Crea sito
 
Oggi è sabato 18 novembre 2017, 19:37

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 2 di 2 [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Dove sbattere la testa!?
MessaggioInviato: mercoledì 9 maggio 2012, 23:49 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
In realtà per paradosso è esattamente così gestire un incontro in cui si chiarisce visibilmente che non si è interessati a coinvolgimenti emotivi è più semplice, denudare il corpo è meno angosciante che denudare i segreti del proprio animo. Mi pare chiaro che non si tratta di dubbi sull'orientamento nel tuo caso, ma di problemi di accettazione. Sperimentarsi sessualmente a mio giudizio ha una sua ben precisa importanza e non è una cosa da deminizzare, la priam sperimentazione comincia con la masturbazione e continua nel rapporto con l'altro. Avere rapporti occasionali può avere un suo senso, sul serio non voglio demonizzarli. La fase adolescenzile è una fase di sperimentazione anche e forse sopratutto sessuale. Per chi si scopre da adulto è quasi angosciante l'idea di aver perduto tutto questo tempo e riscopre in sé impulsi e curiosità che rimandano certamente a quell'età. Il problema che vedo non è tanto accedere a questa fase di sperimentazione, di tormenti passionali quasi incontrollabili, quanto restarci incastrati anche quando adolescenti non si è più. Tieni presente inoltre che relegare la proprio sessualità nello spazio "notturno", nel senso di nascosto, che sia la pornografia o incontri che si concludono nell'atto stesso del coito è un'altro modo per non accettarsi. Tenere in considerazione la sola pulsione sessuale senza dargli la completezza di una relazione, la sostanza del trasporto emotivo è un'altro modo per confermare su di sé i pregiudizi omofobi, che vogliono l'omosessualità come una depravazione sessuale. Liberarsi da questa visione è fondamentale, forse il passo più importante per accettarsi.
Chiarito che non è quello che cerchi, probabilmente è proprio l'idea di "sperimentarsi" sbagliata, trattarsi un pò come fossimo cavie da laboratorio, metterci nelle situazioni per testarne i risultati. Probabilmente non ce nulla da testare, al contrario un liberarsi dai vincoli. Testare è infondo un mettere alla prova, un provare a regolare, controllare e contenere, inquadrare almeo. Forse la sessualità e sopratutto le emozioni hanno bisogno dell'essatto contrario, di un lasciare andare, di un rinunciaare a capire regolare o contenere. Si tratta di lasciare emergere ciò che si è per quello che si è, non di mettersi alla prova. La vedo un pò così...


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dove sbattere la testa!?
MessaggioInviato: giovedì 10 maggio 2012, 19:51 

Iscritto il: giovedì 7 luglio 2011, 22:56
Messaggi: 385
Innanzitutto, benvenuto da un torinese d'adozione!
Sembra che tu non abbia poi tanti dubbi sul tuo orientamento; ciò che ti manca, ora, è capire un po' di più cosa significhi essere omosessuali, per accettarti pienamente.

argo ha scritto:
Con pochi, poi, qualche contatto verbale e mentale l'avevo stabilito perchè sono straconvinto che rapportarsi con una persona omosessuale mi farebbe capire che non ho a che fare con un alieno, e farebbe accettare anche la mia persona a me stesso (un po' contorto ma fila)....


Concordo pienamente con ciò che scrivi e così è stato per me: la mia auto-accettazione e coincisa con l'affacciarsi ad un "mondo gay" sano e normale, incontrare persone simili a me con cui sentivo di avere qualcosa in comune e non alieni come quelli che si vedono in tv. PG è stato il primo passo per iniziare a sbirciare dalla serratura questo "mondo", che poi "mondo" non è, perchè vivono (viviamo, anzi) in mezzo a tutti gli altri, come tutti gli altri; magari andiamo a qualche serata a tema, a qualche incontro dell'Arcigay, in qualche discoteca gay (niente di diverso da una discoteca qualsiasi: stessa bolgia, stessi inciuci), ma non credere che tutti i gay vivano chiusi in un ghetto decorato con ghirlande fucsia!

Non so se hai letto qualcosa di ciò che ho scritto, ma credo che potrebbe tornarti utile; l'ho pubblicato col preciso intento di aiutare chi si fosse presentato con uno stato d'animo simile! Ti invio qualche link:
Gay normali: http://www.progettogayforum.altervista. ... =16&t=2121
Gruppo giovani dell'arcigay di Torino: http://www.progettogayforum.altervista. ... =16&t=2089
Liberamente gay: http://www.progettogayforum.altervista. ... =22&t=2200

Quando ti sentirai pronto per incontrare "omosessuali normali", con cui conversare senza nessun'altra intenzione che non sia quella di stringere amicizia e confrontarsi, ti consiglio vivamente il Gruppo Giovani dell'Arcigay.
[omissis: 1.6) In questo Forum è vietato pubblicare dati anagrafici, dati di contatto (es: email, contatti msn, facebook, etc),siti promozionali di attività personali o di terzi].


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dove sbattere la testa!?
MessaggioInviato: giovedì 10 maggio 2012, 22:18 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 6 maggio 2012, 22:17
Messaggi: 30
Grazie Machilosa per le tue parole...
e anche per avermi indicato alcuni tuoi post: in realtà li avevo già letti e non sai che piacere mi hanno fatto vedere che non sono l'unico a cercare un po' di normalità in un mondo che - ammetto, da ignorante - mi sembrava abitato solo da Platinette, Jonathan del Grande Fratello e compagnia cantando...

Forse tu sei un po' troppo ottimista nel dirmi che non ho dubbi e che devo 'solo' accettarmi... non so, di dubbi ne ho e ormai da molti mesi non passa giorno che non ci pensi...

Spero tanto di decidermi e di avere la possibilità di incontrare qualcuno di normale con cui scambiare quattro parole visto che fino ad ora, come avrai letto, anche i tentativi più 'trasparenti' sono andati a carte quarantotto...

Ancora grazie per l'attenzione... ci sentiamo



_________________
Ciascuno di noi, pertanto, è come una contromarca di uomo, diviso com'è da uno in due, come le sogliole - Platone, Simposio 191d
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dove sbattere la testa!?
MessaggioInviato: sabato 12 maggio 2012, 16:18 

Iscritto il: giovedì 7 luglio 2011, 22:56
Messaggi: 385
Mi spiace che tu stia ancora agonizzando nel dubbio; mi sembravi piuttosto deciso, da ciò che hai scritto.
Se hai letto qualcos'altro di ciò che ho pubblicato, avrai forse visto che la mia presa di coscienza è coincisa col primo innamoramento (giunto inattesa appena un anno fa) per un ragazzo. Di dubbi ne avevo sempre avuti, ma cercavo di reprimerli in tutti i modi; in più avevo avuto un'esperienza omosessuale disastrosa e non cercata, che mi ha talmente schifato da convincermi d'essere etero!
Forse ti manca lo step finale e più convincente: l'innamoramento! Cercare un partner non è così difficile, soprattutto se si cerca solo sesso. Cercare un innamoramento è sicuramente più complicato! Magari devi solo aspettare che venga da sè.
In ogni caso, hai la fortuna di vivere in una città dove l'Arcigay è ben organizzato e può dare un aiuto concreto!
Se in futuro vorrai informazioni in più, non avrai che da chiedere!
In ogni caso, quasi ogni domenica, in via Cesare Balbo 10/d (circolo Pueblo) si tiene l'incontro del Gruppo Giovani.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dove sbattere la testa!?
MessaggioInviato: lunedì 4 giugno 2012, 0:36 

Iscritto il: giovedì 31 maggio 2012, 20:34
Messaggi: 8
Ciao Argo, ben venuto!!
Io sono iscritto da qualche giorno al forum, ma frequento le discussioni da un mesetto circa. Perché mi sono iscritto?! Perché leggendo un post mi si è scatenata l'emozione di leggere le parole di un ragazzo come fossero le mie; perché leggendo la sua storia, capendo le sue paure ed avvertendo i suoi desideri, mi ci sono rivisto completamente, come un abito su misura. Questo mi ha fatto capire che la mia storia è uguale nella sostanza a migliaia di altre storie... Non sono solo, non sono l'unico e quindi non siamo gli unici che ancora faticano a riferirsi a se stessi come gay!! Caspita, abbiamo scoperto l'acqua calda!!!
Oggi o 30 anni (Auguriiii!!! Grazie) e il mio primo incontro con un ragazzo di cui mi sono invaghito risale a quando avevo la tua età, 25 (anni ruggenti!!); da li ho aperto sempre di più me stesso ed avendo vissuto quest'esperienza, tanto a livello fisico quanto a livello intellettuale, mi son detto... Bhè, niente male, in effetti mi piace proprio!! E così, pian piano, sono trascorsi 5 anni in cui pero ho faticato e ancora fatico a comprendere quale strada percorrere per arrivare la dove vuoi arrivare pure tu.
Di fatto il ragazzo con cui ho avuto la mia prima esperienza e che mi ha dato la possibilità di prendere maggiore confidenza con la mia omosessualità (sarà mica che mi è piombato davanti ai piedi proprio per questo?! Quasi come un angelo?! Bhò...) non lo sento più quasi dal giorno dopo che ci siamo divertiti insieme; io sono un po' chiuso in questo senso, forse anche un po' "bacchettone", ma a dire il vero di prendere da solo e andare in una discoteca gay o in un circolo di incontro, proprio non mi viene... Cheppalle!!!
E quindi ancora adesso mi ritrovo a non sapere da che parte guardare per poter conoscere un ragazzo che, come te, abbia il desiderio di parlare e di confrontarsi per... diciamo... aiutarsi ed incoraggiarsi un po' a vicenda, ecco.
Certo, questo forum (come già sottolineato dagli altri amici), trovo sia un punto di partenza e di "incontro" di notevole interesse. Siamo tanti e così ogni uno può raccontarsi e dare qualche consiglio utile. Certo è che per quanto mi riguarda (e mi pare di capire anche per Argo) il bello in questo momento sarebbe CONOSCERE e FREQUENTARE ragazzi in carne ed ossa senza per forza andare al GayPride!
Cercate di capirmi, non sto "disprezzando" niente e nessuno, statene certi; è più una paura mia ed un certo senso di inadeguatezza, però proprio ancora non mi viene di andare a conoscere ragazzi in ambienti, per così dire, istituzionalizzati!
Scusa argo se approfitto di questo "tuo" spazio però penso di avere inteso quel che desideri e lo faccio mio: quanto sarebbe bello incontrarsi per la strada e dire "Ciao scusa, sei gay?"... "Si certo"... "Ah bene, andiamo a prenderci una pizza e ci raccontiamo un po'?!"
Si è vero, adesso ne ho 30 e forse vorrei correre per recuperare il tempo perduto, però è davvero quel che sento, la stessa adrenalina che mi ha spinto a conoscere questo forum ed una sorta di impazienza di CONOSCERE ragazzi in carne ed ossa!!

L'ultima cosa argo e vado a chiudere... Non stare li a massaggiarti il cervello con questioni irrisolvibili: chi sono, da dove vengo, perché esisto etc etc etc
Viviti davvero, concentrati su te stesso e non sugli altri, Tato che tu sia etero o gay le persone se vogliono restano e se non vogliono spariranno comunque!!
E ricordati sempre che i problemi, di qualsiasi genere essi siano, non possono e non potranno mai essere risolti con gli stessi schemi mentali che li hanno generati.
Chiudi il vecchio e apri il nuovo percorso e spero davvero che un giorno io e te si possa incontrare quel ragazzo lungo il nostro cammino, che ci consentirà di parlare ed ascoltare, di condividere e chissà... Magari di Amare!!
Un abbraccio sincero
Tapa

Ps: mi scuso se ho fatto un po' di confusione nell'esporre le mie idee, però son talmente tante le cose che vorrei dire, che ancora non le ho messe in ordine!


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dove sbattere la testa!?
MessaggioInviato: venerdì 8 giugno 2012, 21:25 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 6 maggio 2012, 22:17
Messaggi: 30
Tapa ha scritto:
Non stare li a massaggiarti il cervello con questioni irrisolvibili: chi sono, da dove vengo, perché esisto etc etc etc


Purtroppo è un esercizio che mi viene abbastanza bene, pur non dandomi mai delle risposte... come vorrei essere più semplice e lineare nel pensare; magari proprio pensare meno; pensare prima a me e poi, dopo, se ne ho voglia, pensare a quello che pensano gli altri (scusa il gioco di parole ma rende bene...)

Tapa ha scritto:
Viviti davvero, concentrati su te stesso e non sugli altri, Tato che tu sia etero o gay le persone se vogliono restano e se non vogliono spariranno comunque!!
E ricordati sempre che i problemi, di qualsiasi genere essi siano, non possono e non potranno mai essere risolti con gli stessi schemi mentali che li hanno generati.
Chiudi il vecchio e apri il nuovo percorso e spero davvero che un giorno io e te si possa incontrare quel ragazzo lungo il nostro cammino, che ci consentirà di parlare ed ascoltare, di condividere e chissà... Magari di Amare!!


Sono belle parole, però non so se potranno mai trasformarsi in fatti... ho anche pensato che forse non ne valga la pena e dovrei cercare di far finta di nulla. Sto male adesso... ma dopo? Magari starò ancora peggio...



_________________
Ciascuno di noi, pertanto, è come una contromarca di uomo, diviso com'è da uno in due, come le sogliole - Platone, Simposio 191d
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dove sbattere la testa!?
MessaggioInviato: sabato 9 giugno 2012, 17:44 

Iscritto il: giovedì 31 maggio 2012, 20:34
Messaggi: 8
Guarda Argo, tu sei veramente troppo cervellotico, lasciatelo dire!! Ne parla uno che certamente nn è da meno... :roll:
Però sono convinto che alla fine (e lo dico anche x me stesso) bisogna o bisognerà cmq arrivare a qualcosa: non è possibile nascondere e credo soprattutto nascondersi! Chi prima e chi dopo, ma penso che ognuno debba arrivare a sistemare il suo percorso di vita.
Ora tu ti chiedi, da buon "pensatore"... "e se dopo starò peggio?!"
Seguendo le risposte a questa domanda, almeno per onesta intellettuale, dovresti poi seguire risposte ad altre 10 o 100 domande dello stesso tipo; non ne verresti mai a capo per un motivo molto semplice: che a ciò che saremo o che proveremo in futuro, non possiamo dare risposte!! Non le conosciamo, e non le conosceremo mai fin tanto che avremo percorso un cammino concreto che ci porti a conoscerle nel dettaglio.
E allora perché non incominciare a camminare invertendo il senso dei nostri dubbi e delle nostre domande?! Si potrebbe, ad esempio, incominciare a chiedersi: "e se questa strada sulla quale vorrei camminare, mi portasse a qualcosa di bello? E se poi starò bene con me stesso ed inizierò così a sbattermene u largamente di ciò che pensano gli altri?!"... Tanto, dubbio per dubbio o domanda per domanda, è certamente molto meglio proporre a se stessi delle prospettive e delle idee positive!!
Personalmente non credo che la soluzione sia quella di continuare a Tevere a se stessi, proprio perché come ti dicevo prima, arriverà poi il momento in cui te stesso ti chiederà: "E quando inizi a pensare un po' a me?"
La vita non è semplice per nessuno, in nessun campo, sia esso amore, affetto, lavoro, salute ecc ecc ecc. E d'altro canto pensa che noia se questa non fosse un po' da leggere come una sfida!! La vita è fatta per CRESCERE non solo anagraficamente ma anche intellettualmente ed oserei dire ancor di più SPIRITUALMENTE. Quanta gente, uomini e donne anche di una certa età, si incontra lungo il cammino e si capisce che dalla vita non hanno proprio capito un cazzo!!! Ecco, questo discorso un po' mistico che ti faccio, per dire che la vita e la natura forse ci pongono davanti a delle situazioni apparentemente difficili, ma che ci impegnano come delle sfide che noi diremmo essere in grado di affrontare. Non è facile e proprio in questo sta il bello!! Cerchiamo di partire però con il piede giusto e dandoci tutto il tempo necessario per maturare spontaneamente... Una chiave di volto ed una soluzione ai rebus sono convinto ci sia sempre!!
Scusami x questo discorso forse troppo ampio, un po' sciocco e banale, pero lo faccio xchè ne sono davvero convinto!!
Quando si deve portare una nave in porto, non si può star li tanto a pensare e rimuginare sulle ipotesi, ma bisogna leggere la carta, interpretarla nel modo corretto e seguire un percorso il più precisamente possibile...
Bisogna che prima o poi si inizi a fare lo stesso anche con noi stessi!
Un abbraccio


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dove sbattere la testa!?
MessaggioInviato: domenica 10 giugno 2012, 18:25 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 6 maggio 2012, 22:17
Messaggi: 30
Tapa ha scritto:
Guarda Argo, tu sei veramente troppo cervellotico, lasciatelo dire!!


Ahahah lo so, purtroppo lo sono...
Probabilmente non è un 'problema' solo mio, ma trovo difficoltà nell'accettarmi forse perchè non ho mai frequentato realmente nessuno nella mia situazione, o comunque, qualche ragazzo gay 'normale'. Avendo dubbi, non sarei certo a mio agio nell'andare in qualche locale per fare 'amicizia' con qualcuno o cose simili...
E per quanto uno si sforzi di superarli il peso degli stereotipi è devastante.



_________________
Ciascuno di noi, pertanto, è come una contromarca di uomo, diviso com'è da uno in due, come le sogliole - Platone, Simposio 191d
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dove sbattere la testa!?
MessaggioInviato: sabato 30 giugno 2012, 2:09 

Iscritto il: mercoledì 27 giugno 2012, 19:46
Messaggi: 3
Ciao Argo..ho visto che hai risposto al mio post e mi hai incuriosito così ho cercato il tuo e devo dire che sono rimasto sorpreso dalla somiglianza delle nostre storie, in certi passaggi sembrano dei copia-incolla. :) A parte questo sono felice che ci siano altre persone come me (come noi) che vivono le difficoltà di essere un gay "normale". Anche tu hai provato le chat e concordo sul fatto che il 99% siano interessati solo al sesso ma io ho avuto la fortuna di incontrare un ragazzo come me, peccato fosse già fidanzato! ( questa è prorpio sfiga però) ma è nata cmq una bella amicizia..io continuo lo stesso a cercare in quella chat, perchè mi dico " è successo una volta può succedere di nuovo" anche se ormai sembro aver perso le speranze.Intanto ora sono qui e già ho trovato qualcuno che ha una storia simile alla mia e la cosa mi rende felice ( anche se c'è ben poco da essere felici ). Spero di sentirti ;)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dove sbattere la testa!?
MessaggioInviato: sabato 30 giugno 2012, 14:12 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 6 maggio 2012, 22:17
Messaggi: 30
Bambù86 ha scritto:
ho trovato qualcuno che ha una storia simile alla mia e la cosa mi rende felice (anche se c'è ben poco da essere felici).

ahahah mal comune mezzo gaudio! :D
Certo! Ci sentiamo... magari in chat se mai ci incroceremo ;)



_________________
Ciascuno di noi, pertanto, è come una contromarca di uomo, diviso com'è da uno in due, come le sogliole - Platone, Simposio 191d
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 2 di 2 [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010