Ostilità all'effeminatezza vs. ostilità agli stereotipi.

Che cosa significa essere gay
watchermat
Messaggi: 19
Iscritto il: giovedì 7 marzo 2013, 21:15

Re: Ostilità all'effeminatezza vs. ostilità agli stereotipi.

Messaggioda watchermat » mercoledì 26 giugno 2013, 19:46

ah, se vi va di dire la vostra a me farebbe tanto piacere, questo è il post di cui parlavo
viewtopic.php?f=19&t=3578
Quando qualcuno dice:
questo lo so fare anch'io,
vuol dire
che lo sa rifare
altrimenti
lo avrebbe già fatto prima.


B.Munari

Avatar utente
Nemo
Membro dello Staff
Messaggi: 330
Iscritto il: domenica 6 maggio 2012, 8:57

Re: Ostilità all'effeminatezza vs. ostilità agli stereotipi.

Messaggioda Nemo » mercoledì 26 giugno 2013, 20:43

watchermat ha scritto:e questo lo dico anche ad entrambi Nemo e CRJ :P credete veramente che uno di voi abbia ragione e l'altro torto?)

Massi per carità non sono così presuntuoso da credere che è come dico io XD Però il dubbio c'è su tutto a questo mondo, voglio dire alla fine anche le scienze esatte se andiamo a vedere non sono tali ^^ Sono il primo a riconescere ad esempio che la psicoterapia su alcune persone non funziona, che alcune teorie lasciano il tempo che trovano ecc... ma questo vale per tutte le scienze. Quello che è certo è che tante persone grazie alla psicologia riescono a stare meglio meglio senza l'uso di farmaci, e grazie agli studi psicologici si è riusciti a scoprire tante cose, quindi uno ci può credere o non credere, ma non lanciarsi in opinioni personali senza magari conoscere effettivamente cosa sia la psicologia. :mrgreen: Viviamo in una società piena di stereotipi in cui lo psicologo è quello che ti ascolta mentre tu parli su lettino, dove gli assistenti sociali rubano i figli ai genitori, dove chi va dallo psichiatra è pazzo, tutte credenza assolutamente false, e l'unico modo per sfatarle è la conoscenza e l'informazione :)
Nemo.
Operatore chat di progetto gay

Avatar utente
Blackout
Messaggi: 268
Iscritto il: mercoledì 26 dicembre 2012, 13:38

Re: Ostilità all'effeminatezza vs. ostilità agli stereotipi.

Messaggioda Blackout » giovedì 27 giugno 2013, 2:11

Devo dire che la posizione di Principe mi affascina assai, non mi ritengo un virile ma se prima i troppo effeminati mi creavano disagio con il tempo ho imparato ad accettare le loro personalità intere fatte di pensieri e azioni, in fondo sono se stessi e tutti apsiriamo a trovare un modo per esserlo.

Sulla psicologia non saprei, il dubbio CRJ me lo mette perchè ne avevo già un vago sentore da prima, pur avendo frequentato bravi psicologi il cui lavoro però mi è stato chiaro e poi utile, mesi dopo la fine della terapia e cmq alcuni mi hanno consigliato l uso di farmaci ugualmente...
Il vero Io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te. (P. Coelho)


Torna a “ORIENTAMENTO GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite