FANTASIE GAY E INIBIZIONI IN PALESTRA

La realtà dei gay, storie ed esperienze di vita gay vissuta
Rispondi
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5574
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

FANTASIE GAY E INIBIZIONI IN PALESTRA

Messaggio da progettogayforum » domenica 20 giugno 2010, 12:22

Ciao Project,
ho letto qua e là il forum e mi sono pure impegnato a fare qualche ricerca su tutto progetto gay, che è veramente una cosa enorme. Una cosa ho notato, che l’aspetto proprio dell’attrazione sessuale non dico che è trascurato, ma che per te sembra quasi secondario rispetto alla parte affettiva. Non dico che i sentimenti non siano fondamentali, per carità, ma penso che in qualche modo vengano dopo e che se verso un ragazzo non hai un appeal sessuale vero, alla fine, non ci sono sentimenti che possono sostituirlo. Io ho 23 anni, se ti dicessi che penso soprattutto ai sentimenti sarei un ipocrita. Al sesso ci penso eccome, ne sento proprio la necessità. Sarà perché non sono mai stato con un ragazzo, ma una cosa simile me la sogno spessissimo e me la sogno in termini di sesso prima che di sentimenti, dopo verranno anche quelli, magari insieme, ma non prima dell’attrazione sessuale. Non mi sento gay al 100% ma al 200% perché per me i ragazzi, cioè certi ragazzi, hanno un’attrattiva sessuale fortissima e non me li tolgo più dalla testa, sono, penso tutti o quasi tutti etero ma in effetti questo allo stadio al quale sto io è secondario, non me ne innamoro ancora, mi piacerebbe sì, ma tanto non succede, ma non è che per questo li metto da parte, per me diventano delle immagini sessuali importantissime, ci faccio sopra tutti i miei film, lo so benissimo che sono solo film e che con loro non ci sarà mai nulla di concreto, ma perché dovrei rinunciare perfino alla fantasia? Solo per il fatto che tanto resterà fantasia? Ma lo so benissimo e questa fantasia me la voglio godere, diciamo come quando vai a vedere un film, lo sai che non è vero ma ti piace lo stesso, ti trascina lo stesso. Di porno ne sono stufo, ne ho visti troppi e adesso a cercane qualcuno che mi dica qualcosa ci metto una marea di tempo, in pratica me ne potrà piacere meno di uno su 100. Quindi non dico basta coi porno, però il sesso lo voglio cercare in un altro modo. Allora che ho fatto, circa tre mesi fa, mi sono iscritto in palestra a un centro sportivo bellissimo vicino casa mia (e si paga pure poco). Ci vado tre volte alla settimana, dalle quattro in poi e ci posso restare fino alle 21.00. Quello è per me una specie di paradiso. Ci sono persone di tutte le età , ma di ragazzi che ci vanno ce ne sono un’infinità e cambiano a seconda degli orari e dei turni. Di brutti in pratica non ce ne sono, ma circa un quarto sono proprio belli. Se fossero gay me ne innamorerei eccome, ma da quello che vedo qui la popolazione è (o sembra) praticamente tutta etero. In genere i ragazzi della mia età vengono in piccoli gruppi e se ne rivanno in piccoli gruppi, tre o quattro insieme, quelli li lascio perdere perché hanno già un loro mondo, poi ci sono quelli che vengono da soli e quelli mi interessano di più perché la probabilità che siano gay penso che sia parecchio più alta e poi, siccome anche io sto da solo, è possibile che con un altro ragazzo che sta da solo si possano scambiare due chiacchiere in modo più diretto. La stragrande maggioranza è fatta di ragazzi piuttosto disinibiti, qualcuno pure al limite dell’esibizionismo, poi ci sono quelli che si vergognano di farsi vedere nudi e sono quelli che mi interessano di più. Stesso ragionamento di prima, penso che sia molto più probabile che siano gay, forse sbaglio ma istintivamente penso che sia così. Project, sarò un maniaco, ma stare nello spogliatoio con quell’atmosfera tutta maschile che c’è per me è proprio meraviglioso, cioè è eccitante e molto e poi, quando punto un ragazzo solo e timidone me la studio tutta la tattica per arrivare a fare due cose (non mi vergogno a dirlo perché è vero): per vederlo completamente nudo e poi anche per cercare di attaccare discorso e di capire se è gay oppure no. Ma in genere parto dalla fase uno. Mi studio i tempi più adatti, cerco di capitare nel momento giusto, ovviamente senza dare minimamente a vedere che non sto lì per caso. Diciamo che questo pedinamento prima o poi porta ad un risultato e alla fine il ragazzo riseco a vederlo come mamma lo ha fatto. Ho il cervello bacato? Devo andare dallo psicanalista? Ma perché? Io penso che tutti i ragazzi etero facciano lo stesso con le ragazze. Poi viene la fase due, che in genere mi mette molto in imbarazzo perché se il ghiaccio si rompe da sé va tutto bene, ma se devo essere io a romperlo … diciamo che mi sento molto inibito, ma molto, perché bisogna passare dalla fantasia sessuale a un contatto con un ragazzo vero. Diciamo che qui sta il mio limite. Se è lui a cominciare il discorso, mi ci butto a pesce ma se devo essere io scappo e non concludo nulla. A parte il fatto che ho sempre paura, anche e soprattutto nella fase uno di essere identificato come gay. Non so perché ma la cosa mi fa veramente paura. Non credo che succederebbe niente, ma qui con tantissimi ragazzi in giro non vedi l’ombra di un gay, il che significa non che non ce ne sono ma che non vogliono farsi riconoscere. Sono più di due mesi che c’è un ragazzo nuovo, tra l’altro sempre da solo e molto riservato. Gli ho fatto la punta per 5 settimane e alla fine sono riuscito a beccarlo nudo per un attimo, è stato un momento proprio bellissimo, un flash, ma un flash indimenticabile. Finita la fase uno (non ho nemmeno provato a cercare altre occasioni) sono passato alla fase due e qui fallimento totale. Non ho il coraggio di avvicinarlo. Ha una voce bellissima ma l’ho sentito parlare solo una volta e con un altro ragazzo. Ha una ragazza? Non ne so nulla. Non so se è gay, io lo spero con tutta l’anima. Certo è sempre solo e non lega con gli altri. Io sono tentatissimo di provare a parlarci ma mi sento tremendamente imbranato. In pratica tutte le mie fantasie sessuali sono su questo ragazzo e sto in palestra tutto il tempo che posso anche se lui ci viene solo 4 ore a settimana, che ovviamente non mi perdo mai. Adesso non lo spio neppure più nello spogliatoio perché mi sembra di approfittare di lui, cosa stranissima perché non ho mai ragionato così. So che si chiama [omissis] perché una volta uno lo ha chiamato così, ma non so altro. Che faccio Project? Mi butto e provo a rompere il ghiaccio? Ma se poi è etero mi si demolisce un sogno. Vabbe’, lo so che sono fuori di testa e che è assurdo fissarsi così con un ragazzo che non conosci per niente ma a me succede proprio così.
Project, questo è il mio contatto msn [omissis], così ne parliamo direttamente. La mail se vuoi pubblicala, tanto non ci sono nomi e poi mi piacerebbe vederla sul forum. Tra poco vado via per 15 giorni, poi quando torno mi registro.
Un abbraccio
Un ragazzo malato di sesso

Avatar utente
Explorer5
Messaggi: 22
Iscritto il: lunedì 3 maggio 2010, 22:53

Re: FANTASIE GAY E INIBIZIONI IN PALESTRA

Messaggio da Explorer5 » domenica 20 giugno 2010, 12:52

io penso che la tua sia la cosa piu' naturale del mondo, cosi' come esiste la bellezza femminile esiste anche quella maschile, che spesso nella nostra societa' viene messa in secondo piano rispetto a quella femminile,ecco il perchè ci sono fior fiore di artisti gay che celebrano la bellezza maschile,se la societa' fosse diversa non avremmo problemi a corteggiare un ragazzo ed a innamorarci,e a pensare di lasciare qualcosa di noi nel futuro,ad avere una famiglia,penso che la tua reazione diversa dal solito sia dovuta al fatto che ti vuoi innamorare e provare ad essere piu' grande di quello che sei,entrare a fare parte della vita di un altra persona,proteggerlo, consolarlo,aiutarlo,farti aiutare,farti sgridare,aiutare a comprendere il mondo è tutto questo l'amore.Ti auguro che il ragazzo di cui parli ti possa capire,ma fai tutto con prudenza ;)
Ama la verità, ma perdona l'errore. Voltaire

Jek70
Utenti Storici
Messaggi: 518
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2009, 19:41

Re: FANTASIE GAY E INIBIZIONI IN PALESTRA

Messaggio da Jek70 » domenica 20 giugno 2010, 12:56

Ciao, bella lettera e molto interessante.

