Crea sito
 
Oggi è martedì 21 novembre 2017, 12:19

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 2 [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Qualcuno ha avuto una storia simile? Sono bisex o gay?
MessaggioInviato: domenica 2 giugno 2013, 3:27 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 22:59
Messaggi: 97
Ciao ragazzi, ho 26 anni, sono disperato... confuso... sto provando ad accettarmi come gay (sono sempre stato pessimista e penso in negativo su tutto, quindi penso di esserlo in contrasto con la mia identità etero), ma sono disorientato (o forse è una mia questione di comodità per nascondere).. come al solito mi piacerebbe sentir dire di non essere gay (forse soffro solo di doc, fobia, autosuggestione, o forse è omosessualità repressa) ma ho l'impressione che non è così,.. A 11 anni facevo “esperimenti” omosessuali infantili con parenti coetanei, ci toccavamo e avvicinavamo i genitali, poca roba che non consideravo un rapporto sessuale ma un ripiego per la mancanza di bambine: infatti guardavamo le curve dei personaggi femminili degli anime giapponesi e ci strofinavamo tra di noi facendo finta (almeno io) di farlo con loro. Immaginavo anche di farlo con una mia cugina femmina: il corpo maschile del coetaneo con cui giocavo mi eccitava poco se non il suo sedere (da bambino senza peli) immaginando che fosse quello di una ragazza).. Una volta eravamo in una posizione da 69 (facevo finta di baciare il pube della donna, il pene lo ignoravo) ma lui provò ad infilarmelo in bocca, lo rifiutai e mi arrabbiai, eppure non sapevo nemmeno che esistessero i gay o la sessualità gay... La mia prima masturbazione (12 anni) concreta è stata per una donna di questi anime giapponesi e, successivamente, per le tipe che vedevo nei telefilm (tipo Pamela Anderson o Jasmine Bleeth in Baywatch) e per le mie compagne di scuola.. Con le mie compagne di classe litigavo arrivando anche alle mani, ma le usavo come fantasie per la masturbazione, ovviamente pensavo spesso che fosse un utopia averle... ero rifiutato di continuo. Ero uno di quelli che spiava la sorella mentre si faceva la doccia in bagno e coltivavo un amore segreto per mia cugina.. mi eccitavo a sederla sopra le mie gambe.. A 12 anni ho visto i miei genitori fare sesso e sono rimasto sconvolto, vivendola come una scena di violenza e percepii un rifiuto da mia madre..

I primi dubbi sulla sessualità li ho avuti a 15 anni sotto forma di pensieri intrusivi durante la masturbazione con una eccitazione, più violenta del solito (anche se succedeva raramente), a vista di alcune parti maschili sui giornalini hard (il pene eiaculato fa un certo effetto) ma anche al ricordo di un bullo che mi picchiava spesso, avevo immagini intrusive di violenza (lo avevo visto nudo e mi sono spaventato).. Spesso tale eccitazione ce l'avevo per donne o per qualcosa di diverso o trasgressivo che fosse proibita dal contesto... Quindi non feci caso, continuavo a vedere le ragazze come il centro dell'universo: le curve sexy, il profumo, la femminilità, e il farti sentire uomo quando hanno bisogno di essere protette: ho avuto forti attrazioni anche per cugine e sorelle da piccolo (mi masturbavo spesso pensando a loro), mi sono invaghito sessualmente di compagne di scuola (mai ricambiato anzi spesso rifiutato) e mai di ragazzi. Eppure con i ragazzi quando facevamo le masturbazioni di gruppo in palestra (ognuno per conto proprio) vedevo i loro peni: sembravano simili al mio, ma niente di speciale, erano brutti da vedere, tutti storti... pensavo che solo il mio era bello...

Le prime fobie vere e proprie scoppiarono a 16 anni in seguito alla classica domanda “Ma a me chi me l'ha detto che non sono gay?” e ai ricordi degli anni prima, ma riuscii a superare tali paure dopo mesi e mesi di dialogo e rassicurazioni con familiari e non ci pensai più.. Al di là del gay come etichetta, la mia paura era quella di dover abbandonare completamente il sesso femminile e dire addio alla loro bellezza, dichiarando sconfitta verso qualcosa che ho sempre desiderato...

