Crea sito
 
Oggi è giovedì 23 novembre 2017, 15:16

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 5 [ 50 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: L'ho fatto!!!
MessaggioInviato: mercoledì 9 maggio 2012, 18:18 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 31 marzo 2012, 10:19
Messaggi: 56
Ho fatto i miei primi 2 c.o. Ci giravo attorno da settimane, e alla fine l’ho fatto. Le “vittime” sono stati i miei coinquilini, con cui convivo da gennaio. Con il primo è stata dura: ci ho messo 5 ore; gli avevo persino scritto un biglietto perché temevo di non farcela, ma lui ha voluto che glielo dicessi a voce. Un attimo dopo averglielo detto non riuscivo a credere di averlo fatto. Con il secondo mi ricordo poco perché ero ubriaco. Quando gliel’ho detto c’era anche la sua ragazza. Lui mi ha assicurato che era tutto ok, che non cambiava nulla e che dovevo stare tranquillo, poi mi ha persino abbracciato. Allora io gli ho detto: “Basta abbracci, sennò la tua ragazza pensa che siamo finocchi”. Questo me l’ha raccontato lui, io non me lo ricordo. Sono stati tutti e due molto carini. Mi hanno fatto un po’ di domande, ma ho avuto l’impressione che me le facessero più che altro perché si vedeva che avevo voglia di parlare. Sono stati veramente gentili. Mi dispiace solo che non sono riuscito a far capire a nessuno dei due il motivo per cui avessi così tanta paura. Forse un eterosessuale non lo può capire. Adesso non sto bene. Pensavo che il c.o. mi avrebbe portato un po’ di serenità, invece sto male. Ho crisi di ansia e di panico. A volte li evito entrambi e non riesco neppure a uscire di camera. Mi è presa una forte depressione che così forte non ricordo di averla mai avuta. Magari passerà.

P.S.

In bagno tengono una pila di riviste con donnine più o meno nude. Qualche giorno fa ho notato che sulle loro riviste hanno aggiunto una copia di “Men’s health” con in copertina un modello che mostra gli addominali. L’ho preso come un benvenuto speciale al loro coinquilino che non porta donnacce in casa.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: L'ho fatto!!!
MessaggioInviato: mercoledì 9 maggio 2012, 18:24 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
Shoteer probabilmente riprovare da sobri a discuterne può essere un idea migliore. Sai già che stanno ok e che gliene hai già parlato. Capisco poco cosa importi ai tuoi coinquilini del tuo orientamento sessuale è ovvio che se oltre che coinquilini sono anche amici un senso può avercelo, altrimenti il fatto che non li conosci neanche e che gli hai detto la cosa più intima che di te si possa dire giustuficherebbe abbondantemente la tua ansia. Parli di benvenuto quindi intuisco che li conosci da poco. Se è così, ho ragioni per credere che saresti ansioso e preoccupato a prescindere, perché si tratta pur sempre di cominciare a condividere spazi e tempi con altre persone. Appena ti sarai ripreso dalla botta vedrai che qualunque sia la situazione ti sentirai meglio. Il c. o. non ha mai l'effetto che si vorrebbe che avesse, non all'inizio e non subito quanto meno, più in là capirai cosa hai realmente ottenuto e ne approfitterai per tirare un pò le somme.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: L'ho fatto!!!
MessaggioInviato: mercoledì 9 maggio 2012, 19:14 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40
Messaggi: 1386
Allora Shooter, non ti voglio fare il solito gioco del "Te lo avevo detto..." anche perché in questo momento hai bisogno di tutto meno di una paternale...
Quindi incominciamo ad analizzare la situazione...
Shooter ha scritto:
Mi dispiace solo che non sono riuscito a far capire a nessuno dei due il motivo per cui avessi così tanta paura. Forse un eterosessuale non lo può capire.

In una società omofoba bisogna pure spiegare per quale motivo una persona ha paura di dichiarare la propria omosessualità? :?
Shooter ha scritto:
Adesso non sto bene. Pensavo che il c.o. mi avrebbe portato un po’ di serenità, invece sto male. Ho crisi di ansia e di panico. A volte li evito entrambi e non riesco neppure a uscire di camera. Mi è presa una forte depressione che così forte non ricordo di averla mai avuta.

Questa è la parte più importante. Ti premetto che non sono una psicologa e quindi vado a spanne. Perché senti queste crisi di panico e ansia? A quanto sembra ti hanno accettato i tuoi coinquilini, no? Senti queste sensazioni perché ora che sanno di una parte così intima di te, ti senti troppo esposto?
Shooter ha scritto:
Magari passerà

Magari passerà? Shooter se questa ansia non ti fa vivere non puoi mica aspettare che passi da sola!!! È naturale che se avrai bisogno di aiuto qui sul Forum troverai sempre chi ti darà una mano, però prova ad andare da uno psicologo, cerca qualcuno che ti possa stare vicino, non voglio allarmarti però da quel "magari passerà" sembra che tu ti voglia adagiare sugli allori... Adesso che hai fatto coming out inizia una nuova parte della tua vita, una parte più consapevole, quindi cerchiamo di farla iniziare nel migliore nei modi, ok? ;)


Shooter ha scritto:
n bagno tengono una pila di riviste con donnine più o meno nude. Qualche giorno fa ho notato che sulle loro riviste hanno aggiunto una copia di “Men’s health” con in copertina un modello che mostra gli addominali. L’ho preso come un benvenuto speciale al loro coinquilino che non porta donnacce in casa.

Nella mia ignoranza potrei dire che è un segno di accettazione, su questo i maschi sono molto "basici"... :roll:

Isabella

P.S.
Shooter ha scritto:
Con il secondo mi ricordo poco perché ero ubriaco.

Con tutto il bene che ti posso volere... Capisco che dichiararsi non sia semplicissimo... che magari cercare un qualcosa che possa calmare l'ansia mi va anche bene... ma ubriacarsi? :shock:
boy-com ha scritto:
Shoteer probabilmente riprovare da sobri a discuterne può essere un idea migliore.

Boy-com non è che ha tutti i torti... prova anche a parlarne di nuovo con tutti e due e cerca di spiegare anche l'ansia che ti assale...

Ti abbraccio forte forte e vedrai che questo è solo un brutto periodo, che ti auguro sia il più breve possibile :P , Isabella

P.P.S.
Spero di non essere stata troppo dura ho di averti ferito in qualche modo, nel caso ti chiedo scusa... un bacio virtuale :oops: , Isabella



_________________
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: L'ho fatto!!!
MessaggioInviato: giovedì 10 maggio 2012, 9:07 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40
Messaggi: 1386
Ciao Shooter, ho riletto quello che ho scritto ieri e ti chiedo scusa per il tono che ho usato, quindi adesso cerco di rimediare.
Non voglio entrare nella tua vita privata però mi fa male vedere che stai passando ancora una brutta situazione, e quindi per quello che posso cerco di darti una mano.

In rete ho trovato questo link:
http://www.paginesanitarie.com/consultori.htm
di consultori familiari relativi per regione, spero ti possa dare una mano a superare il momento che stai passando adesso.

Inoltre prova a dare un'occhiata anche al seguente sito:
http://www.psicologi-italia.it/index.html


Per il momento che stai passando: ogni volta che ti senti venire gli attacchi di ansia, o altro, tieni a mente che i coninquilini con cui hai fatto C.O. l'hanno presa bene e quindi ti sei già tolto un problema.
Ti consiglio di andare da uno psicologo per il semplice motivo che devi riuscire a capire e a superare questo stato d'animo, e se a volte una perosna da sola non riesce a farcela non c'è nulla di male a chiedere aiuto.
Hai fatto dei passi in avanti per migliorare la tua vita, e di questo devi essere fiero di te stesso ;) , non mollare tutto proprio ora che hai iniziato un nuovo cammino.

Ti abbraccio forte forte, e ti auguro che questo brutto momento possa passare il più in fretta possibile.

Un bacio, Isabella



_________________
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: L'ho fatto!!!
MessaggioInviato: giovedì 10 maggio 2012, 12:18 

Iscritto il: giovedì 2 giugno 2011, 16:40
Messaggi: 423
Io invece non voglio essere amichevolmente comprensivo. Dico quello che penso perché mi pare più onesto ;) . A parte il modo per nulla responsabile con cui hai ritenuto di fare c.o. nei confronti del secondo coinquilino (in stato di ubriachezza …) e a parte l’inopportunità di parlare di una componente così intima di te stesso con persone che forse non conosci abbastanza bene (per quanto educate e cortesi siano state …), io ho l’impressione che a questo c.o. tu fossi determinato fin da quando hai iniziato a scrivere sul tema qui nel forum … nonostante tutto … nonostante tutti i dubbi che hai espresso e tutte le domande che hai posto e che ti sono state poste da me e da altri … Ne prendo atto … però è chiaro che una maggiore consapevolezza della tua emotività e delle tue “fragilità” interiori (le chiamo genericamente così …) non sarebbe guastata prima di “fare il passo”, così da evitarti lo stress e lo stato depressivo in cui dici di trovarti adesso …

Detto questo, anch’io ti auguro che il momento difficile in cui ti trovi passi rapidamente ... e forse l’aiuto di uno psicoterapeuta potrebbe esserti davvero utile, come è stato già detto da IsabellaCucciola.



_________________
La verità, vi prego, sull'amore (W.H. Auden)
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: L'ho fatto!!!
MessaggioInviato: giovedì 10 maggio 2012, 13:26 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40
Messaggi: 1386
Nicomaco ha scritto:
io invece non voglio essere amichevolmente comprensivo. Dico quello che penso perché mi pare più onesto ;) .

Allora Nicomaco, rispetto quello che hai scritto e la tua opinione, anche se all’inizio mi ha dato un po’ fastidio quel “perché mi pare onesto.”
Ti faccio notare che anche per me Shooter ha agito troppo in fretta e gestito male la situazione, però quando una persona sta soffrendo, e non poco, stare lì a ripetergli che ha fatto una stupidata, che doveva pensarci prima e frasi del genere sono anche giuste, ma non fanno tornare indietro le lancette dell’orologio… puoi anche dirmi che però queste frasi possano servire per evitare di sbagliare in futuro e ti do ragione, ma io le direi quando una persona non è “immersa” nel dolore perché penso sia come gettare benzina sul fuoco. Shooter penso si sia reso conto di quello che ha fatto e secondo me gli servirà come lezione per un eventuale e prossimo C.O.

Non voglio fare la buonista, non voglio sembrare la ragazza che è buona con tutti, però a leggere di come sta Shooter, per il carattere che io, mi dispiace, e se posso fare qualcosa per lenire il dolore che sta provando lo faccio.

Può darsi che magari sbagli io con il mio atteggiamento da “chioccia”, mentre tu vedi le cose da un punto di vista più razionale… L’importante ora è che Shooter trovi un aiuto… ;)

Un abbraccio :oops: , Isabella



_________________
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: L'ho fatto!!!
MessaggioInviato: giovedì 10 maggio 2012, 15:46 

Iscritto il: lunedì 30 gennaio 2012, 1:28
Messaggi: 93
Shooter. da quel che ricordo era tanto che ragionavi sulla cosa. L'hai fatto! esco un pò dagli schemi e dico:secondo me è assolutamente positivo.
L'hai fatto a modo tuo. e anche questo è secondo me positivo. forse ubriacarsi per dirlo non è esattamente quello che nell'immaginario collettivo può essere il coming out perfetto, ma per te è andata così,t'è venuto così,va bene così. Sono convinto al 100 x 100 che tra un pò di tempo ,ripensando al famoso coming out da ubriaco,ti farai delle grasse risate.(ci scommetto una birra,perchè sono sicuro di vincerla :D )
Mi pare che a volte su questo forum si tenda un pò troppo ad analizzare nel dettaglio le situazioni e a psicanalizzare le persone. Mi piacerebbe che si riuscisse più spesso a staccarsi dalle analisi e seguire di più la propria emotività. Ascolta il tuo cuore...lui sa dove portarti!
La depressione: ogni mio coming out ha vissuto questa fase.
L'esternazione iniziale, un momento di "liberazione",poi la fase down. Le domande ricorrenti: Sarà vero che per loro è uguale? mi avranno accettato davvero? si rifaranno sentire?
Solo il tempo può dare queste risposte, e,secondo me, uno psicologo qui centra ben poco.
Credo che spesso abbiamo l'abitudine di volere tutto e subito,e non siamo in gradi di aspettare.ma per queste cose ci vuole tempo.Hai dato il primo strappo.Ora devi metabolizzare, e per farlo devi aspettare,ed anche un pò soffrire.
Una volta metabolizzato dovrai riprendere la cosa...Pian piano i tempi di metabolizzazione si accorceranno e la sofferenza si diraderà...

Sul fatto che non capiscono... forse è meglio. vuol dire che per loro davvero non cambia niente! Avrai modo di spiegarglielo più avanti se sarai sereno e se il rapporto con loro sarà un rapporto valido, abbastanza forte da poter condividere con loro le tue sofferenze.

In bocca al lupo e tieni duro, vedrai che passerà!


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: L'ho fatto!!!
MessaggioInviato: giovedì 10 maggio 2012, 15:47 

Iscritto il: lunedì 30 gennaio 2012, 1:28
Messaggi: 93
Shooter. da quel che ricordo era tanto che ragionavi sulla cosa. L'hai fatto! esco un pò dagli schemi e dico:secondo me è assolutamente positivo.
L'hai fatto a modo tuo. e anche questo è secondo me positivo. forse ubriacarsi per dirlo non è esattamente quello che nell'immaginario collettivo può essere il coming out perfetto, ma per te è andata così,t'è venuto così,va bene così. Sono convinto al 100 x 100 che tra un pò di tempo ,ripensando al famoso coming out da ubriaco,ti farai delle grasse risate.(ci scommetto una birra,perchè sono sicuro di vincerla :D )
Mi pare che a volte su questo forum si tenda un pò troppo ad analizzare nel dettaglio le situazioni e a psicanalizzare le persone. Mi piacerebbe che si riuscisse più spesso a staccarsi dalle analisi e seguire di più la propria emotività. Ascolta il tuo cuore...lui sa dove portarti!
La depressione: ogni mio coming out ha vissuto questa fase.
L'esternazione iniziale, un momento di "liberazione",poi la fase down. Le domande ricorrenti: Sarà vero che per loro è uguale? mi avranno accettato davvero? si rifaranno sentire?
Solo il tempo può dare queste risposte, e,secondo me, uno psicologo qui centra ben poco.
Credo che spesso abbiamo l'abitudine di volere tutto e subito,e non siamo in gradi di aspettare.ma per queste cose ci vuole tempo.Hai dato il primo strappo.Ora devi metabolizzare, e per farlo devi aspettare,ed anche un pò soffrire.
Una volta metabolizzato dovrai riprendere la cosa...Pian piano i tempi di metabolizzazione si accorceranno e la sofferenza si diraderà...

