right or wrong!!!

L'accettazione dell'identità gay, capire di essere gay
Rispondi
bad-boy71
Messaggi: 93
Iscritto il: giovedì 26 maggio 2011, 16:14

right or wrong!!!

Messaggio da bad-boy71 » venerdì 30 settembre 2011, 17:10

Volevo aprire una piccola riflessione, dove spero possiate intervenire in tanti. Ovviamente l'argomento mi riguarda in prima persona, e molti di voi avranno anche letto altri miei post qua e là per il forum.
Secondo voi quando un uomo sposato con famiglia si scopre gay, quindi sicuramente dopi i 30 anni, dovrebbe seguire le proprie emozioni, natura, istinto, cuore e quindi cambiare vita oppure cercare di reprimere il tutto per amore della famiglia, del suo senso del dovere di responsabilità? lo sò ci sno tante variabili da considerare e sicuramente ogni caso va visto a sè, ma la domanda mi è nata spontaneo dopo che un mio caro amico psicologo prfessionista da anni, mi ha confessato che sebbene lui non provi nulla per sua moglie, anzi non la sopporta, rimane sposato per il bene dei figli..... ciò mi ha lasciato scioccato.
A voi la parola.

Avatar utente
Silenzio
Messaggi: 24
Iscritto il: domenica 25 settembre 2011, 18:41

Re: right or wrong!!!

Messaggio da Silenzio » venerdì 30 settembre 2011, 17:25

Ogni persona è un caso a sè, se così si può dire.
Gli equilibri sono molto delicati, le dinamiche familiari non sempre sono chiare e per capire fino in fondo cosa sta provando il tuo amico dovresti trovarti nei suoi panni.
Io vivo una situazione analoga: il mio compagno è sposato, ha figli piccoli e non può lasciare la famiglia.
A volte il senso del dovere è più forte del desiderio di essere felici, a volte può condizionare la paura del giudizio dei figli.
Il consiglio che posso darti è stargli vicino e ascoltarlo. Solo lui può prendere la decisione che riterrà più giusta e una volta presa qualcuno soffrirà inevitabilmente.

Happy
Messaggi: 9
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2011, 18:05

Re: right or wrong!!!

Messaggio da Happy » martedì 4 ottobre 2011, 19:35

Permettetemi una domanda, ma non prendetela come un'impertinenza. E' che proprio non riesco a comprendere, per cui non mi rimane nient'altro che chiedere.

Per quale motivo una persona si dovrebbe cacciare(o si caccia, in questo caso) in una situazione come la vostra(cioè, continuare una relazione con un uomo sposato e con figli dopo averlo scoperto, e che probabilmente nemmeno li lascerà mai)?

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2418
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: right or wrong!!!

Messaggio da Alyosha » martedì 4 ottobre 2011, 20:22

bad-boy71 non ho figli e tante volte nelle vostre discussioni mi riservo di commentare proprio perché non mi ritrovo nella vostra situazione e valutazioni astratte ho paura risultino fuori luogo. Tuttavia dato che chiedi un parere a tutti provo a dirti come la penso.
Se ricordo la tua storia mi pare che tu la tua omosessualità l'abbia vissuta molto nell'ombra, in paralello con il tuo matrimonio, anche prima di questo amore che ha letteralmente sconvolto ogni tuo equilibrio. Avevi trovato un compromesso che è saltato.
E' chiaro che l'incontro con la persona giusta, i sentimenti che scattano sono fondamentali. Però forse ti trovavi in un periodo particolare della tua vita che ha permesso che saltasse il tappo. Se non siamo predisposti a "incontrare" la persona che ci cambia la vita, ovvero se dentro non sentiamo impellente la forza del cambiamento, certe cose non le facciamo succedere. Forse già prima di lui non sopportavi questo "compromesso", che adesso invece vorresti riproporre (perché diciamocelo francamente l'idea che smetta di frequentare sto ragazzo o altri che verrano è irrealistica nel lungo periodo).
E' un pò su questo che secondo me dovresti ragionare con calma. Giustamente ti vedo preoccupato per due persone che soffrono per te, per i figli ecc. ecc. Però ti vedo troppo concentrato su ciò che ti sta intorno e questo al momento secondo me non ti aiuta molto a capire cosa è più giusto per te fare. E' ovvio che le tue preoccupazioni sono importanti, però è altrettanto ovvio che se tu non trovi un tuo equilibrio non c'è niente che tu possa fare per far stare bene le persone che ti stanno intorno.
Non so cosa porta un gay a sposarsi. Immagino un problema di accettazione e una scarsa opinione di sé, che lo porta a ritenere un ottimo compromesso "sacrificare" se stesso in nome di non si sa cosa. Migliorare la considerazione che hai di te e leggittimare interiormente sul serio il tuo amore è una cosa che dovresti fare da solo. Al centro delle tue scelte ci sei innanzitutto tu, ma se tu ti poni ai margini le scelte non saranno mai veramente tue.
Per me la cosa più giusta da fare sarebbe venire allo scoperto. Non ti parlo di un c.o. vero e proprio, ma di chiarire esattamente le ragioni della tua crisi con tua moglie. Mi sembra arrivato il momento. Ci sono altre persone che devono decidere insieme a te cosa fare, perché se scegli di non tagliare i ponti con lei, restate una coppia e le cose si fanno in due. Hai mai provato a ragionare se a tua moglie starebbe bene sapere che il proprio marito desidera altro e ciò nonostante si "sacrifica" e resta con lei? Questa per me sarebbe per esempio una cosa intollerabile. Magari potete "sacrificarvi" in due e qualcosa ti neghi tu e qualcosa si nega lei. Poi avviamente dovresti chiderti quanto questa situazione starebbe bene al tuo compagno, se accetterebbe comunque di vivere un rapporto affettivamente non esclusivo. Però come vedi nelle tue scelte in questo modo coinvolgeresti anche gli altri, che in questo momento stanno invece passivi in una sorta di limbo nell'attesa che qualcosa magicamente cambi in te.
E' l'unica alternativa che vedo per toglierti da uno stallo francamente diventato inccettabile per te. Non è affatto semplice e capisco che da fuori viene facile a dirlo. Ma dalle alternative che poni secondo me non ci sono le condizioni per scegliere. Probabilmente devi sentirti preparato prima tu a fare questo passo, però dovresti almeno provare a ragionare concretamente su questa opportunità. Tu solo sai se ci sono ovviamente le condizioni per fare un passo del genere.
Con affetto
Ultima modifica di Alyosha il martedì 4 ottobre 2011, 20:32, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Silenzio
Messaggi: 24
Iscritto il: domenica 25 settembre 2011, 18:41

Re: right or wrong!!!

Messaggio da Silenzio » martedì 4 ottobre 2011, 20:29

Happy ha scritto:Permettetemi una domanda, ma non prendetela come un'impertinenza. E' che proprio non riesco a comprendere, per cui non mi rimane nient'altro che chiedere.

Per quale motivo una persona si dovrebbe cacciare(o si caccia, in questo caso) in una situazione come la vostra(cioè, continuare una relazione con un uomo sposato e con figli dopo averlo scoperto, e che probabilmente nemmeno li lascerà mai)?
Perchè non si può decidere di chi innamorarsi.

bad-boy71
Messaggi: 93
Iscritto il: giovedì 26 maggio 2011, 16:14

Re: right or wrong!!!

Messaggio da bad-boy71 » mercoledì 5 ottobre 2011, 11:06

Ciao Boy-com la tua analisi è sempre interessante e piena di spunti; tanto per cominciare quando mi sono sposato non avevo coscienza di essere gay, altrimenti non l'avrei mai fatto; ne ho preso coscienza qualche anno dopo il matrimonio, e dopo la presa di coscienza come spesso accade in questi casi, inizia un processo di revisione del proprio vissuto e si cercano e si trovano indizi della propria omosessualità, e allora dici ecco lo sapevo che c'era qualcosa che non tornava!!! riguardo al fatto di fare accettare amia moglie una situazione del genere non se ne parla, lei è assolutamente gelosa e possessiva e non accetterebbe mai un rapporto di coppia che non sia al 100%, preferisce lasciarmi andare per la mia strada che sapere che io non provo per lei ciò che le prova per me....è stata lei a dirmi di andare via quando ha capito che io non ero più presente come prima nella sua vita, ma c'erano miei momenti di distanza, assenza, fughe, sebbene io sia rimasto sempre con lei dolce affettuoso premusoroso...ma lei mi vuole o tutot o niente..
a presto

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2418
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: right or wrong!!!

Messaggio da Alyosha » mercoledì 5 ottobre 2011, 15:16

bad-boy71 Io posso immaginare perfettamente quali meccanismi ti abbiano portato a sposarti. Neanche per me è stato facile arrivare a questa conclusione, ho avuto storie molto lunghe che non sono stato io ad interrompere. Penso che se all'ora anzicché studiare mi fossi cercato un lavoro, l'indipendenza economica mi avrebbe facilmente portato alla conclusione di dovermi sposare, nella convizione di rissolvere tutto in questo modo.
Dall'esterno mi viene da dirti che comunque dovresti interrompere il rapporto ed essere sincero con lei, non so se puoi dirgli proprio tutto tutto senza rischiare uno sputtanamento in grande stile. Però il fatto è che comunque staresti con lei senza amarla, dovresti chiarirle almeno questo, se mi dici che lei non accetterebbe mai una condizione del genere... beh a quel punto non so quanto sia giusto scegliere per lei cose che lei non vorrebbe mai...
Tu comunque non sei un etero che non ama più una donna ma ci sta per senso del dovere. Tu sei un gay che vorrebbe stare con una donna, mentre comunque ha in corso una storia d'amore con un uomo e che si farebbbe violenza ogni volta che giace con la propria moglie. La situazione mi pare un tantino diversa da quella del tuo amico psicologo (condizione che io comunque mai riuscirei ad accettare). Prima non lo sapevi adesso lo sai, prima non sapevi cosa significasse amore, desiderio fisico dell'altra persona, coinvolgimento adesso si. Niente può più essere come prima, da certe cose non si può tornare indietro, si può solo andare avanti secondo me.

Happy
Messaggi: 9
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2011, 18:05

Re: right or wrong!!!

Messaggio da Happy » mercoledì 5 ottobre 2011, 19:35

Silenzio ha scritto:Perchè non si può decidere di chi innamorarsi.
Si, su questo mi trovi assolutamente d'accordo. Ma non è una risposta. Io non comprendo a cosa, a lungo termine, ti porterà questa relazione. Se io mi accorgo che il mio amore per un'altra persona ha degli ostacoli che, bene o male, sono praticamente insuperabili, non ci rimango. Comprendo che la scelta può essere dolorosa, ma non ha assolutamente alcun senso non troncare subito la relazione. Tra qualche anno, cosa ti sarà rimasto di tutto ciò? E ammesso che tu stia ancora con questo uomo, pensi veramente che la situazione sarà migliorata (per te)?
A me sembra che tu stia buttando via il tuo tempo e il tuo amore, per qualcosa che alla fine ti farà solo soffrire.

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2418
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: right or wrong!!!

Messaggio da Alyosha » mercoledì 5 ottobre 2011, 19:48

Happy mi sa che non hai capito lui è quello sposato con famiglia! :mrgreen:

bad-boy71
Messaggi: 93
Iscritto il: giovedì 26 maggio 2011, 16:14

Re: right or wrong!!!

Messaggio da bad-boy71 » giovedì 6 ottobre 2011, 10:03

Grazie boy-com per la precisazione...per come sono fatto io, se mi trovassi dalla parte opposta avrei già mollato.

Rispondi