In qualche modo le eccitazioni “omo” si sono ridotte al minimo con il passare degli anni, e mi sono masturbato con le ragazze... anche se qualcosa è cambiata: raramente mi capitava di notare la bellezza maschile: i modi di fare e la sicurezza che io non avevo.. è come se vedessi un rifugio, una sicurezza nei miei simili che sono più in gamba di me... spesso succedeva quando provavo a guardare questi ragazzi immaginando cosa può provare una ragazza e il perchè lei potesse scegliere loro e non me.. Quando li vedevo con ragazze che io mi sognavo solo di notte o nella masturbazione, ogni tanto mi sentivo come una femminuccia (e la mia ossessione mi diceva “ne vuoi uno anche tu, femminuccia!”), non avevo erezione né mi eccitavo, quindi lasciavo perdere e non ci pensai fino ad arrivare ad ora.

Per contrastare la mia cultura eterosessista-omofoba, per vedere cosa c’è sotto e fare coming-out (per reagire all'ossessione che mi dice "hai paura di quello che pensano gli altri e stai nascondendo tutto"), sto dicendo a tutti che ho questo dubbio e che potrei essere gay (possono pensare quello che vogliono, anzi sarebbe una buona scusa per "contrastare" la società)… tutti dicono che sono fissato con una cosa che non esiste.. però mi capita di apprezzare la bellezza maschile (spesso è qualcuno che la ragazza da me corteggiata ha scelto al mio posto, come se mi immedesimassi in lei, ma senza erezione dal vivo nemmeno toccandolo), quando succede mi piglia ansia ma passa tutto quando un ragazzo mi da la mano o mi tocca per salutarmi: mi rendo conto che non è come pensavo: l'odore dell'uomo non è sgradevole (anzi a volte mi puzzano) ma nemmeno da eccitazione, la sua mano non è liscia e delicata come quella della donna.. quindi torna tutto normale, e mi sembra di vivere una realtà intrusiva di qualche universo parallelo (o forse non lo è)… mi capita però di eccitarmi solo con alcuni atti omosessuali durante la masturbazione con pornografia e fantasia (sembra che ci debba essere per forza la donna: fantasie cuckold, bisex passivo), non mi ci vedo come uomo, mi eccitano alcuni con video trans e bisex (o con presenze femminili), con quelli gay non riesco pur spingendo erezione a metà (a parte qualche eccezione), sembra di masturbarmi guardando il rubinetto del bagno, niente.. la testa va a donne e subito sento una risposta ai genitali e mi vien voglia di cambiare video)… ma la vagina non mi eccita più come da piccolo (anche perchè l’ho vista poche volte dal vivo), sono andato a fare esperimenti pratici con alcuni miei amici omosessuali (massaggi sexy a mutande, loro hanno provato a masturbarmi, ci siamo spogliati, etc) ma niente non avevo nessuna risposta se non paura e tremolio e il tizio messo in ginocchio con il mio uccellino (non era eretto, anzi) mi faceva quasi ridere (con tutto il rispetto ragazzi, non voglio offendere nessuno).. ci ho provato più volte… nulla… sentivo che mancava qualcosa e veder loro in certe posizioni mi apparivano in testa immagini di donna e sentivo in quella camera che mancasse qualcosa.. con una ragazza una volta mi è capitato di andarci (anche se non mi piaceva) ma l’orgasmo l’ho raggiunto al terzo rapporto, molta eccitazione ai preliminari, ma con i ragazzi non succede nulla nemmeno provando.. I miei amici omosessuali dicono che non so nemmeno cos’è l’omosessualità eppure mi eccito con alcuni video e fantasie omo-bisex (e cuckold) dove la donna impone e umilia attaccando la mia virilità (più o meno la vita che ho fatto con tanti rifiuti), e, a tratti, mi eccitano un pò meno le fantasie etero, roba che a un ragazzo etero non succede…
Premesso che sono chiuso e deluso con le ragazze.. e per rabbia ogni tanto penso "ma perchè non sono gay?? Almeno faccio a meno di loro", però poi sto male a pensare che dovrò fare a meno del loro profumo e baciare quei puzzolenti omini... Per quella che è stata la mia vita (umiliato dalle ragazze, sottomesso dalla società), avrei da guadagnare ad essere gay, è mooolto più facile l'approccio se si frequenta un ambiente adatto (le occasioni non mi son mancate, ci hanno provato con me, ma sono sempre scappato sconvolto), ma non capisco il perchè questa fissa della donna e del pene allo stesso tempo... secondo voi che mi succede? Tutti (compresa la mia psicologa) dicono che non sono gay e nella fantasia è tutto normale, le fantasie sono compensatorie e non necessariamente desideri da realizzare, devo imparare a distinguere realtà da fantasia. Ma sono un po' scettico e non ci capisco nulla… Poi la cosa assurda? Mai fatto un sogno omosessuale di notte (nemmeno sforzandomi).. anzi in questo periodo mi ritrovo una ragazza che ho desiderato in passato (senza averla) che viene a dichiarare il suo amore represso per me e aspetta che la baci...
Possibile che non riesco a manifestare un’omosessualità latente (se è tale)? E' mai successo nulla di simile a qualcuno di voi prima di riscoprirsi definitivamente gay?



_________________
Quello che vuoi veramente non lo avrai mai... semplicemente perchè lo vuoi..
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Qualcuno ha avuto una storia simile? Sono bisex o gay?
MessaggioInviato: domenica 2 giugno 2013, 13:00 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22
Messaggi: 2861
benvenuto Dany, mi pare che tra le righe tu ti sia risposto da solo. Continui ad affermare la tua attrazione per le donne, nonostante ti sia sentito rifiutato .
Sembra quasi che tu a tratti desideri di poterti staccare da questa predilezione per le donne che non ti ha portato alcun risultato , virando verso un'intimità omosessuale, che in realtà non ti appartiene veramente.
Eccitarsi è una cosa , provare attrazione e amore è un'altra.
La scelta di andare da una psicologa mi pare saggia. Forse quando ti sentirai più sicuro di te e questo inizierà a dare i suoi frutti nelle relazioni con le ragazze, allora non avrai più bisogno di questi pensieri.
Ti auguro di riuscire presto a trovare una soluzione al tuo disagio.
un abbraccio forte
barbara


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Qualcuno ha avuto una storia simile? Sono bisex o gay?
MessaggioInviato: domenica 2 giugno 2013, 13:36 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 22:59
Messaggi: 97
Grazie per la pazienza e la risposta Barbara, quindi anche te pensi che sia dovuto tutto alla scarsa autostima? E' come se rifiutassi, nella fantasia, il ruolo dell'uomo. Quindi pensi che è possibile avere delle fantasie masturbatorie a carattere omosessuale (o bisessuale) in un ragazzo con orientamento eterosessuale? Sento in tanti che dicono che è possibile, ma fatico a crederci...Succede che tutte le fantasie omo richiamino l'intimità che c'era nei rapporti con mio cugino, mentre quelle eterosessuali (nel mio caso il maschio dominatore) le vedo come desideri del passato mai realizzati, quindi sono deboli: la cosa assurda che nella masturbazione stanno prendendo il sopravvento..
Mi sembra di vivere un "complesso di castrazione" nei confronti della donna: se, per esempio, so che in camera da letto ci sono due uomini, rimango indifferente, se so che c'è un uomo e una donna rimango un pò male, come se mi sentissi escluso.. eppure le fantasie omosessuali-bisessuali mi eccitano tanto, mentre quelle etero le vedo scontate e superate... Boh, vediamo che succede in futuro... anche se io mi sono (forse auto-)convinto di essere gay ma non lo voglio allo stesso tempo...

Un abbraccio Barbara, Grazie cmq :)



_________________
Quello che vuoi veramente non lo avrai mai... semplicemente perchè lo vuoi..
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Qualcuno ha avuto una storia simile? Sono bisex o gay?
MessaggioInviato: domenica 2 giugno 2013, 14:12 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22
Messaggi: 2861
Caro Dany, secondo alcune ricerche buona parte degli italiani hanno fantasie di ogni tipo, indipendentemente dall'orientamento sessuale.
Il fatto che sogni una circostanza particolare può dipendere dal fatto che in un certo senso tendiamo nelle fantasie ad essere anche ripetitivi, scegliendo quelle immagini che hanno più probabilità di funzionare.
Inoltre noto che , quando parli di omosessualità, punti il discorso esclusivamente sul sesso. Essere gay invece è anche innamorarsi di una persona dello stesso sesso.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Qualcuno ha avuto una storia simile? Sono bisex o gay?
MessaggioInviato: domenica 2 giugno 2013, 15:03 

Iscritto il: giovedì 21 luglio 2011, 12:03
Messaggi: 35
ciao dani benvenuto...prima di tutto fai un bel respiro e rileggi quello che hai scritto..ahah..capisco quello che stai passando.. tu pensa che io alcune volte,visto che sono fresco di accettazione, ho lo stesso problema ma contrario al tuo, nel senso che mi dico ma nn è che sarò etero...ahah..tutto quello che tu hai scritto nn ha nulla di gay ma sono eterissime...sembra la mia storia.. ma le mie fantasie e i miei amori nascosti erano verso i maschietti verso il cuginetto...ricordo da piccolo che anche io passavo tempo a spiare i miei cugini più grandi mentre si facevano la doccia ..e ricordo anche che a 15 anni facevo tennis..beh nn aspettavo altro che la lezione finisse x andare negli spogliatoi a vedere quei bei omaccioni muscolosi belli abbronzati che si docciavano...tu dici che guardi i maschi...beh secondo te guardare gli uomini ti fa pensare che tu sia gay?oppure pensi che noi gay nn guardiamo le donne?è il modo in cui si guarda ...io la donna la guardo xchè sono affascinato dal suo modo di essere in merito a quelli che sono i suoi modi vestirsi di truccarsi in merito al lor senso estetico ..gli uomini invece guardo le caratteristiche anatomiche x vedere appunto se mi piacciono..mi attraggono gli uomini con la barba le mani grandi mi fanno impazzire il fondoschiena piccolo e di marmo la carnagione olivastra e tanto altro :D ecco la parte fisica che mi attira sessualmente.. un sacco di miei amici ,gay ovviamente,hanno in casa quadri di marylin ,quadri di nudi di donne in pose artistiche e ti posso garantire che tutto sono fuorchè etero...passando alla masturbazione punto chiave della situazione è chiaro il tuo orientamento ossia etero...io mi son sempre masturbato pensando agli uomini ,appunto amici di classe ,cugini e mantieniti forte su foto di intimo maschile che trovavo ,e barbara di sicuro conoscerà queste riviste,vestro e postalmarket, mi eccitavano gli slip e soprattutto bianchi ...sai il bianco ingrassa..ahah.. :D ..come te però mi capitava ,dicendomi è impossibile che io sia così,in quanto la parola gay nn la dicevo figurati poi associarla a me,a masturbarmi pensando alle donne...beh il gioco era semplice iniziavo pensando agli uomini al momento dell'eiaculazione immaginavo parti di corpo di donna..contento e fregato ,come si dice qui da me,mi dicevo beh ci sono riuscito, sono etero...altro punto l'eccitazione...tu parli di eccitazioni omo...allora ti dico che io guardando qualsiasi scena di sesso ,provo eccitazione...la questione è il richiamo al sesso della scena che sto guardando che mi ripoeta alle mie fantasie ovviamente...x dirtene una io potrei eccitarmi anche guardando 2 cani che fanno sesso ma con questo nn significa che io voglia fare sesso con i cani ma semplicemente mi rimandano alle mie fantasie sessuali che sono con gli uomini..
Altro punto ..dici x me sarebbe più facile se fossi gay ..parli poi di accettazione delaa tua omosessualità che ovviamente nn c'è...
sai quante volte io e i miei amici diciamo lo stesso... di quanto sarebbe meglio essere stati etero..ma il ns sconforto parte da reali e obbiettive difficoltà di trovare un compagno e dire vivere una storia tranquillamente alla luce del sole come fanno appunto gli etero e anche ,come nel tuo caso,dopo innumerevoli delusioni e due di picche...
Accettazione x come la intendi tu significherebbe x te rinuncia a qualcosa che desideri ,ossia le donne...beh l'accettazione nel caso della propria omosessualità significa prendere consapevolezza di quello che si è in realtà, della propria natura, e al contrario combattere ,anche soffrendo,x quello che più si desidera ,nn si parla affatto di rinucia..anzi rinunciare x un gay ,come ho fatto io,significa negarsi nn accettarsi reprimersi..
finora abbiam parlato diciamo a livello tecnico il tutto viene condito ,e nn di poco,in quanto fondamentale,dalla parte affettiva. E'pur vero che la parte affettiva è quella che più facilmente rispetto alla parte prettamente sessuale può essere oggetto di svalorizzazione e di scuse di ogni genere pur di nn accettarsi, xchè meno veloce e meno istantanea ma è ,ppunto la più fondamentale.Essere omosessuali significa soprattutto essere attratto anche sentimentalmente da una persona dello stesso sesso innamorarsene nn poterne farne almeno soffrire quando siamo respinti e come nel mio caso xdere 14 kg xchè mandato a quel paese..nn dormire la notte pensando a quella persona avere il cuore in gola e le farfalle allo stomaco quando la vediamo e sorriderla senza alcun motivo apparente...
hai mai avuto una cotta x un uomo?hai mai avuto un'amicizia con un tuo amico stretto che nel tempo ha fatto si che in te scattassero desideri di tenerezza senso di mancanza quando nn sei con lui voglia di stare con lui il più tempo possibile e infine desiderio sessuale?
da quello che scrivi mi sembra di no..
Allora nel tuo caso io penso che ti ci voglia una bella chiacchierata con lo psicologo ,a tutti un po' servirebbe soprattutto in questi casi.
penso che debba viverti tutto con estrema spontaneità nn attaccando sopra a qualsiasi incontro che tu decida che sia con donne o con uomini ,idea di castrazione ,idea di essere respinto e quant'altro.se proprio nn ti riesce ecco che qui la figura dello psicologo potrebbe essere d'aiuto...
Come seconda istanza ,anche se nn credo,in riferimento alla risposta che hai dato a barbara circa le tue fantasie bi omosex,e vista anche l'età potresti essere un omosessuale latente in cui stanno emergendo le fantasie del tuo vero orientamento.....anche in questo caso ,ti ripeto secondo me nn è così ma la tua è una forma di omosessualità di rifugio solo idealizzata,nn è un dramma ...ti darai il tempo e le possibilità che solo tu vorrai darti...


ti saluto dany un forte abbraccio michele e stai su che la scoperta è sempra bella e piena di emozioni ;)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Qualcuno ha avuto una storia simile? Sono bisex o gay?
MessaggioInviato: domenica 2 giugno 2013, 15:07 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 22:59
Messaggi: 97
Immagino... penso che un rapporto tra persone dello stesso sesso deve essere una pacchia al contrario del rapporto uomo-donna: due amici intimi che risolvono il problema sesso... senza più competizione per le donne... Nel mio passato le donne sono state la rovina dell'amicizia tra noi ragazzi, ho frequentato una scuola maschile e, ogni volta che capitava una donna per caso, spariva la fratellanza lasciando spazio alla competizione (io ero uno di quelli che veniva scartato)...
Con il mio migliore amico faccio e ci raccontiamo tutto, solo che, nel caso della coppia gay (o lesbo), è risolto il problema della competizione per la conquista del "trofeo sessuale", in quanto l'amico è già una valvola di sfogo sessuale.
Il problema nasce quando inizi ad invidiare le caratteristiche fisiche dell'amico (sapendo che le ragazze guardano quelle) e inizi a fare sogni sogni erotici su alcune delle ragazze che hai sognato (e usato nella masturbazione), e che lui ha avuto... non vedendoti con lei prima li immagini tutti e due e poi te che partecipi come intermediario sfociando in un ruolo da bisex passivo: cerchi l'attenzione della donna ma allo stesso tempo la virilità e sicurezza dell'amico: il pene diventa un oggetto sessuale da condividere con la compagna.. non succede sempre ma ultimamente raggiungo l'orgasmo in maniera forte...
Eppure dal vivo succede l'opposto: anche quando lui faceva scherzi sessuali come il far finta di penetrarmi per farci una risata tra amici, non succede nulla, doccia in palestra nulla, solo invidia da parte mia... con le ragazze parto prevenuto che non succede nulla eppure c'è reazione... come interpreteresti questa situazione? Chissà Project che ne pensa (ho letto il suo articolo sui contenuti fobico ossessivi e fantasie masturbatorie)... Se è come dice lui etero non sono di sicuro...



_________________
Quello che vuoi veramente non lo avrai mai... semplicemente perchè lo vuoi..
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Qualcuno ha avuto una storia simile? Sono bisex o gay?
MessaggioInviato: domenica 2 giugno 2013, 15:30 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 22:59
Messaggi: 97
Grazie Michele, non so in che posto ti trovi, comunque io qui a Firenze, le occasioni gay le ho avute se avessi voluto e da qualche mese, per smantellare la mia chiusura mentale (per colpa di quelli come me se ci sono tutte queste sofferenze), passo il tempo con ragazzi bisex, e gay... è forte la fratellanza che c'è, scherzano e si prendono in giro a vicenda dandosi del "frocio" per poi abbracciarsi e ridere, quindi hanno trasformato i pregiudizi da un qualcosa di distruttivo in una risata con cui divertirsi... sono rimasto molto colpito... non mi sono venuti desideri sessuali stando con loro anzi, ma ci sto bene a ridere e a scherzare, mi hanno tirato su in questi momenti e mi hanno ascoltato (eccezione per uno di loro che pensa che pure la macchinetta dei biglietti sul bus è gay, solo perchè adora la monetina da 1 euro e non quella da 50 cents)... anche se ultimamente stavo diventando pesante con le paranoie e mi sono allontanato finchè non "guarisco". Poi tornerò a trovarli. Questo per dirti che da quel poco che ho visto è un ambiente divertentissimo e lì non mi sentivo da meno per il semplice fatto di non essere un playboy dominatore di donne come succede in altri ambienti, e devono esserci tanti ambienti di quel tipo... siamo in Italia, se anche fosse non è un problema esagerato. Il problema è con me stesso che a volte dico "vabbè sono gay", devo solo accettarmi, però provo a masturbarmi con video gay e perdo l'erezione e mi viene un mal di testa e un prurito al corpo e devo grattarmi ovunque la pelle diventa rosse come una sorta di allergia o stress... forse veramente mi son convinto di un qualcosa che non è..



_________________
Quello che vuoi veramente non lo avrai mai... semplicemente perchè lo vuoi..
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Qualcuno ha avuto una storia simile? Sono bisex o gay?
MessaggioInviato: domenica 2 giugno 2013, 15:45 

Iscritto il: giovedì 21 luglio 2011, 12:03
Messaggi: 35
no dany...nn è come la vedi tu nn è nessuna pacchia...tra noi gay c'è e nn poca competizione e nn è che siccome hai l'amico con il quale vai a letto nn c'è competizione..vedi dani la competizione e le gelosie tra amici nascono sempre x l'interesse che si ha nei riguardi della persona in questione..sai quanto volte ho visto amici etero parlare di ragazze e dirsi tra loro quella è facile vacci pure tu e quant'altro..anche tra di noi è così ..nn è essere uomo o donna che ti da garanzia di gelosia ma è il valore e l'interesse che dai ad una persona che fa scattare quel tipo di sentimento... ..
sai con quante persone ho tagliato ponti xchè ci provavano con uno che a me interessva...Poi attenzione nn è che tra noi gay è matematico amicizia uguale sesso...assolutamente no.. sai quanti amici gay ho e nn mi sfiorerebbe mai l'idea di andarci a letto...nn è che siccome siamo gay entrambi o tutti in una comitiva dovreemo x forza andare a letto tutti con tutti ...questo ahimè è l'idea che appunto hanno gli etero di noi ..appunto come di compagnie orgiastiche...ma tutto è tranne questo...anche io ,come te con il tuo amico,ho i miei amici con i quali parlo di altri ragazzi ma con i quali.amici appunto ., nn ci sono andato a letto e mai mi sfiorerebbe l'idea..mica sono attratto da tutti i maschi del pianeta...in quanto alle tue fantasie io penso che come dice barbara devi andare più a fondo e capire i motivi della tua svalutazione personale..dalle tue fantasie sembra e si capisce ,almeno io capisco questo,che l'interesse sessuale nei confronti del maschio in un ipotetico menage a 3, sia un ripiego e cmq sempre un interesse da condividere con la figura femminile da cui sei attratto ma visto che sei sficiato è come se ti dicesi meglio questo che niente..boh..nn saprei ..project di sicuro ti darà informazioni in merito...ma il consiglio che ti do è quello di viverti anche senza angoscia queste fantasie x ora nn ti etichettare ..se riterrai opportuno di vivertele lo farai e ti sperimenterai ..quindi tranqui...


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Qualcuno ha avuto una storia simile? Sono bisex o gay?
MessaggioInviato: domenica 2 giugno 2013, 16:04 

Iscritto il: giovedì 21 luglio 2011, 12:03
Messaggi: 35
Dany ha scritto:
Grazie Michele, non so in che posto ti trovi, comunque io qui a Firenze, le occasioni gay le ho avute se avessi voluto e da qualche mese, per smantellare la mia chiusura mentale (per colpa di quelli come me se ci sono tutte queste sofferenze), passo il tempo con ragazzi bisex, e gay... è forte la fratellanza che c'è, scherzano e si prendono in giro a vicenda dandosi del "frocio" per poi abbracciarsi e ridere, quindi hanno trasformato i pregiudizi da un qualcosa di distruttivo in una risata con cui divertirsi... sono rimasto molto colpito... non mi sono venuti desideri sessuali stando con loro anzi, ma ci sto bene a ridere e a scherzare, mi hanno tirato su in questi momenti e mi hanno ascoltato (eccezione per uno di loro che pensa che pure la macchinetta dei biglietti sul bus è gay, solo perchè adora la monetina da 1 euro e non quella da 50 cents)... anche se ultimamente stavo diventando pesante con le paranoie e mi sono allontanato finchè non "guarisco". Poi tornerò a trovarli. Questo per dirti che da quel poco che ho visto è un ambiente divertentissimo e lì non mi sentivo da meno per il semplice fatto di non essere un playboy dominatore di donne come succede in altri ambienti, e devono esserci tanti ambienti di quel tipo... siamo in Italia, se anche fosse non è un problema esagerato. Il problema è con me stesso che a volte dico "vabbè sono gay", devo solo accettarmi, però provo a masturbarmi con video gay e perdo l'erezione e mi viene un mal di testa e un prurito al corpo e devo grattarmi ovunque la pelle diventa rosse come una sorta di allergia o stress... forse veramente mi son convinto di un qualcosa che non è..

allora dani le risposte te le dai tu da sole...nn capisco xchè continui a tormentarti smanettandomi sui video gay ,xchè insistere,x dippiù ti viene anche l'orticaria..ma tu pensi che essere gay significhi guardare solo film gay...ti dirò di più io mi eccito guardando anche i film etero ...sai che piacere mi da vedere quei maschioni arrapatissimi in balia della passera..scusate il linguaggio ma è rendere meglio l'idea,,ti ripeto sono sempre punti di vista...vai oltre e pensa che se continui a fossilizzarti su qualcosa che nn esiste è normale che perdi di vista quello che realmente c'è
vai avanti c'è altro sotto ..il fatto che tu ti veda malato già è sbagliato e si capisce da quando dici nel racconto mi sono allonatanato finchè nn guarisco...tu sei allonatanato xchè nn è il tuo gruppo del pari.. quello in cui nn ti identifichi un po'' come succede x noi ...viviti senza pregiudizi e poi dominatore di che?nei rapporti nn ci sono dominatori e dominati ricordati se ti attacchi questa etichetta addosso nn essendolo ci credo che vivi di frustrazioni...su su..


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Qualcuno ha avuto una storia simile? Sono bisex o gay?
MessaggioInviato: domenica 2 giugno 2013, 16:47 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 22:59
Messaggi: 97
Grazie di tutti ragazzi.. è evidente, per l'ennesima volta, che non so nemmeno di cosa parlo e mi dispiace per la mia ignoranza, come tutti, sono frutto del contesto sociale in cui sono cresciuto.. il fatto è che metto in dubbio anche quello che mi dice la psicologa, non perchè non mi fido di lei come persona (che, almeno con me, non ha mai sbagliato in passato), ma che potrei aver nascosto (inconsciamente) i miei desideri omosessuali anche a me stesso e quindi anche a lei. Perciò provo a fare test con i video gay: eccitazione in assenza di donne confermerebbe un'omosessualità. Sembra che cerchi componenti maschili e femminili nel mio partner almeno nella fantasia (infatti con i transessuali molto femminili sembra che siano il massimo, ma a tratti sembrano orrendi... boh). Mi sto mettendo in discussione in un gioco diverso dal classico "no non sono gay perchè mi son sempre masturbato con le donne". Forse lo sbaglio sono le continue rassicurazioni a far danni aumentando un ossessione (http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/790/E-se-fossi-omosessuale), quindi vediamo cosa esce da qualche esperienza sessuale concreta. Non capisco però, perchè non voglio fare "esperimenti" con le donne.. è come se mi facesse fatica andarci, preferisco usarle solo nelle fantasie.. in ogni caso vi ringrazio, e riprovo a star fermo con le mani come dice la psico..

Un abbraccio a tutti



_________________
Quello che vuoi veramente non lo avrai mai... semplicemente perchè lo vuoi..
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 2 [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010