Come vi comportate con i ragazzi gay effemminati?

Che cosa significa essere gay
Rispondi
Avatar utente
lagoon
Messaggi: 29
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 20:01

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggio da lagoon » mercoledì 19 settembre 2012, 21:38

Neanch'io mi sono preso la briga di leggere tutti i post... :D Però ho voglia di dire la mia..! penso che l'orientamento sessuale e l'identità di genere siano due cose separate, quindi non trovo niente di strano nel pensare che ci siano uomini maschili a cui piacciono gli uomini e uomini a cui piacciono gli uomini e che si sentono in un corpo che non gli appartiene. Semplicemente sono così, come io sono gay e sto bene in un corpo da maschio.

Se invece parliamo dei ragazzi da cui sono attratto, beh a me piacciono i ragazzi maschili, ma qui si sa è questione di gusti! ;)
"Se pensi sempre a un muro, un muro troverai"

Avatar utente
sam
Messaggi: 97
Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 11:59

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggio da sam » mercoledì 19 settembre 2012, 22:03

lagoon hai fatto bene, non commettere il mio errore .
Ora, dopo aver appreso che Alyosha non viene mai in chat e quindi non posso parlargli in pvt, devo parlargli qua.
Volevo solo dirti che sono d accordissimo con te...cioè ho letto ogni tuo post qua e mi toglievi le parole di bocca.
Ce ne fossero di più di persone come te ....ci sarebbero molti meno problemi. So per certo che è così.
Riguardo a certe uscite di alcuni utenti vorrei argomentare su come devono stare attenti a scrivere certe cose poichè probabilmente tanti ragazzi che già vivono male la propria sessualità leggendo certe sentenze infelici possono sentirsi peggio, ma non nè ho la pazienza e non sono un granchè come scrittore (e probabilmente si vede, ma la cosa in effetti non mi importa più di tanto).
Ultima modifica di sam il sabato 13 aprile 2013, 20:13, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
lagoon
Messaggi: 29
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 20:01

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggio da lagoon » mercoledì 19 settembre 2012, 22:26

Sono d'accordo con sam, dopotutto non siamo già abbastanza in pochi (tipo l'8% - 10% del totale della popolazione e tutti diluiti in mezzo alla gente) senza criticarci internamente tra di noi?? :shock:
"Se pensi sempre a un muro, un muro troverai"

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2405
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggio da Alyosha » mercoledì 19 settembre 2012, 22:56

Grazie dell'apprezzamento sam. Se hai letto il post oltre a sapere la mia opinione avrai capito qualcosa anche del mio carattere, sono ostinato e cocciuto. Quandomi arrrabbio così in genere è perché credo nella validit delle idee che difendo, ma anche delle persone contro cui le difendo. Non ho mai capito se è un difetto di ingenuita, voglia di prevaricazione, una dote o tutte questre tre cose assieme, ma parto sempre dall'idea che all'uomo è sempre data la possibilità di cambiare. Ormaimi sono convinto che lo sforzo di cambiare a tutti i costi le idee di una persona si traduce in una forma di violenza, per cui cerco di limitarmi. Ma se mi dimeno tanto è perché sono profondamente persuaso del fatto che di certi precocetti è vittima non solo chi li subisce. Che certe idee sulle cose, certe definizioni sono intrinsecamente discriminatori è già stato detto e insomma aggiungere altro è davvero troppo.
Solo non condivido con te il pessimismo di fondo, proprio questa discussione per me ha significato la prova che quando si guadagna lo spazio di una discussione, tra calci e morsi intendo, comunque s'è costruito un ponte nuovo, un legame ad un livello diverso che resta al di là delle discussioni oggettive ed è in questo, nei nuovi legami che al momento poggio la sostanza del mio personale cambiamento.

Avatar utente
sam
Messaggi: 97
Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 11:59

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggio da sam » mercoledì 19 settembre 2012, 23:33

Diciamo che il mio è un leggero pessimismo/realismo per il futuro dopo alcune cose che ho letto ma che sono state solo delle conferme in più di cose che avevo letto e sentito qua e là da parte di gay e non....mmm è un po' lungo da spiegare, ma se capiterà, non so dove non so come te ne parlerò . :D
In ogni caso uno sprazzo di luce sicuramente lo vedo , trovando persone che ragionano come te e altri che hanno commentato che ho apprezzato (pochi ma buoni).
Best wishes :)

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2405
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggio da Alyosha » giovedì 20 settembre 2012, 0:25