Sul fatto che non capiscono... forse è meglio. vuol dire che per loro davvero non cambia niente! Avrai modo di spiegarglielo più avanti se sarai sereno e se il rapporto con loro sarà un rapporto valido, abbastanza forte da poter condividere con loro le tue sofferenze.

In bocca al lupo e tieni duro, vedrai che passerà!


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: L'ho fatto!!!
MessaggioInviato: giovedì 10 maggio 2012, 17:24 

Iscritto il: giovedì 2 giugno 2011, 16:40
Messaggi: 423
Cara Isabella, perdonami, non volevo ironizzare su quello che hai detto tu … :) talvolta le parole e le emotions sono suscettibili di varia interpretazione … Credo comunque che oltre alle emozioni e al … cuore … fosse in questo caso importante andare, come dire, al … cuore del problema. Il modo con cui shooter ha condotto il suo personale c.o. è piuttosto discutibile (posso sbagliare ovviamente …) e gli effetti del suo c.o. sembrano piuttosto delicati e per nulla positivi checché se ne dica: depressione e attacchi di panico … (e di depressione mi pare che già soffrisse prima di averlo fatto se non ricordo male ….). Questo è quello che è stato scritto a parte le considerazioni sulle carinerie dei coinquilini. Essere comprensivi va bene e tu hai usato parole molto appropriate, ma occorre anche reagire, recuperare lucidità … evitare di ripiegarsi su se stessi ... magari con l’aiuto di qualche esperto. La vita non fa sconti a nessuno … meno che mai a un gay e qui non si tratta di essere né senza cuore, né essere disumani … si tratta di sapersi volere bene fino in fondo ... Ma su questo mi pare che anche tu sia d’accordo.


Ultima modifica di Nicomaco il giovedì 10 maggio 2012, 17:51, modificato 1 volta in totale.


_________________
La verità, vi prego, sull'amore (W.H. Auden)
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: L'ho fatto!!!
MessaggioInviato: giovedì 10 maggio 2012, 17:41 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
Nicomaco scusami se mi permetto, però probabilmente proprio in questa situazione non è il caso di tirare in ballo teorie sul c.o.. Penso che in una situazione in cui lo si è fatto di certo l'ultima cosa che ha senso è chiedersi se era giusto farlo o meno, serve solo a gonfiare il senso di panico e non mi pare di certo il caso. Per quello che m'è parso di capire, potrò anche sbagliarmi ma il c.o. centra poco. Insisto sul fatto che se i coinquilini sono nuovi, lo è anche la situazione che ssta vivendo e che a prescindere dal c.o. quella situazione può rischiare di generare effetti simili. Mi fermo qui, perché non avendo avuto riscontri evito di ricamare su pure ipotesi. Ad ogni modo il c.o. non la vedo ne come la soluzione ne come il problema. E' evidente che caricarlo di aspettative rischia di generare ansie, angosce. Intanto dico a shooter eviterei di appiccicarmi questa etichetta addosso. Ho trovato molto significativo il fatto che abbia possto attenzione alle riviste nel bagno. Adesso pensa che "Men's health" sia stata messa per lui, quando invece è una banalissima rivista per uomini, che non ha nessun connotato gay, se non ce lo vedi prima tu. Ecco se questa cosa la comincia a fare, ovvero, stare in quella casa come se tutti avessero in testa te e che sei gay, la situazione diventa invivibile per te. Coglieresti segnali di accettazione o peggio rifiuto, dove non ci sono segnali. Considera per per un etero la dichiarazione per noi capitale della nostra omosessualità non gli sposta di una virgola la vita, in altre parole potrebbe fragrgliene l'assoluto nulla. Mi fermo qui e magari aspetto riscontri, inutile continuare alla cieca.
P.S.: Anche a me l'idea di uno psicologo pare esagerata. Se uno ci va per altro che ben venga, la "risacca" dopo un c.o. può essere un fatto infondo fisiologico.


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 5 [ 50 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010