Partendo dalla fine ti direi che non sei affatto ammalato di sesso. Hai 23 anni, è normalissimo alla tua età avere di queste fantasie e desideri. Credi forse che gli altri alla tua età (e non solo alla tua età ;) ) non li abbiano? ;) Saresti malato (o meglio bloccato) semmai qualora non avessi queste fantasie e fossi completamente frigido. :D
Fortunatamente non è il tuo caso. :)

Penso anche io come te che la componente di attrazione sessuale sia rilevante nella possibilità poi che possa scattare l'innamoramento, questo vale penso per chiunque anche per gli etero.

Poi ovviamente esistono tante forme di affettività, puoi voler bene ad esempio ad un amico per il quale da un punto di vista sessualmente non provi nulla ma che per lui andresti in capo al mondo se sai che magari ha bisogno di te, tuttavia il trasporto totale anima e corpo ha bisogno, per così dire,
inevitabilmente di un'armonia totale con la persona anche fisica quindi di conseguenza.

Questo vuol dire che il ragazzo, o la ragazza per un etero, deve anche piacergli fisicamente, ma questo non preclude nessuno ovviamente, la bellezza è relativa e ogni persona ha i suoi paramentri, ciò che può essere bello per uno non è detto lo sia per un'altro e viceversa.

Comunque riguardo il ragazzo che in particolare ti piace e di cui hai scritto, fossi in te in qualche modo proverei a conoscerlo un po' di più, e non per fini puramente sessuali ovviamente, ma anche perchè se la sua presenza ti è gradevole penso sia davvero il caso di conoscerlo, forse magari non sarà l'amore della tua vita, forse sarà una delusione o magari potrebbe diventare anche solo un buon amico (cosa per nulla banale) ma credo che visto il tuo così forte interesse nei suoi confronti valga la pena almeno di scabiarsi due parole.

Magari prova semplicemente col chiedergli dei consigli nell'albito della palestra così resti in un contensto motivato e plausibile e poi magari da dircorso nasce discorso, l'importante è inizare. ;)

Spero che ti registrerai in questo forum così potremmo leggerti, comunque nel frattempo ti do il benvenuto fra noi.

Inoltre ti faccio i miei più sentiti auguri che le cose con questo ragazzo possano avere sviluppi interessanti. :)
Ultima modifica di Jek70 il lunedì 15 novembre 2010, 13:36, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Ennis
Messaggi: 166
Iscritto il: giovedì 17 giugno 2010, 9:00

Re: FANTASIE GAY E INIBIZIONI IN PALESTRA

Messaggio da Ennis » lunedì 21 giugno 2010, 10:07

Benvenuto!
condivido anch'io il parere di Jek70: bella lettera!
e sinceramente ti invidio un pò! a maggio ho deciso di iscrivermi in palestra perchè in questi ultimi anni ho messo su una pancetta che non mi piace per niente anche se amici e parenti dicono che non si vede (la vedo ben io però!)... bene da maggio ad oggi sarò andato si e no 5 volte! mi vergogno in una maniera impressionante di tutto: la palestra è frequentata da ragazzi (qualcuno veramente bello!) che hanno già un fisico spettacolare, non esagerato, direi giusto... e vederli fare esercizi, alzare pesi mi crea un pò di imbarazzo non solo perchè mi stanno davanti ma anche perchè io faccio già fatica ad alzare 5 kg!
inoltre mi sono iscritto da solo e putroppo non riesco a socializzare con nessuno perchè mi sembra di volerci provare e così essere smascherato.
non parliamo poi degli spogliatoi! i ragazzi non hanno nessun problema a fare la doccia nudi ma io non potrei mai e poi mai unirmi a loro!
per tutti questi motivi ho smesso di andare in palestra... mi sento troppo gay e troppo allo scoperto... per questo ti invidio moltissimo perchè tu almeno con qualcuno riesci a parlare... secondo me dovresti andare avanti per vedere almeno se il rapporto con questo ragazzo comincia piano piano a cambiare...
probabilmente dirai: cosa viene a dire a me sto qui di andare avanti se lui non ha neanche il coraggio di starci in palestra!? hai perfettamente ragione ma penso che dato che hai 2 anni più di me un pò più maturo e magari anche un pò più coraggioso dovresti esserlo... ;)
quindi... in bocca al lupo e tienici aggiornato! :D

Jek70
Utenti Storici
Messaggi: 518
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2009, 19:41

Re: FANTASIE GAY E INIBIZIONI IN PALESTRA

Messaggio da Jek70 » lunedì 21 giugno 2010, 12:11

Ennis ha scritto:Benvenuto!
condivido anch'io il parere di Jek70: bella lettera!
e sinceramente ti invidio un pò! a maggio ho deciso di iscrivermi in palestra perchè in questi ultimi anni ho messo su una pancetta che non mi piace per niente anche se amici e parenti dicono che non si vede (la vedo ben io però!)... bene da maggio ad oggi sarò andato si e no 5 volte! mi vergogno in una maniera impressionante di tutto: la palestra è frequentata da ragazzi (qualcuno veramente bello!) che hanno già un fisico spettacolare, non esagerato, direi giusto... e vederli fare esercizi, alzare pesi mi crea un pò di imbarazzo non solo perchè mi stanno davanti ma anche perchè io faccio già fatica ad alzare 5 kg!
inoltre mi sono iscritto da solo e putroppo non riesco a socializzare con nessuno perchè mi sembra di volerci provare e così essere smascherato.
non parliamo poi degli spogliatoi! i ragazzi non hanno nessun problema a fare la doccia nudi ma io non potrei mai e poi mai unirmi a loro!
per tutti questi motivi ho smesso di andare in palestra... mi sento troppo gay e troppo allo scoperto... per questo ti invidio moltissimo perchè tu almeno con qualcuno riesci a parlare... secondo me dovresti andare avanti per vedere almeno se il rapporto con questo ragazzo comincia piano piano a cambiare...
probabilmente dirai: cosa viene a dire a me sto qui di andare avanti se lui non ha neanche il coraggio di starci in palestra!? hai perfettamente ragione ma penso che dato che hai 2 anni più di me un pò più maturo e magari anche un pò più coraggioso dovresti esserlo... ;)
quindi... in bocca al lupo e tienici aggiornato! :D

Ennis, non devi avere di questi complessi, per quanto in verità riesco capirti al 200%. :P
Tuttavia non devi vergognarti per via dei ragazzi che sollevano pesi più grossi di quello che riesci a sollevare tu.

In palestra ci sono stato anche io, poi per motivi di tempo ho interrotto ma devo in qualche modo ricominciare perchè sentivo che stavo fisicamente meglio quando ci andavo e riguardo ai pesi anche io all'inizio facevo fatica a tirare su il solo porta peso senza peso. :lol: È normale, poi però piano piano ti accorgi che riesci ad aggiungere sempre qualche peso in più.
Comunque sia peso o non peso, non devi certo vergognarti o sentirti inferiore per queste cose.

Non è certo dai chili che uno sa sollevare che se ne dermina il suo valore e semmai dovessi imbatterti in uno che vede questo un metro di misura, beh! Sii tu a sentirtene sdegnato e a guardarlo dall'alto al basso ;) non so se mi spiego. 8-)

Per quanto riguarda gli spogliatoi, eh! Posso capire un po' l'imbarazo ;) ma vedi anche il lato bello della questione. :lol: Perchè tutto sommato privarsene quando ti spetta di diritto poter entrare in uno spgliatoio maschile? :mrgreen:

Stai tranquillo che comunque non lo hai scritto in fronte come nessuno di noi ;)
e non chiuderti in te stesso e soprattutto abbi più autostima di te che non sei inferiore a nessuno. :)

marco71
Messaggi: 16
Iscritto il: giovedì 17 giugno 2010, 22:01

Re: FANTASIE GAY E INIBIZIONI IN PALESTRA

Messaggio da marco71 » lunedì 21 giugno 2010, 18:27

Ciao!
Inizio dal fondo.....ti sei firmato "Un ragazzo malato di sesso"....non direi sia il caso di abbattersi così...credo sia dovuto al tuo stato d'animo di tale desiderio di provare questa cosa che ti sembra di essere malato. Non ti dico che ci sono passato...ci sono ancora dentro in pieno!!....ma avere delle fantasie non è una malattia...lo diventa quando poi nella pratica si finisce col farlo diventare un'ossessione...almeno secondo me.
A 23 anni io non sapevo nemmeno cosa fosse il sesso, a 39 conosco la teoria :)
Lo dico per tirarti un po' su. Essere gay non è mica facile ma si può vivere benissimo.
Vero! Credo che l'amore pieno lo si possa avere completandolo con il sesso ma se il proprio patner diventa una cosa fissa (se è amore vero deve essere per forza così) poi il sesso inizia a passare in secondo piano.
Io fossi in te alla palestra non ci rinuncerei di certo....ma ti rendi conto del lasciapassare che hai? E' come se ad un maschio etero fosse permesso di frequentare lo spogliatoio delle donne!
Se poi ti piace un ragazzo puoi sempre cercare di diventare suo amico...almeno inizi a scoprire se la tua è solo attrazione oppure c'è qualcosa di più...cioè c'è amore. Capisco però che in uno spogliatoio dove sono tutti nudi sia un po' un casino. Comunque non pensare che in una palestra sia facile conoscere ragazzi gay, così come in altri luoghi...spesso ci nascondiamo così bene (vedi anche le tue preoccupazioni di essere scoperto) che riusciamo a mentire pure a noi stessi...il problema sta proprio qui...se ci fosse un sistema per riconoscerci sarebbe tutto più facile!

Ti auguro tutta la felicità che la tua giovinezza merita...e sii fiducioso...la vita è sempre piena di sorprese :D

Ferro
Messaggi: 232
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2009, 21:34

Re: FANTASIE GAY E INIBIZIONI IN PALESTRA

Messaggio da Ferro » mercoledì 23 giugno 2010, 2:10

EHhhhhh e allora secondo te perchè i gay hanno tutti fisici scolpiti?
Si comincia così, si va in palestra per vedere bei maschioni e poi piano piano nolenti o volenti si devono fare anche gli esercizi :lol:

Bhè si ammetto che anche io ho questa fantasia, magari non così accentuata come nel caso tuo, forse anche perchè nei centri sportivi che ho frequentato non c'era poi tutta questa abbondanza :lol:

Comunque l'attrazione fisica e la relativa accettazione è una cosa, lo stare insieme a un ragazzo è un'altra, lì capirai la tua vera "indole".
Essere arrapati alla nostra età penso sia un DIRITTO OLTRE CHE UN DOVERE :lol:

Avatar utente
kikko
Messaggi: 246
Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 13:55

