DIRITTI GAY

Che cosa significa essere gay
Rispondi
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5498
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: DIRITTI GAY

Messaggio da progettogayforum » lunedì 23 maggio 2011, 20:23

Mi limito a citare qui di seguito un importante post di Progetto Gay che riferisce gli episodi, a dire poco sconcertanti, che hanno riguardato la mancata approvazione da parte del Consiglio d'Europa della risoluzione sulla "Discriminazione sulla base dell'orientamento sessuale e della identità di genere". Il post chiarisce i retroscena della mancata approvazione ed il ruolo che il Vaticano ha avuto nella vicenda e pubblica per intero il testo della risoluzione che è tra i documenti più avanzati in materia nel mondo, documento del quale nessuno parla più.

http://progettogay.myblog.it/tag/gay+e+ ... d%27europa

Avatar utente
Sciamano
Utenti Storici
Messaggi: 535
Iscritto il: martedì 4 agosto 2009, 14:35

Re: DIRITTI GAY

Messaggio da Sciamano » lunedì 23 maggio 2011, 23:51

Sono situazioni ingiuste che mi fanno arrabbiare, quelle che avvengono in Italia, e i tanti casi di omofobia che sono purtroppo radicati nella cultura stessa di tantissime persone. Però mi rendo conto che la rabbia è distruttiva e dispersiva, e bisogna mantenere il controllo per capire qual è l'azione migliore e più efficace per migliorare la società.

Oltre ai diritti, manca proprio uno spazio di esistenza per una dimensione normale dell'esser gay, nelle scuole per esempio, sempre c'è un certo numero di gay e lesbo, è impossibile che non sia così... eppure questi ragazzi e ragazze devono crescere senza la possibilità di un confronto, senza un contatto serio che possa fornirgli un'immagine normale e reale (non stereotipata) di questa forma d'amore che è sempre esistita.

Inoltre... ho firmato anche io la petizione su arcietero (bella come idea arci-etero...genei :) ) E ho lasciato scritto questo:
Per crescere bene c'è bisogno di vero affetto e notevole abilità. Due sessi diversi non sono sufficienti a garantire una crescita sana e felice (e questo lo sappiamo perché succede). Se due persone etero possono crescere figli, solo perché sono etero, a prescindere da quali genitori sono, allora il "poter crescere figli" è già svincolato dalla condizione più importante. Infatti la nostra società permette che genitori irresponsabili e psicologicamente patologici abbiano figli (questo purtroppo succede e forse è quasi inevitabile che accada).

Allora che senso ha introdurre un vincolo legato al sesso fisico? Ovvero al possedere un pene ed una vagina, perché questo si sta chiedendo quando si pretendono a tutti i costi due sessi diversi. Se di fatto si ignorano (e forse non sono controllabili) le condizioni più importanti relativamente al poter avere figli, ovvero all'essere "bravi genitori".

Conosco situazioni di ragazzi cresciuti in ambienti familiari terribili, allora è giusto che quei genitori etero abbiano avuto bambini, solo perché sono etero? Che situazione avremmo se una commissione stabilisse che una mamma non può crescere bambini perché è, per esempio, isterica o oppressiva o con tendenze depressive o megalomani? Questo oggi non esiste e si nasce nella famiglia che "ci si becca"... forse non esisterà mai una simile commissione, però allora è veramente ipocrisia e ignoranza stabilire che due persone dello stesso sesso non possono avere figli, quando ogni altra situazione, davvero patologica e non "culturalmente non ancora assimilata" (perché di questo si tratta, dato che altrove due omosessuali possono crescere bambini e questi vengono su benissimo), è permessa.
Cercare la felicità rispettando gli altri, sarebbe una grande conquista per l'umanità!

Avatar utente
Alifib
Messaggi: 16
Iscritto il: sabato 23 luglio 2011, 21:16

Re: DIRITTI GAY

Messaggio da Alifib » lunedì 19 settembre 2011, 19:55

"Faremo i nomi dei politici gay ma omofobi"
L'ora X è il 23 settembre. Sul web

http://www.repubblica.it/politica/2011/ ... ef=HRER2-1

La trovata di Mancuso ha suscitato reazioni contrastanti anche all'interno del mondo gay.
Per me è un'iniziativa sacrosanta che, ovviamente, non ha il fine di gettare fango su nessuno, quanto piuttosto di mettere in luce l'ipocrisia di un'intera classe politica (tanto nella destra quanto nel centro-sinistra) che inietta veleno e rancore con Family Day e baciamano papali, mentre a telecamere spente ha due o tre "famiglie naturali", è omosessuale o va a cercare compagnia trans.

Cosa ne pensate?
"We go. Like flitting faces in a dream."

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5498
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: DIRITTI GAY

Messaggio da progettogayforum » lunedì 19 settembre 2011, 22:26

Vi invito a leggere e a rispettare il regolamento. Questo non è un forum di carattere politico e non è consentito parlare di politica. In casi analoghi verificatisi in precedenza si è potuto sperimentare quanto portare il discorso a livello poilitico abbia potuto alimentare veri e propri scontri di carattere ideologico che hanno rischiato di snaturare e di distruggere il forum.

Avatar utente
Alifib
Messaggi: 16
Iscritto il: sabato 23 luglio 2011, 21:16

Re: DIRITTI GAY

Messaggio da Alifib » lunedì 19 settembre 2011, 22:50

si ok, project, ma qua non si parlava di politica (destra, sinistra, Marx, Adam Smith etc.) e nemmeno di una legge ben precisa, ma di un'iniziativa di Equality, a-partitica.
"We go. Like flitting faces in a dream."

Avatar utente
riverdog
Messaggi: 305
Iscritto il: venerdì 9 luglio 2010, 0:27

Re: DIRITTI GAY

Messaggio da riverdog » venerdì 23 settembre 2011, 18:34

Mah.... tu parli di iniziativa sacrosanta :evil: e in un raptus post ingiustizia/ipocrisa quasi quasi converrei ;)

Ma poi ripensandoci.... meglio di no, ribattere ingiustizia vs ingiustizia serve a poco.... :roll:

Ma poi il problema è soprattutto un altro, in base a cosa può essere tracciata una lista del genere? Chi sono questi, agenti segreti? stregoni? veggenti??

O presumibilmente si fa una scelta più o meno random per attaccare il sistema, e intimidire coloro che effettivamente parlano bene e razzolano male (che di sicuro esistono!), col rischio però di creare problemi seri (che soprattutto coinvolgono persone a loro care) a individui che con l'omosessualità non hanno niente a che fare, salvo avere idee in proposito discutibili.... :|

Muzzle
Messaggi: 62
Iscritto il: martedì 28 giugno 2011, 22:59

Re: DIRITTI GAY

Messaggio da Muzzle » venerdì 23 settembre 2011, 22:01

so che non si dovrebbe parlare di politica (nel senso becero che ha assunto qui il termine), ma quoto WhiteSephir e Alifib, se si parla di cultura della normalità e di diritti passiamo necessariamente dai poteri forti..
legge omofobia, coppie di fatto, la serie tv con una coppia gay censurata in rai o i tagli a brokeback mountain,o le dichiarazioni pubbliche di politici su come infondo "possiamo aspettare per i diritti" (e che tanto non saremo mai come gli altri) ecc... beh è tutta politica questa
che influisce direttamente nella nostra vita, credo, nel senso che tutto ciò incide un sacco nell'impedire una visione di "normalità" e accettazione tipo la storia parigina di qui sopra

tanto per dire, a me ha copito molto questa lettera di una madre inglese a suo figlio: per la naturalezza e la semplicità delle questioni in campo..
http://www.ilgrandecolibri.com/2011/08/ ... to-di.html


come dire non penso sia solo ignoranza o "lentezza" degli italiani, ma ci sono poropio delle belle responsabilità quando si parla/delibera/legifera di questi temi (e delle minoranze in generale).. con tanto di nomi e cognomi.

(non tanto quelli della lista in se, ma se non altro è un'altra iniziativa che ci mostra la loro ipocrisia e come giochino senza problemi sulle nostre vite)
(e poi vabbé, è anche divertente, infondo, per mostrare ai più distratti che in realtà anche il più insospettabile dei devoti nordisti potrebbe magari essere gay ;) )
Ha aperto la mano sinistra. Così ci ho messo dentro la mia storia.

Avatar utente
Alifib
Messaggi: 16
Iscritto il: sabato 23 luglio 2011, 21:16

Re: DIRITTI GAY

Messaggio da Alifib » venerdì 23 settembre 2011, 23:20

riverdog ha scritto: Ma poi il problema è soprattutto un altro, in base a cosa può essere tracciata una lista del genere? Chi sono questi, agenti segreti? stregoni? veggenti??
Ecco il problema è proprio questo, proprio pubblicando una lista sibillina di dieci nomi, senza commenti, fatti, prove, ha automaticamente ridimensionato l'iniziativa a banale gossip. Peccato.

Tutto giusto quello che dice Muzzle, poi quello che penso io da tempo: gli italiani sono in fondo un pelino più avanti della classe politica che li rappresenta.
"We go. Like flitting faces in a dream."

Rispondi