Potenzialità dell'amore

L'accettazione dell'identità gay, capire di essere gay
Rispondi
fra
Messaggi: 2
Iscritto il: lunedì 19 marzo 2012, 12:58

Potenzialità dell'amore

Messaggio da fra » domenica 22 aprile 2012, 23:07

Ciao a tutti, oggi mi è capitato di ascoltare un discorso sul quale ho riflettuto abbastanza…penso sia qualcosa di speciale, perché racchiude alcune tematiche importanti per tutti ma che nel mio percorso cadono a pennello ed è molto attinente al blog , personalmente molti post di project una volta letti mi rimangono dentro e poi quando cerco di analizzare la mia o altre situazioni li ritrovo pronti a darmi una mano e questo è uno di quei momenti. Nel discorso parlavamo di amore e di potenzialità: credo sia capitato a tutti, nel mezzo di un percorso o anche solo di una giornata, di sentirsi inutili, di sentire che manca qualcosa, di provare la sensazione di non essere completi come quando mettiamo il meglio di noi stessi in qualcosa ma non riusciamo a raggiungere l’obiettivo. Arriviamo a quel punto così che ci sentiamo come se fossimo degli alberi che non danno frutto, degli alberi che nonostante siano pieni di foglie del miglior verde possibile questi non danno frutto. Allora l’autostima cade a picco, noi gay queste cose le sappiamo: sembra sempre che quella stabilità, quell’amore, quella così agognata armonia dentro e fuori di noi si allontani sempre di più ad ogni nostro passo verso di lei…inoltre almeno a me capita spesso di mettermi in discussione di chiedermi se ogni cosa che faccio sia giusta, se ne valga lo sforzo mi chiedo quanto e come dovrò lottare…allora la risposta è una: non bisogna continuare a chiedersi “che ci manca?” come se da gay ci dovessimo sentire in debito, diversi, soli…si deve capire che la domanda da porsi non è “che mi manca?” ma “come posso amare?” un segreto per accettarsi, per alzare l’autostima credo sia questo: capire che noi abbiamo tutte le potenzialità di amare del tutto noi stessi e gli altri. Certo non è facile nè è libero da delusioni, ma se ci si accetta e si capisce che cosa siamo e come possiamo amare siamo un passo avanti, inoltre per sorpassare il problema bisogna anche smetterla di lamentarsi credendo di avere problemi enormi…noi gay ci lamentiamo sempre di non poter trovare l’amore, critichiamo l’ambiente gay in tutto e per tutto: l’ambiente gay non è perfetto, non rappresenta tutti, addirittura rappresenta la minoranza ma i modi per affermarsi come gay per quello che si è, per quello che piace, perché gay sia solo un orientamento e non uno stereotipo che fa persona ci sono. Noi gay possiamo trovare i nostri luoghi, i nostri gruppi, se esiste project vuol dire molto, molte persone seguono alcuni stereotipi per paura o ignoranza, io credo che ci possiamo innamorare davvero se solo lo volessimo se davvero incominciassimo a pensare a come amare e allora potremmo vedere che non ci manca niente, che amiamo nello stesso modo in cui amavamo ieri e che possiamo solo crescere in questa linea perché accettando la nostra omosessualità e andando verso ciò che vogliamo davvero possiamo solo scoprire nuove verità sull’amore. E’ vero che i pregiudizi sono molti, troppi. Ci aspettano molte lotte, ma la nostra possibilità di amare è la stessa di qualunque altra persona anzi forse è più alta perché noi andiamo diretti contro la paura che a mio parere è l’opposto dell’amore. Se capissimo che possiamo amare veramente e che questa è l’arma più forte di tutte allora saremmo sicuri che non ci manca niente. Spero che vi troviate un pò in queste parole :)

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Potenzialità dell'amore

Messaggio da barbara » domenica 22 aprile 2012, 23:49

Parole sante, Fra!!! Condivido molto quel che dici. Non bisogna farsi contagiare dal pessimismo La tristezza cronica esaurisce le nostre energie e soprattutto allontana gli altri. Se cediamo alla convinzione che resteremo da soli rischiamo di alzare uno steccato tutto intorno a noi . Così, senza rendercene conto, siamo i primi a giocarci le opportunità che la vita ci dispensa.
La soluzione è proprio quella che dicevi tu: aggrapparci alla vita e a tutto quello che ci può dare e avere fiducia in noi stessi. :)

lallo
Messaggi: 176
Iscritto il: domenica 17 aprile 2011, 14:31

Re: Potenzialità dell'amore

Messaggio da lallo » lunedì 23 aprile 2012, 0:21

Grazie fra, sono belle parole :) a me capita di cambiare e passare da una sensazione all'altra a seconda di quello che succede, di quello a cui penso. Ci sono quei momenti in cui mi sento solo e davvero non so cosa fare e non sai quante volte mi sono chiesto se valesse la pena di provare a far qualcosa o se avessi fatto le scelte giuste. In altri momenti sono più fiducioso, sento che la mia vita è bilanciata tra i momenti più belli e meno belli, quelli felici e quelli tristi e malinconici, però nel complesso c'è un equilibrio...forse a volte un po' precario, ma c'è. Poi il problema della solitudine, della lontananza dal calore affettivo che piano piano vedi che tocca tutti e sembra che si tenga a debita distanza proprio da te, che magari senti pure di meritartelo un po'...sicuramente ci penso anche io. Quello che dici tu è giusto, se l'autostima è debole bisognerebbe cercare di rafforzarla...vale sempre la pena crederci, vale sempre la pena guardare al futuro con un occhio più ottimista perchè non possiamo sapere cosa ci attende quindi perchè partire con il piede sbagliato?insomma, sono buoni propositi che è sempre bene tenere a mente...poi giustamente si vive alla giornata quel mix di emozioni che ci attraversano di continuo :)
La farfalla che volteggia intorno alla lampada finché non muore è più ammirevole della talpa che vive in un buio cunicolo.

Avatar utente
IsabellaCucciola
Messaggi: 1386
Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40

Re: Potenzialità dell'amore

Messaggio da IsabellaCucciola » lunedì 23 aprile 2012, 19:17

Ciao Fra,
fra ha scritto: capire che noi abbiamo tutte le potenzialità di amare del tutto noi stessi e gli altri.
Io penso che più o meno tutti sentano dentro di sé questo potenziale, a volte questa sensazione viene a mancare per più di un motivo, perché non accettiamo quello che siamo, perché intorno a noi troviamo tanta superficialità, perché ci viene detto che il nostro amore verso che ha il nostro stesso sesso è sbagliato, e allora entriamo in un circolo vizioso, e pensiamo che tutto questo amore rimarrà dentro di noi, senza poter essere destinato a una persona.
fra ha scritto:critichiamo l’ambiente gay in tutto e per tutto
(Diciamo che le critiche non è che sono proprio infondate).
Mi è capitato di criticare l’ambiente gay per un motivo, la sua superficialità.

Mi rendo conto che chiunque potrebbe dirmi che anche nell’ambiente eterosessuale esiste la superficialità e io gli do ragione, però:
1) 1. A me l’ambiente etero interessa fino a un certo punto, per il semplice motivo che non sono etero, e quindi quello che succede nel mondo etero mi tocca marginalmente (e poi dovrebbe in qualche modo confortarmi il fatto che anche gli eterosessuali sono superficiali?).
2) 2. Critico l’ambiente gay per un motivo, siamo tutti nella stessa barca, e invece di pensare a essere solidali ci permettiamo di emarginare altri come noi, solo perché non esteticamente attraenti??? :shock:
fra ha scritto: Noi gay possiamo trovare i nostri luoghi
Quella che ti faccio non è una provocazione, ma una domanda vera e propria, dove puoi trovare persone con cui parlare, con cui interagire (a parte questo forum) escludendo: chat, discoteche, locali, saune?

Isabella
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.

Avatar utente
alessandroNa
Messaggi: 156
Iscritto il: domenica 10 luglio 2011, 20:09

Re: Potenzialità dell'amore

Messaggio da alessandroNa » lunedì 23 aprile 2012, 22:01

ciao fra devo dire... belle parole ... magari se le leggi in un periodo buio, ti tirano anche sù il morale... ma... francamente trovo che rispecchino poco la realtà...
sono molto d'accordo con Isabella
Quella che ti faccio non è una provocazione, ma una domanda vera e propria, dove puoi trovare persone con cui parlare, con cui interagire (a parte questo forum) escludendo: chat, discoteche, locali, saune?
credo che il confronto con altri ragazzi sia determinante per la propria accettazione (almeno nel mio caso è stato così) PERO' questo confronto prima di arrivare nè è passato di tempo..... trovare persone "serie" nell'ambiente gay è qualcosa di estremamente complicato!!! fortuna che così come nel deserto ci sono le oasi, in rete c'è PROGETTOGAY
Non ho il diritto di giudicare o condannare nessuno! Non ho il tempo, né la voglia, né la personalità, per mettermi a pianificare vendette! Mi vendico già continuando ad essere me stesso, sempre, comunque, in ogni modo, e in ogni caso.

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5455
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Potenzialità dell'amore

Messaggio da progettogayforum » martedì 24 aprile 2012, 18:40

Che belle cose hai scritto fra!! trasmettono tanta forza e tanto ottimismo. Non che cosa mi manca ma che cosa posso fare! L'amore ha un dimensione altruistica di orientamento verso l'altro. E' solo imparando ad uscire da se stessi che può trovare la felicità. La felicità non consiste nel ricevere il bene ma nel farlo e questa strada verso la felicità è aperta a tutti! Quando ho fatto tutto quello che posso allora non mi manca più nulla!

Rispondi