Crea sito
 
Oggi è giovedì 19 ottobre 2017, 9:10

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 1 [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: UN GAY CHE VUOLE RICOMINCIARE
MessaggioInviato: martedì 15 agosto 2017, 21:37 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5095
Caro Project,
ma tu le cose che leggo nel forum le hai mai viste veramente? Sai che mi sembrava il forum? Mi sembrava una cosa proprio fuori dal mondo. Tutto buono, tutto bello, ragazzi gay disposti a sacrificarsi per gli altri, amicizie vere, coppie serie, ecc. ecc., scusa, Pro, a me mi sembrano tutte balle. Se tu avessi visto quello che ho visto io non faresti la difesa a oltranza dei gay. Altro che valori! Io ho visto gente squallida che manco ci stavano con la testa, proprio gente schizzata, il meno erano i nevrotici e i depressoni che quando ti attaccano una solfa non te li togli più dalle scatole. Ma tu in che mondo vivi? Su Marte? Tu dici che vivi nella parte dell’iceberg che non si vede perché sta sotto la linea di galleggiamento. Boh! Tu, in effetti, più che raccontare storie, proponi dei modelli, che però sono campati per aria. Al limite avevo pure pensato che il forum te lo fossi scritto tutto da solo, con 2500 identità diverse.
Poi mi so’ fatto due conti, se quello che sta sul forum fossero tutte balle inventate da te, ti saresti dovuto iscrivere al forum 2500 volte con mail diverse e avresti dovuto mandare 51.000 post e tutto questo per dire che i gay sono ok … No! Proprio non vale la pena. Non mi torna, quindi appresso a te c’è tutta una truppa di gente che ragiona più o meno come te, e sono tanti! Cavolo! Ma dove li hai trovati? Su Marte? Io non ne ho mai visto uno! Allora mi sono venuti tanti dubbi: ma non è che sono io che non ho capito un cavolo dei gay e che mi sono fatto fare il lavaggio del cervello dalla pornografia e da certi ambienti, che però sono comunissimi? Certo, scoprirlo a 31 anni sarebbe traumatico!
Mettiamo pure che le cose stiano proprio così, che faccio? A 31 anni ricomincio da 3? Seee! E vado a vivere su Marte? E poi io in un mondo come il tuo? Sarei proprio come il classico pinguino all’equatore! Ma l’alternativa quale sarebbe? Arrivare a 40 anni girando per locali a caccia di uno che ci sta? E poi a 40 anni non ti si fila più nessuno! Che vado a fare? Il gay scoppiato, modello classico, schizzato, fissato e mezzo fuori di testa? No! Che faccio? Penso alle cose serie? Mi rimetto a studiare a 31 anni e per fare che? Un lavoro da non morire di fame ce l’ho e poi studiare non mi è mai piaciuto, sulla sedia non ci so stare, tanto alla fine si crepa lo stesso, ma io a 31 anni sono ancora single, hai capito Pro? Ne ho trovati tanti per una botta e via e mi so’ pure stufato, ma manco uno che ci volesse rimanere. L’ho fatti scappare io a forza di mattane e mo’ che mi c’è rimasto? Facile: non c’è rimasto un ca… !
Mia madre ancora rompe che sono in tempo per mettere su famiglia, pensa un po’, io con una donna… manco se m’ammazzano, lei dice che così potrei avere figli, ma per fargli fare una fine come la mia, che tanto alla fine facciamo tutti la stessa fine. Pensa, Pro, io bazzico la movida gay da 20 anni e mia madre non ha ancora capito un cavolo … e mica ci vuole tanto!
Sono stufo, Pro, stufo del lavoro, stufo di stare a casa perché non ho modo di andarmene, stufo di buttare il tempo la sera, senza senso, in giro appresso a un branco di sfigati come me e peggio di me, stufo di non avere niente da fare, stufo di fare ancora il ragazzino che deve scoprire il mondo. Io il mondo l’ho scoperto da un pezzo e mi fa proprio schifo. Poi mia madre vuole il nipotino, o meglio la nipotina, ma per fare che cosa? Per vestire la bamboletta e per mettergli in testa una marea di cavolate, che poi ci deve mettere una vita per capire che so’ tutte cavolate.
Sono stufo, Pro, quando uno per sfogarsi un po’ s’è ridotto a veni’ a rompe li stivali a te… beh è arrivato proprio alla frutta. Ma sei sicuro che non hai solo raccontato balle pure tu? Io qualche dubbio ce l’ho, però sembra che tu ci credi… è questo che mi fa strano: c’è uno che crede a qualche cosa! Ma ci credi veramente o è tutta una recita pure la tua? È questo che vorrei sapere.
So’ stufo, Pro, non ne posso più di una vita buttata via così… ma da dove si ricomincia? Io alla fine ci proverei, tanto peggio di così…
Se vuoi, rispondimi, vediamo che succede.



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: UN GAY CHE VUOLE RICOMINCIARE
MessaggioInviato: mercoledì 16 agosto 2017, 10:53 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 19 giugno 2015, 13:55
Messaggi: 192
Per me non sei pronto a una relazione. Da quel poco che ho potuto leggere mi sembra ci siano altri problemi più importanti dei ragazzi gay facili.

Mi sembra di capire tu non abbia una casa tua ne un lavoro che ti fornisca sufficiente autonomia. Va bene accontentarsi, ma devi considerare che almeno una casa e un lavoro che ti permetta di pagare cibo e mutuo ti serve. E serve a te come persona che ha diritto di realizzarsi.

Quindi ti serve una laurea ricercata nel tuo territorio. Dici di non avere la testa per studiare, neanche chi è già all'università ha tanta voglia di studiare il più delle volte, ma in assenza di talenti particolari serve "il foglio di carta".

Parti da realizzare te stesso e avrai già conosciuto un gay serio. Te stesso.

Quello che distingue infatti una persona matura da una che non lo è, a mio avviso, è la capacità di rendersi indipendenti e di realizzarsi in maniera autonoma, perché è il primo passo, sempre a mio avviso, verso la vita vera.

Ma poi come faresti a vivere una vita intima con un eventuale fidanzato nella casa di tua madre?

Ultimo piccolo dettaglio, a 40 anni si è ancora ragazzi secondo il pensare comune, se proprio devi avere paura dell'età, i 50 sono la nuova frontiera :lol: .

Buona fortuna.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: UN GAY CHE VUOLE RICOMINCIARE
MessaggioInviato: mercoledì 16 agosto 2017, 23:58 

