Tra amicizia, amore e dolore

La realtà dei gay, storie ed esperienze di vita gay vissuta
Rispondi
tonypio
Messaggi: 8
Iscritto il: lunedì 22 maggio 2017, 19:24

Tra amicizia, amore e dolore

Messaggio da tonypio » domenica 9 dicembre 2018, 11:42

Ciao ragazzi... Non sono tanto presente in questo social perché sono un po impegnato, però comunque cerco di essere presente.
Nella mia vita da 20enne non ho mai capito cos'è l'amore e cos'è l'amicizia perché mi hanno sempre scartato per il mio fisico.. Dandomi del ciccione solo per quel chilo di troppo che ho. Con il tempo sono diventato chiuso e apatico con tutti, mi sono trascurato e ho esagerato. E ora mi pento di come sono diventato adesso... Vorrei dei consigli e degli aiuti grazie.

Tozeur
Messaggi: 544
Iscritto il: giovedì 29 dicembre 2011, 1:07

Re: Tra amicizia, amore e dolore

Messaggio da Tozeur » domenica 9 dicembre 2018, 14:30

Il problema non sei certo tu ma la gente superficiale che ti circonda. Mai annullarsi per gli altri. Per fortuna ci sono persone diverse e che non scartano gli altri per capricci personali. Ti posso consigliare di non isolarti mai completamente. Riuscire a stare da soli è un grande dono ma siamo comunque dentro una società e spesso stare in compagnia, farsi una risata può essere un'ottima cosa.

Datti tempo, quando te la senti inizia piano piano ad aprirti nuovamente. Analizza i tuoi interessi e rifletti sul tuo benessere. Le occasioni non mancheranno.

Ciao.
Alone but not lonely

Davide94
Messaggi: 86
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2017, 20:30

Re: Tra amicizia, amore e dolore

Messaggio da Davide94 » domenica 9 dicembre 2018, 16:30

Ciao, tonypio, partirei facendo una distinzione tra amicizia e amore.

Infatti, non vedo proprio come avere qualche chilo di troppo possa ostacolare un'amicizia! Non so chi siano le persone che conosci ma, se insultano così, a un primo esame sembrerebbero un po' deficienti e, questo sì, è un ostacolo all'amicizia. Mi sentirei di consigliarti di farti un giro la sera sulla chat di questo forum, dopo le 22: è frequentata da persone educate, rispettose e simpatiche ed è, perciò, un ottimo luogo dove fare amicizia (anche se virtualmente, ma magari sei fortunato e trovi qualche tuo conterraneo!).

Quanto all'amore, il discorso forse potrebbe essere un po' diverso, nel senso che qui l'attrazione fisica potrebbe avere un ruolo e quindi l'aspetto fisico potrebbe essere un limite, anche se non è assolutamente detto. In ogni caso sul fisico si può benissimo intervenire e i consigli sono banali: se serve potresti seguire una dieta sotto controllo medico e poi potresti fare sport, che apporta sempre benefici fisici e psicologici.

Prima di tutto e soprattutto, però, non sentirti mai sbagliato a causa di quello che ti dicono gli altri: se ti escludono, il problema ce l'hanno loro, ma in testa! Perciò se deciderai di lavorare sul tuo fisico (e secondo me è una cosa che fa bene a tutti) fallo per te, non per evitare il giudizio altrui.

Avatar utente
Birdman
Messaggi: 132
Iscritto il: domenica 18 ottobre 2015, 0:48

Re: Tra amicizia, amore e dolore

Messaggio da Birdman » lunedì 10 dicembre 2018, 2:45

tonypio ha scritto:
domenica 9 dicembre 2018, 11:42
Ciao ragazzi... Non sono tanto presente in questo social perché sono un po impegnato, però comunque cerco di essere presente.
Nella mia vita da 20enne non ho mai capito cos'è l'amore e cos'è l'amicizia perché mi hanno sempre scartato per il mio fisico.. Dandomi del ciccione solo per quel chilo di troppo che ho. Con il tempo sono diventato chiuso e apatico con tutti, mi sono trascurato e ho esagerato. E ora mi pento di come sono diventato adesso... Vorrei dei consigli e degli aiuti grazie.
Ciao tonypio, ho letto spesso storie per certi versi analoghe alla tua. Purtroppo, soprattutto in età cruciali per la crescita di un ragazzo, delle parole dette incautamente da persone immature finiscono per causare danni enormi. Danni anche maggiori di quelli che intendevano fare al momento dello sfottò, che serve solo a strappare qualche secondo di sadico piacere. Immagino che queste offese ti siano arrivate da parte di tuoi coetanei, voglio sperare, ma non mi stupirei anche se fosse altrimenti.
La tua reazione è più che comprensibile, soprattutto se fuori non hai mai trovato un ambiente accogliente, ma avrai capito a questo punto che questi meccanismi di difesa, purtroppo, non fanno che peggiorare la situazione. Chiudersi per non rischiare di farsi male ha senso, ma fino a un certo punto. Quando questo comportamento si incancrenisce, quel male che eviti dall'esterno finisci per fartelo da solo. Non interiorizzare i giudizi altrui, è un grosso errore che in molti commettono (me compreso). Non fare l'errore di credere di essere indesiderabile sempre, solo perché te l'ha detto qualche imbecille.
I consigli che ti sono stati dati prima sono ottimi, l'importante è che tu li metta in pratica cercando di mettere a fuoco cosa desideri davvero. Domandati se desideri migliorarti fisicamente per piacere agli altri o a te stesso (ovviamente ha senso farlo solo nel secondo caso). Domandati se ci sono possibilità alternative, magari in futuro, di cambiare ambiente, perché in una realtà asfittica, dove le persone che incontri hanno orizzonti limitati, non si può crescere più di tanto. Scoprire nuovi ambienti, popolati da persone mentalmente più aperte fa tantissimo, l'ho sperimentato sulla mia pelle in passato. Infine cerca di capire quanto siano profondi i problemi di autostima e cerca di valutare la gravità della tua situazione. Se ritieni che il problema sia difficile da risolvere in autonomia non esitare a chiedere aiuto a chi ti sta vicino. Non attribuirti responsabilità che non hai e non sobbarcarti di un fardello più grosso di quello che riesci a portare.
L'età è dalla tua parte, hai ampi margini per giocartela. Spero di esserti stato utile.

Avatar utente
agis
Messaggi: 1146
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Tra amicizia, amore e dolore

Messaggio da agis » martedì 11 dicembre 2018, 16:56

tonypio ha scritto:
domenica 9 dicembre 2018, 11:42
Ciao ragazzi... Non sono tanto presente in questo social perché sono un po impegnato, però comunque cerco di essere presente.
Nella mia vita da 20enne non ho mai capito cos'è l'amore e cos'è l'amicizia perché mi hanno sempre scartato per il mio fisico.. Dandomi del ciccione solo per quel chilo di troppo che ho. Con il tempo sono diventato chiuso e apatico con tutti, mi sono trascurato e ho esagerato. E ora mi pento di come sono diventato adesso... Vorrei dei consigli e degli aiuti grazie.
La domanda è semplice tonypio, Amicizia, affetto e amore sono tre parole che usa la nostra lingua per indicare gradi progressivamente crescenti del piacere relazionale cioè del piacere che proviamo ad essere insieme, Tutto qui. Questo è un dato che non ha nulla a che vedere col fatto che tu sia ciccioso o magrolino. Ti hanno scherzato e maltrattato perché sei ciccione? Il rimedio è semplice: prima gli fai uno splendido sorriso a 32 denti poi ci dici Ciaone! il ciccione vi saluta e li molli. Dopo di che ti vai a cercare qualcuno a cui piacciono i ciccioni (il mondo ne è pieno prova un po' a "googlare" la parola "chubold" e vedrai che ci sono molti in giro a cui i ciccioni piacciono pure vecchi ^_^) o comunque qualcuno che non sia così piccino dallo scartare o bollare una persona solo per il suo aspetto fisico o per altre piccinerie, :)


ihihihihih questo me l'ero perso^_^ https://www.youtube.com/watch?time_cont ... SzEwEE9G4M

Rispondi