Il problema della discriminazione interna lo vedo pure io ed è un problema più che serio. Insisto secondo me più dal lato di chi si lascia incantare dal pregiudizio che dal lato di chi lo subisce. Per come la vedo un gay "caricaturale" (definiamolo così) avrà problemi senza dubbio, ma un gay che disprezza altri gay è grave. Dando un occhiata ad altri forum mi sono reso conto che comunque questo qui resta un eccezione anche da questo punto di vista e le cose lette qua dentro per quanto mi hanno dato fastidio sono comunque rimaste dentro il solco dell'opinione diciamo così. Per come la vedo un gay che odia altri gay odia parti di sé che non si riconosce e non si concede. Proprio perché le vede accentuate certe parti di sé, gli risulta facile disprezzarle, ma è innegabile che ognuno di noi abbia un maschile e un femminile, ben al di là dell'essere etero o essere gay e che negare il proprio femminile è un censurarsi, un negarsi a se stesso.
Possiamo continuare la discussione da qui, o tramite messaggistica privata, oppure come promessa entrerò più spesso in chat, che è la volta buona che comincio a conoscere un pò di gente :P

Avatar utente
sam
Messaggi: 97
Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 11:59

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggio da sam » giovedì 20 settembre 2012, 13:27

Ok allora magari ci si becca in chat .
;)

Avatar utente
Nero
Messaggi: 11
Iscritto il: lunedì 17 settembre 2012, 11:41

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggio da Nero » giovedì 20 settembre 2012, 16:44

Io l'unico problema che potrei incontrare a prescindere con un ragazzo effeminato è che non mi attirerebbe sessualmente :mrgreen:
per il resto ci sono ragazzi effeminati sguaiati e altri no , ed è lo stesso per quelli più virili.
Forse ad alcuni gay danno fastidio quelli effeminati perchè pensano, che diano un immagine errata di noi alla società....
Ricordate il tipico gay che si vedeva in certi film fino agli anni 80/90?
Non era proprio quel tipo di gay di cui stiamo parlando?
A voi ragazzini ancora insicuri non dava fastidio di vederci rappresentati solo così, come se tutti fossimo solo così?
A me si molto!
Che ci sia una connessione tra le cose?
:?:

Ilex
Messaggi: 162
Iscritto il: venerdì 6 maggio 2011, 0:25

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggio da Ilex » sabato 8 dicembre 2012, 22:50

Anche io non mi sono mai sentito attratto dai ragazzi effeminati, ma credo fosse la percezione di un'omosessualità che non accettavo per me stesso che mi procurasse imbarazzo...
Penso sia comprensibile comunque che un gay sia attratto da un modello di uomo virile, perché è il modello di maschio ideale quale siamo stati abituati.
Vorrei solo fare una considerazione: quando ci si innamora di una persona, si amano i modi virili, ma anche i lati femminili, che possono esprimersi pure in gesti e parole...

editore
Messaggi: 111
Iscritto il: giovedì 14 maggio 2009, 21:35

Re: ma come vi comportate con i ragazzi effemminati?

Messaggio da editore » domenica 30 dicembre 2012, 2:46

IsabellaCucciola ha scritto:Ho notato che molto di voi partono dal fatto che l’effeminatezza in un ragazzo gay da fastidio perché un gay non è una donna ma è un uomo, e quindi determinanti atteggiamenti che una donna può avere nell’uomo non ci devono essere. Adesso vado (forse off-topic) nel caso in cui voi conosciate un ragazzo transgender, quindi quello che vedete esteriormente è un ragazzo ma interiormente è una ragazza (quindi vi trovate di fronte una “donna”), come vi comportate? Quanta femminilità riuscite ad accettare? Se per esempio ci uscite la sera per andare a farvi un giro, il fatto che possa mettersi il lucidalabbra, il rimmel o un po’ di matita per gli occhi vi può dare fastidio? Il fatto che nel modo di vestire possa intravedersi un po’ di femminilità è per voi un problema?

Grazie ancora per le risposte e vi mando un grande bacio, Isabella
Non ho problemi con chi assume atteggiamenti e comportamenti conformi al genere che afferma di sentirsi, li ho invece con omosessuali (cioè una persona che si sente del proprio genere biologico) che, invece, si comportano o si atteggiano come se fossero del genere opposto, adeguandosi allo stereotipo gay = donna (mancata) - lesbica = uomo (mancato) .

Rispondi