Crea sito
 
Oggi è mercoledì 22 novembre 2017, 10:56

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 2 di 3 [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: è capitato anche a voi?
MessaggioInviato: venerdì 8 febbraio 2013, 14:53 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
Ahah... non so se ti conviene avermi come guru, perché io mi ritengo un fanatico inguaribile! Sono molto più sereno rispetto al fatto che comunque non mi importa più di tanto, che le cose succedano esattamente come nei film diciamo così, innamoramento passionale e senza uso di ragione, perché non sono fatto così. Già è tanto se riesco a concedermi momenti di reale intimità, anche spicciola e quotidiana con amici. Mi basta. l'importante è stare bene con se stessi non inseguire modelli che non sentiamo nostri. Poi magari le cose cambiano, quello si, ma pretendere che succeda a tutti costi non è il caso.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è capitato anche a voi?
MessaggioInviato: venerdì 8 febbraio 2013, 15:00 

Iscritto il: sabato 27 ottobre 2012, 15:07
Messaggi: 92
Nicolusso3 ha scritto:
Ammetto di aver avuto (e a volte li ho tutt'ora) momenti in cui mi soffermo a pensare e a fantasticare su come vorrei fosse la mia vita o, più semplicemente, la mia situazione amorosa; devo dire però che questi pensieri non mi hanno mai sfiorato alla mente di poterli trascorrere con una ragazza, bensì sempre con ragazzi (specialmente quando mi capita di prendere una cotta per qualcuno...la mente viaggia da se' :lol: ).


Beato te!! 8-)

Nicolusso3 ha scritto:
Probabilmente il fatto di pensare di passare determinati momenti/situazioni con una ragazza e' dettato dal fatto che, forse, una piccola parte di noi non è ancora certa e sicura di ciò che è, o più semplicemente si è ancora un po' confusi. Ti direi che per toglierti ogni dubbio dovresti provare e toccare con mano ciò che realmente senti nel profondo di desiderare...non mi vengono in mente, francamente, "armi" migliori.


Il fatto è che sento sempre che l'essere gay indica non solo un aspetto legato alla sessualità ma anche innamoramento, affettività per un altro ragazzo, e io sono profondamente d'accordo...il mio problema però è proprio questo: finora io posso dire che mi piacciono fisicamente i ragazzi, provo attrazione per loro..ma stop! L'"innamoramento", se poi davvero può essere definito così, io l'ho provato sempre e solo per le ragazze...per questo mi pongo questi interrogativi: posto che "rieducarmi" a farmi piacere le ragazze non mi va, non so se sia possibile e in ogni caso non ne ho assolutamente voglia, perchè la sessualità deve rimanere spontanea, mi pongo l'interrogativo di come potrei vivere il mio essere gay in modo da contemplarne anche l'affettività, ma in questo momento mi sembra proprio una forzatura......
Forse solo lasciandomi andare davvero potrò capire...chissà, dovrei dare tempo al tempo e non pormi barriere mentali.. :roll:


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è capitato anche a voi?
MessaggioInviato: venerdì 8 febbraio 2013, 15:15 

Iscritto il: sabato 27 ottobre 2012, 15:07
Messaggi: 92
Alyosha ha scritto:
l'importante è stare bene con se stessi non inseguire modelli che non sentiamo nostri.


Sicuramente alyosha, il fatto è che, non so...può sembrarti banalissimo quello che dico, superficiale...ma mi risulta difficile mettermi in testa che ognuno di noi ha un modo diverso di vivere la sessualità e l'affettività, e questo vale ovviamente anche tra ragazzi gay.....
Per cui quando mi confronto e sento di gente che si innamora, che ha avuto ragazzi, che parla di matrimoni o chissà che altro, mi dico: "o sei un cinico assurdo, o non sei gay, perchè sei troppo diverso da loro!" :o
Ovviamente ho esagerato il tutto, tanto per spiegarti che sto faticando a trovare un'identità...come se anche tutti gli etero dovessero essere uguali tra loro.. :?
A dire il vero, io stavo pensando anche ad un consulto con una psicologa, più che altro perchè lo vedo come un'occasione per capirmi meglio e per vivermi meglio di conseguenza..poi però rimango scettico, penso che le nostre certezze le dobbiamo trovare dentro di noi, che magari una psicologa potrebbe incasinarmi ancora di più, e che le mie sono masturbazioni cerebrali inutili.. :roll:
Boh :?:


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è capitato anche a voi?
MessaggioInviato: venerdì 8 febbraio 2013, 15:21 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 5 febbraio 2013, 22:47
Messaggi: 14
Nicolusso3 ha scritto:
william27 ha scritto:
Il fatto è che sento sempre che l'essere gay indica non solo un aspetto legato alla sessualità ma anche innamoramento, affettività per un altro ragazzo, e io sono profondamente d'accordo...il mio problema però è proprio questo: finora io posso dire che mi piacciono fisicamente i ragazzi, provo attrazione per loro..ma stop! L'"innamoramento", se poi davvero può essere definito così, io l'ho provato sempre e solo per le ragazze...per questo mi pongo questi interrogativi: posto che "rieducarmi" a farmi piacere le ragazze non mi va, non so se sia possibile e in ogni caso non ne ho assolutamente voglia, perchè la sessualità deve rimanere spontanea, mi pongo l'interrogativo di come potrei vivere il mio essere gay in modo da contemplarne anche l'affettività, ma in questo momento mi sembra proprio una forzatura......
Forse solo lasciandomi andare davvero potrò capire...chissà, dovrei dare tempo al tempo e non pormi barriere mentali.. :roll:

Forse la questione e' ancora più semplice...non sei mai arrivato ad innamorarti di un ragazzo perché effettivamente non ce n'è mai stato uno che ti ha fatto battere il cuore veramente e, di conseguenza, vai ad immaginarti certe situazioni con ragazze probabilmente perché pensi che possa venirti più naturale, nonostante in fondo tu sappia comunque di provare attrazione, a quanto mi pare di capire, esclusivamente per il sesso maschile. Che poi è di gran lunga più semplice provare attrazione, anche temporanea (dai, a chi non è capitato di voltarsi o di guardare un bel ragazzo per strada e fantasticarci sopra :D ) mentre l'innamoramento, quello vero, richiede tempo, molto tempo. Credo che se non l'hai ancora provato e' sicuramente perché non ne avrai avuta l'occasione...d'altronde fosse così facile!!! Non lo è per nessuno (tranne che per quei sempliciotti, e parlo di gay ed etero indistintamente, che si innamorano perdutamente in un giorno -.- ).
Cerca di darti solo tempo...vedrai che prima o poi arriverà e capirai davvero ciò che vuoi :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è capitato anche a voi?
MessaggioInviato: venerdì 8 febbraio 2013, 15:35 

Iscritto il: sabato 27 ottobre 2012, 15:07
Messaggi: 92
Nicolusso3 ha scritto:
l'innamoramento, quello vero, richiede tempo, molto tempo. Credo che se non l'hai ancora provato e' sicuramente perché non ne avrai avuta l'occasione...d'altronde fosse così facile!!! Non lo è per nessuno (tranne che per quei sempliciotti, e parlo di gay ed etero indistintamente, che si innamorano perdutamente in un giorno -.- ).


Grazie Nicolusso per le tue parole....sai, in fondo penso che il nocciolo della questione sia in realtà duplice, e tu e alyosha in un certo senso lo avete smascherato:
1) ora che ho faticato per accettarmi, e se fossi costretto a rimettermi in gioco visto che continuo a pensare alle ragazze? E' stata tutta fatica sprecata allora!! :shock:
2) forse non mi sono mai innamorato perchè provare attrazione è semplice, ma trovare qualcuno che davvero ti coinvolga non è la cosa più semplice di questo mondo...almeno per chi non è "sempliciotto" e dà anche solo alla parola innamoramento un certo spessore!

Diciamo che per ora forse la soluzione è non mettersi ansie inutili e assecondare gli eventi..prima o poi capirò, e magari tutte queste mie domande cadranno improvvisamente nel momento in cui troverò qualcuno che davvero mi faccia battere il cuore, e allora mi sembreranno tutte p**pe mentali inutili!! :D
Lo spero davvero, in effetti la ciliegina sulla torta sarebbe proprio quella, visto che ora sono sereno con me stesso, e questo è sicuramente un requisito base importante...
In fondo, io credo che per incontrare qualcuno che davvero ci coinvolga dobbiamo essere "recettivi", pronti nell'anima......e io finora non lo ero, forse semplicemente per questo non mi è mai capitato di innamorarmi...e non avendo mai provato queste sensazioni mi viene spontaneo immaginarle con una ragazza perchè è questa la situazione cui più frequentemente siamo esposti e che inconsapevolmente assorbiamo come la m"migliore possibile".. :roll:


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è capitato anche a voi?
MessaggioInviato: venerdì 8 febbraio 2013, 15:42 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
Se hai altro genere di problemi: attacchi d'ansia, crisi depressive, o qualunque altra cosa ti produce un disagio, lo psicologo può essere un aiuto. Non è la panacea di tutti i mali, né lo stregone che ti fa il lavaggio del cervello, se uno sente l'esigenza di chiarirsi un'attimo con se stessi è una valida opportunità.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è capitato anche a voi?
MessaggioInviato: venerdì 8 febbraio 2013, 15:50 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 5 febbraio 2013, 22:47
Messaggi: 14
Hai recepito perfettamente, hai bisogno di tempo e di risposte concrete che ti facciano luce e vedrai che, arrivato quel momento, tutti i dubbi e le domande che ora ti poni verranno meno se non addirittura resettate del tutto, come credo accadrà. Tranquillo perché i film mentali, per questa o quella ragione, ce li facciam tutti...se ti può consolare quindi non pensare di essere l'unico :D. Hai fatto bene ad esporti comunque; se c'è una cosa che ho capito in questi primi giorni di permanenza e' che qui sono tutti pronti a darti consigli o comunque manforte attraverso quelle che sono poi esperienze comuni, come puoi appurare con i tuoi occhi.
E sono più che certo che tu non debba affatto rivedere quel percorso che ti ha portato a prendere piena coscienza di chi sei...semplicemente, credo, tu abbia bisogno di provare ciò che finora non hai ancora trovato. La parola chiave e' "tempo"...e te lo dice uno che tempo fa andava di pari passo con l'impazienza, ma di brutto proprio XD
Forza e coraggio, vedrai che prima o poi, gradatamente, farai piena chiarezza dentro di te :)
P.S: se comunque avverti la necessità di frequentare qualche seduta psicologica, perché pensi ti possa essere d'aiuto, fallo...in fondo il loro compito e' anche quello...aiutare.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è capitato anche a voi?
MessaggioInviato: venerdì 8 febbraio 2013, 15:53 

Iscritto il: sabato 27 ottobre 2012, 15:07
Messaggi: 92
8-) Niente di tuto questo alyosha, per fortuna!! :D
Sai, questo dilemma l'ho sempre vissuto, e ripeto, forse è per questo che ho avuto così tanta difficoltà nell'accettarmi...se mi fossi innamorato, magari c'avrei preso una batosta incredibile, però sarei stato costretto a prenderne atto del fatto che con un ragazzo mi ci sarei potuto vedere insieme, e non solo sessualmente....
Dicevo, questo dilemma l'ho sempre vissuto, solo che prima in un certo senso non lo avvertivo così forte come ora perchè la sola idea di essere omosessuale mi compariva come uno strano mostro, una sorta di ossessione, mi dicevo: "no, è un'idea perversa che ti sta logorando, non darle peso!" e, se ci penso, forse sono andato avanti solo perchè mi chiudevo in tante altre attività: studio, amici, sport.......
Ora invece che non ho alcun problema a vedermi come omosessuale, non ne ho più paura nè disgusto ecc..., vorrei solo poter capire meglio perchè affettivamente ancora stento a vedermi con un ragazzo... se risolvessi anche questo "problema", davvero, sarei il ragazzo più felice della terra!! :lol: (che paroloni!! :o )
Perchè penso che sarei più consapevole di me stesso...e fare questo percorso con qualcuno potrebbe aiutarmi...secondo te quindi potrebbe essere una strategia a cui pensare? :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è capitato anche a voi?
MessaggioInviato: venerdì 8 febbraio 2013, 15:59 

Iscritto il: sabato 27 ottobre 2012, 15:07
Messaggi: 92
Quanto a te, nicolusso, grazie davvero di quello che hai detto.....sei stato molto incoraggiante!! ;)
Io anche credo nella possibilità che il forum apre di confrontarsi, tanto più che penso che ciò che sto passando io, vuoi per i condizionamenti sociali o vuoi per confusione ecc., lo ha passato la maggior parte di noi..è per questo che ho trovato utile "espormi": per aprire una sorta di dialogo che sia utile sicuramente a me e, penso, anche a molti altri ragazzi......perchè sinceramente mi viene difficile credere che uno già da quando aveva 5 anni ha sempre fantasticato anche a livello emotivo sui maschietti!! :D
Poi magari questi casi esistono pure, ma penso che indubbiamente costituiscano la minoranza dei casi! 8-)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è capitato anche a voi?
MessaggioInviato: venerdì 8 febbraio 2013, 16:05 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 4 febbraio 2013, 3:13
Messaggi: 81
Bella discussione! Sono nella tua stessa situazione, credo, william. Non avendo ancora avuto modo di vivere l'affettività con un ragazzo in modo intimo naturale e spontaneo, che è qualcosa che io dentro in realtà desidero molto (anche se ignoravo essendo socialmente stigmatizzata, e pensavo di più all'attrazione sessuale o fisica), penso che la mia mente si appoggi all'idea dell'innamoramento con una ragazza più che per condividerne l'affettività per condividere un futuro facile (casa figli e prato da tosare come dice qualcuno), per non dover stare ad accollarmi il peso di una vita che, alla fine, è più difficile, in cui ci vuole tanto coraggio e determinazione e forza di volontà per far cambiare le cose, cominciando dalle proprie, di cose. Forse anziché la migliore possibile (che, sì, è quello che insegnano), il cervello inconsciamente sa che sembra quantomeno la meno stressante (in realtà è molto più stressante andare contro quello che si vuole veramente, io con casa moglie figli e prato impazzirei, ma dal punto di vista sociale sarebbe sicuramente più "ben vista"). Quindi ora sono curioso: tu che ne pensi? Può essere che eviti persino di pensare a un momento di intimità con un ragazzo, mettiamola così, per la paura di una relazione? O semplicemente non vorresti avere un momento di intimità con un ragazzo? Perché il fatto che non ti ci immagini mi sembra normale (non ti ci sei mai trovato, ti fa un po' strano), quindi più che altro c'è da pensare se non lo vuoi proprio in sè, oppure c'è un altro motivo come le paure di una vita meno facile (rispetto a quella con una ragazza, quella con un ragazzo è meno facile dal punto di vista sociale) di cui dicevo poco prima.



_________________
"E non vi è niente di più bello dell'istante che precede il viaggio, l'istante nel quale l'orizzonte del domani viene a renderci visita e a sussurrarci le sue promesse." (Milan Kundera, traduzione mia)
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 2 di 3 [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010