Quando un genitore vuol manipolare

Il dialogo e la comprensione reciproca tra genitori e figli gay, la famiglia come luogo di vera crescita per i ragazzi gay
Avatar utente
875
Messaggi: 383
Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37

Re: Quando un genitore vuol manipolare

Messaggioda 875 » giovedì 3 ottobre 2013, 18:04

E' vero, essere genitori e/o figli non c' entra con l' orientamento sessuale.
Anche io ho dato un calcio nel sedere a ciò che volevo fare nella mia vita, e risale allo studio della maturità.
Vorrei anche io che i miei pensassero a loro stessi, a una vita in coppia, perché sono una coppia e devono invecchiare in 2!

La classe di soli maschi è stato un caso, non lo sapevo, anche se per gli ultimi 2 anni una ragazza in classe c' era.

Io non credo di essere una bella persona, perché comunque sto seguendo un' educazione abbastanza "chiusa" e credo che sia comunque un biglietto da visita, anche se sto passando momenti di evasione da questa educazione!

L' idea che tutti amino tutti credo sia un po' fantasioso, perché nessuno alla fine realmente potrebbe dare il meglio di se a meno che non si riesca a non pensare troppo ai cattivi momenti e più a rendersi conto che la ruota gira per tutti, SEMPRE!
Cambiare è difficile

Non cambiare è impossibile

Nel cambiare, ti ferisci, rimarrai ferito, rimarrai segnato e non potrai farne a meno

--------------------------------------------------------------------------------------

Essere come il caffè nei momenti più difficili.

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Quando un genitore vuol manipolare

Messaggioda Hospes91 » mercoledì 10 agosto 2016, 11:25

Io ho avuto un rapporto complicatissimo con i miei genitori, parlavamo lingue diverse e, nonostante i tentativi reciproci di capirci, non ne venivamo affatto a capo.
Per anni ce l'ho avuta di brutto con loro, perché estremamente protettivi, soffocanti. Nonostante questo, oggi ho finalmente capito come stiano le cose, l'astio si è spento (cosa che non avrei ritenuta possibile) e siccome mi sono stati vicinissimi relativamente a tante questioni, mi sono finalmente reso conto di quanto SPLENDIDI siano i miei genitori e di quanto sia stato fortunato io, nonostante la quantità industriale di litigate intense, ad averli. Auguro a tutti di riuscire a dialogare con chi ci ha messi al mondo, e personalmente mi sono fatto l'idea che forse determinati percorsi spinosi e sofferti sono, purtroppo, un passaggio obbligatonel rapporto genitori-figli. Questo chiaramente può valere per una miriade di argomenti, per gli etero come per gli omosessuali. Ora mi viene solo da dire "Grazie", grazie e niente più, che forse è più forte di 1000 parole.


Torna a “GENITORI DI RAGAZZI GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite