COMING OUT IMPOSSIBILE

La difficoltà di uscire allo scoperto
Rispondi
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5430
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

COMING OUT IMPOSSIBILE

Messaggio da progettogayforum » venerdì 15 maggio 2009, 16:37

admin ha scritto:Ciao Project.
ho 19 anni, sono di Parma, un posto tradizionalmente civile, anzi è la mia città e l’apprezzo molto, però qui non è per niente tutto rose e fiori. Devo fare la maturità scientifica a luglio, la mia scuola è di quelle serie dove ti spacchi la schiena a studiare e ti selezionano in modo pauroso. Di cose ne ho imparate tante, è vero, ma non ho mai vissuto la mia vita, non quella di ragazzo gay, ma semplicemente quella di ragazzo liceale che avrebbe anche bisogno di un po’ di aria libera. La scuola: un’ossessione. A 19 anni io posso dire di avere solo studiato e di non avere una vita mia nemmeno a livello minimo. Amici non ne ho, ai miei compagni di classe interesano solo i voti e poter dire di essere più bravi degli altri. E non finisce qui perché questa musica continuerà anche all’università e poi quando troveremo lavoro, se lo troveremo: una corsa continua per arrivare sempre primi, distruggendo le persone dentro. I miei compagni, che penso che siamo tutti etero, non hanno la ragazza perché non hanno tempo se non per studiare, quelli che ce l’hanno, pochissimi, la vedono una volta ogni 15 giorni se va bene a casa dei genitori. Tra noi non si parla mai di sesso a nessun livello e in pratica non si parla che di cose da studiare e al massimo della scelta della facoltà, cioè praticamente qui non si vive. C’è la fissa del cento e lode! C’è gente che se non lo prende rischia di cadere in depressione. Non scherzo è proprio così. Poi leggo nel tuo forum della prudenza nel coming out, ma quale coming out? Ma lo sai tu a che cosa è ridotta la mia vita affettiva/sessuale? A guardare di straforo qualche compagno che si spoglia prima della lezione di Educazione fisica e poi la mia vita sessuale (che espressione enorme per una realtà così stupida!) non esiste proprio, mi limito a passare un po’ di tempo la sera davanti al computer. Mi piacerebbe almeno starci in pace per un’ora, ma no! Pochi minuti e basta! E certe volte lascio proprio perdere prima di cominciare. E poi arrivo cotto dallo studio e voglia di sesso ne ho poca o niente. Ti dico che magari mi piacerebbe parlare un po’ con te, ma tanto non lo posso fare se non per e-mail perché la sera devo andare a dormire presto se no l’indomani non rendo. Un coming out io? Forse quando avrò 40 anni! E adesso devo pure chiudere la mail perché devo andare a studiare. Rispondimi per e-mail, una bella lunga, quella la leggo rapidamente, ma la chat con va bene per me, ci vuole troppo tempo! (capisci come vivo!)
Stammi bene. Pubblica pure questa mail, mi piacerebbe sapere se gli altri ragazzi hanno le stesse ossessioni che ho io.

Marcolino
Messaggi: 155
Iscritto il: martedì 16 giugno 2009, 20:56

Re: COMING OUT IMPOSSIBILE

Messaggio da Marcolino » mercoledì 17 giugno 2009, 0:37

sn combinato allo stesso modo credimi...vado benissimo a scuola e tutti si aspettano il 100..io vivo la tua condizione ma in un paese del sud..e credimi..nn ho una vita...studio e basta..per fortuna trovo il tempo per stare al pc...ma NN MI BASTA...ho voglia di avere un ragazzo...di incontrare ragazzi cm me..nulla ..questo mi è negato...il problema è ke qui di gay nn ce ne sn..o meglio...sn tutti nascosti ..cm me del resto...per incontrare qualcuno devo scendere in città a 50 km...di distanza,..il che a me nn va...vivo una solitudine immensa..un dolore atroce...sn ormai morto dentro...vorrei tornare a vivere...anzi nn ho mai vissuto un bel niente nella mia vita..ho 18 anni...sn vergine..ma nn è questo il problema...voglio solo avere degli amici..un ragazzo...nn kiedo la luna...caro amico mio sappi ke vivo cm te una vita priva di senso ma nn smettere di sperare...io mi sn dato un limite...la fine del liceo!!dopo mi dikiarerò ..cioè tra un anno...e una volta in città vivrò come mi pare...amerò ki voglio ..ti abbraccio forteee...

Ferro
Messaggi: 232
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2009, 21:34

Re: COMING OUT IMPOSSIBILE

Messaggio da Ferro » mercoledì 17 giugno 2009, 9:40

Il fatto di non avere una vita non necessariamente lo vedo come una cosa del tutto negativa.

Io la mia vita ce l'ho sempre avuta, nascosta, camaleontica, ma ce l'ho avuta.
Questo ha fatto si che l'apparente soddisfazione di quello che avevo, apparente perchè poi soddisfatto non lo ero, mi ha portato a rimandare fino ad adesso che ho 25 anni.

Una scuola di ragazzi cosi studiosi mi sembra assurda, mia madre insegna e diciamo che da quello che racconta mi sembra difficile immaginarmi una classe così.
Probabilmente frequenterai un liceo classico di quelli che stanno da una vita e che hanno frequentato tutti gli ottuagenari della tua città.
Però anche tu entri in questo circolo vizioso ma lascia perdere che te ne frega del cento, fidati che all'università non conta nulla ma proprio nulla.
E in secondo luogo perchè anche tu ti devi lasciare trainare in questo massacro scolastico ma stammi a sentire un ottanta va più che bene ma anche un 75 ;)

Sul fatto del futuro fidati che anche io la pensavo cosi, poi basta un attimo e uscirai dal tuo guscio e farai discorsi e pensieri che mai prima d'ora.
Datti tempo non te ne serve molto stai già a buon punto......

Consiglio: vai a studiare a Bologna ci sono ottime università, cambi ambiente ed è una città tollerante

blueyes
Messaggi: 52
Iscritto il: giovedì 28 maggio 2009, 18:05

Re: COMING OUT IMPOSSIBILE

Messaggio da blueyes » mercoledì 17 giugno 2009, 12:10

Be anch'io ho la maturità quest'anno... Il liceo classico cui vado è bello tosto e tutti si aspettano un bel 100 e lode... Fortunatamente sono uno che ha molta memoria e intuizione perciò ci metto meno della media a studiare e ottengo risultati migliori 8-)
Cmq per me uscire col 100 sarebbe bello ma non è affatto un'ossessione, mi sono fatto 5 anni dando il massimo e conciliando la scuola ad una bella vita sociale e allo sport, alla musica, alle mie ex ragazze...
Per questo ti dico, se esci col 100 sarai contento, ma se non esci col cento non farne una strage, non è un numero che ti definisce come persona!!!!!
In bocca al lupo cmq!!!! ;) vedrai che andrà tutto bene!

Rispondi