Re: FANTASIE GAY E INIBIZIONI IN PALESTRA

Messaggio da kikko » venerdì 8 ottobre 2010, 18:47

cuggì non sò se mi leggerai ma io mi sono divertito a leggerti :mrgreen: a parte che non trovo niente di anormale nei tuoi atteggiamenti un pò ossessivi verso i ragazzi (tu almeno in palestra qualche motivo in più c'è l'hai... ahaha e io che fantastico dove lavoro che devo dire =P), se non altro perchè sono l'oggetto del nostro desiderio. vabbè devo dire ahahah che ho immaginato i gay come i Visitors da come descrivi te la cosa sembra che ci siano ma si mimettizzano bene XD. allora ti dirò io frequento nuoto da quando fra un pò dovevo ancora cominciare a camminare come si deve (un pò ho esagerato) cioè da 5 anni quindi ci sono cresciuto in ambiente sportivo con annessi spogliatoi e docce, quindi sarà per questo che mi colpisce solo ciò che merita veramente e non mi avviluppo di testa come l'esorcista a destra e a sinistra e pure indietro per vedere corpi maschili ai quali sono abituato, però ti capisco... secondo me il tuo problema e che hai lavorato di fantasia per troppo tempo (troppi film porno che mink... ihihih ci mancava che scrivessi alle case produttrici per chiedergli di darsi na mossa a farne di nuovi ahahah -almeno si deduce da quello che racconti-), confinando l'esperienza ed il contatto reale a pura suggestione mentale. in altre parole la tua inibizione a rapportarti a ragazzi di sesso maschile più o meno carini nasce dal tuo scarso esercizio ad avere rapporti con esso. io ti consiglio di finirla di andare in palestra ad allenare il tuo attizzamento , quello mi pare è già bel che muscoloso pwahahah, piuttosto vacci in palestra per costruire amicizie che prescindano solo il sesso. cioè cuggì è chiaro che se tu ad un ragazzo che ti piace e che ti rivolge la parola, ancor prima di sapere quali sono le sue tendenze sessuali, gli concedi parola non guardandolo in faccia ma guardandolo dove sai è chiaro che di strada non ne farai molta. questo è detto, poi và aggiunto che non è che un gay va in giro con la maglia fuck me, sono ragazzi normalissimi, persone come tente altre che hanno preferenze sessuali alternative (quindi come il resto dell'umanità sono capaci di pensieri, sentimenti, dialogo e comunicazione). altrimenti ti iscrivi in uno di quei siti per incontri o frequenti quelle chat squallide in cui trovi esattamente ciò che cerchi, cioè sesso last minute (con tutto il suo no sense ed il vacuum che ti sa regalare). non è quindi che sei sbagliato, ma è sbagliato il tuo approccio tutto sessuale (sembri un cane da tartufi ahahaah) ad una attrazione che deve partire da un piano umano e non solo animale XD. di tutta sta cosa ho un solo dubbio, cioè anch'io appartengo alla tua stessa fascia d'età e quindi lo dico con motivazione, e cioè, non credo che sei nato ieri, penso che avrai frequentato qualche scuola o ambienti in cui hai avuto contatto con realtà maschili, quindi credo che in qualche modo in quedti tuoi vent'anni tu hai stabilito un contatto comunicativo con rgazzi del tuo stesso sesso (o hai vissuto in cassaforte?XD), perciò se questo è vero, applica il tuo saper stare con gli altri anche in questo frangente per cercare di trovare il modo e l'argomento giusto per allacciare rapporti con chi ti piace; poi se chi ti piace ha le tue stesse preferenze bhè questo dato intimo emergerà solo con il rafforzarsi del rapporto. concludo dicendo che se frequenti la palestra perchè credi che sia il modo migliore per agganciare e soddisfare i tuo istinti sessuali, sappi che questo è difficile, perchè la palestra è un ambiente più o meno ristretto in cui ci stai poco (non è la vita) quindi molti gay rimandano certi desideri al dopo palestra cioè alla vita privata... poi può accadere anche che ne becchi qualcuno che indirettamente ti fa capire che ha interesse per te, ma questo può accadere in qualsiasi contesto della vita. sono stato a diversi concerti in cui c'erano anche più di 80.000 persone e quindi ti lascio immaginare quante migliaia di ragazzi (per non dire quando sono in disco) e non è che mi chiedevo ad ogni ragazzo che vedevo o che mi piaceva: "o cazz sarà gay?" sennò facevo natale sciando sulle minkiate mentali... se ti piace qualcuno cerca di piacergli e parlaci prima come un essere umano e non come un avvoltoio ahahahah. vabbù pace bye

Avatar utente
green-eye
Messaggi: 114
Iscritto il: sabato 11 settembre 2010, 18:29

Re: FANTASIE GAY E INIBIZIONI IN PALESTRA

Messaggio da green-eye » venerdì 8 ottobre 2010, 19:13

quoto kikko dalla prima all'ultima parola,non avrei saputo dire di meglio!!! :D
siamo noi e solamente noi che possiamo cambiare la nostra condizione di disagio,ecc...
Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: FANTASIE GAY E INIBIZIONI IN PALESTRA

Messaggio da guy21 » venerdì 8 ottobre 2010, 19:29

cavolo kikko mi fa sbudellare dalle risate! :lol: :lol:
sei così spiritoso spero che sei anche serio qualche volta! :lol: :lol:
comunque bel discorso concordo con quello che dici!

Rispondi