Crea sito
 
Oggi è sabato 18 novembre 2017, 21:46

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 2 [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Vivere l' essere gay
MessaggioInviato: venerdì 18 aprile 2014, 10:20 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37
Messaggi: 383
Inizio a esprimermi da metà strada...
Capire e il vivere l' essere omosessuale ancora crea scombuglio nel mio interiore. A volte penso sia meglio ri reprimere tale situazione e ci penso per un po' di tempo ma poi mi arriva il sangue al cervello dal nervoso e sto male.
Da 2 anni ormai lavoro su quell' equilibrio personale che mi fa affaticare non poco e alla fine della giornata ho uno stress fisico e mentale che vorrei scaricare se non provando a rilassarmi ma dopo è come se la giornata non fosse mai iniziata!
Il percorso universitario è tosto, adesso sto lavorando in gruppo con 4 colleghi anche di altre nazionalità (cosa che trovo meravigliosa :) ) ma ho anche a che fare con ragazzini di 20 anni che sanno più di me cosa è la vita la sera e non sono mancate le battutine omofobe...ma non importa, ci passo sopra! (non mi son dichiarato con loro, ci mancherebbe!)

Beh il contesto universitario alla fine è interessante, ma lavoro con fatica, avanti e indietro e capita di fare errori, capita a tutti di farli e ci si ragiona sopra, chi bene e chi male...
La città è sempre più bella, soprattutto in questi giorni di sole, a volte penso "ma perché non ci sono nato?" ma alla fine è inutile, la realtà è un' altra e deve andarmi bene!

Sto riattraversando un periodo ansioso e sto cercando di fare supporto su me stesso, ma credo che questo supporto sia ancora troppo fragile e purtroppo sto considerando l' idea di un supporto anche specialistico!

Ho conosciuto anche persone simpatiche e piacevoli che come me vivono situazioni diverse nell' essere omosessuali!

Vabbè, è anche impossibile tornare indietro...oramai sono arrivato qua, è da suicidio voltarsi...



_________________
Cambiare è difficile

Non cambiare è impossibile

Nel cambiare, ti ferisci, rimarrai ferito, rimarrai segnato e non potrai farne a meno

--------------------------------------------------------------------------------------

Essere come il caffè nei momenti più difficili.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vivere l' essere gay
MessaggioInviato: venerdì 18 aprile 2014, 10:44 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 19 maggio 2013, 19:43
Messaggi: 18
Hai fatto moltissima strada! E l'hai fatta controcorrente e senza l'aiuto d nessuno. Sei un ragazzo che stimo molto e sono convinto che ce la farai eccome, è dura, è vero, ma stai reagendo nel modo giusto!! Avanti così!!


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vivere l' essere gay
MessaggioInviato: venerdì 18 aprile 2014, 14:21 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37
Messaggi: 383
Mi mancano ancora molte cose e non so come poterle esprimere e fare...è difficile per me vivere in solitudine ma allo stesso tempo sono in compagnia.
A volte per alcuni aspetti noi siamo soli, anche se spieghiamo certi concetti questi possono non esser compresi o magari mal compresi...

oggi mi rilasso, basta



_________________
Cambiare è difficile

Non cambiare è impossibile

Nel cambiare, ti ferisci, rimarrai ferito, rimarrai segnato e non potrai farne a meno

--------------------------------------------------------------------------------------

Essere come il caffè nei momenti più difficili.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vivere l' essere gay
MessaggioInviato: lunedì 28 aprile 2014, 20:40 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37
Messaggi: 383
Chissà non sia un mio ultimo post...
ho passato anni a rodermi il cervello e il fegato che tra l' altro mi son fatto male al cuore, ma non riesco a capire realmente cosa sono.
Sarò solo una persona, come tante, che in qualche modo e in tanti gesti vive il quotidiano a modo suo, ma non vive il suo essere.
Penso di fermarmi qui, di non riuscire a capire più chi sono, i tanti dubbi alla fine è come se si fossero annullati, cancellati senza dare risposta.
Un essere asessuato. "Essere" inteso come persona naturalmente, asessuato per quel significato che è! Terapia o non terapia, per me finisce qua. Senza un se e senza un ma. Non credo manco al caso, non credo ci sia il colpo di fulmine, o la botta e via, son così.

Spero solo di riuscire ad amarmi senza esserne succube, un amore da manuale, da cura personale, sperando di riuscire a camminare per strada sempre a testa alta, come in questi ultimi tempi!

:)



_________________
Cambiare è difficile

Non cambiare è impossibile

Nel cambiare, ti ferisci, rimarrai ferito, rimarrai segnato e non potrai farne a meno

--------------------------------------------------------------------------------------

Essere come il caffè nei momenti più difficili.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vivere l' essere gay
MessaggioInviato: lunedì 28 aprile 2014, 21:59 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5111
Non immagini quanti modi diversi ho visto di essere gay, o di esserlo in modo relativo o a metà o di cercare di esserlo o di non esserlo... ho imparato che la regola generale, in queste cose, ha ben poco senso e che le categorie della vita reale sono sempre molto più complicate degli schemi astratti. Quindi non hai nessun modello da imitare, devi sono sentirti libero di essere te stesso perché sei una bella persona! Quindi avanti a testa alta!!



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vivere l' essere gay
MessaggioInviato: lunedì 28 aprile 2014, 23:45 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37
Messaggi: 383
Non mi sento una bella persona, sono come tante.



_________________
Cambiare è difficile

Non cambiare è impossibile

Nel cambiare, ti ferisci, rimarrai ferito, rimarrai segnato e non potrai farne a meno

--------------------------------------------------------------------------------------

Essere come il caffè nei momenti più difficili.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vivere l' essere gay
MessaggioInviato: martedì 29 aprile 2014, 0:58 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5111
Un po' ci conosciamo, be' posso dire che ci ho visto solo del positivo e tanto! Hai una dignità e rispetti il tuo prossimo! Forse non farai miracoli ma sei uno ok!!



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vivere l' essere gay
MessaggioInviato: martedì 29 aprile 2014, 9:26 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37
Messaggi: 383
Che non è seguita nella società...vorrei essere più superficiale per vivere in società!



_________________
Cambiare è difficile

Non cambiare è impossibile

Nel cambiare, ti ferisci, rimarrai ferito, rimarrai segnato e non potrai farne a meno

--------------------------------------------------------------------------------------

Essere come il caffè nei momenti più difficili.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vivere l' essere gay
MessaggioInviato: martedì 29 aprile 2014, 19:58 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40
Messaggi: 1386
Allora 875, all'inizio pensavo di scriverti in privato, ma poi ho pensato che se questo può anche aiutare altre persone ben venga...
Il discorso sarà un po' lungo, quindi fatti una bella tazza di thè, e mettiti comodo... spero di riuscire a fare un discorso comprensibile, anche perché ho parecchie idee in testa, e ci vuole un po' ordine...
Mi sono resa conto di quanto sia difficile a volte aiutare qualcuno, di solito si hanno due casi:
1) si da un consiglio senza aver mai provato quello che la persona che chiede aiuto sta passando, è successo anche a me ed è il modo più semplice per dare un consiglio, anche perché il tutto si riduce solo nel dire che bisogna guardare avanti, che bisogna farsi forza, tutte frasi giuste ma molte volte questa forza non è così semplice da trovare...
2) si da un consiglio perché si è passato quello che la persona che chiede aiuto sta passando...

Quello che ti scriverò è legato al secondo punto.
Il sentirsi spaesati, il non capire cosa si è, è una cosa che ho provato anche io per tanto tempo.
Dal 2002 ho incominciato ad andare dalla psicologa per capire quello che ero, ne ho passati 4!!!! Ho passato anni a cercare di darmi un'identità, di cercare prima di capire e poi di accettare quello che ero. Questo percorso non l'ho fatto perché ne sentissi il “bisogno”, ma perché sentivo sempre la frase che provare un sentimento per una persona dello stesso sesso, era sbagliato e frasi simili... Frasi che ci sono date dalla nostra società, una società che non è perfetta, ma totalmente imperfetta e ipocrita.. la nostra è una società che ci dice: “Io non ti discrimino in nessun modo! Se la pensi come me naturalmente...”
A settembre del 2013, l'identità che avevo faticosamente cercato si era rotta in mille pezzi, e da lì è incominciato un mio mutare... Penso proprio che sia stata la concomitanza sia di non sapere più cosa fossi sia il voler veramente vivere la vita che mi ha fatto capire che per me l'essere “etero”, “gay” o “trans” non sono altro che etichette... e la ricerca di darmi per forza un'etichetta ha fatto sì che io abbia sprecato tanto tempo per niente, e mi sono resa conto di una cosa banale, ma a cui forse non si pensa quasi mai, che il tempo che si è sprecato non ce lo restituisce più nessuno... è per questo che ho deciso di voler finalmente vivere la mia vita senza dover cercare di capire quello che sono. Non voglio dire che adesso che ho raggiunto questa “consapevolezza” la mia vita sia diventata tutta rosa e fiori, anche io ho i miei momenti in cui mi sento ancora “barcollare”, però ogni volta c'è una parte di me che mi dice: “Isabella, hai passato anni a stare male, adesso cerca di vivere la vita come viene. Basta paranoie, baste pippe mentali per niente. Goditi la vita, perché il tempo che perdi non tornerà più indietro”.
Ultimamente ho provato dei sentimenti di attrazione verso una ragazza, e la cosa all'inizio mi ha mandato un po' in crisi, anche perché ho un modo di vedere le cose in “binario”, però adesso non me ne faccio più un problema... Sai perché? Perché il pensiero di quanto tempo dovrei passare per cercare di capire da cosa sia dovuto questa mia attrazione verso le ragazze mi farebbe perdere altro tempo... e poi è così fondamentale capirlo? Provo attrazione sia per i ragazzi che per le ragazze, e quindi?
Io non sento più il bisogno di etichette perché io sono in primo luogo una persona, io sono Isabella, e questa cosa mi basta.
Mi rendo conto che ora che sto meglio con me stessa, elargire perle di saggezza sia semplice... anche tu potresti dirmi: “Isabella, tu la fai facile, hai trovato un tuo equilibrio...”. Purtroppo non esiste una “ricetta” per poterti dire come fare a cercare di farti raggiungere uno stato di benessere... Capisco anche il tuo bisogno di voler cercare di definire ciò che sei, però:
Cita:
Da 2 anni ormai lavoro su quell' equilibrio personale che mi fa affaticare non poco e alla fine della giornata ho uno stress fisico e mentale che vorrei scaricare se non provando a rilassarmi ma dopo è come se la giornata non fosse mai iniziata!

da una parte sarei quasi tentata di dirti di non stare a pensarsi, anche se molte volte questi pensieri facciamo fatica a toglierceli dalla testa...
Cita:
Penso di fermarmi qui, di non riuscire a capire più chi sono, i tanti dubbi alla fine è come se si fossero annullati, cancellati senza dare risposta.
Un essere asessuato. "Essere" inteso come persona naturalmente, asessuato per quel significato che è!

Più che “asessuato”, io preferirei il termine “atichettato”... anche perché è così importante definire noi stessi in base alle persone per cui proviamo attrazione?
Cita:
ho anche a che fare con ragazzini di 20 anni che sanno più di me cosa è la vita la sera e non sono mancate le battutine omofobe...ma non importa, ci passo sopra! (non mi son dichiarato con loro, ci mancherebbe!)

Allora, i ragazzini di 20 anni, etero, che ne sanno più di m non mi stupisce per il semplice motivo che io a 20 anni stavo di merda per quello che ero... o meglio perché la società mi aveva detto che ero “sbagliata”, e io sentivo il bisogno di parlare con gli altri di me perché avevo il bisogno di sentirmi accettata dagli altri...
Riguardo ai commenti omofobi, molti ragazzi non li fanno perché odiano i gay, ma perché per un ragazzo etero sono solo battutine stupide, come quelle che fanno sulle ragazze...

Non so se quello che ho scritto ti potrà aiutare...

P.S.
Non c'entra niente con il tuo topic, ma mentre ti scrivevo ho ascoltato questa musica, http://www.youtube.com/watch?v=QzhbGaCwBzs (che peraltro era il sottofondo di una vecchia pubblicità di uno shampoo).



_________________
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Vivere l' essere gay
MessaggioInviato: martedì 29 aprile 2014, 20:18 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 6 luglio 2013, 0:02
Messaggi: 131
875 ha scritto:
Sarò solo una persona, come tante, che in qualche modo e in tanti gesti vive il quotidiano a modo suo, ma non vive il suo essere.
Penso di fermarmi qui, di non riuscire a capire più chi sono, i tanti dubbi alla fine è come se si fossero annullati, cancellati senza dare risposta.


Eheheh magari fosse possibile. Questo significa reprimere proprio quelle sensazioni di cui parlavi nell'altro post... Quando vedrai un ragazzo che ti piace che farai? Ti girerai dall'altra parte?

Hai degli ottimi spunti, poi ti scoraggi. Non devi dubitare sempre di potercela fare, la bontà e l'aggressività possono coesistere! Puoi essere buono, rispettare gli altri, ma al tempo stesso affrontare la vita, il futuro ed il prossimo cercando di creare quello che vuoi per te. Lo stai facendo, non è semplice, ma la politica dei piccoli passi (nella direzione che solo tu puoi sapere) funziona. Scelte drastiche tipo "divento asessuato" non possono portare niente di buono. Magari asessuato puoi anche diventarci, ma dopo un lungo percorso! :)

Ciaoo!


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 2 [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010