Aiutare una persona in un momento di difficoltà...?

La difficoltà di uscire allo scoperto
Michela
Messaggi: 13
Iscritto il: domenica 13 maggio 2012, 15:06

Aiutare una persona in un momento di difficoltà...?

Messaggioda Michela » sabato 19 maggio 2012, 15:20

Non so se tutti avete letto la mia presentazione...sono una ragazza, non sono lesbica ne bisessuale...sono etero e innamorata di un ragazzo gay!
Come dicevo nell'altro post ho scoperto che questo ragazzo è gay scoprendo la sua password di facebook qualche tempo fa(non trucidatemi so di aver sbagliato completamente)..e ora grazie ai vostri consigli sto cercando di fare l'amica sperando che questo sentimento si appiattisca il prima possibile...non ne ho parlato con nessuno ma oggi ero con delle amiche in comune e mi hanno confessato che è da tempo che sospettano che lui sia gay per una serie di atteggiamenti e/o fatti accaduti...io ho fatto finta di non sapere niente...
Ora loro sono molto preoccupate perchè lui è cambiato,si comporta in modo strano,risponde male ecc...e vorrebbero addirittura seguirlo per capire se i loro sospetti sono fondati! Io però non sono molto d'accordo nel seguirlo,vorrei solo aiutarlo in questo momento di difficoltà che sicuramente sta passando...ma io più di tanto non posso fare...lui è convinto che tutti pensino che sia etero quando invece tutti hanno il sospetto/certezza del contrario!
Come faccio a far in modo che stia meglio? nonostante il male che mi ha fatto voglio aiutarlo...mi duole il cuore vederlo così!

Avatar utente
Nemo
Membro dello Staff
Messaggi: 330
Iscritto il: domenica 6 maggio 2012, 8:57

Re: Aiutare una persona in un momento di difficoltà...?

Messaggioda Nemo » sabato 19 maggio 2012, 17:10

Ciao, intanto complimenti per la persona che sei :-) nonostante quello che ti ha fatto sia una cosa orribile vuoi aiutarlo, veramente complimenti!! Per quanto riguarda quello che hai scritto, intanto potresti fa capire alle vostre amiche che seguire una persona fose non è il modo giusto per aiutarla, anche perchè se se ne accorgesse non penso che lo percepirà come aiuto. Dato che affermano che hanno notato un cambiamento nel suo comportamento, potrebbero semplicemente parlarci, facendogli notare il suo cambiamento e facendogli capire che sono preoccupate per lui e che se ha un qualsiasi problema loro sono disponibili ad aiutarlo. Buona fortuna!
Nemo.
Operatore chat di progetto gay

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5332
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Aiutare una persona in un momento di difficoltà...?

Messaggioda progettogayforum » sabato 19 maggio 2012, 17:13

Ti invito a leggere questi due vecchi post, che possono darti un'idea su come potresti procedere:

https://sites.google.com/site/progettog ... iflessioni

viewtopic.php?f=18&t=133

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2397
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Aiutare una persona in un momento di difficoltà...?

Messaggioda Alyosha » sabato 19 maggio 2012, 19:00

Michela io invece i miei complimenti non te li faccio. Sullo spirito da crocerossina delle donne si costruiscono montagne di paradossi e misericordiosi rapporti strampalati che non hanno né capo, né coda. A parte che tra amiche ed ex fidanzata uno che intenda rispettare la sua privacy non c'è. Ti sei presa il suo segreto e stai utilizzando quello per cercare un appiglio non so dove e non so come e comunque continuare una relazione che adesso non ha ne capo ne cosa peggio di prima. Non sei una sua amica ne mai lo sarai, sei sentimentalmente coinvolta e sessualmente (si spera) attratta da lui. Su questa storia delle amiche ti saresti fatta due grasse risate o poco più se non sapessi che ci hanno preso. Lui a quanto pare si fa le sscappatelle da un pò e ti ha rilasciato come già fatto altri trilioni di volte... Insomma sei convinta che sia in lui che è cambiato qualcosa? O in te? Posso chiederti se questa bella idea di frugare sul suop facebook t'è venuta dopo che t'ha scaricata per l'nesima volta? Cioè lui in pratica ti ha lassciato farfugliandoti una serie di bla bla incomprensibili e tu adesso gli hai proposto di restare amici (o vi siete riproposti di restare amici fa lo stesso).
Se posso darti un consiglio per quanto capisco che è tempo perso lascialo perdere, non sei nelle condizioni di aiutare alcunché se non te stessa. Per lasciarlo intendo lasciarlo, trovati un uomo vero, di quelli che è realmente attratto dalle donne e lascia stare i gay, nessuno dei due ha realmente da guadagnarci.
Capisco che ti infastidirai per i miei toni, però meglio essere diretti in questi casi che tergiversare in inutili parole.

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5332
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Aiutare una persona in un momento di difficoltà...?

Messaggioda progettogayforum » sabato 19 maggio 2012, 23:57

Penso che Alessio (boy-com) abbia perfettamente ragione! Non si poteva dire più chiaro di così!

Avatar utente
Nemo
Membro dello Staff
Messaggi: 330
Iscritto il: domenica 6 maggio 2012, 8:57

Re: Aiutare una persona in un momento di difficoltà...?

Messaggioda Nemo » domenica 20 maggio 2012, 0:38

Michela, se ho capito bene, tu ti frequentavi con un ragazzo e il vostro rapporto era alquanto altalenante, ma non mi sembra ci sia stato mai un chiaro rifiuto da parte sua? o si? Perchè anche io ho avuto una ragazza che si era innamorata di me e sinceramente non le dicevo, forse mi piaci, aspetta mo si, adesso no, boh
!! Le ho fatto capire subito che da me non poteva avere quello che voleva, non le ho detto la verità, ma il messaggio era chiaro. è questo che ritengo ingiustificabile, per quanto uno può essere confuso, non ha il diritto di confondere gli altri!
Nemo.
Operatore chat di progetto gay

Michela
Messaggi: 13
Iscritto il: domenica 13 maggio 2012, 15:06

Re: Aiutare una persona in un momento di difficoltà...?

Messaggioda Michela » domenica 20 maggio 2012, 10:58

Allora vorrei fare un pò di chiarezza....il fatto che io sia innamorata di lui non c'entra niente....conosco questo ragazzo da molto tempo e prima che mi iniziasse a piacere eravamo molto amici...ora, è vero che sono coinvolta sentimentalmente ma ho preso una decisione ed è quella di lasciare stare...nel senso che ho capito che se nell'ultimo periodo era strano c'era un motivo(e solo nell'ultimo periodo perchè prima,seppur potessero essere cavolate mi aveva fatto capire tutt'altro...dai suoi gesti,dalle sue parole...)...
E per rispondere a boy-com:Non sto cercando un appiglio per intraprendere una relazione con lui, so che questo è impossibile e me ne sono fatta una ragione...E no, l'idea di andare sul suo facebook non l'ho avuta quando mi aveva lasciato...ci ero andata perchè nonostante tutto io di lui non mi sono mai fidata del tutto e infatti avevo ragione...In più, ne lui mi ha lasciata ne abbiamo/ho deciso di restare amici...le cose sono andate in maniera diversa ma per me è difficile scrivere anni in poche righe...anche perchè la domanda che ho fatto era un'altra...se siete interessati potrei anche scrivere la nostra storia..ma ripeto io volevo solo sapere se potrei aiutarlo in qualche modo...vederlo tutti i giorni e vedere che sta male/triste quando lui era la prima persona allegra e pimpante mi fa star male...

Avatar utente
riverdog
Messaggi: 281
Iscritto il: venerdì 9 luglio 2010, 0:27

Re: Aiutare una persona in un momento di difficoltà...?

Messaggioda riverdog » domenica 20 maggio 2012, 11:05

Ciao Michela, benvenuta!
Rispondendo alla tua domanda....
No, al momento, non penso che tu possa fare qualcosa. :|
Anzi sì.... una cosa ci sarebbe.... consiglia caldamente a quelle 'amiche' di lasciarlo in pace e farsi i fatti loro.

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5332
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Aiutare una persona in un momento di difficoltà...?

Messaggioda progettogayforum » domenica 20 maggio 2012, 11:24

Michela,
per un ragazzo gay la vita cambia in meglio “solo” quando riesce a costruire una storia d’amore condiviso con il ragazzo di cui è innamorato, qualsiasi altra cosa: amicizie etero, avere una ragazza (magari innamorata) che gli sta accanto, al limite anche amicizie gay, non cambia profondamente la situazione. Riuscire a costruire una storia d’amore gay non è per niente facile e il fatto che lui abbia cercato anche una storia etero per copertura, e forse non solo, è segno che non è mai riuscito a costruirsi una storia con un ragazzo e che ci possa riuscire attraverso incontri costruiti su facebook mi sembra molto improbabile, ma su tutto questo non hai nessuna possibilità di intervenire. Potrebbe anche avere intrapreso una strada sbagliata o addirittura pericolosa, ma il fatto che non te ne abbia mai parlato è il segno che tra voi un dialogo vero, al di là delle belle parole, non c’è mai stato. Ho visto qualche volta rapporti profondi tra un ragazzo gay e la sua ex-ragazza, ma la partenza era totalmente diversa, il ragazzo aveva parlato chiaramente di sé alla ragazza e non l’aveva messa fuori dalla sua vita. In quelle situazioni in dialogo serio c’è e lì la presenza della ragazza può essere importantissima. Ma da quello che dici penso che tu non abbia praticamente nessuna possibilità di intervenire sulla vita di quel ragazzo perché te ne ha deliberatamente tenuta fuori.

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2397
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Aiutare una persona in un momento di difficoltà...?

Messaggioda Alyosha » domenica 20 maggio 2012, 13:14

Ah scusa... davo per scontato che la risposta fosse no. Puoi tenergli un segreto e legarti a lui attraverso quello, ma no aiutarlo proprio non puoi mi spiace.


Torna a “COMING OUT”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite