Crea sito
 
Oggi è venerdì 17 novembre 2017, 19:36

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 1 [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: DUE FACCE DEL MONDO GAY
MessaggioInviato: venerdì 15 maggio 2009, 17:24 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5111
admin ha scritto:
Ricevo e pubblico con autorizzazione dell’autore.

Ciao Project,
Tu dici Amore Gay! Io dico amore gay? Tu ci credi e forse i ragazzi di questo forum ci credono anche loro e da quello che vedo a qualcuno è pure andata bene. Io sarò sfigato ma a me l’amore gay sembra solo un bufala, una specie di favola alla quale aggrapparsi per non essere travolti del tutto. Ho 25 anni e di esperienza ne ho fatta abbastanza, fino a un paio d’anni fa frequentavo proprio i locali, non ti dico quello che ho visto, ma insistevo perché pensavo che lì almeno un po’ di ragazzi gay li avrei trovati. Beh ne ho trovati sì, non cattivi per carità, ma sbandati molto peggio di me, gente che non sapeva dove sbattere la testa, una cosa da fare pena, non rabbia, perché quando conosci da vicino certi ragazzi ti chiedi come facciano a ridursi così. Me ne ricordo uno in particolare, aveva 20 anni e mi piaceva parecchio, insomma, me ne ero innamorato in modo serio, mi faceva una tenerezza infinita, proprio il tipico ragazzo sperduto senza nessuna idea per la testa ma con una voglia disperata di affetto, di non stare solo. Insomma mi sono innamorato di questo ragazzo e mi è venuta in testa un’idea che magari a te sembrerà cretina o forse nasconde un desiderio di dominio o un pregiudizio, non lo so, può pure essere, ma mi sono messo in testa di tirarlo fuori da quell’ambiente. Quello che mi ha raccontato era cosa da fare drizzare i capelli in testa, dalla famiglia che se n’è sempre fregata fino ai tipi che ha incontrato nei locali e alle cose che è stato costretto a fare e a subire. Ho provato a dirgli che poteva stare tranquillo e che con me non sarebbe successo niente di simile. Per qualche giorno (una settimana) ci siamo visti ogni girono e abbiamo solo parlato di noi, poi lui voleva passare ai fatti. Gli ho detto che dovevamo andare tutti e due a fare il test e dopo se ne sarebbe parlato, perché l’idea di mettersi a rischio per una cosa simile è pazzesca e non ha nulla a che vedere col volersi bene. Da lì il rapporto è andato in pezzi, a lui sembrava pazzesco che non mi fidassi di lui. Insomma ha fatto una scenata furiosa e se n’è andato sbattendo la porta. Quando se n’è andato ho provato un senso di liberazione ma non sapevo cosa fare perché a quel ragazzo ci tenevo e lo vedevo del tutto fuori di sé. Poi non l’ho più richiamato, non so se ho fatto bene o male e me lo sono chiesto tante volte. Quel ragazzo è stato l’unica persona trovata in quegli ambienti che mi ha ispirato un minimo e più di un minimo di tenerezza, gli altri erano proprio di uno squallore totale. Lo ripeto non gente cattiva, ma ragazzi scoppiati e senza un progetto, che ormai davano per scontato che per loro l’amore potesse essere al massimo un po’ di sesso con uno sconosciuto. Spero tanto che i locali non siano tutti come quelli che ho conosciuto io, ma ne ho conosciuti tre e con poche variati la musica era sempre quella. Io penso che non è nemmeno un problema di gay e etero ma un problema di educazione. Io ai miei ho detto che ero gay a 19 anni l’ho detto perché non riuscivo più a tenermela per me e loro mi hanno aiutato tantissimo. Ho passato tante ore a parlare con mio padre di queste cose e lui mi ha consigliato. Project, lui mi diceva tante cose simili a quelle che tu scrivi nel forum, cioè che si deve essere quello che si è ma in modo serio, che essere gay è un modo di amare e queste cose mi hanno aiutato tantissimo. Io adesso sono solo, non ho un ragazzo, quando esco la sera mio padre mi dice sempre di stare attentissimo alla salute ma non mi trattiene e non mi fa la predica e in effetti non ce n’è bisogno perché non sono proprio il tipo che si va a cacciare nei guai. Certo però che di ragazzi gay con la testa sul collo ne ho conosciuti pochi. Non ti dico poi delle chat, ci ho provato, dopo una settimana mi sono cancellato ed è finita lì. Da due anni non frequento più locali né chat. All’università (sto finendo la specialistica) ho conosciuto un ragazzo gay piuttosto serio, anzi dovrei dire molto molto serio ma c’è un problema grosso: non mi attira fisicamente e la cosa mi dispiace tantissimo perché con un ragazzo come quello, se ci fosse un feeling a livello fisico, mi troverei benissimo. Adesso siamo amici, qualche volta usciamo, qualche volta andiamo al cinema, anche lui è solo, tra noi il non detto è tanto, credo che lui si sia innamorato di me ma non me lo dice per non mettermi in difficoltà, siamo al punto che non mi chiama per non crearmi obblighi di nessun genere e allora lo chiamo sempre io, ma quando lo chiamo è proprio felicissimo e lo sento sia da quello che dice che dal tono della voce, per uscire con me farebbe di tutto e sono sicuro che parecchie volte ha disdetto anche appuntamenti importanti per questa ragione. Lui non mi ha detto che “si è innamorato di me” e io non gli ho detto che “non mi sono innamorato di lui”, insomma viviamo sulle omissioni, così almeno ciascuno crede quello che vuole o finge di credere quello che vuole, anche se penso che siamo tutti e due perfettamente consapevoli di come stanno le cose. Questo ragazzo dell’università io lo stimo moltissimo e gli voglio anche bene ma non ne sono innamorato. Certe volte mi sento in imbarazzo, perché magari mi comporterei con lui in modo più disinvolto ma non lo devo fare per non dargli false speranze.
Quindi Project, o trovo ragazzi gay che rispetto a me stanno proprio sull’altra faccia della luna (ma adesso di queste cose mi sono stancato) o trovo ragazzi come il mio amico dell’università, gay, un ottimo ragazzo, ma che non mi attira a livello sessuale. Ero arrivato addirittura a una conclusione che penso sia assurda: cioè che posso innamorarmi a livello sessuale solo di ragazzi dell’altra faccia della luna mentre quelli che mi somigliano in effetti non sono capaci di suscitarmi certe reazioni, perché sono come me, sempre prudenti, sempre per la mezza misura, almeno così sembra. Ma è possibile che non esistano ragazzi gay seri e anche sessualmente attraenti? Francamente io non ne ho mai trovati.



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 1 [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010