Iscritto il: giovedì 6 luglio 2017, 11:24
Messaggi: 21
Forse un po' marziani ci siamo, ma del resto me lo dico sempre "a forza di volgere lo sguardo al cielo sono diventato un alieno", non é un male cercare la bellezza, l'amore vero qual'é? quello disinteressato il quale non deve "servire" ma soltanto essere, per essere disinteressato la prima cosa che lo contraddistingue é la capacità di potere anche fare a meno del corpo, ma oggi vedo che la carne é causa e scopo dell'amore. Non si é marziani, semplicemente siamo esseri umani che cercano di capire cosa sia essere umani, sta all'uomo comprendere, lascio giudicare a chi é più in alto di me, giudicare un ragazzo "depressone", oltre che ad essere un termine inumano e abominevole, rende lo stesso che pronuncia tale espressione un essere inumano che calpesta le sofferenze altrui, del resto é più facile giudicare che donare un sorriso, ma insegna bene Platone "ciò che é nobile é arduo". L'amore vero é angelo e demone insieme, talvolta fa piangere e precipitare in abissi mai percepiti, ma ti risolleva da questa miseria facendoti toccare pensieri altissimi e pura esperienza dell'esistenza. L'amore non é sesso, questo é semplicemente una trascurabile conseguenza del primo, l'amore non nasce dal sesso, e chi ama sa che piu importante del sesso c'è la sola vicinanza fisica, e che ancora piu importante di questa c'è il bene della persona amata.
Allena la tua volontà, ricorda che questa é alla base della realtà, se vuoi un mondo innocente devi lavorare duramente, il ragazzo che ama non va nella "movida gay", ma é quel ragazzo che guarda negli occhi altri chissà sperando di generare chissà quale curiosità nell'altro.
Lo studio purtroppo é l'unica cosa che affina la sensibilità, non avere pregiudizi verso la libertà. Non si deve essere così distruttivi, ho paura di chi porta l'estigmate della morte, la visione di un mondo data per inerzia e dalla superficialità, l'amore in occhi dominati da tale visione non nascerà mai, l'amore stesso é uno sforzo, pesa ed é un fardello che lenisce e crocifigge l'anima, ma alla fine non sarà stato uno sforzo tentare di scoprire la verità umana, la chiave é l'amore, l'immensità concentrata in carne e spirito.
Ed é triste la stessa definizione "gay" una forza così incondizionata non ha aggettivi per domarla. Una sveltina non é una forma di amore ma di non rispetto, come si può pretendere di avere amore da uno che dopo 5 minuti ti porta tra lenzuola vergini ed innocenti ad assassinarti l'anima? L'amore nasce pensiero dopo pensiero, si nutre e cresce in se stesso, quell'immagine fissa in eterno che non ti da pace, ma che non ti lascia mai solo.
Io ho circa la meta della tua età, da quanto leggo siamo diametralmente opposti, ma non chiamo l'altro marziano, chi si getta nella superficialità non lo fa perché non capace, ma perché farlo significa soffrire e allora l'uomo spaventato cerca un ulteriore via, la distrazione, la prima tra queste é il sesso.
E non sono un invenzione di Project, ne un indottrinato, ma un semplice ragazzo che cerca dalla vita quale cosa di più. Altro che le sere in discoteca, cosa é piu prezioso di un pensiero partorito al chiaro di luna?
Per ricominciare basta voler bene, se vuoi amare dimenticati di pretendere e di avere, cercare di vedere la bellezza nel mondo, sarà difficile e frustrante cercare, ma prima o poi troverai il tuo paradiso.
Tanta negatività non serve, ti devi imporre, io mondo fa schifo? Prova a contraddirti, anzi, spero incontrerai chi ti contraddirà, un uomo che ti ama veramente e che da te non pretende altro che una risposta alla petulante ma mai sgradita domanda "come stai?".
Come ricominciare lo sai e lo vorrai sapere solo tu, non me la sento di esprimermi sul lavoro, ma dal lato affettivo cerca di conoscere un ragazzo anche della "movida" volendo, non pregiudicarlo, conoscilo, e fissati bene in testa "di sesso non se ne parla finche non ci si vuole bene veramente".
Poi la pornografia evitala come un serpente a sonagli, pretendi qualcosa di migliore e conceditelo, e non dire "depressone", ora se ti vedesse un uomo che ti desidera e ti vede così, stufo di tutto ti etichetterebbe allo stesso modo, ti piacerebbe che lo facesse o che ti comprendesse e che ti ascoltasse?
Ovviamente queste rimangono parole di un diciottenne che possono più o meno valere, ma sono spinto dalla sofferenza che tu provi a incoraggiarti, sei un essere umano come me, avente diritto a sperare in qualcosa.
Un affetto, un legame vero ti ridaranno fiducia in te stesso e nel mondo intorno, lasciati amare e ama.
Ti auguro il bene, spero che tu lo possa trovare e conquistarti un po' di pace.



_________________
Mi perpetuo nel silenzio abissale di me stesso, mi arriverà una parola amica di luce e calore che mi farà vivere.
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 1 [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010