La mia vita (in pillole)

La realtà dei gay, storie ed esperienze di vita gay vissuta
Avatar utente
bluray61
Messaggi: 139
Iscritto il: lunedì 17 agosto 2009, 8:09

Re: La mia vita (in pillole)

Messaggio da bluray61 » lunedì 5 ottobre 2009, 18:41

konigdernacht scrive
PS. Volevo farti da tempo una domanda riguardo ad un punto nella tua presentazione ma purtroppo ho visto che non sei tra i messaggisti e scrivevi che anche tua moglie leggeva il forum. Se sei d'accordo, posso inviare la domanda a project da rispedirti?
Puoi chiedermi tutto quello che vuoi, mi sono iscritto ai messaggisti e ci sentiremo a presto.
ciao Luigi
"Ci si risveglia ancora in questo corpo attuale
dopo aver viaggiato dentro il sonno.
L'inconscio ci comunica coi sogni
frammenti di verità sepolte"
F.Battiato

Avatar utente
konigdernacht
Moderatore Globale
Messaggi: 939
Iscritto il: giovedì 25 giugno 2009, 0:27

Re: La mia vita (in pillole)

Messaggio da konigdernacht » giovedì 1 luglio 2010, 22:09

Ciao ragazzi, il 25 giugno ho spento la candelina del primo anno della mia permanenza e appartenenza al progetto.

Ci tenevo tanto a scrivere perchè è stato un anno davvero molto bello, con tante conoscenze dirette e meno, con alcuni addii e con alcuni ritrovamenti, e tutto questo grazie ai tanti ragazzi che ho conosciuto in via digitale e di persona, ma sopratutto grazie al progetto e a Project :)

Grazie infinite ed un augurio di felicità per tutti :mrgreen:
Zerchmettert, zernichtet ist unsere Macht
wir alle gestürzt in ewige Nacht

Avatar utente
bluray61
Messaggi: 139
Iscritto il: lunedì 17 agosto 2009, 8:09

Re: La mia vita (in pillole)

Messaggio da bluray61 » giovedì 1 luglio 2010, 22:16

Ciao nipotino,fra meno di due mesi arriva anche la mia candelina :lol:
ti si vede sempre meno nelle discussioni.
un forte abbraccio
Luigi
"Ci si risveglia ancora in questo corpo attuale
dopo aver viaggiato dentro il sonno.
L'inconscio ci comunica coi sogni
frammenti di verità sepolte"
F.Battiato

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5450
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: La mia vita (in pillole)

Messaggio da progettogayforum » giovedì 1 luglio 2010, 22:23

Grazie Konig!!!! E buon compleanno!!! Quello che dici mi fa immensamente piacere!!

Avatar utente
konigdernacht
Moderatore Globale
Messaggi: 939
Iscritto il: giovedì 25 giugno 2009, 0:27

Re: La mia vita (in pillole)

Messaggio da konigdernacht » sabato 25 giugno 2011, 0:32

Ebbene sì: sono passati 2 anni dall’iscrizione al progetto: come vola il tempo!
Per ripescare la mia storia, sono dovuto tornare indietro alla pagina 3, segno che il progetto è sempre più vivo e vegeto.
Mi sono sentito di aggiornare la mia storia, a continuazione del precedente estratto, per fare un promemoria anche a me stesso di come sono trascorsi questi due anni.
Spero possiate condividerla.

Dopo l’iscrizione su progetto, iniziai a sentire diversi ragazzi: uno in particolare, A, aveva sollevato in me curiosità. Ci scambiammo sempre più frequentemente messaggi vista la grande affinità. Ci scambiammo le foto ed A si infatuò: mi chiese se ci saremmo potuti vedere verso fino luglio perché lui si era da poco accettato e voleva capire cosa provava avendo un ragazzo vicino che gli piacesse, e così venne a trovarmi per 5 giorni. Furono dei bei giorni, passati tra il mare ed uscite serali: complice una bottiglietta di doposole per le scottature, ci furono anche i primi baci. La storia era iniziata in maniera titubante da parte mia perché A mi piaceva più caratterialmente che fisicamente; inoltre si era introdotta dopo questi 5 giorni un’altra grande protagonista di questa storia che è la distanza: 780 km diritti di terra-mare-terra – un’ora e mezza di volo aereo diretto.
Fino all’aprile seguente la storia aveva degli alti e dei bassi dovuti alla distanza, alla sproporzione di infatuazione ed innamoramento dell’uno verso l’altro: però ci si avvicinava sempre di più, e dopo un viaggio in una città italiana insieme, lo consideravo a tutti gli effetti “il mio ragazzo”.
Purtroppo la distanza ha il pregio di farti vivere dei giorni bellissimi dilazionati in diversi mesi, ma non ti fa vivere la quotidianità di un rapporto, lo stare vicino e capire bene le esigenze e gli umori di chi ti sta vicino.
A luglio A ebbe una sbandata con un altro ragazzo finendoci a letto, in parte per ubriacatura, in parte per la situazione di incomprensione di rapporto tra noi due in quanto non gli avevo detto effettivamente che lui era per me “il mio ragazzo”. Venne a trovarmi a fine luglio come l’anno precedente, e mi disse quanto successe: non mi scomposi e capii inizialmente la sua posizione, sebbene non ne fui molto contento. La cosa non destabilizzò comunque il rapporto e poiché A capii che nonostante tutto mi ero innamorato di lui anche io, le vacanze andarono bene per noi e per il nostro rapporto.
A settembre arrivò un duro colpo. Complice lo stress degli esami universitari, iniziai a pensare A con il ragazzo con cui mi tradì, e queste visioni iniziarono ad essere sempre più frequenti sia durante la notte sia durante il giorno fino a diventare un chiodo fisso, accompagnati da attacchi di angoscia e rabbia nera nei suoi confronti e nei confronti dell’altro ragazzo. Sentii il ragazzo in questione, in quanto iscritto nel forum, e di fronte ad una serie di risposte sprezzanti ed egotiche, ebbi il culmine di sentimenti di rabbia, sconforto e tristezza. Feci una camminata di 4 ore per sbollire questo magma di sentimenti e presi una decisione: lasciare A.
Glielo comunicai dicendo di essere stato male e che era meglio che per il momento le nostre strade sentimentali si dividessero, ed ognuno procedesse per la propria. Non ci vedemmo dopo questo fatto e mentre io intendevo questa divisione di strade come una cosa definitiva, A pensò ad una risoluzione momentanea, tant’è che non si allarmò molto.
Nel frattempo una ragazza, L, si fece sempre più presente nelle mia vita, e dopo la mia risoluzione con A mi stette molto vicino e diventò mia amica, complice una affinità ed una intesa molto forte. A novembre, mentre preparavamo un esame insieme, ci furono dei baci ed un contatto fisico: ci eravamo innamorati. L sapeva tutto di me visto che era mia amica (incontrò anche A a suo tempo) e fummo molto cauti nella scelta: decidemmo di provare a stare insieme. I primi due mesi furono un periodo molto bello ed io ero veramente contento e felice: avevo ritrovato l’amore e avevo una persona similissima a me che mi voleva veramente bene: lo capivo da ogni suo gesto, sguardo ed espressione. A gennaio però, in piena sessione di esami, sprofondai in una malinconia di sottofondo che segnò tutto il mese fino a febbraio quando capii che questa malinconia di fondo fosse data dal rapporto con L: decidemmo di prendere una pausa momentanea, che si è poi trasformata in una soluzione definitiva.
Ad oggi sto bene con me stesso, sto studiando con voglia e finendo il mio percorso di studi universitario.
Ho intrapreso in maniera più seria i miei studi musicali e sono contento di quel che faccio.
Ho vicino a me L, che è ancora innamorata ma sa che non mi potrà avere se non come migliore amico, e questo purtroppo mi dispiace: ma è la vita! Se mi leggi, sai che puoi contare su di me e ti starò vicino finché mi vorrai accanto a te! Un bacio, stellina :)

Questa ultima parte è per i ringraziamenti, sempre tacitamente scontati:
Grazie A per aver condiviso con me una parte delle rispettive vite;
Grazie Enri per la tua presenza, per le tue battute e per la tua ironia;
Grazie Mark per la tua presenza simpatica e carina: in gamba bononon!
Un grazie speciale alla zia Barbi, per la tua presenza e la tua disponibilità;
Un altro grazie speciale a P&M, sempre disposti ad ascoltarmi e per me dei punti di riferimento;
ed un ultimo e sentitissimo grazie a Project, che ha fatto sì col suo progetto che tutti questi ringraziamenti esistessero :)
Grazie con vivo affetto e ringraziamento, e che questi due anni diventino tanti tanti di più :mrgreen:
Zerchmettert, zernichtet ist unsere Macht
wir alle gestürzt in ewige Nacht

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2410
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: La mia vita (in pillole)

Messaggio da Alyosha » sabato 25 giugno 2011, 1:28

Konig che storia! Sono contento che tu adesso abbia trovato un equilibrio, semplice di certo non sarà stato. Sono anche convinto che la scelta di curarsi le proprie cose per adesso sia la più saggia, non è facile perché stare da soli con se stessi è sempre molto complicato ma in certi momenti giova molto di più secondo me. Ricordo ancora le chiaccherate in chat, sei un ragazzo in gamba.
Un abbraccio

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5450
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: La mia vita (in pillole)

Messaggio da progettogayforum » sabato 25 giugno 2011, 11:54

Grazie a te konigdernacht!! Ormai ci conosciamo da tanto ... che dire? In bocca al lupo per quello che verrà!!

Avatar utente
serpentera
Messaggi: 430
Iscritto il: martedì 24 agosto 2010, 19:37

Re: La mia vita (in pillole)

Messaggio da serpentera » sabato 25 giugno 2011, 12:26

Anche io vorrei fare un ringraziamento:grazie a te,koniguzzo,per aver voluto condividere con noi questa parte della tua vita!

Una domanda: P&M sono i nostri zietti belli?
Ah,a proposito:grazie per avermi dato la possibilità di conoscerli(e grazie anche alla "messaggera" barby)!:D
A presto!
Baci! ;)

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: La mia vita (in pillole)

Messaggio da barbara » domenica 26 giugno 2011, 9:22

Sono io che ringrazio te, Koni, per averti potuto conoscere. Sei una persona straordinaria, ma questo te l'ho già detto , mi pare :D e diverse volte.
Ti devo molto, a cominciare dalla mia iniziazione all'uso di msn :mrgreen:
Sono contenta di aver letto le cose che hai scritto. So che le tue conquiste te le sei sudate una per una. Sei una persona che non ama scorciatoie o compromessi, il che non rende facile la vita. Ma l'impegno e l'onestà alla fine, ne sono convinta, pagano sempre, a cominciare dalla possibilità di guardarsi allo specchio ogni mattina ed essere fieri di ciò che si è. In questo nostro paese dalla morale incerta c'è un alto prezzo da pagare per non doversi svendere. In questo, te ne accorgerai, l'orgoglio aiuta molto.
Continua per la tua strada e troverai sicuramente anche l'amore .
Un abbraccio
B.

Torrismondo
Messaggi: 317
Iscritto il: sabato 12 febbraio 2011, 15:52

Re: La mia vita (in pillole)

Messaggio da Torrismondo » domenica 26 giugno 2011, 14:01

Konig! I miei rispetti!!!
T'ho conosciuto in chat e mi hai fatto veramente una buona impressione :D
Continua così, e in bocca al lupo per tutto.
^^

(E fai riposare la tua anima di cantante qualche volta :P )
Velle parum est: cupias ut re potiaris oportet (Ov. Ex Ponto I 1, 35)

Rispondi