Non aver il coraggio di dire di essere gay

Il dialogo e la comprensione reciproca tra genitori e figli gay, la famiglia come luogo di vera crescita per i ragazzi gay
Rispondi
Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2405
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Non aver il coraggio di dire di essere gay

Messaggio da Alyosha » martedì 11 ottobre 2011, 23:01

Guarda che è molto semplice condividere il proprio corpo che il proprio essere, perchè lì non devi rispondere all'altro ma solo al tuo desiderio, a quel momento di piacere che condividi con l'altro a cui dai nient'altro che piacere, non ti stai offrendo. Quando invece devi dare te stesso, devi mostrare davvero la tua identità mentre nel sesso puoi essere chi sei, tanto vieni giudicato per il tuo aspetto fisico e per quello che sai fare.

Mi sa che hai proprio ragione... Io proprio per adesso ragiono al contrario però :). Cioè ho proprio paura a lasciarmi andare fisicamente, ho proprio un blocco, anche perché l'ultima (e anche sola) esperienza non è stata proprio graziosisssima. Penso avrei molto più bisogno di conoscere la persona prima, rilassarmi e avere la consapevolezza che posso fidarmi. Sopratutto evitare altre delusioni, siamo rispetto a miei comportamenti ceh a quelli altrui. Sento che un ulteriore fallimento non lo reggerei così di fila al prima o mi chiuderei anch'io a riccio o mi troveresti a balalre la lap dance come drug queen in qualche night club :mrgreen:.

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5439
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Non aver il coraggio di dire di essere gay

Messaggio da progettogayforum » martedì 11 ottobre 2011, 23:41

Scusa se mi permetto di intervenire ma la sesusalità va vissuta in un rapporto d'amore che è certamente difficile da realizzare, se non c'è la premessa di una dimensione effettiva seria la sessualità è un modo di soddisfare due dimensioni egoistiche. Se un contatto sessuale non è totalmente rivolto all'altro nel suo complesso, per la realizzazione del suo benessere ANCHE da quel punto di vsita, beh le cose scadono proprio di parecchio. Creare rapporti affettivi seri è difficile, questo è verissimo però è possibile e lo vedo tutti i giorni.

unicum86
Messaggi: 18
Iscritto il: lunedì 29 agosto 2011, 0:29

Re: Non aver il coraggio di dire di essere gay

Messaggio da unicum86 » giovedì 13 ottobre 2011, 13:18

Non ho detto che condivida questa idea ma è quello che io ho notato. La sessualità è vissuta spesso in modo egoistico nel quale si ricerca principalmente la soddisfazione dei propri istinti. Credo perchè il mondo omossessuale è un mondo chiuso basato molto sull'individualismo, se qualcuno ama condividere parte di sé si è "fottuti" perchè si dimostra di essere il lato debole. Io nel mondo gay devo mostrare "una maschera" non si può essere sé stessi e ti parlo di Bologna, dove io vivo ora.

Avatar utente
serpentera
Messaggi: 430
Iscritto il: martedì 24 agosto 2010, 19:37

Re: Non aver il coraggio di dire di essere gay

Messaggio da serpentera » giovedì 13 ottobre 2011, 15:29

Non ho detto che condivida questa idea ma è quello che io ho notato. La sessualità è vissuta spesso in modo egoistico nel quale si ricerca principalmente la soddisfazione dei propri istinti. Credo perchè il mondo omossessuale è un mondo chiuso basato molto sull'individualismo, se qualcuno ama condividere parte di sé si è "fottuti" perchè si dimostra di essere il lato debole. Io nel mondo gay devo mostrare "una maschera" non si può essere sé stessi e ti parlo di Bologna, dove io vivo ora.
Purtroppo credo che hai totalmente ragione,unicum! :cry: :cry:
Non c'è niente da fare.
Se potessimo vivere le nostre storie alla luce del sole,Se quel "maschilismo" tanto lodato dagli uomini anche ai "Piani Alti" :P e di cui è impregnata tutta la società venisse svalutato,pian piano quell'individualismo di cui tu parli non credo che scomparirà ma penso che col tempo possa ridursi...
Nel mondo etero questo problema è molto più ridotto proprio perchè il "lato debole" è scontato:viene assegnato dalla società alla donna.
Con ciò non intendo dire che anche nelle relazioni gay si assegni questo ruolo ad uno dei partner ma,al contrario,che quella che odiernamente viene considerata "debolezza" venga rivalutata e considerata una forza,la forza di essere sé stessi.
Appunto,ora come ora non c'è niente da fare! :(

unicum86
Messaggi: 18
Iscritto il: lunedì 29 agosto 2011, 0:29

Re: Non aver il coraggio di dire di essere gay

Messaggio da unicum86 » giovedì 13 ottobre 2011, 22:02

guarda serpentera che questo l ho notato anche in uomini tedeschi o del nord Europa che comunque non hanno questi problemi di " viverla alla luce del sole". Credo che questa società ci porti a voler considerare tutto come "beni di uso e consumo" quindi anche le relazioni, l'amore e il sesso. internet facilita molto, (l ho fatto e lo faccio a volte anch'ìo) voglio avere un rapporto sessuale? vado in rete e lo trovo, come andare al bar di sotto e comprare una bevanda. Amare significa donarsi agli altri e non tutti sono disposti a farlo, solo che ancora di più mi da fastidio è che ci siano pochissimi gay che davvero vogliano amare. Io ho cercato anche di amare ma dopo l'ennesima delusione (ti ha tradito, sparisce, non vuole vederti, ti dice bugie) che fai? ti comporti anche tu così, è un ciclo vizioso.

Rispondi