Crea sito
 
Oggi è giovedì 23 novembre 2017, 9:44

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 2 [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: MANUALE DI OMOSESSUALITA' DI PROGETTO GAY
MessaggioInviato: lunedì 23 dicembre 2013, 20:49 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
E' ONLINE IL PRIMO VOLUME DELLA COLLANA "RISORSE DI PROGETTO GAY"
INTITOLATO "OMOSESSUALITA' - Per conoscere e capire la realtà gay".

http://gayproject.altervista.org/manual ... ualita.pdf

riproduco qui di seguito la Premessa e l'Indice:

PREMESSA

La realtà gay può essere paragonata ad un iceberg di cui emerge solo una piccola parte. I gay pubblicamente dichiarati, pur essendo una netta minoranza, hanno una reale, anche se ridotta, visibilità mediatica, mente i gay non pubblicamente dichiarati, che costituiscono la grande maggioranza dei gay, sono socialmente invisibili.

Progetto Gay è un’associazione, nata in rete nel 2007, con lo scopo di far conoscere la realtà della vita dei gay, di tutti i gay, con particolare attenzione ai gay non pubblicamente dichiarati che sono in genere del tutto ignorati dalle ricerche sociologiche e dai media in ragione della loro invisibilità. Le attività di Progetto Gay, si sono allargante nel corso degli anni e parecchie persone hanno collaborato con me, ma la mia attività è sempre stata centrata sul colloquio diretto con persone gay di tutte le età, via mail, in chat, tramite forum e anche di persona.

Progetto Gay ha raccolto una enorme mole di testimonianze, costituita da scambi di mail e da discussioni sul forum, che permettono di allargare lo sguardo in modo serio sulla realtà dei gay non dichiarati. Tutto questo materiale, in gran parte di natura privata e quindi non immediatamente disponibile per ragioni di privacy, oppure disperso in moltissimi post del forum, richiedeva un lavoro serio di rielaborazione che lo rendesse ordinato entro uno schema logico e quindi facilmente fruibile da parte di persone interessate a conoscere la realtà gay. Il mio lavoro di riordino e di rielaborazione della enorme documentazione raccolta ha portato a questo volume, che sintetizza in 25 capitoli l’esperienza maturata in Progetto Gay.

In appendice sono riportati alcuni articoli di interesse storico e documentario, pubblicati da Progetto Gay, che aiutano a chiarire alcuni elementi di storia della omosessualità.
Project

INDICE

CAPITOLO 1 – CAPIRE DI ESSERE GAY
CAPITOLO 2 – BISESSUALITA’
CAPITOLO 3 – IL COMING OUT
CAPITOLO 4 – RAGAZZI GAY E GENITORI
CAPITOLO 5 – CAPIRE E RAGIONARE SENZA PANICO
CAPITOLO 6 – GAY E FRUSTRAZIONE
CAPITOLO 7 – ESSERE GAY E SENTIRSI BENE CON SE STESSI
CAPITOLO 8 – EDUCAZIONE SESSUALE GAY
CAPITOLO 9 – GAY E RELIGIONE
CAPITOLO 10 – SESSAULITA’ GAY
CAPITOLO 11 – ANSIA E SESSUALITA’ GAY
CAPITOLO 12 – GAY TRA SESSUALITA’ E SENSI DI COLPA
CAPITOLO 13 – MODELLI DI AFFETTIVITA’ E SESSUALTA’ GAY
CAPITOLO 14 – GAY E NORMALITA’ GAY
CAPITOLO 15 – GAY TRA RICERCA AFFETTIVA E PENSIERO DIVERGENTE
CAPITOLO 16 – AMORE GAY E CONDIZIONAMENTI SOCIALI
CAPITOLO 17 – GAY E STABILITA’ DI COPPIA
CAPITOLO 18 – RAPPORTI GAY INTERGENERAZIONALI
CAPITOLO 19 – GAY E PREVENZIONE
CAPITOLO 20 – SESSO GAY OCCASIONALE
CAPITOLO 21 – INCONTRI GAY PERICOLOSI
CAPITOLO 22 – IL SESSO NEL RAPPORTO GAY-ETERO
CAPITOLO 23 – OMOSESSUALITA’ LATENTE
CAPITOLO 24 – FANTASIE SESSUALI GAY E CONTENUTI OSSESSIVI
CAPITOLO 25 – GAY SPOSATI



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MANUALE DI OMOSESSUALITA' DI PROGETTO GAY
MessaggioInviato: martedì 24 dicembre 2013, 16:43 

Iscritto il: lunedì 29 luglio 2013, 0:41
Messaggi: 134
Caro Project,
complimenti! Io mi ero ripromesso di mettermi a fare il piccolo correttore di bozze nelle vacanze, ma hai già sistemato tutto da solo :o ? Sono troppo lento!



_________________
Resta con te,
insieme a te ...
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MANUALE DI OMOSESSUALITA' DI PROGETTO GAY
MessaggioInviato: mercoledì 1 gennaio 2014, 14:46 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
Alla Pagina

viewtopic.php?f=5&t=2657

è ora leggibile il pdf "formato libro" del Manuale di Omosessualità di Progetto Gay" EDIZIONE 2014 (Riveduta e corretta)

Ringrazio fin da ora chiunque volesse suggerirmi modifiche e integrazioni o volesse segnalarmi errori di qualsiasi tipo.



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MANUALE DI OMOSESSUALITA' DI PROGETTO GAY
MessaggioInviato: mercoledì 1 gennaio 2014, 15:37 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27
Messaggi: 836
Mamma mia Proje ho appena finito di leggere la versione 2013! :D
Vabbè, meglio così. La seconda rilettura la farò con calma sul 2014 ^_^.

P.S.
Da una prima velocissima scorsa mi sembra che, pur avendo migliorato la veste grafico-editoriale del file, tu abbia tolto le (almeno per me) interessanti note storiche in chiusura.
Mentre sarei d'accordo con te nel rilevare che si presentavano un po' avulse dal rimanente contesto, nulla vieterebbe di continuare ad aggiungerle, magari in appendice, per tutti coloro che siano interessati... a farsi del male :mrgreen:
Fai comunque come il tuo discernimento ti suggerisce.

Ciao e buon 2014!


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MANUALE DI OMOSESSUALITA' DI PROGETTO GAY
MessaggioInviato: mercoledì 1 gennaio 2014, 15:46 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27
Messaggi: 836
Ok ho appena visto la tua risposta sull'altro thread. Come non detto :lol: .
Feel free to trash at your will :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MANUALE DI OMOSESSUALITA' DI PROGETTO GAY
MessaggioInviato: mercoledì 1 gennaio 2014, 15:56 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
Grazie agis!!
Dunque, penso che per omogeneità di contenuto sarebbe meglio fare due cose distinte, la prima è il manuale e la seconda potrebbe essere una diversa pubblicazione intitolata "Omosessualità nella storia" in cui sono raccolti gli articoli di tipo storico, ma aggiungerei altri pdf con dei miei vecchi romanzi a tema: "Carte segrete", "Questi leoni", "Il direttore" e magari, ampiamente riscritto "Andy", ma per realizzare il progetto di questa piccola raccolta ci vorrà parecchio tempo!!

Consigli a critiche sono non solo bene accetti ma desiderati!!



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MANUALE DI OMOSESSUALITA' DI PROGETTO GAY
MessaggioInviato: giovedì 2 gennaio 2014, 23:59 

Iscritto il: lunedì 29 luglio 2013, 0:41
Messaggi: 134
Caro Project,
sono riuscito a leggere, nonostante i parenti che in questo periodo girano per casa, il capitolo 22. Effettivamente la prima parte introduttiva (intendo quella alle pp. 225-226, che va dall’inizio a “non è affatto detto che lo sia”) è forse un po’ arzigogolata.
Mi piace l’idea di arrivare ai “concetti generali” tramite un’esemplificazione (prima il rapporto ragazzo gay/ragazza, poi il rapporto ragazzo gay/ragazzo etero). Secondo me, però, sarebbe sicuramente utile, volendo mantenere quest’impostazione, ridurre l’ampiezza dei periodi, sottolineando al contempo i punti in cui esponi i concetti più generali.
Altrimenti, nel caso risultasse più semplice, potresti forse addirittura decidere di cambiare tutta l’impostazione di questa prima parte, facendo precedere questi “concetti generali” alle esemplificazioni.
Il primo di questi concetti generali, che ho potuto cogliere, lo sintetizzo con la mia (un po’ brutale) espressione “non sovrapponibilità di desiderio e atto pratico”. Esso mi sembra espresso in questi punti:
1) “ma quella non è la sua scelta primaria … durante la relazione sessuale etero.” ( p. 225)
2) “voglio dire che presupporre … non reggono” (p. 226)
3) ”quell’etero … altro ragazzo” (p. 226).
Si potrebbe enunciare una sola volta questo concetto e far seguire ad esso tutta la casistica, mostrando così, come in un modo o nell’altro, l’idea dell’orientamento sessuale come fatto prima di tutto “interiore” sia trasversale.
Altro “concetto generale” di questa parte introduttiva mi sembra quello espresso nel passaggio “intendo dire … con un altro ragazzo è gay” (p. 226).
Qui però il discorso mi sembra spostarsi un po’ su quella che è la percezione più generale e disattenta dell’omosessualità (che pure credo possa considerarsi fatto trasversale), percezione che è appesantita, per giunta, da un giudizio di valore (come dire, un gay può avere anche rapporti con una ragazza perché in fondo questa è la norma, mentre un etero, essendo normale, non può avere rapporti gay).
Come hai fatto tu, posporrei e manterrei staccata, anche nel caso decidessi di cambiare la struttura espositiva, questa parte sulla “percezione”, facendone poi derivare tutta la problematica dei fraintendimenti, che tu hai espresso nei passaggi “Ma di etero … non è affatto detto che lo sia” (p. 226).
Veniamo allora al cuore del capitolo (pp. 226-231), la cui lettura mi è risultata molto più scorrevole rispetto alla prima parte. E’ vero che in alcuni punti ripeti alcuni concetti, ma a mio giudizio, lo fai chiarendo di volta in volta aspetti differenti. Dal punto di vista “della scaletta”, quindi, cambierei nulla o poco, mantenendo così un tono molto discorsivo. Anche in questa seconda parte, però, in linea di massima, procederei ad una riduzione sistematica della lunghezza dei periodi.
Per quanto riguarda gli argomenti che qui esponi, cercherò ora di dirti quel che penso in base alla mia piccola esperienza di vita. In linea di massima posso dirti, per cominciare, che mi sono riconosciuto nelle tue parole sotto molti punti di vista (fatto che, comunque, mi sembra anche più importante delle varie osservazioni che seguono ;) !). Veniamo allora ai vari punti:
1) passaggi sui comportamenti sessuali “Accade talvolta … non prende iniziative” (pp. 226-227). Mi è sembrato interessante l’aspetto della focalizzazione dell’interesse sulle varie parti del corpo. Personalmente non ci avevo mai pensato (del resto come avrei potuto :| !!), ma, a ben vedere, i nostri amici etero spesso esprimono idee collegabili a tale aspetto, che ai miei (nostri?) occhi appaiono piuttosto distorte (ad esempio quando si dice che il passivo è “più gay”… con ciò non voglio però mettere in mezzo la critica a quell’allucinante idea di attivo/passivo).
Subito dopo, nel periodo “Se ne deduce … etero a tutti gli effetti” (p. 227) ribadisci, come conseguenza delle argomentazioni precedenti, un’idea, già espressa nella parte introduttiva. Forse è un po’ ridondante, ma è sicuramente un aspetto importante … quindi mi sembra giusto ribadirlo.
Nei passaggi successivi, compresi fra “Quando un ragazzo gay” e “si è proiettata troppo lontano” mi sembra che cominci ad introdurre, un po’ velatamente, un argomento di cui poi tratti in seguito. Intendo il problema del fraintendimento da parte del ragazzo gay (“dovrebbe ben guardarsi dal pensare automaticamente di essere di fronte ad un gay ecc.” (p. 227)). Forse potresti parlarne direttamente dopo. L’aspetto della mancanza di reciprocità che introduci subito dopo mi sembra invece molto importante, insieme all’aspetto della disillusione che, inevitabilmente ne consegue (fatto che, ahimè, conosco bene).
2) passaggi sulla differenza base tra sessualità gay e sessualità etero “In genere i ragazzi gay … loro amici etero” (p. 227) e “Va tenuto presente … ma maschilista” (p. 230). Su quest’aspetto sono assolutamente d’accordo. Parlando con amici etero ho potuto notare come loro siano legatissimi a quest’aspetto della conquista, se non del “dominio”… sinceramente non solo non condivido affatto tutto ciò, ma proprio non lo sperimento (anzi, guardando alle relazioni etero, mi dispiace che ci siano ragazze che non rifiutano una simile prospettiva). Anche il discorso sulla parità assoluta delle relazioni gay stabili, molto legato a tutto ciò ma anche all’aspetto sessuale di cui hai parlato prima, mi piace molto.
3) passaggi sui fraintendimenti dei ragazzi gay (p. 228 in genere, poi fino a “ non costituisce più un tabù insuperabile” a p. 229).
Sono molto d’accordo sulla questione del fraintendimento di alcuni comportamenti (visti come segno di interesse) da parte del gay, perché io stesso ci sono caduto in pieno. In tal senso, però, dedicherei qualche parola anche all’aspetto affettivo (più che strettamente sessuale) ricercato da un ragazzo gay, sebbene il capitolo riguardi soprattutto il lato sessuale. Tra l’altro ciò si legherebbe anche alla differenza importante, che tu hai ventilato in più punti, fra “ragazzo gay” e “ragazzo che ha rapporti gay”.
4) vorrei sottolineare l’espressione “salvaguardando in qualche modo la propria identità etero”. Come mai hai scelto “salvaguardando”? Intendi accennare alla sopravvivenza di una qualche “pressione omofoba” in ragazzi che omofobi non sono?
5)Per quanto riguarda il passaggio sulle amicizie gay-etero (da “ma perché un ragazzo etero” a “motivazioni profonde da entrambe le parti”, potremmo aggiungere, in fondo, infinite casistiche dato che, ti cito, “queste relazioni possono trovare motivazioni profonde da entrambe le parti”.
La questione dell’asimmetria di questi rapporti, cui accenni già qui, la esplichi dopo nei passaggi da “Molti ragazzi gay non riescono” a “pregiudizialmente all’insuccesso” (pp. 229-230). Sugli argomenti che qui tratti vorrei aggiungere che spesso la tendenza a sessualizzare un’amicizia, potrebbe nascere da una situazione di generale insoddisfazione sessuale… anche in questo caso, però, aspetto affettivo e sessuale li vedo strettamente collegati (non mi sembra affatto rara, tra gay, la frustrazione della propria affettività. Almeno io la sperimento). Certo poi ci sono anche casi in cui i due aspetti sono disgiunti (o almeno possono sembrarlo). Io credo molto, come tanti che ho potuto leggere sul forum, a questo fatto di una visione tendenzialmente unitaria di aspetto affettivo e aspetto sessuale (almeno è quanto ho sperimentato finora, certo non nei confronti di tutti gli amici maschi :D , ma piuttosto limitatamente ai ragazzi di cui mi sono innamorato); alcuni miei amici etero (maschi), con cui mi sono confidato, però, non sono affatto d’accordo con ciò, ritenendo che sesso e relazioni affettive siano su piani distaccati… io proprio non lo so, forse funzioniamo in modo diverso!! Per loro, del resto, è forse più consequenziale pensare così, dato che, salvo casi particolari, sono interessati all’altro sesso e hanno soprattutto amici del loro stesso sesso (pensiamo al luogo comune dell’amicizia tra uomo e donna!)... certo credo che vada esclusa da tutto ciò la donna che amano!
Ecco una lista di refusi immediatamente correggibili:
p. 225
6 riga dal basso “al punto di arrivare”
p. 227
5 riga dal basso “quanto”
5 riga dal basso “qualche forma contatto”
16 riga dall’alto “del pensare”
p. 228
Riga 5 dall’alto “innamorare”
Riga 24 dall’alto “contati”
p. 229
riga 3 dall’alto “contati”
p. 230
riga 21 dall’alto “una passo”
Beh, caro Project, che dire, spero di essere stato utile ai fini dell’impresa! Fammi sapere tu (ammesso che ti sia stato utile) se ci sono eventuali altri capitoli cui dare la precedenza (se no mi pento e mi dolgo di questo papiello). Una persona, di cui pure ti ho accennato a Roma mo che ci penso, mi dice sempre queste cose: “Sei cervellotico! Il bene è nemico del meglio!”, rimanendo sempre un po’ sconvolto dai livelli di pedanteria cui posso arrivare.
A presto,
derkleineBaum
ps. scusa della lungaggine, giuro che io ci provo sempre a sintetizzare!



_________________
Resta con te,
insieme a te ...
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MANUALE DI OMOSESSUALITA' DI PROGETTO GAY
MessaggioInviato: venerdì 3 gennaio 2014, 0:31 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
Un immenso GRAZIE per questa valutazione che mi vede concorde praticamente su tutta la linea. Il capitolo andrebbe integralmente riscritto e, meglio ancora, andrebbe riscritto a partire dalla esemplificazione concreta che lo renderebbe decisamente più gradevole alla lettura e più utile!! Hai fatto veramente un lavoro eccellente!!!



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MANUALE DI OMOSESSUALITA' DI PROGETTO GAY
MessaggioInviato: lunedì 27 gennaio 2014, 2:16 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
E' stata pubblicata in data odierna la nuova versione riveduta e corretta del Manuale di Omosessualità di PG. Il capitolo 1 è stato integrato e sono stati aggiunti documenti ai capitoli 1 e 2. Procederà gradualmente alla revisione del'intero manuale.



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: MANUALE DI OMOSESSUALITA' DI PROGETTO GAY
MessaggioInviato: mercoledì 29 gennaio 2014, 21:36 

Iscritto il: lunedì 29 luglio 2013, 0:41
Messaggi: 134
Caro Project,
ormai sono riuscito a leggerlo quasi tutto! (mi manca l'ultimo cap.). Ho riletto anche i due capitoli aggiornati. Li ho trovati molto scorrevoli da leggere. Anche la parte nuova del cap 1 mi è piaciuta (lì ti segnalo però che ho beccato qualche errore di battitura... lo so sono implacabile :) ).
Anche il nuovo capitolo sull'affettività l'ho trovato molto gradevole, non saprei cosa aggiungere e, soprattutto, credo tu vi abbia scritto delle cose molto belle. Non so se ricordi del nostro incontro in chat, ma mi pare che in quell'occasione dicesti di aver aggiornato anche la premessa. Non ricordo come era prima, ma una cosa l'ho pensata (anche alla luce di quel confronto in chat). Secondo me, alla fine della premessa, fai bene a rimarcare il tuo ruolo di riordino e sistemazione. E' vero che gran parte di tutto ciò, oltre ai documenti presentati, nasce dall'esperienza del forum, ma a questo punto è meglio secondo me, rimarcare anche il tuo ruolo di riordino e commento, anche alla luce del fatto che altri potrebbero avere esperienze e modi di fare diversi dalle tendenze prevalenti fra noi (i diurni e i notturni, secondo la tua metafora!).
Va be, spero di essermi espresso bene in quest'ultimo passaggio,
ciao ciao :)



_________________
Resta con te,
insieme a te ...
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 2 [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010