La mia prima vera storia d'amore...

La realtà dei gay, storie ed esperienze di vita gay vissuta
Rispondi
Diabolik85
Messaggi: 142
Iscritto il: giovedì 5 settembre 2013, 13:40

La mia prima vera storia d'amore...

Messaggio da Diabolik85 » giovedì 5 settembre 2013, 23:46

Ho deciso di raccontare qua la mia prima vera storia d'amore... è un modo per farvi conoscere come sono fatto. Per non annoiarvi posterò un pezzo per volta :)

Io e ***** ci siamo conosciuti per sbaglio,grazie ad un annuncio pubblicato da un mio amico che cercava sesso a 3 a mia insaputa su un sito internet pieno di annunci sessuali..io e il sesso non abbiamo mai avuto un buon rapporto,ma quella sera di due mesi fa,quando ***** mi ha chiamato al cellulare per avere maggiori informazioni ho sentito che dietro a quella voce si poteva nascondere qualcuno di molto positivo..tra l'altro non si era nemmeno parlato di cosa si volesse fare a letto,anche perchè io sinceramente non ero intenzionato..ero ancora fidanzato e a differenza degli altri ragazzi lui non era stato mandato a quel paese..c'eravamo messi d'accordo su luogo e ora dell'incontro ma il giorno dopo lo chiamai per dirgli che non avevo casa libera;in realtà non mi andava di prenderlo in giro,mi aveva fatto piacere parlare con lui ma io non potevo dargli quello che stava cercando in quel momento .Così mi chiamò e mi chiese se mi andasse di uscire comunque a bere qualcosa con lui,perchè gli avevo fatto una bella impressione;gli dissi di sì e mi disse che m'avrebbe richiamato per la conferma verso le 20.Mi richiamò ma io non risposi.Lui quella sera venne comunque nella via della mia casa e il giorno dopo venni a sapere che per circa due ore aspettò invano in zona,facendo avanti e indietro.

Quando il giorno dopo mi collegai a internet e vidi un'email provenire dal suo contatto,mi aspettavo un VAFF**** o comunque una serie di insulti...invece no,riportava il seguente messaggio:"Non so cosa sia successo ieri,spero nulla di grave;io ho comunque voglia di conoscerti,mi sei sembrato una bella persona,anche solo per fare 4 chiacchiere".Rimasi a bocca aperta e tra me e me pensavo che forse dopo tanto tempo avrei potuto conoscere qualcuno di serio,disponibile a costruire una bella amicizia,visto che dopo una serie di email scambiate avevamo molti punti in comune..lui aveva solamente amici etero (dichiarato con loro) e gli sarebbe piaciuto avere un amico gay con il quale confidarsi;inoltre quando gli dissi che ero fidanzato non mi disse che non era più interessato alla conoscenza,come fanno molti..e così ci siamo dati appuntamento a casa mia la domenica seguente..

Arrivò la domenica,puntuale come pochi,alle 14.30 si trovava sotto casa..io lo aspettavo seduto su un muretto,testa bassa,con il cellulare in mano..sentii una voce dire "ciao",alzai lo sguardo e ricambiai il saluto...stretta di mano e salimmo in casa,lo feci accomodare in cucina..
****** é un bel ragazzo,178x72,bel fisico,sportivo,viso normale e modi di fare da etero..ma non rimasi colpito dal suo aspetto fisico,bensì dal suo modo di vedere la vita..dopo 3 ore di chiacchierata generale decidemmo di andarci a prendere un gelato e passammo un'oretta seduti in un parco a parlare di noi..gli raccontai anche della mia storia,che dopo un anno iniziava ad andare male..la cosa che mi colpì di più,fu la sua visione del mondo da sognatore...tornammo a casa e alle 20 se ne andò a malincuore,mi disse che si era trovato molto bene a parlare con me e gli sarebbe piaciuto rivedermi..anch'io mi ero trovato molto bene a parlare con lui..decisi di rivederlo...

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: La mia prima vera storia d'amore...

Messaggio da barbara » venerdì 6 settembre 2013, 6:28

wow! solo un sognatore ti avrebbe ricontattato dopo che gli avevi dato buca e dopo due ore di attesa :lol:
Ma in fondo anche tu gli hai dato una chance quando hai deciso di non giudicarlo in base alle circostanze che te lo hanno fatto conoscere.
Credo che molte storie importanti nascano così, con un gesto di fiducia inaspettato, che però deve arrivare da entrambe le parti.
Quando l'altro ci stupisce dandoci un'opportunità che sappiamo di non meritare, in fondo ci dice qualcosa di importante riguardo a sé e riguardo a noi.
Ci dice che si tratta di una persona che potrebbe dirci qualcosa di nuovo su come si vive la vita e ci dice anche che noi siamo qualcuno per cui vale la pena di tentare il tutto e per tutto.
Sono molto curiosa di sapere il resto della storia. :)

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5446
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: La mia prima vera storia d'amore...

