Sono gay: una storia, un consiglio

La realtà dei gay, storie ed esperienze di vita gay vissuta
Rispondi
Avatar utente
riverdog
Messaggi: 315
Iscritto il: venerdì 9 luglio 2010, 0:27

Re: Sono gay: una storia, un consiglio

Messaggio da riverdog » venerdì 1 gennaio 2021, 20:35

Wow!!! Che bello!!!
Premio Nobel per la Perseveranza!
Doppi auguroni!!!
Quando riesco lo rileggo... (e scoprirò di aver seminato scemenze qua e là nel tempo... eheh!!)
Se ti va, tienici aggiornati...
Salutoni :)

Lao
Messaggi: 125
Iscritto il: domenica 19 luglio 2015, 20:41

Re: Sono gay: una storia, un consiglio

Messaggio da Lao » venerdì 1 gennaio 2021, 22:11

Non solo ci sono, ma avevo già capito dal titolo del thread di che storia si trattasse. Bellissimo! Finalmente! E poi il fatto che sia successo il primo dell'anno è simbolico. Avete dalla vostra il fatto che vi conoscete da lungo tempo. Le radici sono solide. Vi auguro di essere felici insieme.

genn
Messaggi: 17
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2020, 0:54

Re: Sono gay: una storia, un consiglio

Messaggio da genn » sabato 2 gennaio 2021, 3:41

ho letto dall inizio tutta il racconto, che dire... hai cambiato generazioni di utenti nel forum per quanti anni sono passati dall apertura del topic, forse solo project c e' ancora dall inizio :D ... sono veramente contento per te, a volte i sogni si avverano, non avendo letto fortunatamente subito il finale,mi sono goduto tutto il romanzo e mi sono fatto trasportare dalla storia; alla fine quasi tutti gli utenti passati e presenti di questo forum, che e differente da tutti gli altri, hanno avuto situazioni simili, all inizio della storia pensavo fosse la classica infatuazione creata da fantasie mentali che volevi per forza vedere solo tu, o almeno autoconvicerti che ci fossero segnali come strusciarsi un ginocchio; pensavo che era come la mia storia, solo che te continuavi ad avere fiducia che quella persona potesse ricambiare con il tempo(solo per averci dormito assieme, pensa che io di notte ci andavo molto piu a fondo :lol: ), ma io avevo le mie ragioni per capire che non poteva corrispondere ...dopo che la tua storia proseguiva cera un dettaglio molto importante pero che giocava a tuo favore, il suo non parlare mai di ragazze, neanche come copetura...
a giochi conclusi, ti dico la mia opinione che gia' avevo pensato dopo 3 anni che avevi aperto il topic, lui era troppo credente per concedersi a te, e questo lo frenava, se non hai interesse dopo che una persona ti confida di essere gay, non ci continui a fare vacanze da solo, la sua religione lo bloccava per vari motivi dal ricambiare in uguali misure, ma l interesse nel stare con te da quello che raccontvi era evidente.
La tua pazienza non ha eguali e ti dovrebbe fare una statua d oro, dovevo fermarmi a guardare le date, perche per come ne parlavi i mesi sembravano giorni e gli anni settimane, invece hai aspettato 8 anni, prima che lui mettesse da parte i suoi tormenti con il rapporto chiesa/amore, hai avuto una calma e persistenza che ti meriti un milione di altri baci, un abbraccio e auguri di un anno partito alla grande

NickElf
Messaggi: 57
Iscritto il: venerdì 6 marzo 2015, 20:44

Re: Sono gay: una storia, un consiglio

Messaggio da NickElf » lunedì 4 gennaio 2021, 14:49

Ciao Geogio,

penso di non averti mai risposto o scritto comunque ho avuto modo, con il tempo, di leggere tutto il tuo "romanzo"... beh! Che dire... Decisamente hai iniziato il 2021 con il botto! :D :lol:
Sono felice che finalmente il tuo amico, anzi, ora il tuo ragazzo si sia aperto con te. Vi auguro di vivere nella maniera più bella il vostro Amore che, penso, si basi decisamente su solide fondamenta.
Dalla tua storia, come del resto da altre qui descritte e da ciò che suggerisce Project, mi sembra di capire e trarre insegnamento che, effettivamente, è la vita reale fatta di esperienze comuni che fanno conoscere e amare le persone. Cioè la vita sociale fatta di quotidiano, di semplicità anche in un'associazione o in parrocchia (come nel tuo caso) può portare, magari a trovare anche l'amore, invece di app e siti d'incontri... che, per carità rispetto chiunque ne faccia uso, ma personalmente non condivido.
Sono contentissimo per te! E ora... attendiamo ulteriori sviluppi...
Un abbraccio!

Rispondi