Siamo tutti on-line : veri, falsi, reali, virtuali...?

La realtà dei gay, storie ed esperienze di vita gay vissuta
Rispondi
barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Siamo tutti on-line : veri, falsi, reali, virtuali...?

Messaggio da barbara » domenica 12 dicembre 2010, 10:49

Ho preso spunto dalla presentazione di Giorgiotto per proporre questa discussione sul ruolo di internet nella nostra vita e ancora più specificamente nella vita delle persone omosessuali . In che modo internet é intervenuta/o sulla vostra storia ?

(A proposito: internet è maschio o femmina? qualcuno lo sa?)

Proprio l'altro giorno leggevo un articolo di giornale dal titolo "Apocalittici e integrati (del web) " che riporta i pareri di vari esperti e vi ho trovato alcuni spunti interessanti.

kevin kelly nel suo libro " Wath Technology wants" sostiene che il web va concepito non tanto come uno strumento passivo , ma come un organismo che persegue in autonomia i propri fini. Insomma é' la tecnica che comanda , non l'uomo.

Bernard Stiegler: "L'irruzione del web nella nostra vita in un certo senso è' paragonabile all'irruzione della scrittura nella vita quotidiana dei greci all'epoca di Socrate. E come la scrittura, secondo Socrate, il web è un pharmakon , insieme un veleno e un rimedio.
(...) La cosa più importante è che combina il "real time" , che sembrava la caratteristica e il destino delle tecnologie derivate dall'informatica e che è così vicino alla pulsione, e il tempo differito della scrittura, che è anche tempo dell'azione ritardata, della critica, della sublimazione, Ragione e passione , per esprimersi un pò sommariamente, si intrecciano nel web.
(...) Il futuro del web dipende essenzialmente da noi , dalla nostra capacità di rimettere in causa le nostre idee, sorte quando il pharmakon era diverso e dunque era diversa la terapia (contro gli effetti nocivi del Pharmakon)"

Maurizio Ferraris: "Gli apocalittici , o semplicemente i nostalgici, sostengono che queste relazioni (che nascono nel web) sono tendenzialmente inautentiche, ma non si vede perchè: dopotutto la passione di Werter era essenzialmente epistolare, eppure difficilmente la si potrebbe definire inautentica."

Urs Gasser : "I nativi dell'epoca digitale non distinguono fra il mondo reale e il cyberspazio. Internet è semplicemente una parte integrata della loro vita. inoltre delle indagini rivelano che la gente che ha molte relazioni in rete, anche offline riesce a comunicare più di gente che non ha contatti on line. (...) Rimane una questione interessante e aperta: come le norme della comunicazione evolvano nello spazio digitale e come influiscano sulla qualità delle relazioni, siano queste online o offline"

Voi che ne pensate?

Avatar utente
Individuality.
Messaggi: 30
Iscritto il: lunedì 17 maggio 2010, 20:23

Re: Siamo tutti on-line : veri, falsi, reali, virtuali...?

Messaggio da Individuality. » domenica 12 dicembre 2010, 22:50

barbara ha scritto: (A proposito: internet è maschio o femmina? qualcuno lo sa?)
Allora, credo sia un nome proprio, maschio o comunque asessuato. :?

Per il resto non ho niente da aggiungere, posso solo dire che l'avvento di internet è stata una rivoluzione per le singole persone, che possono comunicare a grandi distanze con molta facilità, e incontrare nuove persone. (E questo è un bene)
Il problema è proprio il fatto di chi nasce/cresce con le nuove tecnologie.. (Io sono del '94, e per fortuna sono escluso da questa categoria, essendo cresciuto in un paesino dove solo ora si incontrano le nuove tecnogie)... poichè non potrebbe avere un completo contatto con la realtà... e spesso si abusa del fatto che internet è come una maschera, ci protegge da tutto e da tutti..
Cosa che non accade nella vita reale.. :|
I.
Senza aver paura.

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2410
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Siamo tutti on-line : veri, falsi, reali, virtuali...?

Messaggio da Alyosha » domenica 12 dicembre 2010, 23:33

Internet è la bestia nera:)... Come tutte le bestie, vanno domate per poterle sfruttare a proprio vantaggio, ma non è ne facile ne scontato che tgutti entrino in quest'ottica. Secondo me non esistono problemi però che nascano da internet (solitudine, alienazione etc. etc.). Tutto si riversa sulla rete. Ha anche molti lati positivi e molte potenzialità... Però servirebbe una reale educazione al mezzo, che manca completamente:)

Avatar utente
Aster
Messaggi: 217
Iscritto il: giovedì 18 giugno 2009, 21:55

Re: Siamo tutti on-line : veri, falsi, reali, virtuali...?

Messaggio da Aster » lunedì 13 dicembre 2010, 0:24

A proposito: internet è maschio o femmina? qualcuno lo sa?
Sono ammesse entrambe le forme, il femminile è meno comune ma considerato più corretto. Così ho sentito dire. Secondo me internet è come il cellulare, i videogiochi, la macchina, i soldi, la casa e tante altre cose: è estremamente positivo averlo a disposizione fintanto che rimane un mezzo, una cosa che è funzionale a te; diventa un problema quando succede il contrario. Questo è uno dei motivi per cui, per esempio, ci tengo a scambiare presto foto e nome reale con le persone che conosco su internet o perché sono contrario a cose come Second Life (qualcuno la usa ancora?) e entusiata, con moderazione, dei social network, che danno strumenti per unire persone vere. Nella mia vita ha contato molto, ci ho conosciuto il mio ragazzo, ad esempio!

Avatar utente
Stravinsky
Messaggi: 115
Iscritto il: mercoledì 14 luglio 2010, 11:35

Re: Siamo tutti on-line : veri, falsi, reali, virtuali...?

