Crea sito
 
Oggi è sabato 21 ottobre 2017, 17:48

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 2 di 2 [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: RIMPIANTO NEL NON AVER VISSUTO LA SESSUALITA'
MessaggioInviato: venerdì 27 gennaio 2017, 19:50 

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2017, 18:21
Messaggi: 4
progettogayforum ha scritto:
Benvenuto Fabio,
anche se hai tanti mezzi a disposizione per trovare sesso molto facilmente, non lo hai fatto, sei arrivato su Progetto Gay, che non somiglia per niente a un sito di incontri e hai postato un messaggio estremamente serio! Tu parli di storie d’amore tipo Rimbaud e Verlaine, ok, sono un mito, se vogliamo, ma io penso che prima delle storie d’amore ci sia bisogno di altro, di amicizia con altri ragazzi gay, di rispetto reciproco, di non essere soli di fronte a un mondo gay che, per come appare in rete, di sesso ne offre fin troppo (e pure a rischio) ma amicizia e rispetto ne offre decisamente poco.

Vero...
più che altro io ho accettato di essere gay attraverso l'innamoramento..e quindi andare in discoteche a tema, usare grindr appunto ecc..sono cose che non riesco molto a fare...ormoni puri. Non giudico nessuno, invidio le persone che riescono a stare in una situazione simile e dare così sfogo a questi istinti.
Ho usato grindr, sono andato a ballare in discoteche gay, (a 23/24 anni..tardi,troppo tardi per godermi realmente il momento) però sono arrivato ad un punto nel quale sto sviscerando bene cosa significa attrarre una persona, cosa attrae verso di me una persona, cosa le porta a farsi conoscere, cosa le porta a desiderare il corpo dell'altro...
per quanto riguarda tutto ciò che ci gravita attorno si..ho solo un amica lesbica,conosciuta per caso e con la quale facciamo discorsi abbastanza profondi..e sento che lei capisce me come io lei proprio perchè omosessuali.E questa persona è capitata nella mia vita per caso,perche ne avevo bisogno in qualche modo..


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: RIMPIANTO NEL NON AVER VISSUTO LA SESSUALITA'
MessaggioInviato: venerdì 27 gennaio 2017, 19:55 

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2017, 18:21
Messaggi: 4
Help ha scritto:
Ho letto nel tuo post una forte negatività per non aver capito subito di essere gay. Credo che quello che ti dirò ti darà una visione tutto sommato positiva anche di una situazione che è sicuramente negativa.

Io non ho mai dovuto capire di essere gay, a 14 anni la mia prima cotta l'ho presa per un uomo sposato. Vuol dire che "ho capito" di essere gay 9 anni prima di te. Ma ripensando a tutto quello che mi ha dato, avrei preferito capirlo più tardi.

Non so se tutte le persone giovani siano emotivamente instabili come lo sono stato io, so solo che ogni cotta che ho preso è stata devastante. Mi riducevo per mesi come un pesce muto, con la faccia da perenne afflitto, e piangevo tanto. Questa cosa non mi permetteva di studiare o di realizzarmi in nessun campo e quindi agli occhi di tutti assumevo il ruolo dello sfigato.

Ora, da più "adulto", riesco a incassare meglio le cotte fallimentari, non compromettono quantomeno lo studio, e finalmente riesco a realizzarmi nel mio campo di interesse. La domanda che ti pongo è, avresti saputo cavalcare l'onda delle emozioni provocata dalla consapevolezza o saresti rimasto sommerso? Perché se la risposta è la seconda, è meglio che tu l'abbia capito ora.

Quello si, infatti per sto ragazzo quiho tralasciato il resto,mi sono fatto assorbire.
il più grande rimpianto è lo sperimentare il sesso...la leggerezza di dire "mi porto uno in bagno e me lo sc**o li per li" cosa che ha senso in età adolescenziale..
serve anche questo a completare una persona credo...


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: RIMPIANTO NEL NON AVER VISSUTO LA SESSUALITA'
MessaggioInviato: sabato 28 gennaio 2017, 20:15 
Utenti Storici
Avatar utente

Iscritto il: domenica 6 settembre 2009, 18:19
Messaggi: 617
Ciao Fabio!

il fatto che tu ti senta indietro lo capisco benissimo! Anche io ho spesso questa sensazione ma poi c'è da chiedersi: indietro rispetto a cosa? rispetto a quale parametro di giudizio?
Questa frase andrebbe analizzata da prospettive differenti: saremo sempre indietro rispetto a qualcun altro in qualcosa nella nostra vita, l'importante è rendersene conto in tempo e rimediare! A parte che hai un anno in più di me, quindi sei giovane, certo non più adolescente ma giovane adulto, ma comunque giovane!
Credi di aver perso le occasioni di aver fatto sesso, o di "esserti espresso" come avresti voluto fare... anche io la pensavo così, sai? E spesso lo penso ancora.
Da un lato questo ragionamento avrà anche una logica, perchè no! e le emozioni che proviamo quando pensiamo al nostro essere indietro vanno comunque rispettate in quanto sono una normale conseguenza.
Ma tutto ciò non deve intaccare il tuo flusso della tua vita! Hai ancora tantissimo tempo davanti e probabilmente se in tutto questo tempo non hai avuto occasione di esprimerti non hai affatto perso tempo come dici tu, perchè giusto o sbagliato, credevi fosse giusto, almeno in quel momento, agire in quel modo.

Inoltre voglio dirti una cosa: tu credi che davvero il sesso abbia tutta questa importanza? Certo, ne ha eccome , ma come dici tu, cerchi anche un cervello! E questo rende le cose, ahimè, più difficili, perchè questa profondità che tu hai espresso non ce l'hanno in molti, sia etero che gay. Io l'ho fatto l'anno scorso, ho avuto esperienze sessuali che al momento magari mi sono anche piaciute ma poi? cosa ti rimane? Allora ho pensato: in questo momento della mia vita, in cui cerco un rapporto umano, a prescindere dalla sessualità, questo comportamento mi sta solamente danneggiando; e ho chiuso con grindr, ho disistallato l'app dal mio cellulare e basta! Certo, a 24 anni le esigenze sessuali sono anche più forti rispetto ai 18 anni ma ascoltami, vacci con i piedi di piombo, anche perchè io credo fortemente che al sesso diamo molto più importanza di quanta ne abbia realmente.

Riguardo la tua famiglia: io ho avuto il problema opposto, ovvero a 16 anni ebbi la piena certezza di essere omosessuale, anche se da un paio d'anni mi definisco bisessuale perchè provo anche piacere per le donne, ma comunque non sono mai stato eterosessuale . Questa cosa mette in subbuglio il mio equilibrio psico-fisico, già molto delicato a quell'età, un po' come tutti gli adolescenti, e a 17 anni dico ai miei di essere gay. Tu ora mi invidieresti ma.... io non ho fatto altro che far scoppiare una bomba in casa, e invece di migliorare la mia situazione, la peggiorai di molto!
Quindi, quello che tu definisci un errore o una perdita di tempo, forse è stato meglio così e magari tendi a giudicare un tuo comportamento in modo troppo duro. Ormai è andata così, ma adesso puoi ricominciare da capo sperando in un futuro più luminoso!

In bocca al lupo



_________________
Non è forte chi non cade, ma chi cade ed ha la forza per rialzarsi!
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 2 di 2 [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010