quando arriva il momento di tirare le somme.....

La realtà dei gay, storie ed esperienze di vita gay vissuta
aleksandro
Messaggi: 117
Iscritto il: lunedì 14 dicembre 2009, 20:56

Re: quando arriva il momento di tirare le somme.....

Messaggio da aleksandro » martedì 10 maggio 2011, 11:55

cid,tu DEVI crederci..qst ragazzo si sta comportando bene,dimostra attenzione e riguardo..chi sceglie un "bocciolo"(capisci a me),lo fa xchè preferisce l'ingenuità e una sorta di purezza..nn avendo lui nemmeno tentato di spingersi troppo oltre,ha mostrato rispetto e cura verso di te..continua a frequentarlo,ma soprattutto NON TI INIBIRE,NON TI CENSURARE,NON TI VERGOGNARE.fa' quello che senti,sciogliti,da' il meglio di te..e anche il peggio..così,se rimarrà noostante tutto,saprai cosa prova x te..
ti stringo le mani,rimani qui..cadrà la neve a breve..(niccolò fabi)

CID
Messaggi: 33
Iscritto il: domenica 12 dicembre 2010, 11:22

Re: quando arriva il momento di tirare le somme.....

Messaggio da CID » mercoledì 11 maggio 2011, 19:05

Ci credo...Dopo l'ultimo appuntamente, ci credo ancora di più. Nel post precedente avevo scritto che non sapevo che cosa aveva programmato per il nostro quinto appuntamento...e la cosa mi puzzava ;) un pò...Come volevasi dimostrare, così su due piedi, chiama una delle sue migliori amiche, autoinvitandosi a cena a casa sua, per fargli conoscere, anche, una persona (il sottoscritto :D ) dopo i vari insulti che gli ho rifilato (perchè non amo molto essere preso in contropiede) durante il tragitto...arriviamo a destinazione, facciamo le dovute presentazioni e la cena si svolge abbastanza bene. Ovviamente c'era un pò di imbarazzo da parte mia (un pò tanto) comunque diciamo che ho dialogato anche io...un pò ;). Finita la cena, ripartiamo e sulla strada del ritorno cominciamo a parlare di cose serie, nel senso: non con tono inquisitorio o deluso o risentito (almeno non eccessivo) mi dice che comunque lui non sa tante cose di me...vero; che questo mio non parlare, con lui non lo devo fare; che comunque questo mio modo di fare "bloccato" ovviamente e giustamente frena anche lui. Mi chiede anche delle mie precedenti esperienze...e con abbastanza tranquillità rispondo. Mi dice anche che nonostante ci siamo conosciuti su una chat (e qui potrebbero ripartire i vari cori...ma non li facciamo ripartire) ha subito sentito che poteva avere fiducia in me, che comunque ovviamente la cosa è insolita visto il luogo della nostra conoscenza. Ad un certo punto esce dicendo
"ti posso dire una cosa seria stavolta?"
Io: "vai..."
lui:"non so che cosa tu ci abbia trovato di interessante in me, ma comunque il fatto che tu abbia trovato qualcosa....mi fa molto piacere..."
Ecco lui continua a dire di non essere bello o interessante....non è vero, non è affatto vero, anzi.....
Ha avuto ragione su tutto: per questo diciamo che ho deciso di farmi coraggio e come dire, mettere le carte in tavola, tutte :lol: : io credo che lui sia veramente interessato a me, a che livello ancora non lo so con estrema certezza, comunque è interessato. Io sono interessato a lui, sia a livello puramente fisico (nonostante lui dica che non sia un adone) sia ad un livello in più...ovvero non lo avrei mai detto, dopo la batosta che ho preso l'ultima volta, mi sono bello che innamorato, e vorrei veramente costruire qualcosa di duraturo e vero con lui....
Quindi, detto questo, questa sera vedrò di fissare un altro incontro nel quale (sperando nel migliore dei modi) gli dirò quello che sento e provo...insomma gli dirò tutto: poi sarà la prova del nove....o accetta e sarei ovviamente non al settimo cielo, ma di più....o avrò la conferma che erano tutte c*****e, un'altra volta....

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2410
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: quando arriva il momento di tirare le somme.....

Messaggio da Alyosha » giovedì 12 maggio 2011, 22:48

CID innanzitutto posso finalmente risponderti perché ho di nuovo la connessione in casa. Devo risponderti in tutta sincerità e temo la mia risposta non ti piacerà per niente, ma è quello che mi viene in mente vedendo quello che cominci a fare. Noto una certa dipendenza dal mondo delle chat da cui dovresti seriamente cominciare a liberarti, comunque vada con questo ragazzo si intende. Spero che finalmente tu abbia trovato un persona a modo interessata a conoscerti per quello che sei e a farsi consocere, non è semplice a prescindere figuriamoci in postacci come quelli e spero anche questa esperienza ti aiuti comunque vada a staccare da certi ambienti, perché non sono salutari e lentamente finiscono col correompere anche gli animi più limpidi e trasparenti come i tuoi. A quello che leggo capisco che non avete fatto ancora nulla e questo è un bene. Spera di aver trovato un altro come te finito in quel giro per sbaglio. Il consiglio che ti dò di vivo cuore è aspetta prima di fare certe cose. Aspetta per mille motivi. Il primo è pèerché andrà via appena ottiene quello che vuole, perché lo vuole esattamente come tutti gli altri e come lo vuoi anche tu. il secondo perché è pericoloso. Il terzo perch forse è l'unica possibilità che hai di costruire un rapporto sano. In fondo (sempre se ho capito bene) se fino ad adesso non è stata una storia da botta e via è solo perché ti sei trattenuto.
Anche a me all'inizio è parso paradossale, ma riflettendoci con calma i tempi del test sono ottimi per conoscersi (paiono fatti apposta). Se vuoi avere una qualche possibilità di costruire unr apporto serio co sto ragazzo proponigli di andare a far eil test, fallo anche tu e nel frattempo frequentatevi senza fare nulla. Com inciare nel modo giusto aiuta a non fare cazzate dopo. Quando succedde che si parte nel modo sbagliato i problemi al massimo si coprono non si superano. Tutto poi torno e tornoa chiedere il conto.
Scusami davvero per i toni e infondo anche pe ril mio pessimo umore.
Un abbraccio

CID
Messaggi: 33
Iscritto il: domenica 12 dicembre 2010, 11:22

Re: quando arriva il momento di tirare le somme.....

Messaggio da CID » venerdì 15 luglio 2011, 11:08

Salve a tutti...dopo un pò che non mi sono fatto più sentire, colpa dei mille esami ed impegni universitari, eccomi di nuovo qua.
Detto questo scrivo di nuovo per chiedervi l'ennesimo consiglio...
I precedenti post si erano fermati al quinto appuntamento e avevo scritto che per il sesto ci sarebbe stato il momento "tutte le carte in tavola"...a questo punto non so nemmeno a quanti appuntamenti siamo arrivati :) e.... posso abbastanza sicuramente dire che io e il ragazzo precedentemente citato nei post....stiamo insieme... :D :D :D :D :D . E qui ecco che entrate in gioco voi... ;)
Nel senso: partiamo dal presupposto che io sono un tipo complicato (chi non lo è... :)) e diciamo che anche lui non scherza in quanto a complicatezza....
Nell'ultimo post vi avevo detto che avrei fatto "tutte le carte in tavola", e così ho fatto..una sera, a casa sua, stesi sul divano, nel mio personalissimo modo complicato, che ha complicato ancora di più l'intera faccenda...ho tentato di articolare un discorso su quello che sentivo io per lui. Come volevasi dimostrare però, nel mezzo dell'articolato discorso (perchè io sono profondamente scemo) lui capisce tutt'altro...capisce una cosa del tipo che io volevo solo fare una prova con lui, che non ero interessato, che lo stavo prendendo in giro....l'esatto opposto. Per la prima volta da quando ci conosciamo l'ho visto perso (e non a torto ovviamente)...l'ho visto perso, deluso, arrabbiato anche. Beh fatto sta che lui si alza e dice che per quella sera era meglio se finivamo lì, che doveva pensare, e che dovevamo tornare a casa per non complicare ulteriormente le cose e che aveva necessità di tempo per riflettere... Ecco, in quel momento è come se fossi sprofondato in un buco nero..all'inizio non riuscivo a rendermi conto del perchè della sua reazione, poi però ho realizzato che poteva essere l'inizio della fine di tutto, e ovviamente poteva esserlo solo per colpa mia.
Ancora intontito e sempre rendendomi poco conto di quello che succedeva saliamo in macchina sua, diretti alla mia. Nel primo tratto silenzio, non riuscivo nè a pensare nè a parlare...niente. Poi comincia lui..."oh...ce sei?" e io "insomma"...beh andiamo avanti così per un pò. Poi lui dice "te sei reso conto di come sto io e di quello che mi hai detto?"; io "si mi sono reso conto (pensando stupidamente che lui aveva capito esattamente quello che volevo dirgli, ovvero che voleve la possibiltà di cominciare un qualcosa di serio insieme, e la sua reazione era dovuta al fatto che lui non volesse niente del genere)". Arriviamo alla mia macchina, e lui continua "cioè io ho investito tanto in questa storia e tu per tutto questo tempo m'hai preso in giro....io non riesco a capire cosa tu vuoi da me?" A quelle parole, boh scoppio a ridere, lui ovviamente avrà pensato questo è fuori come un capanno.... comunque finito di ridere gli dico "vedi...non hai capito un emerito c***, io voglio l'esatto contrario di quello che hai capito tu..." A queste parole ci guardiamo, anche lui sorride (sembra come se avesse finalmente capito...era ora :) ) mi abbraccia da stritolarmi e ci baciamo... :oops:. Dopo non so per quanto tempo...mi guarda e mi dice "io ti voglio bene... e posso fare la parte del maniaco?" io "mah fai un pò te..." lui "ti voglio bene, e detto sinceramente, terra terra, voglio fare l'amore con te". Io un pò spiazzato gli rispondo "ti voglio bene anche io, lo voglio anche io, e non ti preoccuare il momento arriverà"
E i momenti sono arrivati... ma omettiamo i dettagli va..... ;) ;)
Questo è il primo episodio...ce ne sta un altro. Una sera andiamo al cinema, e usciti incontriamo una mia compagna di università (lei non sa niente di me, almeno non esplicitamente nel senso non gli ho detto niente di me) ci vede insieme, mi saluta, (lui sta in disparte), ci scambiamo qualche battuta e ad un certo punto lei fa "ma è il tuo ragazzo??" Io preso veramente alla sprovvista, non so che rispondere e lì per lì gli dico "se se....è un amico". Vi prego astenetevi dall'insultarmi, lo faccio già da solo. Ci salutiamo e io e lui ci avviamo alla macchina. Nel mentre gli dico "lo sai che mi ha detto, mi ha detto se eri il mio ragazzo?" lui "e tu che hai risposto?" io "non sapevo che rispondere (anche perchè effettivamente non sapevo che rispondere, non se ne era ancora parlato di cosa fossimo, e non se ne parla tutt'ora...) e gli ho detto che eri un amico..." lui "Beh se mi avessi chiamato gli avrei dato una capocciata lì per lì e gli avrei detto fatti gli affari tuoi... :lol: " lui è così... Tornato a casa, ero ancora dubbioso e gli mando un messaggio con scritto "devo fare una domanda: ma poi lei (la compagna di università) c'è andata proprio lontanta dal capire?"
Lui mi scrive "beh andiamo bene ancora dubbi?" io "no io non ho nessun dubbio, anzi dopo stasera ancora meno..." lui " ah, mi fa piacere, molto bene allora :) "
Questo è il secondo episodio. Il consiglio che vi chiedo, non lo so nemmeno io...nel senso noi ci vediamo anche 2 o 3 volte la settimana, nei fine settimana quando lui non lavora e io mi prendo una pausa dallo studio, spesso andiamo fuori città e andiamo in giro...mi ha fatto conoscere un altro paio di amici suoi, che sanno di lui, e ho scoperto che sanno anche di me perchè lui gliene parla... :D...quindi posso affermare che stiamo insieme...però non nè parliamo. Io credevo che una coppia potesse dire guarda da quella data stiamo insieme...noi non lo so, non ce l'abbiamo. Mi rendo conto che il rapporto di per se è complicato...io non lo voglio perdere...ora posso affermare con certezza che sono innamorato perso, e ho il terrore di dire o fare cose che lo facciano allontanare come quella famosa sera. La mia domanda era c'è effettivamente bisogno che determinate cose vengano dette? Che ci sia un etichetta o una data da festeggiare per forza? Bisogna per forza specificare tutto, o è meglio vivere quello che viene così, senza troppe s**** mentali? La risposta ora scrivendo me la sono data da solo...comunque spero che anche voi scrivereta la vostra...

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: quando arriva il momento di tirare le somme.....

Messaggio da barbara » venerdì 15 luglio 2011, 11:29

Sono proprio contenta! E ora ti dico: siccome devi farti perdonare da quella strizza che gli hai fatto prendere... fagli tu una sorpresa! Saprai bene la data in cui è comunciato tutto no? Allora la prossima volta che ricorre quella data lo inviti a cena SENZA DIRE NIENTE DELLA DATA e al dolce tiri fuori un anello di brillanti. :D
Noooo, scherzo, un anello no, però qualcosa che gi dimostri che hai tenuto il conto dei giorni.
Non ci vuole tanto alla fine per iniziare una ricorrenza. Solo uno dei due che si prenda la briga di farlo.
E tanta felicità a tutti e due!!! :D

Avatar utente
Telemaco
Amministratore
Messaggi: 682
Iscritto il: sabato 26 giugno 2010, 23:05

Re: quando arriva il momento di tirare le somme.....

Messaggio da Telemaco » venerdì 15 luglio 2011, 11:36

beh ma non pensi che i dati di fatto parlino mille volte più chiaramente di una frase formale?
Al massimo per la prossima volta che vi incontrate prepara un prestampato contrattuale da fargli firmare in calce... occhio alle clausole rescissorie! :lol:
# Non basta un giorno di freddo per gelare un fiume profondo.
(Gǔlǎo de zhōngguó yànyǔ)

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2410
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: quando arriva il momento di tirare le somme.....

Messaggio da Alyosha » sabato 16 luglio 2011, 16:53

Mi fa sempre piacere sentirti. Come tu stesso dici, ti rispondi man mano da solo. Le mie storie sono tutte state abbastanza insensate, quindi non ti parlo per esperienza, però non penso che servano scalette e calendari per stare con una persona o dirselo in maniera chiara. Nella coppia poi c'è sempre chi tiene il conto, più della'ltro (io per esempio non mi ricordo neanche della data del mio compelanno). L'idea di barbara mi pare carina per cominciare ad avere un anniversario, puoi provarci se ci tieni. Da quel che racconti lui mi pare avere le idee abbastanza chiare su cosa vuole, tu ogni tanto "balbetti" e ti lasci fraintendere. Per il resto penso che a che sei in ballo, balla. Goditi il momento, senza pensare troppo a come andranno le cose, resta comunque con i piedi per terra e porta avanti la tua vita e la tua realizzazione eprsonale.
Un abbraccio

redelmondo
Messaggi: 60
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2011, 18:03

Re: quando arriva il momento di tirare le somme.....

Messaggio da redelmondo » lunedì 3 ottobre 2011, 19:57

CID, ciao che bella storia hai cominciato a raccontare, ed ora vieni a scrivere da me che siete un po’ in crisi, mammamia come è difficile.
Anche io e il mio Amore ci siamo incontrati in chat, abbiamo chattato 3 minuti per fissare l’appuntamento. Al secondo avevamo già fatto l’amore e ora sono undici anni che lo facciamo.
Se ti andasse di rispondere ti va di farlo da qui?
Forse ti serve sfogarti con qualcuno che ha appena finito di passare una burrasca con il proprio Amore a causa del lavoro (maledetto!!!). Ti senti passare in secondo piano, glielo fai notare, ma ti senti rispondere "non puoi capire come mi sento, non sei nella mia situazione!"
Ho resistito, gli sono stato vicino!
Alla fine abbiamo vinto in due.

Quanti anni ha lui?
Forse l’hai scritto ma sono così perso che non l’ho visto.
State insieme da così poco, ma mi ricordo che con il mio Amore fin da subito è sempre stata una battaglia, una lotta, opposti su tutto.
Se ti va di scrivere qualcosa fallo, ti ascolto. E non essere negativo come tanti qui dentro. Ti limita.
Ciao

CID
Messaggi: 33
Iscritto il: domenica 12 dicembre 2010, 11:22

Re: quando arriva il momento di tirare le somme.....

Messaggio da CID » venerdì 23 dicembre 2011, 18:54

Ho letto solo ora quello che hai scritto redelmondo, nel mezzo degli impegni e delle cose da fare, sono stati mesi d'inferno in cui non ho potuto né scrivere né leggere il forum.
Ti volevo ringraziare per aver ri-postato la magnifica storia tra te e il tuo amore, lasciatelo dire, veramente ispirante...anche io spero che un giorno possa avere una cosa del genere. :)
Nel tuo post, quello che ho commentato, parlavo della burrasca...in effetti è arrivata, eccome se è arrivata...però sembrava essere passata. Questo prima di un mese fa...e giù altri problemi...ma questo meriterà forse una descrizione a parte.
Parli di sembrare di passare in secondo piano, in effetti è vero. Ecco come mi sento, proprio in secondo piano. Sottolineo, è come mi sento io, che non vuol dire che sia esattamente questa la realtà dei fatti.
Andando con ordine: il primo momento di burrasca, in merito al suo lavoro, è passato o comunque ormai c'ha fatto il callo, e ha attuato la tecnica del non me ne frega niente, io faccio il mio e non voglio rotture di sorta dagli altri. Sembra funzionare, almeno quasi sempre :D . Ma va beh, ormai c'ho fatto il callo anche io...e come posso lo sostengo, nel mio piccolo.
Il bello è che insieme a questo è arrivato anche un problema di salute, suo, che c'ha scosso moooolto, e ancora siamo scossi nel ripensarci...ma va beh è passato anche questo, in teoria.
Uno direbbe, ecco bene dopo ora basta...e invece no........!
Arrivano altri problemi su problemi...lui quando mi chiama...perchè dopo questo cambiamento nel suo lavoro, torna a casa morto e non ci vediamo più tanto frequentemente la sera, tranne che qualche volta al cinema. Durante la settimana comunque ci si vede una volta, e comunque quando non ci si vede per varie ed eventuali, ci sentiamo per telefono sia il giorno che la sera quando esce dal lavoro. E continua a dire...ma un momento di tranquillità non c'è? Ma devono succedere tutte a me? Io non so che rispondere...cerco di tirarlo su almeno un pò, ma è molto difficile. In effetti credo che sia un parafulmine per la sfiga...ogni giorno gliene succede una...veramente mi meraviglio anche io...che gli porti sfiga io...? Probabile... ;) Lui dice che invece gli porto fortuna...convinto lui... :lol:
Comunque in questo marasma...dove non è mancata anche una bella litigata che stava finendo proprio male, male, male... sembrava essersi ritrovato una sorta di equilibrio.
E invece...ecco un altro problema, che per ora evitiamo.
Quindi con tutti questi problemi, mi sento un pò messo in secondo piano. Forse giustamente, visto i problemi che ha lui, ma comunque per forza di cose, la devo vedere anche dal mio punto di vista. Forse sono solo stupidaggini, ma non mi scrive più messaggi carini, come mi scriveva prima, non mi dice più ti voglio bene, il ti amo in questa situazione lo vedo molto lontano...piccolezze, stupidate..cose che solo un 22enne può pensare.
Ah per rispondere alla tua domanda redelmondo, io ho 22 anni e lui 34... Stiamo insieme da 8 mesi, poco, molto poco rispetto alla vostra storia e nemmeno paragonabile. Comunque da quando sono cominciati i problemi sento un cambiamento, forte...a cui è seguita una discussione...ma questa è un'altra storia ancora.... :D

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2410
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: quando arriva il momento di tirare le somme.....

Messaggio da Alyosha » venerdì 23 dicembre 2011, 19:02

CID otto mesi sono pochi una beata cippa! A me sembrano un'enormità di tempo, dimostrano un interesse reale è una reale convinzione di mandare avanti il rapporto. Sono veramente sorpreso in positivo di vedere la maturità con cui stai affrontando la situazione. Ti auguro davvero tanta fortuna, questa storia ti ha fatto innegabilmente maturare tanto, lo si legge chiaramente e comunque vada questo è un gran risultato.

Rispondi