Messaggio da progettogayforum » venerdì 6 settembre 2013, 10:29

Veramente una bella storia!! :)

Ferro
Messaggi: 232
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2009, 21:34

Re: La mia prima vera storia d'amore...

Messaggio da Ferro » venerdì 6 settembre 2013, 10:34

Hai capito a Diabolik......voleva fare una bella ammucchiata :lol:

Scherzo, comunque attendiamo il seguito

Avatar utente
konigdernacht
Moderatore Globale
Messaggi: 939
Iscritto il: giovedì 25 giugno 2009, 0:27

Re: La mia prima vera storia d'amore...

Messaggio da konigdernacht » venerdì 6 settembre 2013, 12:10

Aspettiamo il seguito :mrgreen:
Zerchmettert, zernichtet ist unsere Macht
wir alle gestürzt in ewige Nacht

Diabolik85
Messaggi: 142
Iscritto il: giovedì 5 settembre 2013, 13:40

Re: La mia prima vera storia d'amore...

Messaggio da Diabolik85 » venerdì 6 settembre 2013, 12:52

Guardate, mai e poi mai avrei pensato che sarebbe potuto succedere quello che vi sto per raccontare... :P ecco la seconda parte ;)

Il secondo incontro é stato diverso dal primo..dovevamo vederci di martedì,si era "autoinvitato" a cena o meglio,mi aveva chiesto se mi andava di cenare con lui o se preferivo venisse dopo cena..gli dissi che per me andava bene cucinare anche per lui,sempre se si fidava..il mio fidanzato era comunque a conoscenza di tutto,nel bene o nel male,una delle mie qualità era stata la sincerità nel rapporto con il mio boy ma poi mica facevamo qualcosa di male..tra me e lui,seppur ci si fosse conosciuti in un sito non tanto bello,non c'era stato nessun contatto fisico..solo chiacchiere,consigli,sfoghi..in quei giorni che ci sentivamo via sms ero un po' triste,non so per quale motivo..un po' mi sentivo trascurato dal mio tipo,un po' mi sentivo solo e così mi propose di vedersi due giorni prima,sempre di domenica..accettai,il mio ragazzo quel giorno era impegnato con il lavoro e una sana chiacchierata m'avrebbe fatto più che bene..quel giorno ***** mi fece anche un grandissimo piacere:salì sul davanzale della cucina per pulirmi la canale della caldaia..un po' gliel' avevo buttata lì,sapendo che faceva arrampicata,figurarsi se temeva salire su un davanzale di una cucina..e infatti non appena gli dissi che ero senza acqua calda causa caldaia sporca,si propose senza problema di pensarci lui..0__0 in un batter d'occhio mi sistemò il tutto e successivamente continuammo nelle nostre chiacchiere...mi propose di cenare con lui,al Mac Donald,se non avevo programmi per la serata e io accettai ben volentieri..fu una serata "tranzolla",come diceva sempre lui,ma molto piacevole..stava nascendo veramente una bella amicizia!

Seguirono così altri 5 incontri...passavamo molto tempo insieme quando veniva da me, fin quando capii che qualcosa non andava dentro di me..a parte che con il mio boy le cose erano peggiorate,mi sentivo trascurato ma nello stesso tempo allarmato..lanciai segnali d'allarme al mio fidanzato,avevo paura che tutto potesse finire..ma da una parte speravo si potessero risanare le cose..del resto un anno e due mesi di relazione non potevano andarsene così..una sera mi ritrovai a letto con il mio boy e gli dissi tutto:"Ho paura di essermi preso una cotta per *****,sono confuso,non capisco più niente" La sua risposta fu:"Parlagliene,cerca di capire quello che vuoi" Rimasi un po' male,io avrei reagito in tutt'altro modo,ma del resto ognuno è fatto a modo suo..il 16 luglio lasciai il mio boy,dopo l'ennesima litigata..il motivo ovviamente non fu ***** o meglio,***** mi aveva fatto capire che per il mio boy ormai non provavo più niente e che lui era stato in grado di farmi ribattere il cuore o almeno così pensavo...
Le serate passate con ***** furono indimenticabili..io e lui sul terrazzo a guardare il temporale e a parlare dei nostri problemi,le passeggiate in città alta,qualche cena insieme,le confidenze..l'amicizia si faceva sempre più forte,non potevo crederci,finalmente avevo trovato un ragazzo serio,che credeva nell'amicizia tra due maschi gay..ma soprattutto era stato in grado di darmi ciò che cercavo da tempo...lui arrivava verso le 19 e se ne andava verso le 2 di notte..il tempo volava,il problema era che più stavamo insieme e più mi rendevo conto di quanto mi piacesse,anche se qualcuno si ostinava a dirmi che era semplicemente un mio capriccio..io non capivo se lui fosse interessato a qualcosa di più di un'amicizia,so che io avevo paura a farmi avanti,non volevo rovinare il bel rapporto che si era venuto a creare ma molte volte lui sembrava ambiguo..manifestava voglia di stare insieme a me a vedere il cielo stellato tutta notte ad aspettare il nuovo giorno,sperando che portasse qualcosa di nuovo,mi aveva proposto di andare via al mare con lui 3 giorni,visto che aveva già fatto una vacanza di 10 giorni e così via...io gli lanciavo segnali qua e là ma lui o faceva finta di non capire o non capiva proprio..

Nel frattempo si parlava del mondo gay,di come funzionano le cose,dei nostri pensieri relativi ad esso e così via..insomma,iniziavamo a conoscersi bene..sembrava veramente che stessimo cercando la stessa cosa ma che nessuno dei due volesse osare..per me lui era un ragazzo particolare,diverso dalla massa e lui pensava lo stesso di me..fin quando una sera ero quasi pronto a dirgli un po' cosa stava succedendo dentro di me ma lui mi disse una cosa che mi fermò...eravamo seduti sulle panchine e mi dice:"ah,ti devo dire una cosa,è una cavolata,volevo dirtela via email ma preferisco dirtela dal vivo..ho conosciuto un ragazzo sabato,molto intelligente e serio,un po' come te,ci sta dentro,penso di rivederlo.." :x :cry: :shock:
E io:"Ah :ok:,sono contento per te"...cambiai umore,lui non capì il motivo e cercò di tirarmelo su e ci riuscì,ma solo per quella sera...quella sera prima di salutarlo feci un po' il drammatico..gli dissi che forse avevo bisogno di stare un po' da solo per un certo periodo di tempo,perchè era un periodo di merda...per 3 giorni non lo sentii ma dopo aver ricevuto una sua bellissima email gli risposi..peccato che in quella dopo mi descriveva,da vero amico,passo a passo,tutto quello che aveva fatto con il tipo che aveva conosciuto il sabato prima ( a puntino ) e non solo,sperava che potesse nascere anche qualcosa tra loro due...a quel punto decisi di sparire...ci stavo male,capii veramente che lui non era un mio capriccio,mi piaceva,troppo..mi scrisse prima di partire per il mare,il 31 luglio,per salutarmi e dirmi che sperava di risentirmi e che non avevo deciso di sparire per sempre..io dovevo dimenticarlo ma nello stesso tempo non volevo perderlo come amico...

Avatar utente
875
Messaggi: 387
Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37

Re: La mia prima vera storia d'amore...

Messaggio da 875 » venerdì 6 settembre 2013, 13:31

Diabolik85 come scrivi bene!!!
Dalle tue parole si legge amarezza ma non disperazione, forse il progetto che un giorno avrai un (e non il) compagno al tuo fianco ti da e darà la forza comunque di andare avanti!
Questo ragazzo molto probabilmente cercava qualcuno come te per poter parlare e confidarsi.
Io penso che un periodo di pausa a tutti serve, per riordinare le idee e la mente, quindi fossi in te terrei i contatti con lui ma con un diverso rapporto, e quindi di amicizia!
:?:

Avatar utente
Yoseph
Membro dello Staff
Messaggi: 369
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 22:49

Re: La mia prima vera storia d'amore...

Messaggio da Yoseph » venerdì 6 settembre 2013, 13:47

E' vero, scrivi bene, praticamente ho sofferto insieme a te :D

Diabolik85
Messaggi: 142
Iscritto il: giovedì 5 settembre 2013, 13:40

Re: La mia prima vera storia d'amore...

Messaggio da Diabolik85 » venerdì 6 settembre 2013, 14:12

Ragazzi, ma la storia non è ancora finita eh :lol:

Grazie per i complimenti relativi alla scrittura, ma quando mi faccio coinvolgere da qualcosa mi viene naturale scrivere così... :oops: lasciando perdere la grammatica però :mrgreen:

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5446
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: La mia prima vera storia d'amore...

Messaggio da progettogayforum » venerdì 6 settembre 2013, 15:18

Proposta per Diabolik85.

La storia, spero che finisca bene, è molto vivace e anche molto ben scritta, in altri termini è avvincente! Te la sentiresti di registrare la storia in 2 o 3 file audio da caricare nella podcast radio di Progetto Gay? Si tratterebbe di un audio-romanzo a puntate e penso che potrebbe interessantissima per molte persone! Se te la senti, basta dirlo e ti spiego come fare.

Rispondi