Messaggio da Stravinsky » martedì 14 dicembre 2010, 20:48

Io ho alcuni amici conosciuti su Internet (qualcuno anche di questo forum!!) e devo dire che lo ritengo una risorsa incredibile.
Come in tutte le cose ci sono i pro ed i contro.
Le amicizie che ho coltivato su Internet (e, quando possibile, continuato con incontri "face-to-face" xD) sono state per me importantissime. In ambito musicale per esempio ho conosciuto molti adulti che mi hanno trattato benissimo e accolto subito nonostante la mia età! Ma perchè su internet loro mi giudicavano per ciò che scrivevo ed inizialmente non sapevano che io fossi così piccolo. Pertanto ho potuto conoscere persone che non avessere pregiudizi dovuti alla mia persona. Inoltre è difficile incontrare persone con una tua stessa passione (o nel nostro caso con le stesse preferenze sessuali) e senza dubbio, noi ne siamo l'esempio, internet in questo è molto positivo.
Un altro aspetto interessante, per esempio, dei social network è anche il processo inverso. Non sono amicizie che si coltivano poi con incontri. Ma sono incontri che per motivi magari di lontananza, di traslochi, di lavoro ecc... si possono coltivare tramite telefonate e, perchè no!, Facebook.
Bisogna però stare attenti a non rimanerci invischiati. Non si può sostituire la vita reale al computer! Non possiamo pensare di rimpiazzare le vere amicizie da Facebook! Non possiamo pensare di rimpiazzare le emozioni vere con parole scritte su una tastiera elettronica.
Internet (chat e siti d'incontro in particolare) ci danno anche la possibilità di indossare una maschera, di essere qualcun altro. Una possibilità affatto brutta! Chi di noi non vorrebbe correggere i proprio difetti e "reinventarsi" in modo migliore?
Non è bello il fatto che si possa essere qualcun altro, specie se poi tramite le chat si instaurano rapporti con altre persone avendo un'identità completamente diversa. Che tristezza...!
Criticare i difetti altrui è rendersi incapaci di accettare le proprie debolezze. Ascoltare l'altro è sentirlo respirare e permettergli di vivere i suoi silenzi. Non giudicate, contemplate. Non rifiutate, guardate. Non disprezzate, ascoltate!

Avatar utente
Canvas
Messaggi: 18
Iscritto il: domenica 17 ottobre 2010, 18:18

Re: Siamo tutti on-line : veri, falsi, reali, virtuali...?

Messaggio da Canvas » mercoledì 15 dicembre 2010, 18:17

Innanzitutto mi scuso per essermi rifatta viva dopo tanto tempo, ma ho avuto alcuni problemi scolastici =_= e varie riflessioni sul se fosse ancora giusto o no venire qui.
Come potete vedere sono tornata quindi ogni dubbio è dissolto XD poi ne parlerò meglio...

per il post: io quoto Strav, internet è un mezzo utilissimo con molti pro e molti contro, dove puoi trovare sia gente meravigliosa sia il maniaco-killer seriale, per dire.
Va preso con cautela, e non si deve mai dare troppa confidenza a nessuno, a parer mio.
In compenso credo che un incontro face to face come ha fatto Strav sarebbe fantastico, mi è successo solo una volta ed è stato carino ma niente di che.
Sarebbe splendido uscire qualche volta con coloro che sono sulla tua stessa lunghezza d'onda!
Le tre parole più difficili da dire a una persona?
Ti amo.
Perdonami.
Aiutami.

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Siamo tutti on-line : veri, falsi, reali, virtuali...?

Messaggio da barbara » mercoledì 15 dicembre 2010, 22:45

Bentornata Canvas!!!!!
Oh ! adesso non sparire ancora. Ci devi aggiornare un pò eh!

Avatar utente
Canvas
Messaggi: 18
Iscritto il: domenica 17 ottobre 2010, 18:18

Re: Siamo tutti on-line : veri, falsi, reali, virtuali...?

Messaggio da Canvas » lunedì 20 dicembre 2010, 2:47

barbara ha scritto:Bentornata Canvas!!!!!
Oh ! adesso non sparire ancora. Ci devi aggiornare un pò eh!

ahah hai proprio ragione, appena posso aggiorno il topic ^^ grazie mille!!
Le tre parole più difficili da dire a una persona?
Ti amo.
Perdonami.
Aiutami.

older4me
Messaggi: 44
Iscritto il: martedì 7 dicembre 2010, 1:55

Re: Siamo tutti on-line : veri, falsi, reali, virtuali...?

Messaggio da older4me » martedì 21 dicembre 2010, 0:20

Internet per me è stata una fonte inesauribile riguardo alle notizie, cultura, informazioni ed il trovare musica rara e d'importazione da altre parti del mondo. Mentre dal lato sociale internet è stata una vera delusione, forse son sempre stato io in buona fede della possibilità di poter conoscere gente nuova ed interessante (le classiche brave persone), ma non è così la maggior parte delle persone che usano internet per conosce e frequentare altre persone è solo e semplicemente una utopia, è più facile vincere al superenalotto che conoscere una persona seria sul web. il 95% son tutti dei bugiardi, falsi, ipocriti e ingannatori, mentre quel 5% ha la sfortuna di imbattersi proprio in quel 95%.

vitabassa
Messaggi: 7
Iscritto il: lunedì 27 dicembre 2010, 18:03

Re: Siamo tutti on-line : veri, falsi, reali, virtuali...?

Messaggio da vitabassa » giovedì 30 dicembre 2010, 23:46

sicuramente come ha detto qualcuno la tecnologia è uno strumento da usare e non da farsi dominare.. al momento ho collezionato sia delusioni che grandi entusiasmi, un po' come nella real life

Rispondi