Crea sito
 
Oggi è martedì 22 agosto 2017, 18:39

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 3 di 3 [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Quando amare mette di fronte a se stessi
MessaggioInviato: giovedì 18 aprile 2013, 0:23 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 14 aprile 2013, 3:07
Messaggi: 107
@e^ip+1=0 Lo spero anche io! Grazie per le bellissime parole!
Complimenti anche a @Alyosha dei consigli (scusami se non mi sono presentato!). Ho letto con attenzione quello che hai scritto e @e^ip+1=0 non poteva ricevere consigli migliori.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quando amare mette di fronte a se stessi
MessaggioInviato: mercoledì 22 giugno 2016, 13:45 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31
Messaggi: 325
A distanza di tre anni sarebbe inutile darti un consiglio, ma lasciami dire che dal tuo lungo discorso traspare un'elevatissima personalità, davvero.
E grazie di esserti aperto così tanto a proposito del rapporto con la tua ex ragazza: fa bene a molti omosessuali leggere che interazioni profonde con donne sono tutto fuorché impossibili, come invece i media e la mentalità comune inducono a pensare.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quando amare mette di fronte a se stessi
MessaggioInviato: lunedì 27 giugno 2016, 8:37 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 11 aprile 2013, 18:46
Messaggi: 287
Grazie, Hospes! :) Sai, mi sono accorto che le mie amiche donne (non parlo della mia ex che ha avuto un percorso molto tortuoso dopo la scoperta della mia omosessualità) sono state quelle che hanno reagito senza scomporsi; devo dire che anche i ragazzi cui l'ho detto mi han subito dato sostegno, ma ho visto che gli ci è voluto più tempo per metabolizzare la cosa. Forse è dovuto al fatto che davvero, come si dice, gli uomini sono in media più insicuri per quanto riguarda la sessualità.

La mia ex è arrivata davvero ad accettare tutto (so che può parer strano leggendo post come questo) solo a dicembre di quest'anno. Nel mentre è scivolata sempre più nell'integralismo religioso, simpatizzando per le Sentinelle in piedi e arrivando quasi a sposare un bigotto che le metteva pure le mani addosso (io l'ho saputo quando lei ha annullato il matrimonio poco prima della data prevista, per dirti). Poi, dopo tanti choc, mi ha chiesto scusa, ha abbandonato le scemenze bigotte e ora siamo di nuovo in buoni rapporti; un giorno le farò conoscere il mio ragazzo, magari se ci sono altri amici presenti, per non creare situazioni tese.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quando amare mette di fronte a se stessi
MessaggioInviato: lunedì 27 giugno 2016, 11:44 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31
Messaggi: 325
Le donne sono spesso più elastiche, riflessive, "materne". Certo, non tutte, è ovvio, però secondo me è pure perché tu sei un uomo, quindi altro da loro. Se fossi stato una donna lesbica, probabilmente sarebbero state più tese ed avrebbero impiegato gli stessi tempi dei tuoi amici maschi.

Questi ultimi hanno necessitato di tempi più lunghi non tanto, a mio parere, per maggiore insicurezza sessuale (che comunque ci sta eh, sono convinto che è pieno di bisessuali molto spostati sul lato etero che non hanno mai sperimentato nulla con altri uomini e ne sono spaventati), ma proprio perché tu e loro siete maschi, siete dalla stessa parte, anche se avete orientamenti sessuali diversi.
Molti possono anche temere che una forte disponibilità al dialogo ed alla comprensione possa generare un interesse amoroso per loro, o anche una cotta, con l'ovvio senso di disagio per ambo le parti; perché diciamocelo: il rischio che un omosessuale prenda una sbandata per un amico etero esiste eccome, non avviene necessariamente (mica tutti gli amici sono belli o interessanti!), ma il rischio può esserci, come per gli etero c'è nei confronti delle amiche.

Sei sicuro di voler presentare il tuo ragazzo alla tua ex fidanzata? In fondo, per quanto sia maturata, ti ha amato per molto tempo e visto come probabile futuro marito, per quanto possa aver metabolizzato la cosa non dovrà essere molto facile per lei...Però va be', tu la conosci, non io, mi limito ad esprimere una certa perplessità e basta, non voglio consigliarti male.


Ultima modifica di Hospes91 il sabato 19 novembre 2016, 17:41, modificato 3 volte in totale.

Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Quando amare mette di fronte a se stessi
MessaggioInviato: giovedì 30 giugno 2016, 16:45 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 25 aprile 2016, 22:42
Messaggi: 144
Facendomi un giro sul forum è capitata fra le mani la tua storia. E' vero, è piuttosto vecchia, ma penso non sia mai troppo tardi.
Posso solo dirti che, scrivendo adesso proprio all'età che avevi tu all'epoca, trovo diverse somiglianze con il mio vissuto, in quanto anch'io ho sempre creduto che fosse possibile, anzi, forse di più, costruire legami affettivi solidi con le ragazze piuttosto che con i ragazzi, sebbene abbia cominciato ad ammettere a me stesso solo da poco che trovo decisamente più attraenti gli uomini, anche a livello sessuale. E quindi da lì prendono il via mille dubbi che sono restii a darsi una calmata :lol:
Sono contento che le cose adesso siano più tranquille con la tua ex e spero tu abbia riacquistato un po' di benessere.
In bocca al lupo!


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 3 di 3 [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010