Domanda più importante della mia vita

L'accettazione dell'identità gay, capire di essere gay
Rispondi
Handsup
Messaggi: 11
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2012, 16:56

Domanda più importante della mia vita

Messaggio da Handsup » martedì 28 febbraio 2012, 21:07

Premetto che ho 18 anni. Sin da piccino ho questa fatidica domanda che porto in testa e a cui non so dare una risposta. Lo sono o no, oppure sono bisex??
Mi ricordo da piccolo la prima volta che mi sono chiesto se ero normale come tutti gli altri o no. Questa domanda capitò verso 12-13 anni mi sembra, quando feci una fantasia sul mio zio. Da allora me la sono portata avanti. Diciamo che mi ispirano solamente gli uomini maturi e muscolosi, solamente pensando ad un rapporto sessuale con loro, se penso di doverli baciare mi fa se così si può dire schifo xd riguardo ad il resto degli uomini non provo per niente attrazione, 0. Riguardo le donne non ho ancora avuto un rapporto, solo baci, anche se devo dire non mi sono garbati tanto, si vede perchè ho sempre baciato donne che non mi interessavano. Credo che se baciassi veramente una che mi piace sarebbe bello, però non lo so dire con sicurezza. Ho sempre sentito dire che uno magari ha fantasie di questo genere perchè colui che ispira è quello che tu vorresti diventare. Infatti da bambino ho sempre sognato diventare bodybuilder o comunque avere un bel fisico, forse perchè ero uno di quei ragazzi magri bassi ed esili, ora la palestra mi ha migliorato :) Riparlando di donne, mi ispirano quelle più grandi di me, anche solo di un anno, è difficile che quelle più piccole mi attraggano. Però c'è comunque da dire che non è una pura attrazione forte come quella che provo verso un uomo, è minima, cioè se ci penso così non mi dice niente, però non lo so se magari mi trovo davanti una bella ragazza nuda. L'altro giorno in palestra c'era un uomo sulla 40-45ina di anni che mi ha sempre ispirato ma che non conoscevo e mi ha aiutato in 2 esercizi e ho dovuto frenare i miei impulsi, è stata la prima volta ad avere un impulso così forte. Dico che comunque nella realtà sono pochi gli uomini che mi interessano. Nelle donne sono poche le volte che mi sono eccitato per loro, le posso contare nelle dita, però anche quelle ci sono state. Vedere uomini nudi in palestra nemmeno mi da noia, anzi di solito ribrezzo però non saprei come reagirei vedendo ad esempio quello che mi ha aiutato, o comunque qualsiasi altro che mi ispira. Riguardo la masturbazione prima guardavo porno etero, però mi concentravo al 95% sugli uomini, poi ho provato a guardare quelli gay che (ovviamente) mi sono ispirati, solo le categorie mature e bears, gli altri non li posso proprio vedere. Non saprei cos'altro aggiungere, spero di essere stato chiaro, se volete sapere altro ditemelo :) Aggiungo che ho fatto un ragionamento proprio in questi 2 giorni, e non avrei problemi ad accettare di essere bisex, lo lascerei comunque un segreto tra me e me, però non credo che accetterei di essere gay, o meglio, se sto nel paese dove sto ora e dove ho tutti i miei amici se lo fossi non mi dichiarerei mai, in un'altra città boh chi lo sa. Grazie per l'ascolto!

Avatar utente
boy94
Messaggi: 54
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2012, 22:51

Re: Domanda più importante della mia vita

Messaggio da boy94 » martedì 28 febbraio 2012, 22:36

Ciao, ho letto il tuo post, anchio ho 18 anni come te, secondo me da quello ke ho letto sei gay solo ke hai paura di accettarti questo si nota sia dalle tue fantasie ke dai video ke guardi ..voglio di se fossi bsex avresti secondo me avuto molte piu fantasie e attrazione per le donne mentre nn è cosi.. Pero nn riesco nemmeno a capi che a te piaciono solo i bears^^ ..sei un tipo speciale, sai cosa sei secondo me ..secondo me nn sei gay , nn sei etero , nn sei bsex ma sei te !! Accettarsi di essere se stessi è gia un grande passo quindi il mio consiglio è accetta te stesso e nn c'è per forza il bisogno di classificarsi in una categoria!!
NO BOY94 NO PARTY!!!!!! by Gossip Boy

Handsup
Messaggi: 11
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2012, 16:56

Re: Domanda più importante della mia vita

Messaggio da Handsup » martedì 28 febbraio 2012, 23:15

Faccio una modificare al post precedente: le prime fantasie sono arrivate a 8 anni e non 13 :D Sisi io i video gay normali mi fanno proprio vomitare, peggio di quelli etero che mi dicono pochissimo. Ma alcuni normali però mi garbano, tipo uno lesbian mi piace, però vedi so pochissimi. Però come dici pure te le fantasie sulle donne sono poche. Odio questa situazione, a volte penso a cosa ho fatto di male per meritarmi ciò ( e non mi riferisco solo all'essere o meno gay), cioè non sapere chi preferire. Dopo aver avuto la certezza di chi sono vedrò o meno se accettarmi. Dovrei sperimentare tutti e due i sessi, però verso la donna c'è qualcosa che mi blocca lasciarmi andare, forse è proprio sto dubbio Con l'uomo dell'altro giorno se fossimo stati soli avrei attaccato bottone. Però vedi alla fine mi sono innamorato sempre di donne e mai di uomini anche perchè come ho gia detto sono pochi quelli che mi ispirano (poi solo sessualmente, almeno fino ad oggi). Con le donne riesco a legarmi benissimo caratterialmente e sentimentalmente, è bello prendersi cura di loro, hanno un altro modo di pensare. Poi quando avevo 11-12 anni circa mi è garbata per 2 anni una ragazza, e ancora mi garba, la distanza però rende impossibile le due cose. Poi ha scoperto da 2 anni fa di essere bisex. Però questo non c'entra niente con me. Spero per te che tu possa trovare tutte le tue risposte ;)

Machilosa
Messaggi: 385
Iscritto il: giovedì 7 luglio 2011, 22:56

Re: Domanda più importante della mia vita

Messaggio da Machilosa » martedì 28 febbraio 2012, 23:30

In base a ciò che imparato dal forum e anche per esperienza personale, avendo "chiuso" (mai dire mai) la mia fase etero pochi mesi fa, posso dirti questo: alcuni dei punti su cui bisogna focalizzarsi per capire il proprio orientamento sono questi:
1) di chi ti sei innamorato?
2) quale genere di fantasie accompagna più spesso la masturbazione?
3) hai provato un trasporto naturale (hai avuto un erezione) durante uno scambio di effusioni con un uomo/donna? O anche solo in presenza della persona che ti piace?

Quando parli di innamoramento sei sicuro che il tuo fosse amore? Io ero convinto d'essermi innamorato di ragazze, di aver provato qualcosa di più oltre l'amicizia, nei loro confronti; però, quando mi sono davvero innamorato per la prima volta (a 23 anni suonati, perciò non disperare) ho dovuto riprendere tutti i vecchi dubbi in mano e ricominciare da capo!
Personalmente mi trovo benissimo con le ragazze ed ho molte amiche; le volte in cui mi sono trovato la ragazza è stato perchè ho cercato di trasformare il nostro feeling (sostanzialmente amicale) in qualcosa in più, più per dovere e desiderio di affetto che non per altro, però il desiderio sessuale nei loro confronti è sempre stato molto basso... ma non perchè sono un ragazzo "superiore", che dà un valore più profondo alla relazione tra due persone, come credevo! >_<
in bocca al lupo e benvenuto!

Handsup
Messaggi: 11
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2012, 16:56

Re: Domanda più importante della mia vita

Messaggio da Handsup » martedì 28 febbraio 2012, 23:38

-Sempre innamorato di donne, mai uomini
-Sempre uomini, donne mi può capitare una volta ogni 3 mesi tò
-No mai, almeno direttamente. Nel senso una volta una mia amica si sedette sulle mie gambe, e ho avuto un impulso che ho dovuto frenare. Ma non quanto è successo in palestra. Mai avute erezioni di quella che mi piace.
Se ti posso chiedere, il sesso con le ragazze come è stato?? e mentre adesso come è?? La prima domanda è per capire la seconda per pure curiosità :D

Avatar utente
boy94
Messaggi: 54
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2012, 22:51

Re: Domanda più importante della mia vita

Messaggio da boy94 » martedì 28 febbraio 2012, 23:49

sai secondo me è facile capire se sei gay o meno basta provare ad avere rapporto con una ragazza se vedi ke fai cilecca significa ke sei gay se invece riesci ad avere rapporto completo allora sei bsex..
NO BOY94 NO PARTY!!!!!! by Gossip Boy

Handsup
Messaggi: 11
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2012, 16:56

