non so che pensare!

Che cosa significa essere gay
Rispondi
dama92
Messaggi: 12
Iscritto il: martedì 19 luglio 2011, 15:05

non so che pensare!

Messaggio da dama92 » martedì 16 agosto 2011, 15:16

salve a tutti mi ritrovo a scrivere qui perchè vorrei dei chiarimenti se è possibile riguardo all'atteggiamento del mio ex. circa otto mesi fà ho intrapeso una bellissima storia d'amore con un ragazzo di 12 anni più grande a circa 800 km di distanza. lui è arbitro di calcio quindi assolutamente riservato, nn dichiarato nel "mondo" etero. luiin precedenza aveva già avuto storie ma nn avevi mai ivsto un futuro di coppia con i suoi partener. invece con me almeno da quanto mi aveva detto aveva riscoperto l'amore vero di una sua unica storia etero sessuale durata 4 anni. infatti mi ha fatto conoscere il suo migliore amiko cosa che prima nn aveva fatto in precedenza si era anteposto di conoscere i miei e lo ha fatto! scendeva ogni 20 giorni ! tutto questo durato fino a maggio quando dopo ben 48 ore che nn si faceva sentire m chiama dicendomi "non riesco a vedere un futuro con te! credevo fossi cambiato invece nn p kosì! è stato tutto vero tra noi ma il problmea sn io nn tu! tu nn mi meriti" merito solo di stare da solo perchè nn è normale che dopo l'innamoramento nn riesco a vedere un futuro con il mio partener" ti ho amato pazzamente ma nn sò cosa scatti in me." io sn rimasto davvero male e cosi mi ritrovo dopo tre mesi a soffrire cm un cane!! da quando ha saputo che mi sarei trasferito mi ha proposto di andare da lui per parlare! nn ci sto capendo un cavolo. vorrei sapere se questo comportamento sia dovuto da una questione di accetazione o semplicemnte la nn voglia di impegnarsi!? e se vi è capitata la stessa cosa? grazie in anticipo.

Avatar utente
konigdernacht
Moderatore Globale
Messaggi: 939
Iscritto il: giovedì 25 giugno 2009, 0:27

Re: non so che pensare!

Messaggio da konigdernacht » martedì 16 agosto 2011, 18:20

Caro dama92, innanzitutto benvenuto! :mrgreen:
Premessa: ti consiglio innanzitutto di togliere riferimenti espliciti a te ed al ragazzo di cui parli (non è importante sapere il lavoro per esempio).

Detto questo, a me sembra che tra voi ci sia stata e ci sia tuttora una grande incomprensione dovuta in parte dalla lontananza: quando infatti si vivono queste relazioni così, ci si prende solo il "bello" della relazione e i problemi quotidiani (ma anche le piccole gioie) non ci sono e creano un rapporto che può apparire spesso ideale ed idealizzato. Quindi essere assolutamente chiari e schietti con 800km di distanza può creare comunque le sue incomprensioni. Figurarsi se non lo si è!
Ci potrebbe essere anche una componente di non accettazione da parte del tu ex e di tutto il peso sociale contrario ad una relazione omosessuale che magari può farlo sentire male. L'altra tua ipotesi, che non voglia impegnarsi, o una che avvallo io, che si sia disinnamorato, sono possibili e possono tutte coesistere: dovresti però chiedere a lui che meglio di tutti lo sa! Se la cosa ti fa chiaramente soffrire e vedi che non ci sono i presupposti per riallacciare un rapporto, il mio consiglio è di dimenticarlo il prima possibile per poter riniziare una nuova vita con qualcuno che ti ami :mrgreen:
Tantissimi auguri di felicità! :)
Zerchmettert, zernichtet ist unsere Macht
wir alle gestürzt in ewige Nacht

Avatar utente
serpentera
Messaggi: 430
Iscritto il: martedì 24 agosto 2010, 19:37

Re: non so che pensare!

Messaggio da serpentera » martedì 16 agosto 2011, 18:38

Probabile che sia la paura che gli fa questi scherzi!
La paura di essere scoperto,oppure ancora non si è rassegnato in un futuro senza una famiglia "tradizionale",con moglie e figli,come società pretende(vivere una storia gay non vuol dire automaticamente aver raggiunto l'accettazione di sé stessi come gay),frequentando uno degli ambienti più chiusi verso gli omosessuali...o ancora che abbia agito semplicemente da "codardo"(e se è così lo fa con tutti/e,questo posso dirtelo con certezza,quando si stanca di un partner) comunicandoti la notizia in quel modo e comportandosi di conseguenza in quella maniera che io ritengo "da uomo che di maturo ha solo la data di nascita"..troppo semplice lasciare qualcuno con tanta superficialità,fregandosene del successivo stato d'animo di quello che fino a qualche minuto prima era ancora "il proprio ragazzo"...
In ogni caso la risposta la conosce solo lui,devi ascoltarlo,anche se non è necessario farsi 800km per capire...
Non lo conosco di persona e dunque è difficile giudicarlo...
Fatti coraggio,dama...so quanto stai male ora,ma continua a combattere,non arrenderti! ;)
Un abbraccio!!

Rayden
Messaggi: 68
Iscritto il: sabato 1 gennaio 2011, 19:19

Re: non so che pensare!

Messaggio da Rayden » martedì 16 agosto 2011, 22:34

Caro dama92,

posso capire il tuo stato d'animo di abbattimento, delusione e sofferenza, soprattutto se quel ragazzo è stato il tuo primo innamoramento e hai sognato di vivere un futuro insieme a lui, spingendo l'immaginazione su quelle vette che solo il vero amore può consentire di raggiungere.

Detto questo, il comportamento del tuo ragazzo può avere molte spiegazioni, dai contorni anche molto indefiniti. E' possibile che si sia reso conto che la sua relazione con te non accende più in lui gli stessi sentimenti che lo trasportavano nel momento in cui è sbocciata - magari per cause assolutamente indipendenti da te, dal tuo carattere e dal tuo modo di porti -e voglia così troncare la vostra relazione con una motivazione che, pur non essendo sincera (anzi, sarebbe piuttosto da codardo), è ai suoi occhi meno traumatica e dolorosa nei tuoi confronti.

E' possibile, al contrario, che egli abbia realizzato di essersi davvero innamorato di te come mai prima d'ora, ma, guardando per la prima volta ad un futuro di coppia, abbia avuto paura o anche solo delle forti perplessità circa gli ostacoli che un lungo cammino insieme imporrebbe di affrontare, come la differenza di età o la notevole distanza che vi separano.

Ancora, è possibile che pensi che la prosecuzione del vostro rapporto possa in qualche modo ferirti o deluderti e ciò lo spinga a farla cessare, adducendo giustificazioni di per sé molto vaghe e poco convincenti.

Allo stesso tempo, non è da escludere che, a questo punto della vostra relazione, si sia accorto di volere qualcosa di più materialmente consistente di una storia d'amore in cui ci si può incontrare solo di rado e con non poche difficoltà, sebbene io sia dell'idea che la lontananza non sia per forza un problema, perché in fondo ogni chilometro non è che una distanza che chi ama davvero è in grado di percorrere, così fortificando l'amore e rendendolo ancora più speciale.

In ogni caso, se fossi in te, accetterei di incontrarlo e di sentire che cosa ha da dirti, in modo da capire quali siano le ragioni di un cambiamento così improvviso. Tuttavia, anche per questo devi essere pronto, evitando che un nuovo incontro con lui possa essere controproducente, gettandoti in uno stato di dispiacere e malessere ancora può profondo e interiormente lacerante.

Un abbraccio

Rayden

Rispondi