semplicemente

La realtà dei gay, storie ed esperienze di vita gay vissuta
Rispondi
Avatar utente
875
Messaggi: 387
Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37

semplicemente

Messaggio da 875 » lunedì 15 luglio 2013, 18:23

Sto di nuovo passando un periodo nevrotico e non riesco a cavarne piedi...sto pensando di intraprendere nuove strade o riprendere alcune strade ma ogni tentativo è pesante e faticoso e il pensiero che non arrivo mi distrugge ancora di più...passare giornate in un contesto familiare così opprimente mi uccide, vorrei morire, ma vorrei anche fuggire.
A breve ci saranno le prove di ammissione (come ogni anno) per l' università, è una cosa che vorrei fare ma tutto quello che c è dietro mi spaventa e mi blocca; mi spaventa e blocca l' oppressione dei genitori che chiedono se sto studiando se sto andando a lezione e che tutto questo ha un costo, mi spaventa e blocca il non farcela e non riuscire a realizzarmi trovando qualcuno o qualcosa che mi viene contro...ultimo che non considererei una paura ma forse una certezza se riuscirei in tutto questo e il non trovare un lavoro o trovare un lavoro che non è simile al titolo di studio, ma è un dato di fatto mondiale.
Riprendere il libro mi crea paure, paure incredibili, paure createmi da fattori esterni e ogni giorno che passa è sprecato, non è vissuto ma è consumato.
Staccarmi dalla famiglia in questo modo potrebbe essere un' inizio ma non so mai se avrà una fine o se si creerà un rapporto di fiducia e soprattutto di accettazione...non riescono a capire e forse non capirò mai io veramente come sono e rimarrò imprigionato ancora in stereotipi e menzogne...
:?:

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5446
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: semplicemente

Messaggio da progettogayforum » lunedì 15 luglio 2013, 20:31

Guarda lontano e non ti fare travolgere! Ti fanno domande, non perdere tempo a rispondere, pensa a guardare avanti, non sai sei ti accetteranno o non ti accetteranno, non te ne preoccupare a guarda avanti guarda al tuo futuro, sei solo tu che puoi costruire il tuo futuro, come andranno le cose non lo sai, ma all'inizio non lo sa nessuno e tanti ragazzi etero che adesso ti possono sembrate molto fortunati e senza problemi, si ritroveranno tra alcuni anni a chiedersi se quello che hanno fatto era quello che volevano veramente. GUARDA AVANTI SENZA PAURA!! Pensa a costruire e non a ragionare su quello che faranno o diranno gli altri e soprattutto ricordati che non sei solo!

Avatar utente
875
Messaggi: 387
Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37

Re: semplicemente

Messaggio da 875 » martedì 16 luglio 2013, 0:57

Il mio era un discorso più generale e mi rendo conto che ho esagerato ad esprimerlo in questo forum.
Son stanchissimo, sfinito, nullo e ho già dei rimorsi per quello che vorrei riprendere ma è impossibile vista l' età...
Sono invidioso, sono nervoso e arrabbiato perché mi sento tradito, tradito da quelle persone che "mi vogliono bene", disprezzando quello che volevo crearmi, la mia vita, le mie esperienze, le mie vittorie ma anche le sconfitte...
:?:

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5446
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: semplicemente

Messaggio da progettogayforum » martedì 16 luglio 2013, 9:34

Guarda che niente è impossibile, se lo si vuole veramente, bisogna uscire dal limbo della rabbia e del non è possibile e darsi da fare nel concreto, senza disfattismi e col massimo impegno. E poi qui sul forum non hai scritto niente di eccessivo, il fatto che tu ci scriva liberamente è una nota positiva per lo stesso forum e ci mancherebbe pure che uno non dovesse sentirsi libero nemmeno qui!
Un forte abbraccio e coraggio!!

Avatar utente
LuvSeeker
Messaggi: 161
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2013, 12:59

Re: semplicemente

Messaggio da LuvSeeker » martedì 16 luglio 2013, 20:06

Capisco quello che stai passando. A me le prove di ammissione mi hanno stroncato per diverse volte e non ti dico la depressione a seguire. Ora come ora non ho voglia di studiare perché mi è stata tolta la possibilità di fare ciò che nella vita volevo davvero. A settembre/ottobre però ho deciso di iscrivermi di nuovo all'università e molto probabilmente sceglierò qualche facoltà facile. Ho voglia di cambiare zona, gente, e di stare più lontano dai miei genitori perché solo così potrò avere una maggiore serenità e tranquillità, e credo che la stessa cosa farebbe bene anche a te. Quindi, non demordere e fregatene di chi cerca di far cadere le tue sicurezze.
Living life one mistake at a time. ~

tobias
Messaggi: 134
Iscritto il: mercoledì 19 giugno 2013, 17:21

Re: semplicemente

Messaggio da tobias » martedì 16 luglio 2013, 21:53

Caro 875, coraggio!!! Non mollare!
Project ti ha già detto già delle belle cose
Progettogayforum ha scritto:GUARDA AVANTI SENZA PAURA!! Pensa a costruire e non a ragionare su quello che faranno o diranno gli altri e soprattutto ricordati che non sei solo!
Ho già usato questa massima in un altro topic, ma qui la ripeto: "Più condiremo la nostra vita con la paura, più essa verrà velocemente divorata!"
Con questo non voglio dire che le tue paure siano infodate, ma di fronte ad esse bisogna imparare a essere forti e a non dare loro troppo peso.
Capisco che con contesti sociali e familiari un po' ostili non sia facile.... ma prova a concentrarti su te stesso: sei giovane e ora devi pensare a costruire le basi per il tuo futuro. Non mollare con i libri, prova a fare il test della facoltà di cui dichiari essere interessato. "E se non lo passo?". Puoi sempre provare l'anno dopo e nel frattempo ti prepari meglio e puoi trovarti un lavoretto, imparare o potenziare una lingua, dedicarti al volontariato....e se poi proprio non ci riesci pace, guarda che avere la laurea non è un dovere! è un di più, che potenzialmente arricchisce le persone, ma non sempre....conosco però tanta gente non laureata (per esempio i miei genitori) che ritengo in gambissima, intelligenti e che hanno saputo comunque realizzarsi nella propria vita (anche da un punto di vista lavorativo).

LuvSeeker ha scritto:A me le prove di ammissione mi hanno stroncato per diverse volte e non ti dico la depressione a seguire. Ora come ora non ho voglia di studiare perché mi è stata tolta la possibilità di fare ciò che nella vita volevo davvero. A settembre/ottobre però ho deciso di iscrivermi di nuovo all'università e molto probabilmente sceglierò qualche facoltà facile.
Luv, non so quante volte tu abbia provato con il test, però posso dirti che una mia amica (non italiana) ha provato il test di medicina per tre anni (il suo sogno è sempre stato quello di diventare medico). Nel frattempo ha frequentato un' altra facoltà per potersi meglio preparare per l'esame e si è trovata un lavoro. Dopo il terzo fallimento, senza troppi rimpianti, ha deciso di continuare gli studi universitari di questa altra facoltà (che comunque non le dispiace affatto ). Non se l'è presa troppo, mi ha detto che lei ha dato il meglio di sé, ma evidentemente non era abbastanza. Non so quante volte tu abbia provato con il test, però se una facoltà piace proprio tanto tentare più volte non è tempo buttato via...la mia amica non crede per nulla di avere buttato via due anni della sua vita!
Se vorrai cambiare facoltà, non scegliere una facoltà perché semplice, ma solo se ti piace! Alcuni miei ex compagni di scuola hanno scelto la facoltà solo perché non troppo impegnativa... non credo sia stata una scelta tanto saggia. La laurea molto, molto difficilmente oggigiorno ti dà automaticamente un lavoro. Avere una laurea "facile", che hai costruito non con interesse e impegno, per me è inutile....quello che si avrà in mano sarà ben poca cosa.
Poi, sia chiaro, è una mia opinione, prendilo ovviamento come un consiglio :)

Avatar utente
LuvSeeker
Messaggi: 161
Iscritto il: venerdì 14 giugno 2013, 12:59

Re: semplicemente

Messaggio da LuvSeeker » martedì 16 luglio 2013, 23:26

tobias ha scritto: Se vorrai cambiare facoltà, non scegliere una facoltà perché semplice, ma solo se ti piace! Alcuni miei ex compagni di scuola hanno scelto la facoltà solo perché non troppo impegnativa... non credo sia stata una scelta tanto saggia. La laurea molto, molto difficilmente oggigiorno ti dà automaticamente un lavoro. Avere una laurea "facile", che hai costruito non con interesse e impegno, per me è inutile....quello che si avrà in mano sarà ben poca cosa.
Poi, sia chiaro, è una mia opinione, prendilo ovviamento come un consiglio :)
Il fatto è che dopo diversi fallimenti non ho più voglia di studiare ma mi piacerebbe comunque continuare a frequentare l'ambiente universitario perché mi fa stare bene. Ovvio che sceglierò qualcosa che mi piace altrimenti non riuscirò mai a laurearmi. ;) Per quanto riguarda la questione lavorativa non mi preoccupo più di tanto; diciamo che se le cose mi andassero male potrei trovare lavoro in "famiglia". :)
Grazie per il consiglio. : D
Living life one mistake at a time. ~

Avatar utente
Yoseph
Membro dello Staff
Messaggi: 369
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 22:49

Re: semplicemente

Messaggio da Yoseph » mercoledì 17 luglio 2013, 0:24

875, hai tutta la mia comprensione! Solo un piccolo suggerimento: fai piccoli passi alla volta, otterrai piccoli risultati che saranno il punto di partenza per ritrovare la fiducia in te stesso.

Tozeur
Messaggi: 544
Iscritto il: giovedì 29 dicembre 2011, 1:07

Re: semplicemente

Messaggio da Tozeur » mercoledì 17 luglio 2013, 14:15

Personalmente posso consigliarti di pensare a una cosa per volta. Ora , pensa a studiare e ad affrontare il test di ingresso, poi se tutto va bene (lo spero) penserai al percorso universitario e agli esami. Lascia perdere che ti dice che è impossibile entrare, che entrano i raccomandati ecc ecc, uno deve sempre provare poi se non va come deve andare ci sono tante altre soluzioni.
Alone but not lonely

Avatar utente
875
Messaggi: 387
Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37

Re: semplicemente

Messaggio da 875 » mercoledì 17 luglio 2013, 17:40

Grazie ragazzi per i post di risposta!
Ho scelto l' indirizzo ma c è chi consiglia di farne più di uno ma non mi vien bene perché sono fuori allenamento...credo che opterò per uno ma il desiderio di iniziare aspettandomi tanti sacrifici è forte come è forte la preoccupazione di non passare quel test e non farne altri mi affligge...per adesso cerco di capire come non mettere troppa carne sul fuoco e spero di cavarne piede!
:?:

Rispondi