GAY IN FASE FRENETICA

L'accettazione dell'identità gay, capire di essere gay
Rispondi
Avatar utente
Holger
Messaggi: 82
Iscritto il: martedì 27 aprile 2010, 10:05

Re: GAY IN FASE FRENETICA

Messaggio da Holger » martedì 8 giugno 2010, 17:51

La chat è sempre la stessa cioè il canale #progetogay su IRC.
Io ho esposto solo diversi modi per accedervi.

Purtroppo non conosco altre chat sul tema omosessualità, o almeno non ne conosco di serie (se non sei in cerca di incontri facili).
Come ti ho detto dopo le 19 trovi più gente ma di solito 4 o 5 persone ci sono sempre.

Comunque sei stato fortunato sul serio fragile, soprattutto se la tua famiglia ha accettato la cosa.
Potrai leggere anche nel forum altre testimonianze da cui trovare spunto, ma credimi, non metterti fretta, anzi, prendi il tempo che ci vuole, anche con i tuoi.
Per il momento devi solo cercare di ritrovare un briciolo di tranquillità senza angosciarti per problemi che in questo momento non hai la necessità di affrontare e che, a mente lucida, saprai giudicare da solo.
Noi siamo abituati a considerare immorale tutto quello che non rientra nella nostra morale e degli illusi tutti quelli che non hanno le nostre stesse illusioni.

RAFFAELE
Messaggi: 1
Iscritto il: domenica 4 luglio 2010, 19:01

Re: GAY IN FASE FRENETICA

Messaggio da RAFFAELE » domenica 4 luglio 2010, 19:16

salve ragazzi!e la primavolta ke scrivo su questo blog ke sembra molto interessante....io arrivo da un disastro amoroso nn facile....conosciuo lui su una chat io da napoli lui a torino...6 mesi faccio le valigie e scappo a vivere li....senza andare a convivere prendo casa da solo in una provincia che ha registrato meno 15° a dicembre...io sn una persona solare e allegra cn lui ero diventato un represso...piangevo sempre ma nello stesso momento al solo pensiero di non averlo piu mi distruggevo....a gennaio ho preso tt i miei bagagli e sono ritornato....credevo ke le cose si sarebbero sistemate....e invece ora sto soffrendo sono dallo psicoanalista per una nevrosi....e non solo....devo ancora accettare me stesso....sono in uno di quei momenti che vedo tt nero sn sempre nervoso agitato ansioso pensieri ossessivi....ki mi puo dare dei consigli?grazie! :P

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5450
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: GAY IN FASE FRENETICA

Messaggio da progettogayforum » domenica 4 luglio 2010, 20:54

Benvenuto Raffaele,
che storia la tua! Ci vuole un coraggio da leoni a lasciare tutto per andare a vivere vicino a un ragazzo che hai conosciuto solo in chat e che sta a 800 Km di distanza. Probabilmente non lo conoscevi bene. Non sei il primo che mi racconta di aver conosciuto il proprio ragazzo in chat e di avere pianificato la vita un funzione di quel ragazzo che poi, alla prova dei fatti, si è manifestato molto diverso dalla attese. Staccarsi e ritornare a Napoli deve essere stato terribile e non mi stupisce che un trauma simile abbia portato delle conseguenze. Un ragazzo gay deve sempre tenere i piedi per terra e deve prima di tutto imparare a stare bene con se stesso. La serenità non te la dà nessuno se non sai dartela da te. Adesso sei qui Raffaele, i ragazzi sono persone come si deve e con loro puoi avere un confronto serio. Benvenuto Raffaele!

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: GAY IN FASE FRENETICA

Messaggio da barbara » martedì 6 luglio 2010, 19:40

Ciao Raffaele, il web é pieno di storie come la tua. Delusioni che provengono dal fatto che si credeva di avere incontrato una persona speciale. In realtà la conoscenza via internet non si può dire che sia una vera conoscenza.
Spesso siamo noi stessi a creare il personaggio che sta dall'altra parte, lo immaginiamo proprio come lo vorremmo e in un certo senso quando parliamo con qualcuno senza incontrarlo di persona é un pò come se parlassimo con noi stessi.
Quando invece vediamo qualcuno il nostro istinto ci può aiutare a cogliere quello che c'é dietro le parole.
Comunque sia, perdere la testa per un amore, se non lo fai alla tua età quando lo devi fare?
Sono esperienze necessarie, che aiutano a crescere. La sofferenza passerà e ti sentirai più forte. magari sarebbe stato peggio se tu avessi rinunciato in partenza a tentare. Un domani magari l'avresti rimpianto.
Vedrai che in futuro sarai più capace di scegliere la persona giusta .
Un abbraccio
barbara

Rispondi