Crea sito
 
Oggi è martedì 17 ottobre 2017, 15:24

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 2 di 3 [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: VI PRESENTO ERWIN... YEEEEEEE!!!
MessaggioInviato: sabato 25 giugno 2016, 12:36 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 giugno 2016, 19:36
Messaggi: 16
Capisco il tuo punto di vista fosseluce in effetti le cose sembrerebbero anche abbastanza semplici sotto questa... luce.
Forse la mia paura di essere respinto è solo una scusa. Dopotutto è una ragazza, adora il mondo gay, ed è in genere molto dolce. Forse più che altro ho paura semplicemente di aprirmi. Perché c'è questo pensiero... di sicuro l'avranno provato in molti, il pensiero che a nessuno possa importare più di tanto come ti senti o se sei gay o se hai bisogno di un supporto. Aprirsi con tanta fatica e ricevere una risposta del tipo "ok.. e perché sei venuto a dire queste cose a me?"
E poi si Hospes91 c'è anche il rischio che lo vada a dire in giro a mezzo mondo. Ma primo o poi dovrei comunque correrlo con qualcuno, e non si è mai certi di aver trovato la persona di cui potersi fidare.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VI PRESENTO ERWIN... YEEEEEEE!!!
MessaggioInviato: sabato 25 giugno 2016, 14:20 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27
Messaggi: 836
fosseluce ha scritto:
Io sono chiara, etero, 47 anni. ho letto questo scambio che mi rifrulla in testa. posto che non voglio mancare di rispetto a nessuno né sottovalutare nulla ho delle cose da dirvi:

1) io un coming out lo farei senza esitare con una ragazza, mi sembra molto più semplice soprattutto se la ragazza in questione non è innamorata di voi.
2) lo farei en passant senza dichiarazioni solenni, crudo, schietto, leggero, sintetico e coraggioso (se vi fa paura).

da quando sono qui ho letto storie di sofferenza che mi hanno strappato le viscere e penso che sarebbe tutto così semplice... vabbè forse semplice no ma non potete vergognarvi di essere gay.

qualche anno fa un amico ha fatto un coming out con me in piena regola (sapeva già di andare sul sicuro) mi invita a cena, ci sediamo e mi dice "io sono omosessuale" beh mi sono sentita una merda, era come se pensasse di dover dar conto a me invece voleva solo sdoganare tutta una serie di argomenti che sarebbe stato impossibile affrontare senza questa semplice informazione, per fortuna ho tenuto a freno la lingua e l'ho ascoltato fino in fondo.

Luce



Sono complessivamente d'accordo Chiara. Le ragazze sono spesso più aperte, disponibili e comprensive dei ragazzi. Un mio giovane amico inglese mi raccontava che loro hanno pure un detto un po' tra il sardonico e lo sherzoso:

every fag has his hag :D

Non parliamo poi dell'auspicio alla semplicità dove sfondi una porta aperta anche se io proverei a spingermi ancora un po' più in là perché, se c'è una cosa che ancora un poco mi rattrista delle nuove generazioni, è il non vedere tentativi seri di rovesciare il tavolo e rimettere un po' in discussione tutto l'impianto di questa faccenda. Sarà che io di anni ne ho 56 e vivevo la mia giovinezza ancora saldamente all'interno delle conseguenze del 68 epperò insomma, un pochino di riflessione e di analisi complessiva a mio avviso non farebbero male. Ai tempi miei e di project non sarebbe stato neppur possibile pensare di rivolgersi ad un terapeuta per "problemi" di questo tipo ma, proprio per questo, nel nostro piccolo bricolage autoterapeutico Platone si rivelava alle volte meglio del Prozac ;)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VI PRESENTO ERWIN... YEEEEEEE!!!
MessaggioInviato: sabato 25 giugno 2016, 14:29 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27
Messaggi: 836
Alogan1796 ha scritto:
Capisco il tuo punto di vista fosseluce in effetti le cose sembrerebbero anche abbastanza semplici sotto questa... luce.
Forse la mia paura di essere respinto è solo una scusa. Dopotutto è una ragazza, adora il mondo gay, ed è in genere molto dolce. Forse più che altro ho paura semplicemente di aprirmi. Perché c'è questo pensiero... di sicuro l'avranno provato in molti, il pensiero che a nessuno possa importare più di tanto come ti senti o se sei gay o se hai bisogno di un supporto. Aprirsi con tanta fatica e ricevere una risposta del tipo "ok.. e perché sei venuto a dire queste cose a me?"
E poi si Hospes91 c'è anche il rischio che lo vada a dire in giro a mezzo mondo. Ma primo o poi dovrei comunque correrlo con qualcuno, e non si è mai certi di aver trovato la persona di cui potersi fidare.


Uè Alogan ciao! Apperò che bel giovane... yummy yummy 8-) e mi dici che sei pure gay?! :o :o
Ma è fantastico!!! Io sono un orrendo mostro peloso e vivo in caverne sotterranee ma, visto che sono di genere maschile, siamo certamente fatti l'uno per l'altro ^_^ ...


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VI PRESENTO ERWIN... YEEEEEEE!!!
MessaggioInviato: sabato 25 giugno 2016, 15:59 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31
Messaggi: 325
agis, capisco il tuo sdegno verso la mancanza di coraggio degli odierni omosessuali giovani, però mi preme ricordarti che, sebbene i tempi siano cambiati, una cosa è internet e la tv, un'altra è la vita reale, specie in un centro non grandissimo (per non parlare dai paesini...).
La difficoltà oggi mica si è ridotta solo al dover dire "mi piacciono gli uomini", c'è comunque tutto il seguito!

A mio parere, se la voce si spargesse tra i giovani probabilmente sarebbe un'opportunità di fortificarsi per Alogan (anche se di certo non una passeggiata, ci vuole pratica come per tutte le cose delicate della vita), altro discorso sarebbe se arrivassero ad orecchie adulte. Non sappiamo se lui viva in un piccolo/medio centro, non sappiamo come la prenderebbe la sua famiglia, e per favore non diciamo che se i genitori ci amano ci rispetteranno, perché sappiamo bene che spesso non è affatto così, perlomeno non subito.
Magari (spero di no) Alogan è in una situazione simile complessa, che ne sappiamo?

Alogan: non deve esistere per forza un motivo per parlare con le persone, a quella ragazza che eventualmente poteva non capire le ragioni della tua confessione potevi rispondere sorridendo: "No, è che volevo fare pratica e, visto che ti piacciono gli yaoi..." :D Che poi è proprio la verità. ;) Insomma, la vita dobbiamo anche migliorarcela noi, se proprio non è impossibile.


Ultima modifica di Hospes91 il sabato 19 novembre 2016, 0:34, modificato 1 volta in totale.

Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VI PRESENTO ERWIN... YEEEEEEE!!!
MessaggioInviato: sabato 25 giugno 2016, 18:41 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27
Messaggi: 836
Mannò che vai a pensare Hospes ^_^
Io non credo davvero che difettiate di coraggio, di preparazione o di iniziativa pratica, tutt'altro. Al limite potrei vedere una maggior tendenza all'omologazione all'interno di binari predefiniti, al non mettere in discussione concetti which are given as they are and so far so good. Questo non significa necessariamente pensare ad un "nuovo ad ogni costo" ma, qualche volta, anche ad un ripensare e rieditare l'antico con gli occhi della modernità. Quando ero molto più giovane, ad esempio, mi interrogavo sulla possibilità di poter proprio fare a meno di determinate categorie legate a questo "sesso" che, spesso incongruamente a mio avviso, vengono prima oggettivate e poi smoderatamente drammatizzate. Sorgevano però grandi difficoltà di cui si potrebbe anche parlare a prezzo di appesantire il discorso. Diciamo semplicemente che questa cosa anche se non difettava di possibili supporti filosofici, a mio avviso nonsepotevaffà né nello specifico né, tanto meno, nel generale.
Poi, visto che Napoli non ci ha dato solo la pizza ma anche formidabili pensatori, uno di questi, Giambattista Vico, venne in mio aiuto. No, non serve eliminare le categorie ed è vano pensare di poterlo fare ma...

...quand'anche vi fosse un dio artefice dell'uomo
l'uomo sarebbe il dio degli artefatti...
(citazione non pedissequa vado a memoria)

ed io chiosavo di mio con questo semplice corollario:

e se ne fossi il dio come potrei esserne lo schiavo?

Veniamo ad Alogan: se è innegabile che è proprio questa "omosessualità" che ci ha dato l'opportunità di conoscerci in questo forum, è tuttavia molto probabile che nel nostro caso specifico potrebbe risultare inapplicabile ché facilmente potresti ritrarre più piacere dalla compagnia di una bella ragazza giovane del genere opposto che non da un vecchio mostro peloso del tuo stesso. Vale dunque davvero la spesa di darsi tanta pena per una cosa che certamente è nostra perché ce la siamo costruita mentalmente e l'abbiamo condivisa ma, che in questa nostra contingenza e, possibilmente, in molte altre ancòra, non ci domina? :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VI PRESENTO ERWIN... YEEEEEEE!!!
MessaggioInviato: sabato 25 giugno 2016, 20:39 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31
Messaggi: 325
agis, io sono prolisso, tu di meno ma ti slanci tra le somme vette del registro linguistico più..."dantesco" possibile, al punto che faccio davvero fatica a tenere il filo...Uff, che sudata cerebrale!
Cmq io non capirò mai perché le etichette diano così tanto fastidio, basta specificare che in ambito psicologico (e quindi anche sessuale) non esistono per forza barriere impenetrabili.


Ultima modifica di Hospes91 il sabato 19 novembre 2016, 0:30, modificato 1 volta in totale.

Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VI PRESENTO ERWIN... YEEEEEEE!!!
MessaggioInviato: domenica 26 giugno 2016, 10:32 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27
Messaggi: 836
Hospes91 ha scritto:
agis, io sono prolisso, tu di meno mati slanci tra le somme vette del registro linguistico più..."dantesco" possibile, al punto che faccio davvero fatica a tenere il filo...Uff, che sudata cerebrale!
Cmq io non capirò mai perché le etichette diano così tanto fastidio, basta specificare che in ambito psicologico (e quindi anche sessuale) non esistono per forza barriere impenetrabili.


Animula vagula blandula
Hospes comesque corporis
Quae nunc abibis in loca
Pallidula frigida nudula...


Tutta colpa tua... ecco :evil: . La tua prolissità unita alla preparazione
ed al fiero stizzito cipiglio -belle queste assurdità del fato vero?-
che traspaiono dai tuoi post suscitano i miei istinti letterari più perversi :lol:
Scherzi a parte farei integralmente mia la tua ultima considerazione non
fosse appunto che poi, nella pratica, la specifica non rileva e, più che costruire
barriere queste categoriucce così evanescenti diventano macigni che pesano sulla schiena e provocano bruttissimi mal di testa.
Ma a scrollarsi di dosso queste cose chi ci dovrebbe pensare?
Une vieille taupe à grandes vertus sur le chemin de la retraite
o voi giovani freschi, baldi e vigorosi? :mrgreen:

P.S. Grazie per l'accostamento a Dante caro ma lui era molto più
denso, profondo e metaforico di me. Dovessi cercar paralleli li
troverei forse in prose più recenti ed in una certa letteratura
epistolare del periodo dei salotti che accompagnò l'illuminismo dall'alba al tramonto.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VI PRESENTO ERWIN... YEEEEEEE!!!
MessaggioInviato: domenica 26 giugno 2016, 10:35 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 giugno 2016, 19:36
Messaggi: 16
agis ho riletto il tuo ultimo messaggio svariate volte per farmi strada tra la la tua rete di subordinate e devo farti i complimenti, la solennità si addice alle talpe. Ora, non ho mai avuto tendenze zoofile quindi ho paura che tra noi non possa funzionare in ogni caso :D poi sul fatto che posa preferire la compagnia di una giovane ragazza della mia età... Dipende. Mi trovo bene quando sto con le ragazze se non sono terribilmente superficiali. Poi dipende dai casi.
Ah già, e inoltre spesso e volentieri ho attrazione anche nei confronti delle ragazze quindi potrei fare la manovra psicologica che facesti tu a suo tempo e lasciare perdere le etichette. Tuttavia l'incertezza ha il suo prezzo, e specialmente in una società ipocrita come la nostra. Avevo già avuto modo di scrivere qualcosa a tale proposito: http://progettogayforum.altervista.org/viewtopic.php?f=6&t=5464.
Tutto nasce da una linea di demarcazione che non esiste solo nella nostra testa ma nella testa di tutti. Perché tra la vita di un eterosessuale è quella di un omosessuale c'è una certa differenza non possiamo negarlo. Siamo persone normali certamente (a parte tu che sei una talpa), ma viviamo in una condizione diversa cercando di renderla normale come lo siamo noi, e tutto questo a causa della società, della mentalità comune. È una realtà che non ha senso rigettare perché l'umanità ha sviluppato la moralità e il senso comune in questa direzione per ragioni precise, perché era evidentemente necessario. Questo lato del discorso potrebbe sembrare giustificazionista in stampo Hegeliano (tranquillo non tirerò mai più fuori Hegel) ma io la penso così.
Ad ogni modo il mio obiettivo non è spargere la voce né tra i giovani ne tra gli "adulti". Vorrei solo avere l'occasione di aprirmi con qualcuno. Ora in realtà vivo in una "cittadina" ma non ho la minima intenzione di far circolare voci perché proprio non avrebbe senso. Aspetterò di trasferirmi a Milano e li deciderò cosa fare in questo senso ma probabilmente sceglierò l'opzione "doppia vita".


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VI PRESENTO ERWIN... YEEEEEEE!!!
MessaggioInviato: domenica 26 giugno 2016, 10:52 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31
Messaggi: 325
@agis: lasciamo da parte Marco Aurelio e concentriamoci sul presente, che meglio (puffo Quattrocchi :geek: ) ! :lol: Poi dantesco era ovviamente un' esagerazione per estremizzare il concetto, poi va be', identificati nello stile letteraio che ti pare! ;)

@alogan: doppia vita? Be', la prudenza non è mai troppa, quando dico di essere aperto non intendo consigliarti di affiggere manifesti (non avrebbe senso), semplicemente in un contesto milanese potresti semplicemente non nascondere se uscisse l'argomento, o tacere solo in presenza di sospetti omofobi pericolosi. Va be', vedrai tu.


Ultima modifica di Hospes91 il sabato 19 novembre 2016, 0:30, modificato 1 volta in totale.

Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VI PRESENTO ERWIN... YEEEEEEE!!!
MessaggioInviato: domenica 26 giugno 2016, 10:54 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27
Messaggi: 836
Hegel? Ma ti pare... tiralo pure fuori tu che poi non vorrei toccasse a me sbatterlo fuori a calci che magari mi faccio pure male alle zampe e sono un animale delicato...io :lol:
Mentre scrivevo la mia risposta tu stavi probabilmente scrivendo la tua. Bello questo accostamento tra Hegel e "le assurdità del fato" vero? Comunque hai ragione ^_^. Hegel è una vera patata bollente prendila tu che io rischio di scottarmi le zampe! :mrgreen:

P.S. Se volevi aprirti con qualcuno mi pare che siamo abbastanza a buon punto non credi? ^_^


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 2 di 3 [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010