Omosessualità egodistonica

L'accettazione dell'identità gay, capire di essere gay
Doccatosperox
Messaggi: 42
Iscritto il: venerdì 29 giugno 2018, 11:51

Omosessualità egodistonica

Messaggioda Doccatosperox » martedì 17 luglio 2018, 22:13

Credo che il doc sia una cazzata inventata dagli psicologi con sensi di colpa. Tutto ciò che rientra nel doc omosex si può definire come omosessualità egodistonica, altrimenti credo che sarei arrivato alla consapevolezza che le mie sono fissazioni, non essendoci mai arrivato credo che qualche fondamento lo abbiano, altrimenti cesserebbe. Con le donne non ho quella erezione che mi porta ad avere un rapporto e con gli uomoni ho pseudoerezioni e se concretizzassi non so se avrei una erezione. Di una cosa sono certo, le donne fisicamente non si possono paragonare agli uomini, il loro fisico è molto più bello però non riesco a capire perché vedendole nude non avevo quella fisicità che avevo sempre sperato. Ho il pensiero che tutto questo sia per spingermi a provare un rapporto con un uomo e li si eliminerebbero tutte le mie ansie, ho questo pensiero. Ormai noto la bellezza degli uomini, le donne sembrano non piacermi più, quando vedo un.ragazzo bello riesco a pensare di fare qualcosa non lo avverto come intrusivo, sono io a richiamare certe fantasie, ma fantasie non sono. Sono sempre test per vedere se mi eccito o vedere che si prova, ma niente. Forse devo lasciarmi andare con un uomo in carne ed ossa. Forse essere gay è una cosa innata in me di cui ho sempre avuto paura e che l'ho tenuta sempre all'angolo e che ora grida di essere espressa.

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Omosessualità egodistonica

Messaggioda Hospes91 » martedì 17 luglio 2018, 22:43

Uhm, no, non è affatto vero che non esiste, doc omosessuale e omosessualità egodistonica sono due realtà mooolto distinte, anche se in chi vive o l'uno o l'altra (o allo "spettatore" esterno) possono sembrare coincidenti. Non so quale sia la tua facoltà, ma dubito si tratti di psicologia! :lol: Tenendo conto di ciò, ti consiglio di usare un poco di umiltà e di non fare lo psicologo del martedì sera ;) , poi che cosa sia tu, se un doccato, un omosessuale egosistonico, un bisessuale bloccato con le donne, o un fritto misto delle tre cose non possiamo saperlo, come ti ho già scritto in precedenza . :-)
Il mio consiglio è di non attribuirti, per ora, delle etichette, anche se capisco perfettamente la tua necessità di chiarezza, di autoconoscenza dibvorante ed improcrastinabile. Concediti un margire di revisione della realtà che ora ti sembra (e magari lo è, per carità) CERTA, poiché ti accorgerai -sicondo me in fretta- che l'eccitazione ed il trasporto sentimentale sono molto soggetti all'ansia e , più in generale, alla mente.
Fai un respiro profondo, ragazzo, due respiri profondi, 3 se necessario e comincia a vivere! SERENAMENTE.
Fidati, non c'è altro modo per arrivare a capire; più ti tormenterai con le riflessioni e le prove immaginarie, meno arriverai ad una conclusione. Togli la possibilità alla tua mente di fissarsi, dalle in pasto altri pensieri, quali il lavoro, lo studio, il volontariato. Arricchisci la tua vita e non bloccarti, che il tempo passa e poi te ne penti! Non tornerà, usalo bene.

Doccatosperox
Messaggi: 42
Iscritto il: venerdì 29 giugno 2018, 11:51

Re: Omosessualità egodistonica

Messaggioda Doccatosperox » martedì 17 luglio 2018, 22:50

Tu in base a ciò che ho scritto cosa pensi?

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Omosessualità egodistonica

Messaggioda Hospes91 » martedì 17 luglio 2018, 23:22

Penso che tu ti riferisca alle erezioni, esattamente il tema che NON volevo prendere trattandosi questo di un forum pubblico, e visto che l'argomento (ahah :lol: ) è delicato ed imbarazzante capirai che un conto è discuterne in privato, magari tra amici coetanei, ed un altro è farlo tramite tastiera! Inoltre ora come ora tu sei tesissimo, vai in allarme per nulla, quindi rischierei di metterti pensieri pesantissimi ed inutili, non voglio averti sulla coscienza, diciamo così! :) Infatti se ti dico che anche io trovo le donne fisicamente molto più belle degli uomini, tu certamente parti a razzo con la disperazione : "Oddioooo sono gay voglio morire!", cosa che assolutamente NON voglio! ;) Tieni anche conto del fatto che si fa presto a dire "ho erezioni consistenti", visto che un normalissimo imbarzottimento può, in stato di ansia, essere scambiato per erezione vera e propria, oppure l'opposto. Francamente non conoscendoti e non essendo nella tua testa in quei momenti, preferisco non esprimermi sulla tua eccitabilità, diciamo così! :lol: Non volermene, sto ridendo per sdrammatizzare e favorire una comunicazione serena con te, ma in realtà sono serissimo, e dunque sincero.
Altre domande?
Ultima modifica di Hospes91 il mercoledì 18 luglio 2018, 0:06, modificato 2 volte in totale.

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Omosessualità egodistonica

Messaggioda Hospes91 » martedì 17 luglio 2018, 23:29

Ad ogni modo a me tu sembri il classico etero fortemente ferito dalle donne, che come tale non vive serenamente la sessualità con loro, temendo (anzi, dando per certo) che farà figuracce a letto, così ti condizioni e l'erezione ne risente. Guarda che questa "ansia da prestazione" è comunissima! E certamente la si supera.
Ti sconsiglio inoltre FORTEMENTE di provare a fare sesso con un uomo, perchè temo proprio che, nel tuo caso, anche se la cosa non ti piacesse ti convinceresti di esserci andato perché gay che non si accetta, o peggio ancora potresti farti talmente tanto schifo da starne malissimo: il sesso, sia etero che omosessuale, va fatto SENZA ansie, per piacere condiviso, sperabilmente quando c'è anche l'amore di mezzo, non per testarsi! O perlomeno, posso capire che uno o una possa voler capire che cosa si provi con il medesimo sesso, conosco una ragazza che a 17 anni volle provare con una donna, ma poi ha capito che la cosa non fa per lei e da allora ha avuto solo ragazzi (e tanti!). Ciò non toglie però che è essenziale essere sereni, sentirsi sicuri che poi non ce se ne pentirà, cosa che non mi sembra affatto di scorgere in te!

Ad ogni modo avevo letto male il tuo post prima, intendendo che tu avessi erezioni più intense pensando agli uomini, invece a quanto dici parrebbe il contrario, il che sembrerebbe tipico di un etero afflitto da doc omosessuale. ;)
Adesso però sono io che non devo fare il sessuologo, non essendolo! parla di tutte queste cose con chi ti segue, supera l'imbarazzo perché loro queste cose le hanno studiate e ci si sono laureati, li paghi per starti a sentire su questi temi! Mi raccomando di non vergognarti.

Avatar utente
Niko
Messaggi: 88
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2015, 20:26

Re: Omosessualità egodistonica

Messaggioda Niko » martedì 17 luglio 2018, 23:38

Bentornato!
Concordo con Hospes quando afferma che il doc omosessuale e l'omosessualità egodistonica sono due cose differenti.
Tempo fa lessi una frase che dice: "Non c'è prigione peggiore di un pensiero fisso che non se ne va via."
Ora mi dirai che il doc è una stronzata, che non ci credi e che non esiste, fatto sta che dai tuoi post che condividi qui su Progetto, tra l'altro simili e del tutto coerenti tra loro, è evidente che sei ingabbiato dentro questo pensiero persistente chiamato omosessualità.
Tu parli di uomini e donne come corpi su cui testare la tua eccitazione, e come ti ho detto e ripeto non è così che capirai di essere gay, a patto che tu lo sia veramente.
Se veramente arrivassi a testarti sul corpo di un uomo, per sperimentare ciò che si prova e ciò che tu provi, rischieresti solo di confonderti ancora di più, dato che l'ansia (da prestazione), legata al doc e al desiderio di trasgressione, potrebbe portarti a raggiungere un'erezione non voluta e deviante da quella che è la tua vera sessualità: l'ETEROSESSUALITA'.
Come faccio a saperlo? Da ciò che hai scritto in precedenza in altri post, e sinceramente non mi porti nemmeno a credere che tu possa essere bisessuale.
Io, in quanto gay, guardo sia ragazzi che ragazze e sono in grado di apprezzarne la bellezza, così come sono in grado di stabilire se un ragazzo mi è gradevole o meno.
Se però credi che la soluzione ai tuoi dubbi sia scopare con un uomo non sono nessuno per distoglierti da questa idea ossessiva, a patto che tu prenda le necessarie precauzioni.
Però puoi cercare di distogliere l'attenzione dal TUO problema e dai TUOI pensieri e metterla su un altro piano:

- Ti sei mai innamorato di un ragazzo? (Che non significa necessariamente che ti sei eccitato), hai mai desiderato di coccolare un ragazzo, baciarlo, starci abbracciato tutta la notte, magari in spiaggia sotto le stelle? (Senza necessariamente pensare a scoparci), hai mai desiderato prendere per mano un ragazzo e passeggiare così insieme a lui? (Rigorosamente in un posto in cui non ci sono altre persone) In questo caso sì, potresti essere bisessuale/gay.
Se in fondo ti piacesse fare tutte queste cose ma non le ammettessi a te stesso allora potrebbe trattarsi di omosessualità egodistonica.

