GAY CHE SI LASCIANO PER RITROVARSI

La realtà dei gay, storie ed esperienze di vita gay vissuta
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5332
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

GAY CHE SI LASCIANO PER RITROVARSI

Messaggioda progettogayforum » venerdì 14 luglio 2017, 20:19

Caro Project,
ti racconto quello che mi è successo oggi, non la mia storia, che sarebbe troppo lunga, ma solo quello che è successo oggi con un minimo di antefatto.
Il mio ragazzo, Marco, e io, una ventina di giorni fa abbiamo deciso si lasciarci. Io lavoro dalla mattina alla sera e ho tanti problemi di famiglia che in pratica non ho un momento libero, lui, che dovrebbe studiare per laurearsi, si fa prendere spesso dalla depressione e sta proprio male, quando succede tra noi il dialogo diventa difficilissimo. Noi ci stimiamo molto, almeno io penso che lui sia un ragazzo veramente ottimo ma lui si sente uno che non concluderà mai niente, diciamo così, uno che è destinato a fare il fallito, senza rimedio. Lui da me avrebbe voluto una maggiore autonomia, cioè avrebbe voluto che io mi sganciassi dalla mia famiglia, ma la mia famiglia ha bisogno di me e io non posso che fare la mia parte. Non gli ho mai (o quasi mai) parlato dell’università perché quando lo facevo reagiva male, ma lui sa benissimo che vederlo ripartire negli studi, per me, avrebbe un valore enorme, prima di tutto perché vorrebbe dire che non si fa dominare dalla depressione e poi perché lui ha tutte le carte in regola per fare quello che io non ho potuto fare e penso non sarei nemmeno stato capace di fare, perché lui è veramente un genietto.
Non ci siamo sentiti per quasi tre settimane e stavo cominciando a provare un po’ di distacco, ma oggi pomeriggio mi ha chiamato, non abbiamo parlato di rimetterci insieme, ma mi ha chiesto come mi andavano le cose ed è stato a sentire rispondendomi in modo tranquillo e poi mi ha detto che si è rimesso a studiare, e mi ha raccontato un po’ delle cose che sta studiando. Io ho provato proprio la felicità di sentirlo, mi ha detto che voleva solo sentirmi, gli ho risposto che mi faceva piacere sentirlo, ma i toni sono rimasti un po’ bassi, però l’impressione che ho avuto è che il nostro rapporto non sia finito. Marco è uno serio, non è mai stato ipocrita e non ha mai confuso i sentimenti e gli interessi. Si è messo con me e avrebbe potuto trovare un ragazzo con una posizione molto diversa dalla mia, penso che dallo stare con me abbia collezionato soprattutto frustrazioni perché le cose che lui avrebbe sognato (e pure io) erano di fatto impossibili, perché io non posso mollare la mia famiglia. Quando ci siamo lasciati lo abbiamo fatto per scelta, per lasciare l’altro libero. Poi sono passate tre settimane, lui non si è cercato un altro ragazzo e nemmeno io, lui si è rimesso a studiare e io ho continuato a lavorare sodo. Io penso che questa pausa abbia fatto bene ad entrambi, a me è servita a capire che non voglio un ragazzo, ma voglio Marco, e poi sapere che si è rimesso a studiare è una cosa che mi riaccende l’entusiasmo, a lui non posso dirlo perché la prenderebbe per una pressione indebita, ma lui sa come la penso ed è per questo che me ne ha parlato. Voglio bene a Marco, non credo che riuscirei a creare con nessun altro un rapporto neppure vagamente simile a quello che ho con lui, è onesto, sincero fino alla brutalità, almeno con me, leale. Se avrò mai una vita con qualcuno, dovrà essere con lui. La telefonata di oggi pomeriggio mi ha fatto capire che ci vogliamo ancora bene! Anche se lo sapevo già, il tempo stava cominciando ad insinuare qualche dubbio, ma adesso il dubbio è svanito. Gli lascerò il tempo per lo studio, lo chiamerò tra qualche giorno, ma adesso il mio sogno è vederlo ripartire e mi sembra che stia già succedendo.
Grazie dell’ascolto Project. Se vuoi pubblica pure questa mail.

Avatar utente
Help
Messaggi: 250
Iscritto il: venerdì 19 giugno 2015, 13:55

Re: GAY CHE SI LASCIANO PER RITROVARSI

Messaggioda Help » sabato 15 luglio 2017, 13:35

Bella storia. Ci rivedo un po' la mia, ma credo sia così per tutte le storie alla fine.

A volte la distanza aiuta, in modi anche inaspettati. Abbi pazienza, credo che il treno sia già sul binario giusto :)


Torna a “STORIE GAY VERE”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti