Esperimenti emotivi

La realtà dei gay, storie ed esperienze di vita gay vissuta
Rispondi
Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2431
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Esperimenti emotivi

Messaggio da Alyosha » martedì 7 dicembre 2010, 12:00

Non so se è la sezione giusta per postare questo topic. Vi propongo un gioco che però dovete promettermi di prendere molto sul serio. Parlando un via mail con Project e anche adesso durante le sedute che faccio dallo psicologo, è venuto fuori che ho difficoltà a vivere il mio lato emotivo. Con project è venuto fuori che la mia omosessualità manca fin'ora della componente affettiva (in linea con le cose che scrive anche per me la prima forma di attrazione è stata di tipo fisico). Io stesso nelle varie sedute mi sono reso conto che non trovo proprio le parole per descrivere episodi che invece emotivamente so che mi hanno sconvolto tanto. Da quando frequento questo forum stanno succedendo cose strane, perché devo dire che l'interesse fisico per i ragazzi sta lentamente scemando, mentre è sempre più forte il coinvolgimento emotivo (so che è una chat e tutti i rapporti sono falsati, quindi io stesso prendo la cosa con le dovute riserve). Vorrei perciò cominciare a tirare un pò di robba fuori qui con voi. Credo di non essermi mai veramente innamorato e mi piacerebbe adesso che ho l'opportunità di ricominciare da capo (primo bacio, prime uscite, batti cuore, etc. etc.), di cominciare nel modo giusto.
Detto ciò ecco il gioco: parto da una mia esperienza e cerco di tirare fuori le emozioni che mi ha suscitato. Non voglio sapere insomma cos'è l'amore in generale, ma come lo avete vissuto partendo da esperienze semplici. Vediamo se nel confronto con voi velocizzo la terapia e risparmio anche qualche soldino :lol:.

Mi sono da poco reiscritto in infermieristica. Mi è capitato di fare assistenza di notte ad un paziente. Un anziano di 82 anni. Durante la notte non riusciva a dormire e siccome io stesso soffro di insonnia so bene che vuol dire. Per farla breve gli ho stretto la mano e gliel'ho tenuta finché non ha preso sonno. Mi è piaciuto quel momento. Confesso con un certo imbarazzo che il gesto s'è presto carico di erotismo (spero non me ne vogliate e che al momento tratteniate il giudizio sulla cosa, perchè la trovo del tutto secondaria). Ho pensato che sarebbe stato meravigliosamente bello potere arrivare ancora a quell'età stringersi le mani rugose e acciaccate ed emozionarsi solo per quello. Ancora più bello perché quando invece stavo con le mie ragazze mi sentivo male solo all'idea di doverci dormire assieme, figurarsi stringergli la mano a quell'età. Poco robba insomma ma ogni grand eviaggio comincia da un piccolo passo :) .

Ho sempre avuto una certa difficoltà a porgere il mio lato emotivo, lo proteggo a tal punto da tenerlo quasi priogioniero. Il punto è che quando uno decide di scoprirsi, diventa fragile, esposto, giudicabile. Chissà che imparando a vivere questa fragilità non ne sappia fare il mio punto di forza.

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Esperimenti emotivi

Messaggio da barbara » martedì 7 dicembre 2010, 12:59

Cos'è questo topic , Boy-com? Una prova di coraggio? Dopo il topic di Fragile sulla paura, in effetti, ci starebbe bene.
Ci vuole molto più coraggio a rivelare certe cose che a fare a pugni, secondo me.
Non mi stupisce il tuo racconto. Provo a dire anch'io qualcosa di "strano".
Sto leggendo un libro che ho iniziato ieri sera e non riesco a smettere, perchè, come mi ha detto qualcuno del forum tempo fa, ho il cuore in fermento. Ci si può emozionare anche leggendo una coinvolgente storia d'amore... gay.
André Aciman "Chiamami col tuo nome": una persona speciale mi aveva detto che é un romanzo straordinario. Sono a metà. Chiunque leggerà questo libro capirà che mi ci è voluto del fegato a scrivere questo post. :oops: Le vie e le forme delle emozioni sono spesso le più inattese.
Quasi non volevo farlo, ma ti ho letto, Boy-com, e non ho saputo resistere.

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2431
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Esperimenti emotivi

Messaggio da Alyosha » martedì 7 dicembre 2010, 13:14

Come sei tenera:).... Promesso che lo leggero allora... Condivido perfettamente per certe cose ci vuole molto più coraggio. Però questo è un ambiente più protetto, dove si puo provare a "tastare" l'acqua prima di immergersi:). Non vuoi riportarci almeno un pezzettino ino ino del libro... no? e dai... ;)

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Esperimenti emotivi

Messaggio da barbara » martedì 7 dicembre 2010, 13:31

Intanto che cerco un pezzettino, visto che mi hai detto che sono tenera, ti dedico questa frase (del libro) che mi ha incantato:

Elio sta pensando a Oliver ( il ragazzo di cui è innamorato e che crede non lo ami) e, solo nella sua stanza, lo invoca nella notte:

Anche se non faremo niente, accoccoliamoci uno contro l'altro, tu e io, "quando la notte si stende contro il cielo", e leggiamo storie di anime senza riposo che alla fine si ritrovano sempre sole e odiano stare sole perchè è la compagnia di se stessi che non si sopporta...

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2431
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Esperimenti emotivi

Messaggio da Alyosha » martedì 7 dicembre 2010, 14:23

Fa venire la pelle d'oca in effetti... Mi sà che corro a comprarlo... :)

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Esperimenti emotivi

Messaggio da barbara » martedì 7 dicembre 2010, 14:34

Si si. Vai in libreria, che ti piacerà. Ti ha fatto venire la pelle d'oca? pensa che il primo pezzo della frase era altrettanto bello, ma l'ho dovuto togliere. :roll: sarebbe stato contro il regolamento... :lol:

Avatar utente
green-eye
Messaggi: 114
Iscritto il: sabato 11 settembre 2010, 18:29

Re: Esperimenti emotivi

Messaggio da green-eye » martedì 7 dicembre 2010, 14:55

boy come sei introspettivo (mi piace :mrgreen: ) proverò a seguire questo tuo suggerimento scrivendo qualcosa che probabilmente è molto banale...

quando ero molto piccolo stavo molto spesso da due anziane zie non sposate (che sono ancora in vita tra l'altro)entrambe sorelle di mia nonna materna...
per loro sono stato come un figlio,in pratica mi hanno cresciuto fin dai primissimi anni dell'infanzia.vengo al dunque:io sono mancino o meglio,adesso,sono un mancino un pò strano...queste mie zie hanno vissuto il periodo del fascismo,della seconda guerra mondiale ecc... e sono cresciute con un'educazione fortemente cattolica.
in pratica loro credono che essere mancino sia solo un capriccio e che usare una mano sia solo questione di abitudine per non parlare delle loro credenze su chi usa la mano sinistra...per farla breve da piccolo se mi vedevano usare la mano incriminata per scrivere o mangiare o disegnare,si mettevano di fianco a me e mi ripetevano (finchè non mi arrendevo all'uso della destra) che sbagliavo,che non si facevano le cose come facevo io,che la mia mano era sbagliata,ecc... per cui adesso scrivo solo con la destra e uso le posate sia con la destra che con la sinistra (tranne il coltello) mentre per tutto il resto uso solo la sinistra ma vabbè non è questo il punto...il nodo sta nel fatto che ho vissuto quella esperienza come una """"violenza"""" psicologica,avevo sempre la sensazione di essere sbagliato ed ancora oggi se mi vedono usare la mano diabolica mi riprendono ma oramai sono più forte,pur volendole ancora bene non le perdonerò mai il fatto di aver fatto sentire un bambino indifeso ed innocente un qualcosa di sbagliato...

sarà per questo che sono così fuori di testa ahahahah,ciau! :mrgreen:
Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5676
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Esperimenti emotivi

Messaggio da progettogayforum » martedì 7 dicembre 2010, 16:24

boy-com, però, hai veramente coraggio. Ti ammiro per questo tuo post, fa riflettere. La vita reale conta più di qualsiasi cosa e di qualsiasi regola. Un abbraccio.

Avatar utente
kikko
Messaggi: 246
Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 13:55

Re: Esperimenti emotivi

Messaggio da kikko » martedì 7 dicembre 2010, 16:41

anch'io boy ho la tua stessa difficoltà ad affrontarmi emotivamente, nel senso che non riesco ad esprimermi emotivamente, almeno non quanto sento dentro. cerco di svicolare la mia emotività, di scollegarla dalla realtà, finendo col sembrare spesso molto superficiale. vorrei comportarmi diversamente ma non ci riesco.

questa cosa mi ha fatto ricordare una song legata ad un film che mi ha colpito tantissimo...uno dei pochissimi che mi ha fatto piangere.. e la cui lezione finale è che possiamo morire mille volte, e rinascere mille volte (senza lasciarci fisicamente)...come in un videogame... fino a quando non avremo imparato ad accettarci ed a vivere la vita che desideriamo (tutta quella che ci è concessa), sfidando il default e la "normalità" che ci circonda.

uhm allora ti dedico la colonna sonora di questo film
----->Lonesome Zorro by Arno (ricordo che quando vidi il film me ne innamorai come di tutta la colonna sonora =P)
http://www.youtube.com/watch?v=vdzWFIN4LG4 per te e me e per tutti quelli come me e come te =)

Testo Tradotto

Tu hai la volontà, ragazzo
Tu hai il potere di adesso
Non sprecarlo a inseguire
Non sprecarlo a nasconderti
Se vivi nascosto
non vivi!
E ti sento urlare dentro

Oh boy
Sei un solitario Zorro
Oh boy
Sei un solitario Zorro

Non vivere l'amore superficialmente
Vivi l'amore ingenuamente
E ti sento urlare dentro

Tutto il giorno è stato un alto
Il giorno successivo è stato un basso
E ti sento urlare dentro

Oh boy
Tu sei solitario, Zorro
Oh boy
Sei un solitario, Zorro
OH boy
Sei un solitario, Zorro
E ti sento uralre dentro.

Traduzione un pò libera ma molto legata al contenuto =P. saluto----> si dai:ciao! =)

Avatar utente
serpentera
Messaggi: 430
Iscritto il: martedì 24 agosto 2010, 19:37

Re: Esperimenti emotivi

Messaggio da serpentera » martedì 7 dicembre 2010, 17:27

Anche io come te ho difficoltà nel tirare fuori o descrivere le mie emozioni,spesso sono una statua di sale,impassibile e non solo per quanto concerne l'amore...forse perchè anche i miei(soprattutto mio padre) sono fenomenali nel nascondere i loro sentimenti,e quando ero bambino tiravano fuori soltanto la rabbia nel caso non facevo quello che loro volevano e così praticavano su di me una sorta di violenza psicologica,fatta di continui paragoni con l'operato dei figli degli altri...non sono uno psicologo però ho sempre pensato che la mia apatia fosse dovuta prevalentemente al fatto di essere cresciuto in un contesto quasi privo di emozioni e pieno di egoismo,anche tra i miei genitori stesso...
Non ho mai provato veramente un sentimento di affetto verso qualcuno,il mio interessamento verso un ragazzo era dovuto totalmente all'aspetto esteriore,mentre quello interiore non lo tenevo assolutamente in conto...
Ho parlato al passato in queste ultime righe perchè da un paio di mesi a questa parte mi sto sentendo con un ragazzo speciale,che non ho mai incontrato di persona,ma che mi ha fatto provare sensazioni speciali e,soprattutto,mi ha fatto trovare la serenità nel periodo più brutto della mia esistenza..Ed io sarei disposto a rinunciare al resto della mia vita pur di vivere un giorno soltanto accanto a lui ed essere coccolato,per riempirlo di carezze ed abbracciarlo e guardarlo dritto negli occhi...sono soltanto due mesi ma è come se lo conoscessi da una vita!!
Di lui accetto tutto,i suoi pregi ma anche i suoi (piccoli) difetti,non lo cambierei per nessuno al mondo!!
Pian piano grazie a lui sto incominciando a tirare fuori sentimenti finora repressi a tal punto da sembrare vuoto anche a me stesso,soltanto pieno di rancore,diffidenza ed egoista verso tutto e tutti...
Per tutto questo non smetterò mai di ringraziare il mio ZUCCHERINO!!

Ecco boy-com,questa mia testimonianza è per dirti che secondo me basta incontrare la persona giusta per provare sentimenti che magari non si sarebbe mai immaginato di provare...
Un abbraccio!! :)

P.S. Scusa per gli eventuali errori,ho scritto tutto di un botto(e ci ho messo due ore,pensa te!)...Ti ringrazio per aver aperto questo topic che può essere di ulteriore aiuto anche per me!! :mrgreen:

Rispondi