Il momento dell'accettazione.

L'accettazione dell'identità gay, capire di essere gay
Avatar utente
Blackout
Messaggi: 268
Iscritto il: mercoledì 26 dicembre 2012, 13:38

Re: Il momento dell'accettazione.

Messaggioda Blackout » lunedì 21 gennaio 2013, 20:59

Man mano che la discussione si è sviluppata, sono venuti fuori degli argomenti differenti (rapporti intergenerazionali, preferenze nei rapporti, le conoscenze dei giovani ecc.), assai delicati, dove è labile il confine tra finte regole e gusti personali, dove la nostra esperienza diretta fa si che si formi una determinata opinione a rischio di esporsi a giudizi o pregiudizi.

Io credo che roadbike abbia prima di tutto sentito la necessità di renderci partecipi della sua esperienza e delle sue sensazioni, anche per arricchire il materiale a cui chi non partecipa al forum, potrà comunque accedervi...ecco questo credo sia la cosa più positiva.
Il vero Io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te. (P. Coelho)

gianni
Utenti Storici
Messaggi: 496
Iscritto il: mercoledì 3 agosto 2011, 8:56

Re: Il momento dell'accettazione.

Messaggioda gianni » lunedì 21 gennaio 2013, 22:51

Ciao roadbike , SethChoen , Project , Alyosha , Massimino , riverdog , SkStatic , alessandroNa , aquilone213 , Blackout .
Ho letto i vostri post con tanto interesse ,
faccio parte dei gay che hanno avuto un rapporto intergenerazionale
tra pochi mesi avrò 60 anni , ho conosciuto il mio Lui a 30 anni , non ai giardinetti , né sulla chat , nemmeno in locali per addetti ai lavori
in quei tempi non esistevano o non li conoscevo .
Come ho detto Lui aveva 60 anni ed io 30 , la storia è durata 24 anni ,
poi Lui è morto .
Ero cosciente che una differenza di età così accentuata avrebbe avuto un esito non bello , ero cosciente di vivere con un un uomo più grande di me , Lui altrettanto , abbiamo passato un quarto di secolo insieme , abbiamo condiviso tutto , la gioia , il dolore le discussioni .
Lo rifarei subito , con un uomo più giovane o più vecchio di me o della mia stessa età , perché non è la differenza anagrafica che conta , ma il sentimento che provi quando vedi quel volto , quando senti che esiste un feeling , quando il cuore ti fa una capriola , quando chiudi gli occhi alla sera e pensi a Lui , quando , anche se tanto distante lo senti vicino .
E' vero , il mondo gay è abbastanza chiuso , quasi a schemi , è abbastanza triste constatare questa cosa , adesso stanno usando gli over 50/60 a scopi politici , tra poco ci sono le elezioni .
Lo confesso , sono abbastanza chiuso , ho due Amici con i quali parlo a ruota libera , ma sono lontani , il comunicare diventa difficile , non sono bravo ad usare la chat .
Un abbraccio Gianni
Lo scopo della vita è lo sviluppo di noi stessi, la perfetta realizzazione della nostra natura: è per questo che noi esistiamo.
Oscar Wilde

Avatar utente
roadbike
Messaggi: 44
Iscritto il: domenica 13 gennaio 2013, 1:14

Re: Il momento dell'accettazione.

Messaggioda roadbike » lunedì 21 gennaio 2013, 23:27

Blackout ha scritto:Io credo che roadbike abbia prima di tutto sentito la necessità di renderci partecipi della sua esperienza e delle sue sensazioni,


Infatti, ma se avessi saputo in anticipo come si sarebbe evoluta la discussione, avrei evitato. Purtroppo non ho la sfera di cristallo per prevedere le reazioni delle persone a certe divulgazioni personali.

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2397
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Il momento dell'accettazione.

Messaggioda Alyosha » martedì 22 gennaio 2013, 1:30

Scusami roadbike non ci vuole un veggente per capire che se dici di aver avuto una storia con uno che ha quarant'anni più di te si solleverà una discussione, sopratutto se posti la tua storia in un forum. Però discutere di queste cose, per come la vedo non è affatto sollevare un polverone, ma porre un tema importante. Mi piacerebbe vivessimo in un mondo in cui tutti capiscono immediatamente tutto, però siamo in una realtà ben diversa, nella quale certi tabu e pregiudizi vanno rimossi con pazienza. Ora penso e spero di aver fatto riflessioni non offensive. E' chiaro in tutto ciò che puoi serenamente vivere anche facendo a meno della mia opinione, però forse fa bene a te parlare di queste cose e a noi ascoltare esperienze come la tua o quella di gianni, con tutti i nostri limiti rispetto all'argomento. Non siamo blocchi monolitici e cambiare idea infondo si può anche, sopratutto confrontandosi direttamente con le persone e non con degli argomenti in modo astratto. Per quello che mi riguarda mi sento quindi di rigranziare sia te che che Gianni ,capisco leggendolo che rispetto alla profondità dell'esperienza che ha vissuto, la differenza di età pare una cosa realmente insignificante. Ad ogni modo mi fermo qui, inutile alimentare la discussione se questa cosa ti infastidisce.
Un abbraccio!


Torna a “CAPIRE DI ESSERE GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite