Crea sito
 
Oggi è giovedì 23 novembre 2017, 22:17

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 4 [ 32 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: ...e chi si pente?
MessaggioInviato: giovedì 1 agosto 2013, 11:30 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 1 agosto 2013, 11:03
Messaggi: 105
....io non voglio esserlo più.....la mia mente e il mio essere fisico mi porta a sentirmi gay....ma io non voglio esserlo più....ma non voglio nemmenno essere etero...le donne mi lasciano praticamente indifferente.
Devo solo liberarmi del mio essere gay...ma non ci riesco....



_________________
Non potrà mai esistere una seconda possibilità.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ...e chi si pente?
MessaggioInviato: giovedì 1 agosto 2013, 12:53 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 23 aprile 2011, 1:00
Messaggi: 888
Non so se ti possa esser d'aiuto, mi scoccia legger delle tue parole, avendo già passato momenti di questo tipo.. Spero di riuscire a darti quantomeno un'idea di base ma.. prova a partire dal perché, tutto questo, giunge a metterti a disagio; prova a cercare di capire perché, tutto quello che stai vivendo, risulta per te un problema...

Ridefiniscilo.

Ad ogni modo, non esitare ad aggiungere tutto quel che senti possa aiutarti a far maggiormente chiarezza :)



_________________
Per prima cosa portarono via i comunisti, e io rimasi in silenzio perché non ero un comunista. Poi se la presero coi sindacalisti, e io che non ero un sindacalista non dissi nulla. Poi fu il turno degli ebrei, ma non ero ebreo.. E dei cattolici, ma non ero cattolico... Poi vennero da me, e a quel punto non c'era rimasto nessuno che potesse prendere le difese di qualcun altro.
Martin Niemoller


Marc090 -- Amministrazione di ProgettoGay
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ...e chi si pente?
MessaggioInviato: giovedì 1 agosto 2013, 14:00 
Membro dello Staff
Avatar utente

Iscritto il: domenica 6 maggio 2012, 8:57
Messaggi: 330
los ha scritto:
....io non voglio esserlo più.....la mia mente e il mio essere fisico mi porta a sentirmi gay....ma io non voglio esserlo più....ma non voglio nemmenno essere etero...le donne mi lasciano praticamente indifferente.
Devo solo liberarmi del mio essere gay...ma non ci riesco....

Prima di essere gay tu sei una persona, l'essere gay è una parte di quella persona. Non riesci a non esserlo perchè è la tua persona, è difficile vincere una guerra contro se stessi! Io cercheri di capire cosa mi fa soffrire, e ci lavorerei per poter vivere in modo completo la mia persona!



_________________
Nemo.
Operatore chat di progetto gay
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ...e chi si pente?
MessaggioInviato: giovedì 1 agosto 2013, 14:07 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 11 aprile 2013, 18:46
Messaggi: 287
Qual è esattamente il motivo per il quale non vuoi essere né gay né etero? Non sono certo un esperto, ma di sicuro reprimere e non voler essere ciò che si è e si sente è la peggiore strada che si possa imboccare. Dunque, quali sono i motivi che ti spingono a "pentirti" di essere gay?


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ...e chi si pente?
MessaggioInviato: giovedì 1 agosto 2013, 14:33 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 6 febbraio 2013, 17:10
Messaggi: 241
Ciao Los, e benvenuto in questa community :)
Mi accodo agli altri nell'incoraggiarti a farti serenamente delle domande,chiedendoti il perchè tu non voglia essere gay. Ci hai già detto il perchè non vuoi essere etero(le donne non ti piacciono. Non piacciono neanche a me,se ti può rincuorare. E da queste parti,neppure a molti altri :lol: ).
Ma quindi,perchè non vuoi essere gay? Perchè credi che daresti dei dispiaceri a qualcuno,perchè hai paura di essere discriminato dagli altri,perchè credi che i gay siano delle brutte persone?
A tal proposito,perchè non ti leggi qualche storia qui sul forum e non provi a conoscere meglio chi siano i gay e cosa sia l'omosessualità? Troverai Giovanni,Marco,Paolo,e tanti altri..e forse ti renderai conto che non sei l'unico,e che tanti ti assomigliano. E soprattutto potrai vedere quante cose ci sono dietro l'essere gay,quante emozioni,belle e brutte,quante vite,facili e difficili,e a volte quanto coraggio,determinazione e forza.
Se sei gay,non smetti di essere una persona,nè ti ritrovi ad esserlo solo a metà. Piuttosto quando sei gay e non lo vuoi essere e vivere,è lì che è più facile perdere tutto e dimenticarti che sei una persona. O meglio una persona "gay",come d'altronde sei una persona "italiana","alta", bassa",e così via.