- Ti sei mai innamorato di una ragazza? Hai mai desiderato di coccolarla, baciarla, di starci abbracciato tutta la notte, magari in spiaggia sotto le stelle? (Senza scoparci necessariamente), hai mai desiderato prenderle la mano e passeggiare insieme a lei? Direi che in questo sei eterosessuale.

Queste, secondo me, sono le domande che ti aiuterebbero a far luce sul tuo orientamento sessuale, che del resto hanno aiutato anche me.
Se però ti rendi conto che da queste domande risulti etero e nonostante tutto continui e rimuginare su questa cosa, è la volta buona che ti rendi conto di avere realmente un doc, e che il vero problema non è il tuo orientamento sessuale ma la tua ansia da prestazione.
Nico.
Ultima modifica di Niko il martedì 17 luglio 2018, 23:43, modificato 1 volta in totale.

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Omosessualità egodistonica

Messaggioda Hospes91 » martedì 17 luglio 2018, 23:43

Doccato, ma tu hai i messaggi privati attivati?

"Non c'è prigione peggiore di un pensiero fisso che non se ne va via." Quanto è vero, Niko! Quoto inoltre tutto il tuo messaggio, stavolta! :lol:

Che altro volevo dire? Ah, sì: che il nostro "collega forumista" secondo me sta facendo di tutto (senza che nemmeno se ne renda conto, tra l'altro) per sentirci dire "Ma noooo , che non sei gay!", insomma: la butta su un tragico estremismo ( "IL DOC NON ESISTE: è OMOSESSUALITà EGODISTONICA!" ma non è psicologo; "SONO GAY!" ma con un uomo non è mai andato, non riporta di essersene mai innamorato, e per sua stessa ammissione verso gli uomini ha PSEUDO-erezioni :shock: ) perché sotto sotto spera che noi gli diciamo che è etero, mi sembra un continuo tentativo di essere rassicurato, che però non trova mai vero appagamento, pensa che inferno sta vivendo, poveraccio! Qualunque cosa tu sia, non ha senso, NON DEVI tormentarti così, anche perchè se pure tu fossi gay non potresti farci nulla (e tanti gay maschili piacciono ad un sacco alle donne! ;) ); se fossi bisessuale, be', potresti avere il campo aperto anche con le ragazze; se fossi etero (come secondo me sei) ti staresti sfibrando l'anima inutilmente, quindi come nel primo caso. :-)
Non hai sofferto abbastanza?

Doccatosperox
Messaggi: 42
Iscritto il: venerdì 29 giugno 2018, 11:51

Re: Omosessualità egodistonica

Messaggioda Doccatosperox » mercoledì 18 luglio 2018, 0:08

Esatto ho puntato sull estremismo, ho scritto sto messaggio scrivendo ciò che temo nella speranza di una rassicurazione. Be di un ragazzo non credo di essermene innamorato, ho provato affetto, complicità, intesa ma è un mio amico sempre. Poi magari sono andato in ballo perché pensavo che tutte ste cose erano sintomo di innamoramento ahah. Una passeggiata sotto lo.stelle fino alle 5 di Mattina vorrei farla con una ragazza, l'ho fatta solo con ragazze e in quei momenti avevo molta carica sessuale. Con un uomo una passeggiata me la fsrei si ma penserei a fumarmi una canna o a fare pazzie insieme. Sto soffrendo molto ragazzi

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Omosessualità egodistonica

Messaggioda Hospes91 » mercoledì 18 luglio 2018, 0:12

Mi sembri sempre più collocabile nel quadro etero.
Adesso vedi di farti cominciare le paure del tipo "Oddio, non è che mi ero innamorato di quell'amico e non l'avevo capito?!?" in modo da stare ancora più in ansia, mi raccomando! :evil: :lol:
Dicevo: hai i messaggi privati attivi o no?

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Omosessualità egodistonica

Messaggioda Hospes91 » mercoledì 18 luglio 2018, 0:13

Doccatosperox ha scritto: ho scritto sto messaggio scrivendo ciò che temo nella speranza di una rassicurazione.

Il problema è che con il doc la rassicurazione, ammesso che uno riesca a dartela, domattina te la sarai già scordata.


Torna a “CAPIRE DI ESSERE GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite