Aiuto...e se il mio ragazzo è gay?...

L'accettazione dell'identità gay, capire di essere gay
Rispondi
shila
Messaggi: 34
Iscritto il: sabato 4 dicembre 2010, 17:13

Aiuto...e se il mio ragazzo è gay?...

Messaggio da shila » sabato 4 dicembre 2010, 18:49

Ciao a tutti..sono nuova del forum e vi voglio raccontare la mia storia,per condividerla e sapere cosa ne pensate.

Ho 30anni, di cui 9 trascorsi meravigliosamente con il mio ragazzo,mio coetaneo.Ci amiamo da morire,oggi come il primo giorno se non di più...Lui mi fa stare bene,condividiamo gli stessi interessi,ci divertiamo insieme,siamo sempre stati l'uno l'appoggio dell'altra,amiamo stare insieme seppur rispettando gli spazi dell'altro. Insomma,un amore perfetto,fatto di rispetto e condivisione,con un progetto di vita insieme.
Eppure la sessualità è sempre stata un problema. Per lui era la prima storia,quindi non mi sono stupita se i primi approcci sono arrivati dopo molti mesi e in modo impacciato..col passare degli anni però la situazione non cambiava,lui si rifiutava di avere rapporti completi ma io sentivo che mi desiderava,e io desideravo lui..Mi sono venuti cmq mille dubbi:non gli piacerò abbastanza?sarà gay?Mi ha confidato poi di avere una piccola malformazione al pene,così dopo un altro anno è riuscito a convicersi a fare l'intervento.Mi aspettavo che da quel momento in poi sarebbe cambiato qualcosa..e invece no!!anzi,è peggiorata!Gli approcci sono quasi scomparsi..e devo ammettere che è anche colpa mia perchè era nato in me uno stupido istinto di vendetta..del tipo:non è che ora te la do appena me la chiedi!stupido,lo so..
Io ho pù volte insistito per capire ma lui si è sempre rifiutato di affrontare l'argomento.Mi sono sentita anche stronza perchè lo stavo pressando,così alla fine ho lasciato perdere,mostrandomi sempre molto comprensiva.Di fatto da allora siamo stati benissimo insieme ma eclissando il sesso.
In tutto ciò c'è da dire che lui,sin da ragazzino, ha ricercato delle amicizie maschili molto forti,quasi morbose..Mi ha confidato recentemente che ha provato più gelosia per loro che nei miei confronti.
Nell'ultimo anno,quando il nostro progetto di vita insieme si stava concretizzando in una casa,lui ha iniziato a manifestare stati d'ansia e a sentirsi insoddisfatto di tutto,posticipando il più possibile la scelta di convivenza.Si è inoltre allontanato da me e dagli amici di sempre per passare i fine settimana in una città vicina con nuovi ragazzi che ha conosciuto da poco.Ora da un paio di mesi sta andando da uno psicologo,che tra le altre cose lo sta facendo riflettere sulla sua identità sessuale.Ora è molto confuso,dice di non aver mai provato attrazione per un uomo ma ha il dubbio che forse non se l'è mai concesso;attualmente sente di non provare attrazione nè per uomini nè per donne. Adesso ci siamo presi un periodo di pausa,così che ci si possa chiarire le idee..Lui continua a frequentare i nuovi amici(di cui uno forse è gay)ed io..sono terrorizzata!Lo amo e voglio che sia felice,ma sono spaventata perchè se lui si scoprisse omosessuale non potrei smettere di amarlo ma allo stesso tempo non sarebbe giusto continuare la nostra storia...

Sarei felice di sapere cosa ne pensate..sto malissimo e ho bisogno di avere un parere da persone che hanno esperienze di vita che ci possano aiutare...
Grazie...

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Aiuto...e se il mio ragazzo è gay?...

Messaggio da barbara » sabato 4 dicembre 2010, 19:03

Benvenuta Shila, immagino la tua sofferenza e la tua confusione. Nove anni di insieme sono davvero tanti. Una cosa non comune, al giorno d'oggi.
Non sono la persona piu indicata per darti una risposta. Piu tardi arriveranno gli altri. Per il momento posso solo dirti di trovare tutto il coraggio che ti servirà per affrontare la verità, Quale essa sia, al tuo posto vorrei saperla al più presto. Vivere nell'incertezza è logorante, credimi.
Un abbraccio forte
Barbara

shila
Messaggi: 34
Iscritto il: sabato 4 dicembre 2010, 17:13

Re: Aiuto...e se il mio ragazzo è gay?...

Messaggio da shila » sabato 4 dicembre 2010, 19:49

Grazie mille Barbara..sto cercando di farmi coraggio anche se è così difficile..

Nel frattempo sto leggendo i vari post di questo bellissimo forum..Credo sia importante avere uno spazio dove potersi confrontare su un argomento così intimo come la sessualità.
Leggendo mi sono resa conto che la masturbazione ha un ruolo importante nel dubbio sulla propria identità.Mi risulta che il mio ragazzo si masturbasse pensando a donne,ma non ne ho la certezza perchè non ne abbiamo parlato molto..Nell'ultimo anno ha fatto un sogno con rapporti omo e si è svegliato molto eccitato e agitato,con senso d'ansia. Ultimamente mi ha detto che si è svegliato nel cuore della notte eccitato come non mai,ma senza aver fatto sogni erotici.Attualmente la masturbazione è solo un atto,senza fantasie..

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Aiuto...e se il mio ragazzo è gay?...

Messaggio da barbara » sabato 4 dicembre 2010, 21:15

Sai, devi considerare anche che, nel caso il tuo ragazzo stesse scoprendo la propria omosessualità, per lui sarebbe complicato essere del tutto sincero.
A parte il senso di vergogna che potrebbe provare, c'è da capire la sua necessità , giustamente, di non divulgare questa notizia. Come avrai letto , moltissime persone non lo confidano per molto tempo, nemmeno ai familiari e amici più stretti.
Credo che dovrai riflettere molto, su te stessa, su ciò che desideri per la tua felicità, cercare un tuo equilibrio, per evitare di metterti in situazioni di ripiego, che alla lunga potrebbero tradursi in un fallimento. Ora sei giovane e puoi dare una svolta alla tua vita. Affrontare questi dubbi più in là negli anni, magari avendo dei figli, come è accaduto ad altre donne, sarebbe , credo, molto, molto più difficile.

shila
Messaggi: 34
Iscritto il: sabato 4 dicembre 2010, 17:13

Re: Aiuto...e se il mio ragazzo è gay?...

Messaggio da shila » sabato 4 dicembre 2010, 21:33

Hai perfettamente ragione..lo so...
E' e sarebbe dolorosissimo,ma tutto sommato meglio ora che con un matrimonio e dei figli. E' vero,forse non riesce a dirmi tutto,forse mi sta proteggendo,ma ci siamo promessi di essere sinceri su quello che sta accadendo,in nome del sentimento che ci lega.

Continuo però ancora a pensare(forse illudendomi) che potrebbe essere solo insicurezza,un momento di crisi,magari anche bisessualità..Possibile che un uomo non abbia mai avuto dubbi fino ai 30anni?Negli altri post leggo di ragazzi che ne hanno preso consapevolezza o cmq si sono posti la questione in adolescenza...Possibile che lui lo abbia completamente negato fino ad ora? Tra l'altro abbiamo amici omosessuali e lui ha una mentalità aperta,non ha mai giudicato e ha sempre accettato senza problemi

Avatar utente
Individuality.
Messaggi: 30
Iscritto il: lunedì 17 maggio 2010, 20:23

Re: Aiuto...e se il mio ragazzo è gay?...

Messaggio da Individuality. » sabato 4 dicembre 2010, 22:26

Dear shila,
Nessuno può decidere quando capire di essere gay..
Potresti saperlo dalla nascita, piuttosto che morire senza mai scoprirlo..
Il fatto di scoprirlo a trent'anni, fidanzato con una ragazza da nove.. non fa' mai piacere.
Non per l'omosessualità in se, ma proprio perchè ci si rende consapevoli del dolore che si provocherebbe al proprio partner.
Si potrebbe ipotizzare anche, malamente, che lui possa averlo scoperto magari qualche mese fa'... e che abbia nascosto tutto per te, non mi sorprenderei..
Secondo me, se lui si scoprisse davvero gay, dovresti pian piano accettarlo, e lasciarlo andare.
Mi dispiace se sono così secco e diretto, ma come per tutte le cose che fanno male, non è tirandole per le lunghe che passeranno..
Poi si sa, il tempo è il miglior medico..
Ti auguro che sia solo un brutto periodo per lui, perchè nove anni di relazione sono davvero importanti, e comunque vada, mi sembra che tu sia una ragazza per bene, e spero farai per lui quel che più si merita..
Un bacio
I.
Senza aver paura.

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2405
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Aiuto...e se il mio ragazzo è gay?...

Messaggio da Alyosha » domenica 5 dicembre 2010, 9:37

Shila innanzitutto di do il mio benvenuto. Non sono affatto un esperto in materia. Ho già abbastanza problemi con la mia di identità sessuale figuriamoci con quella degli altri :D. Solo una cosa mi veniva in mente mentre leggevo il tuo post ed era che per l'appunto il post era il tuo e non il suo. Mi sono chiesto come mai ci abbia incontrato tu nel tuo percorso e non lui... In queste cose è importante la prospettiva del diretto interessato ed è necessario aspettare i suoi tempi (forse i vostri in effetti visto che siete una coppia). L'unica cosa che mi sento di dirti è che l'amore rende liberi e che in effetti non è poi la fine del mondo. Credo che la decisione di staccarvi un attimo sia saggia e che una volta che con molta fatica il problema è arrivato al pettine (qualunque esso sia si intenda), vale la pena essere determinati e non tentare vie corte o decisioni affrettate. Fossi in te più che chiedermi cosa vuole lui proverei a chiedermi cosa voglio io, se desidero vivere un rapporto comunque incompleto e in qualche modo "accontentarmi" o peggio "sacrificaremi". Se sai cosa vuoi tu, sai cosa chiedergli e puoi capire se lui è la persona che fa per te o no. Ti consiglio di vedere Humpday. Si parla di un marito che ad un tratto decide di indagare sulla sua omosessualità latente. Nella discussione centrale del film la coppia arriva al dunque. Lei arrivato ad un certo punto interrompe la discussione bruscamente e dice: "Sento che devi vederci chiaro, perché io non voglio vivere con te che ti arrovelli per questo. Ho bisogno che ti tolga questa cosa di dosso, oppure decidi che capisci che è più grande e penso che sia meglio che tu chiarisca adesso, prima che abbiamo un bambino". Ti posso dire con certezza che per me (adesso che ho deciso di fare i conti con me stesso) questa sarebbe stata la risposta che avrei voluto sentirmi dire. Rinunciare a se stessi, "sacrificarsi" per amore, alla lunga non ha giovato ne a me ne alle ragazze con cui stavo. Centrare la scelta su di te, senza aspettare cosa faccia lui, può toglierti dalla passività, che poi ti ha portato (cosa secondo me da non fare) ad indagare per lui sulla sua identità. Spero di esserti stato utile, per quel poco che è la mia esperienza. Un abbraccio affettuoso e fatti forza.

shila
Messaggi: 34
Iscritto il: sabato 4 dicembre 2010, 17:13

Re: Aiuto...e se il mio ragazzo è gay?...

Messaggio da shila » domenica 5 dicembre 2010, 14:19

Grazie boy-com!
Anche io quando ho deciso di entrare in questo forum mi sono chiesta quanto era corretto...ma il bisogno di condivisione era troppo alto e inoltre penso che voi mi possiate dare un grosso aiuto,come effettivamente state facendo...Come diceva Barbara lui non ne ha parlato con altre persone,solo con me..ed è un peso enorme da portare da sola.
Vorrei chiarire che io non mi sto sostituendo a lui,lui sta facendo il suo percorso in terapia che ha parzialmente condiviso con me...Questo da una parte mi fa star bene perchè conferma la fiducia tra noi,dall'altra mi butta nell'abisso del dubbio e della paura.Per questo la decisione di entrare qui.
Però avete tutti ragione,devo concentrarmi su di me...L'unica cosa di cui ora sono certa è che lo amo profondamente. Che sia un momento di crisi di identità o una presa di consapevolezza della propria omosessualità,non posso che continuare ad amarlo..spero che riuscirò a farlo nella forma più giusta per entrambi.

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2405
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Aiuto...e se il mio ragazzo è gay?...

Messaggio da Alyosha » domenica 5 dicembre 2010, 15:31

Scusami shila ho riletto il mio post e mi rendo conto che posso aver dato adito ad equivoci. Non stai facendo nulla di scorretto e hai fatto più che bene ad informarti sull'argomento e a parlare qui con noi. La precisazione tra parentesi era sempre rivolta a te. Intendevo dire che non ti fa stare bene cercare di capire come stanno le cose, perché purtroppo certi percorsi non devi farli tu. E non so bene quale potrebbe essere il tuo ruolo in questo percorso. Nel frattempo ho riletto nuovamente il tuo post. Frasi come
Ora è molto confuso,dice di non aver mai provato attrazione per un uomo ma ha il dubbio che forse non se l'è mai concesso; attualmente sente di non provare attrazione nè per uomini nè per donne.


Questa frase sarebbe molto significativa se fosse lui a scriverla. Cioè personalmente mi lascierebbe molto perplesso l'idea di poter essere gay senza aver mai provato attrazione per un uomo. Con me ha funzionato esattamente all'opposto, l'attrazione fisica è cominciata praticamente subito (da quando avevo 18 anni), mentre di fatto ancora oggi direi che non mi sono accettato. Però quello che hai fornito resta pur sempre il tuo punto di vista su di lui e come dice Barbare c'è la possibilità che ti stia nascondendo qualcosa. Il problema è che tu chiedevi un opinione su di lui e io invece mi sentivo di dire qualcosa a te. Non fai del bene a lui e sopratutto non fai del bene a te, se decidi di seguirlo in questa cosa. A me non ha fatto bene continuare ad avere una ragazza (e a lei avevo proprio detto di essere gay, convertito poi alla bisessualità). Qualunque cosa ha bisogno di capire secondo me deve capirla da solo. Mi dici che il percorso lo sta facendo lui... e tu nel frattempo? Resti ferma? Aspetti che lui si decida?
Scusami se risulto franco, ma poco fa per cercare di essere delicato mi sono lasciato fraintendere. Quello che ha dubbi sulla sua identità sessuale è lui e nel frattempo il mondo gay lo stai conoscendo tu... Sicura che dopo nove anni non si sia semplicemente stancato e non sappia come dirlo a se stesso prima ancora che a te? Sicura che non stia ragionando sul fatto che tu infondo sei stata la sua unica esperienza? Ok mi fermo qui... Il punto è che secondo me che qualunque cosa sia, tu non puoi stare appresso a lui (per rispetto nei tuoi confronti, innanzitutto). Scusami se insisto, ma l'argomento mi tocca un pò sul vivo... l'unico modo per avere rispetto di lui e avere rispetto di te stessa.

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2405
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Aiuto...e se il mio ragazzo è gay?...

Messaggio da Alyosha » domenica 5 dicembre 2010, 15:47

Scusami ancora una cosa. In realtà sono un "novellino" da tutti i punti di vista. Sia per quello che riguarda il mio percorso, che per quello che riguarda il "forum". Cerco sempre di intervenire, laddove ritengo di poter dare contributi che possano servire (principalmente a me, per conoscermi meglio io). Ma l'eventualità che stia dicendo cose inesatte è sempre possibile, ti conviene sempre aspettare che ti risponda qualcuno che abbia più esperienza di me. Project in primis. Ancora un saluto

Rispondi