Re: Domanda più importante della mia vita

Messaggio da Handsup » martedì 28 febbraio 2012, 23:55

La penso anche io, la prova del 9 è quella! Comunque se avete altri consigli vi prego scriveteli :)

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2405
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Domanda più importante della mia vita

Messaggio da Alyosha » mercoledì 29 febbraio 2012, 8:49

Handsup innanzitutto benvenuto. Rendersi conto di cosa piace e cosa non piace come ti hanno detto in effetti è abbastanza semplice, accettare l'idea che piaccia una cosa piuttosto che un altra purtroppo molto meno. Cerco di portela in modo semplice, il desiderio e le emozioni per essere autentiche devono essere libere. L'unica cosa che puoi fare di sensato allora è preoccuparti che ci siano tutte le condizioni perché il tuo desiderio e la tua emotività non siano condizionate da cose esterne. Prima di assicurarti che tu sia bisex, unisex o omosex (che detta così pare l'intera gamma dei profumi dell'intesa) dovresti preoccuparti di aver rimosso tutte le condizioni che ostacolano la piena espressione della tua sessualità e della tua personalità e quindi della tua affettività. Prima di questa condizione ti posso assicurare che qualunque forma di contatto fisico sarebbe deludente e in certi casi persino pericolosa. La definizione del sé è una questione di autoconsapevolezza ed è una partita che innanzitutto giochi in rapporto a te stesso non all'altro/a che potrebbe arrivare. Detto ciò se vuoi rileggiamo assieme quello che hai scritto. Ti faccio un riassunto, così togliamo tutto quello che non è direttamente utile alla tua domanda
Premetto che ho 18 anni. Sin da piccino ho questa fatidica domanda che porto in testa e a cui non so dare una risposta. Lo sono o no, oppure sono bisex??
Riparlando di donne, mi ispirano quelle più grandi di me, anche solo di un anno, è difficile che quelle più piccole mi attraggano. Però c'è comunque da dire che non è una pura attrazione forte come quella che provo verso un uomo, è minima, cioè se ci penso così non mi dice niente, però non lo so se magari mi trovo davanti una bella ragazza nuda. Dico che comunque nella realtà sono pochi gli uomini che mi interessano. Riguardo la masturbazione prima guardavo porno etero, però mi concentravo al 95% sugli uomini, poi ho provato a guardare quelli gay che (ovviamente) mi sono ispirati, solo le categorie mature e bears, gli altri non li posso proprio vedere. Non saprei cos'altro aggiungere.
E sinceramente nemmeno io. :)
In realtà da quello che scrivi sai già perfettamente cosa ti attira di più, come ognuno di noi del resto. Uomini maturi e muscolosi a quel che leggo. Tra l'altro questo ti mette in una condizione doppiamente difficile, perché oltre all'omofobia, devi anche vincere il tabù dei rapporti intergenerazionali. Poi nell'ultima parte ci spieghi anche il perché vorresti essere bisessuale e non gay.
Aggiungo che ho fatto un ragionamento proprio in questi 2 giorni, e non avrei problemi ad accettare di essere bisex, lo lascerei comunque un segreto tra me e me, però non credo che accetterei di essere gay, o meglio, se sto nel paese dove sto ora e dove ho tutti i miei amici se lo fossi non mi dichiarerei mai, in un'altra città boh chi lo sa. Grazie per l'ascolto!
Cioè sei convinto che se ti dovessero piacere anche le donne puoi fare a meno di stare con i maschi, perché sceglieresti le donne (interpreto così quel "resterebbe un segreto tra me e me"). A parte che la bisessualità non funziona così, mi pare chiaro che a monte non vorresti essere gay, mentre praticamente da sempre sai che in realtà ti piacciono più i maschi.
L'unico consiglio che posso darti è al momento di dimenticare la questione unisex-bisex, ma come ti dicevo prima di assicurarti di aver sgombrato dentro di te tutto ciò che può ostacolare la libera espressione del tuo desiderio (e non c'è solo l'omofobia interiorizzata guarda). Vedrai che fatto ciò quest'ultimo emergerà in modo chiaro ed evidente a se stesso. In questo il confronto ti potrà aiutare tanto. Aggiungo un ultima cosa, l'idea di "assaggiare" la donna per vedere se ti piace, come se si trattasse di un biscotto, non è granché utile. Mi chiedo soltanto, anche nella prospettiva in cui tu sia bisessuale, che sorta di relazioni ne salterebbero fuori, partendo da queste premesse.

Handsup
Messaggi: 11
Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2012, 16:56

Re: Domanda più importante della mia vita

Messaggio da Handsup » mercoledì 29 febbraio 2012, 14:28

Il fatto dei rapporti intergenerazionali non è un tabù e non lo devo vincere, è proprio che mi piace solo la categoria che ho gia detto. Tutti gli altri mi ispirano ancor meno delle donne, anzi scusa, non mi ispirano affatto, non provo il minimo eccitamento. Aggiungo poi che mi faccio la doccia tranquillamente con gli altri uomini non ho problemi, o per lo meno ancora non mi sono capitati. Certo come ho gia detto prima se venisse un uomo da cui mi sento attratto non saprei. Ho detto questo per farti capire che verso altri (la maggior parte) uomini non ho problemi di nessun genere.
Riguardo la donna, non mi fraintendere quello che ho detto, intendevo che vorrei provare con una che mi piace veramente, forse non sarà un legamento del tutto completo in quanto se la guardo non mi ecciterò ma comunque penso che sia una cosa che devo provare!
E infine riguardo la masturbazione si è vero che mi concentro sui maschi però sai tanti medici dicono che nel periodo adolescenziale questo fatto può essere normale, e ho descritto questo dubbio a voi che in questo tema ne sapete più di me.

Machilosa
Messaggi: 385
Iscritto il: giovedì 7 luglio 2011, 22:56

Re: Domanda più importante della mia vita

Messaggio da Machilosa » mercoledì 29 febbraio 2012, 18:50

Handsup ha scritto:Se ti posso chiedere, il sesso con le ragazze come è stato?? e mentre adesso come è?? La prima domanda è per capire la seconda per pure curiosità :D
Guarda, la mia storia è piuttosto particolare, perchè ho avuto il mio primo rapporto sessuale con un ragazzo ed ho continuato a credere di essere etero, nonostante abbia avuto una relazione di letto con lui per alcuni mesi.
Provare, te lo dico per esperienza, non ti dice un bel niente sul tuo orientamento; sono stato trascinato da lui in questa follia (complice un po' di birra di troppo), ma non ho mai provato un vero godimento; lui non mi piaceva per nulla da nessun punto di vista, però sapeva accendermi gli ormoni... ma ogni volta, dopo l'orgasmo, provavo un misto orribile di schifo e sensi di colpa; mi chiedevo come potessi ricaderci ogni volta, pur conoscendo l'orribile down che mi attendeva alla fine.
Con la mia ragazza è stato complicato... anche lei alle prime armi, spesso era la prima a fermarmi o a non voler fare nulla; le mie pulsioni sessuali nei suoi confronti erano molto altalenanti; qualche volta più o meno spontanee, qualche volte completamente assenti; qualche (raro) rapporto è stato molto piacevole, la maggior parte meno... devo dire che nell'insieme era un godimento più meccanico che non sincero, una mera questione di sfregamenti; però, almeno come persona, lei mi piaceva moltissimo.
Poi ho scoperto cosa significa avere rapporti con qualcuno che ti piace davvero (e in ogni senso); beh, a quel punto non ti poni più domande, le sensazioni parlano per te.
Handsup ha scritto: Aggiungo che ho fatto un ragionamento proprio in questi 2 giorni, e non avrei problemi ad accettare di essere bisex, lo lascerei comunque un segreto tra me e me, però non credo che accetterei di essere gay, o meglio, se sto nel paese dove sto ora e dove ho tutti i miei amici se lo fossi non mi dichiarerei mai, in un'altra città boh chi lo sa. Grazie per l'ascolto!
Quello di tenersi il segreto tra sé e sé è la cosa peggiora che si possa fare; leggiti il topic sui gay sposati per avere idea di cosa significhi questa scelta.
Anche io l'ho pensato per lungo tempo, ma ringrazio d'aver letto queste testimonianze; mi hanno fatto riflettere molto e cambiare rapidamente idea.

Io non voglio sminuire il significato che dai tu alla parola "innamoramento", ma ho paura che sia molto simile a quelle che le davo io, prima di innamorarmi davvero; il problema è che provare trasporto affettivo verso qualcuno, trascorrere del tempo piacevole in sua compagnia e desiderare di trascorrerne altro non basta; è importante che tu provi anche del desiderio sessuale nei suoi confronti; tu scrivi d'esserti sempre masturbato pensando per lo più a ragazzi; beh, correggetemi se sbaglio, ma credo che, se un ragazzo si innamora di qualcuno, le sue fantasie erotiche si concentrino unicamente (o quasi) sul qualcuno in questione.

Rispondi