EDIT-mi scuso per non aver letto prima il tuo messaggio di presentazione nella sezione di benvenuto,ma non mi ero accorto che ci fosse. Dopo aver letto la tua presentazione,penso che molto probabilmente la mia risposta non abbia granchè senso. La lascio comunque perchè potrebbe forse essere utile per qualcun altro.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ...e chi si pente?
MessaggioInviato: sabato 3 agosto 2013, 14:54 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 1 agosto 2013, 11:03
Messaggi: 105
...purtroppo non essendo pratico di forum ho fatto un macello...ho parlato di me nella presentazione e poi anche qui... ma cercherò di rimediare e mi scuso.
E ne parlerò solo qui....
Non ho nulla contro i gay e quantomeno gli etero....sono stato etero fino a 22 anni e poi gay convintissimo fino ad ora....ma mi sento di dire che non voglio esserlo più e devo capire come fare.
Mi rendo conto da solo che le terapie e gli aiuti...secondo me non servono a nulla....e quindi sto cominciando a pensare di evitare di addentrarmici...non farei altro che permettere a qualcuno di forzare la mia identità...
Non sono qui per fare polemiche sui gay e sugli etero...
E sono convinto anche che nessuno può dirmi nulla....anche perchè se io dico: "Non voglio più essere gay!" ...chiunque lecitamente può e deve rispondere: "E non esserlo....ne hai la facoltà!"
Però il fatto di scriverlo, non avendo nessuno a cui dirlo, mi potrebbe aiutare...
Piano piano ci posso riuscire....allontanando dalla mente certi pensieri....evitando di cercare uomini...per qualsivoglia motivo....e magari per strada girare la faccia da un'altra parte quando vedo qualcuno che mi possa piacere.....sono processi lenti...ma si può fare....anche perchè non vedo altri rimedi...



_________________
Non potrà mai esistere una seconda possibilità.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ...e chi si pente?
MessaggioInviato: sabato 3 agosto 2013, 18:27 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
Tranquillo che non hai fatto nessun macello!!
Per quanto riguarda il "non voglio essere gay" penso che sia come dire che vorresti essere più alto o più basso di 20 cm, oppure che non vorresti essere biondo o bruno (non so come sei veramente). Essere gay non è una scelta ma un'identità, si è come si è e basta. Anche io vorrei avere 30 anni di meno ma non è una scelta è una dato di fatto. Diceva James Baldwin, uno dei più grandi scrittori omosessuali: "Qui non c'è niente da decidere, qui c'è tutto da accettare!"



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ...e chi si pente?
MessaggioInviato: sabato 3 agosto 2013, 18:39 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 1 agosto 2013, 11:03
Messaggi: 105
...si....ed infatti...proprio per non cadere nella banalizzazione e sentirmi come una adolescente di Beverly Hills che impazzisce per rifarsi il seno....io so da cosa mi voglio allontanare....non so quanto tempo ci metterò...ma ci riuscirò...il non voler essere più gay non significa fare un atto di ripudio verso il mondo dei gay e verso se stessi....soltanto scegliere di non volerlo essere più.



_________________
Non potrà mai esistere una seconda possibilità.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ...e chi si pente?
MessaggioInviato: domenica 4 agosto 2013, 13:05 

Iscritto il: giovedì 5 maggio 2011, 12:08
Messaggi: 192
los ha scritto:
...si....ed infatti...proprio per non cadere nella banalizzazione e sentirmi come una adolescente di Beverly Hills che impazzisce per rifarsi il seno....io so da cosa mi voglio allontanare....non so quanto tempo ci metterò...ma ci riuscirò...il non voler essere più gay non significa fare un atto di ripudio verso il mondo dei gay e verso se stessi....soltanto scegliere di non volerlo essere più.


Ho passato molti anni cercando di pensare di non essere gay. Ma il pensiero o le "buone intenzioni" rimangono a livello di cervello, la natura, invece, è un dato fattuale. Se si separa il pensiero dalla natura possono accadere situazioni di reale disagio. Nel momento in cui entrambi procedono appaiati la sitauzione cambia. Possiamo tutti pensare di migliorare il nostro essere, questo certamente. Ma non possiamo pensare di capovolgerlo. "Natura non facit saltus!" dichiaravano anticamente. E' reale sapienza.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ...e chi si pente?
MessaggioInviato: domenica 4 agosto 2013, 13:50 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 1 agosto 2013, 11:03
Messaggi: 105
la volontà umana è inamovibile...è l'unica cosa che ci distingue dalle bestie.



_________________
Non potrà mai esistere una seconda possibilità.
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 4 [ 32 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010