non sapere se si è corrisposti

La realtà dei gay, storie ed esperienze di vita gay vissuta
aquilone213
Messaggi: 56
Iscritto il: giovedì 11 novembre 2010, 22:46

Re: non sapere se si è corrisposti

Messaggio da aquilone213 » venerdì 11 febbraio 2011, 0:05

ciao a tutti..vi scrivo dopo molto tempo per aggiornarvi sulla mia situazione,anche se ho continuato a leggervi con molta passione..la situazione purtroppo continua a rimanere molto complicata e io continuo ad essere molto confuso..in questi mesi con molta cautela ho cercato di instaurare con quel ragazzo un rapporto di amicizia..purtroppo però si sta rivelando tutto molto piu complesso di quello che immaginavo perchè il suo atteggiamento è molto contraddittorio e ambiguo..ho provato in mille modi a comunicare con lui ma lo schema è sempre lo stesso e cioè che appena provo a fare un passo in piu nei suoi confronti si irrigidisce e se io,per frustrazione, mi allontano cerca di riavvicinarmi a lui e io puntualmente mi illudo e ci ricasco..poco tempo fa,senza che gliela chiedessi,mi ha dato la sua e mail..io,con la scusa di mandargli delle foto da stampare,gli ho mandato il mio contatto msn chiedendogli se mi voleva aggiungere su msn..lui ha fatto finta di niente e dopo 2 giorni mi ha risposto solo per dirmi che le foto erano pronte, senza dire niente su msn..io ovviamente ci sono rimasto malissimo perchè l ennesimo tentativo di comunicare era fallito..siccome non volevo vederlo perchè ci stavo troppo male ma cmq dovevo ritirare quelle foto per mia sorella , per 2 settimane ho provato ad andare quando non lui non era nello studio ma ste foto non me le faceva mai trovare con mille scuse..quindi sono stato costretto a incontrarlo..quel giorno che sono andato io sono stato molto frettoloso perchè era troppo deluso e lui era molto teso..ma la cosa strana è che appena sono arrivato a casa e ho acceso il pc,mi è arrivata su msn una richiesta di amicizia da un contatto che non conoscevo..la cosa strana è che il nick era simile al suo nome,sembrava quasi un diminuitivo e nell indirizzo e mail c era la data di quel giorno..ma questo contatto era sempre non in linea o cmq invisibile...dopo un po di giorni,non vi spiego come perchè è una cosa lunga,ho scoperto con sicurezza che era lui...ma ho deciso di non dirgli niente perchè l avrei messo spalle al muro e magari si sarebbe spaventato..però dopo poco tempo mi sono fatto trascinare dall istinto e gli ho scritto un lungo messaggio non in linea nel quale gli ho espresso la mia frustrazione riguardo questa situazione..ovviamente lui non mi ha risposto e io non sono piu andato a trovarlo...non so piu cosa fare..tra l altro nell ultimo periodo,inaspettatamente,ho conosciuto 2 ragazzi che si sono interessati a me e in particolare uno mi ha colpito,non solo perchè è carino e simpatico,ma anche per il modo semplice e genuino con il quale si è approcciato a me,senza giochetti o cose nascoste e io a questo schema non ero abituato e quindi mi ha spiazzato..il problema è che sto facendo molta fatica a coltivare questo rapporto perchè la mia testa e il mio cuore sono troppo presi da lui..non ho mai provato un sentimento cosi potente..scusate se sono stato prolisso ma ho bisogno dei vostri consigli e soprattutto mi piacerebbe sapere il parere di boy com che si è scoperto da poco e forse puo capire la paura che potrebbe avere questo ragazzo...la mia impressione è che non ha il coraggio di affrontare questa situazione ma allo stesso tempo non vuole allontanarmi..non so se allontanarmi drasticamente da lui...una volta non sono andato a trovarlo per un mese e mezzo e quelle rare volte che ci incontavamo per caso a stento mi salutava...oppure se devo continuare ad insistere nell avvicinarmi a lui anche se non so piu come...aspetto con ansia le vostre opinioni..grazie...

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: non sapere se si è corrisposti

Messaggio da barbara » venerdì 11 febbraio 2011, 1:00

Difficile capire perchè si resta legati a una persona pur ricevendo soprattutto frustrazioni. A volte più che di parole si ha bisogno di agire.
Agire può aiutare a capire , cambiando la prospettiva con cui si guarda una situazione. Se il ragazzo che hai conosciuto è interessato a te e hai una simpatia per lui , forse frequentarlo almeno come amico ti aiuterebbe vedere le cose piu chiaramente.

aquilone213
Messaggi: 56
Iscritto il: giovedì 11 novembre 2010, 22:46

Re: non sapere se si è corrisposti

Messaggio da aquilone213 » venerdì 11 febbraio 2011, 10:56

grazie barbara..io cmq lo sto frequentando questo ragazzo che è interessato a me però come ti dicevo mi è difficile perchè non riesco proprio a non pensare al ragazzo del quale sono innamorato..è piu forte di me..nemmeno io so perchè non riesco a staccarmi da lui nonostante tutte queste frustrazioni..il fatto è che non riesco ad accettare che debba finire tutto cosi..

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: non sapere se si è corrisposti

Messaggio da guy21 » venerdì 11 febbraio 2011, 16:23

posso capirti aquilone fino a poco tempo fa la pensavo esattamente come te, avevo il tuo stesso problema e mi torturavo mi davo le testate contro al muro! :lol: :lol:
e dicevo ma perchè non esci dalla mia testa insomma! lasciami in pace!
poi grazie a diciamo una sbandata mia mi son innamorato platonicamente di un altro ragazzo anche se devo dire che negli ultimi giorni sta scomparendo ma cercherò in tutti i modi di assueffarmi ancora di questo ragazzo platonico.
che ti posso dire se vuoi ti aiuto a sbattere la testa contro il muro, oppure posso provare a provarci con te così lo dimentichi! :lol: :lol: :lol:
no scherzo non lo so cosa posso dirti, ti posso dire di resistere, di lottare di urlare se vuoi ma resisti cambia aria esci fuori spaccatutto insomma libera la mente dalla sua presenza in qualunque modo! :D
ciao!coraggio! :D

aquilone213
Messaggi: 56
Iscritto il: giovedì 11 novembre 2010, 22:46

Re: non sapere se si è corrisposti

Messaggio da aquilone213 » venerdì 11 febbraio 2011, 19:07

grazie mille per la tua comprensione...sto provando a dimenticarlo ma è molto difficile perchè non riesco a farmi una ragione del suo comportamento...se lui m dicesse di lasciarlo in pace perchè non mi corrisponde io riuscirei ad accettarlo..invece mi cerca ma poi si allontana..

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2410
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: non sapere se si è corrisposti

Messaggio da Alyosha » lunedì 14 febbraio 2011, 10:19

Ohi aquilone mi sono fatto desiderare a quanto pare:). Innanzitutto mi piace il tuo nick. La prima volta non te l'ho detto, ma l'immagine dell'aquilone dice tanto. E' romantica, ma anche triste, perché vola sospinto dal vento sempre intondo quanto la lunghezza del filo che il padrone gli ha concesso e più di là non può andare. Io in generale non so mai che dire sugli orientamenti saessuali altrui, visto che già sul mio ogni tanto annaspo, quindi non la prenderei da questo verso qui. Ti dico solo che stare 10 anni con una ragazza per un gay represso è abbastanza dura, come dici tu non è impossibile che lo sia ciò nonostante, ma neanche tanto facile. La realtà di paese potrebbe alterare molto la realtà interiore (sopratutto se la ragazza crede ancora all'amore casto e si concede con reticenza). Io però non vorrei ragionare su questo piano, perché secondo me non ha senso.
Renditi conto che la situazione che sembri prospettare tu (quella che ti darebbe qualche margine di manovra insomma) se fosse vera sarebbe terribile. Stai parlando di una persona che ha una ragazza da dieci anni, un indirizzo mail con il quale probabilmente vorrebbe provarci con te. Insomma una storia di copertura e avventure omo! Ti rendi conto dello squallore? Il gay represso è un'altra cosa. E' uno che non s'è capito e che sta male, ma che nei rapporti cerca di essere corretto e che quando si accorge che non c'è la fa entra in crisi profonda. Un gay represso ha veramente amato la sua ragazza, non se l'è certo trastullata andandogli a stampare corna in giro (se l'amante è maschio o femmina oggettivamente conta poco). Insomma non è uno che sa perfettamente della sua natura, la nasconde a tutti per avere vita facile e prende in giro un'altra persona. Quello non è un gay represso è uno scorretto a tratti codardo, ma sopratutto superficiale. uno di quelli che fa le cose e non si chiede neanche perché li fa.
Ti vedo tanto oggettivo nella tua descrizione della situazione e non ho motivo per dubitare della tua analisi, è possibile che qualcosa ci sia, ma renditi conto che se anche così fosse, le cose non sarebbero affatto belle per come le desideri tu. Insomma o questo ragazzo è represso (per come è di giusto) da dieci anni, oppure ti fa il filo di nascosto in modo che nessuno se ne accorga e avendoci una ragazza. Esiste infine la possibilità, come tu stesso consideri che ti stia sbagliando su tutta la linea... Consiglio spassionato io ci leverei mano in entrambi i casi. I gay repressi sono etero a tutti gli effetti finché non decisono che sono stanchi di esserlo, questo è necessario che lo capiate tutti quelli che innamorandosi di un etero pensano che sia un gay represso. E non lo desiderano perché si innamorano di voi, insomma un gay represso reprime la sua natura, riesce a farlo, proprio perché ha uno scarso contatto con il proprio lato emotivo. Quelo scapperebbe a gambe levate sentendo che un ragazzo è innamorato di lui, certifico io. Diverso è quando invece comincia lui stesso un percorso di emersione, quando è lui a farsi avanti, anche timidamente. In quel caso tutto cambia perché in effetti tanto represso non è più. Vi assicuro che è così, un gay represso ragiona da etero, vive da etero ed è etero e l'ultima cosa che farebbe è avventurarsi in una storia gay. Vi rifiuterebbe scapperebbe come se aveste la peste addosso. Forse se vi dichiarate ad un etero e questo è intelligente e maturo abbastanza riuscirebbe a superare il momento, ma un gay represso vi rifiuterebbe di sicuro, visto che rifiuta così tanto se stesso, da farsi la violenza di stare con delle ragazze. Io per anni ho evitato i gay come se avvessero davvero malattie infettive e li evitavo a posta perché sapevo mi avrebbero "confuso", non certo perché fossi razzista o non so io cos'altro. Non si diventa gay questo è sicuro; lo si nasce, ma in questo e in tutto il resto si sceglie di assecondare la propria natura o remarci sempre e continuamente contro: "divieni ciò che sei" direbbe qualcuno dei miei.
Forse non è quello che ti aspettavi ti dicessi, ma è quello che sento di dirti.

L'uomo chiese una volta all'animale:perchè non mi parli della tua felicità e soltanto mi guardi? L'animale dal canto suo voleva rispondere e dire: ciò deriva dal fatto che dimentico subito ciò che volevo dire-ma subito dimenticò anche questa risposta e tacque; sicchè l'uomo se ne meravigliò. Ma egli si meravigliò anche di se stesso, per il fatto di non poter imparare a dimenticare e di essere continuamente legato al passato: per quanto lontano, per quanto rapidamente egli corra, corre con lui la catena. Nietsche

Un abbraccio

P.S.: A me piace molto il modo di discutere di Aster, un certo cinismo che mi incanta proprio :):):) e comunque credo che con molte meno parole abbia sintetizzato quello che anch'io penso.
Sta da 10 anni con la stessa persona, su!
Ultima modifica di Alyosha il lunedì 14 febbraio 2011, 16:06, modificato 1 volta in totale.

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: non sapere se si è corrisposti

Messaggio da guy21 » lunedì 14 febbraio 2011, 14:49

cavolo boy-com sei peggio di freud in persona! :lol: :lol:
mi hai letteralmente sconvolto con i tuoi ragionamenti! :lol: :lol:
non è che sei project e fai finta di essere un ragazzo del forum per sorvegliarci? :lol: :lol: :lol: :lol:
davvero mi fai paura! :o
io spero di non incontrarti sennò scappo davvero! :lol: :lol: :lol: :lol:

aquilone213
Messaggi: 56
Iscritto il: giovedì 11 novembre 2010, 22:46

Re: non sapere se si è corrisposti

Messaggio da aquilone213 » lunedì 14 febbraio 2011, 17:49

caro boy com grazie intanto perchè,come mi aspettavo,mi hai dato tanti spunti di riflessione..inizio col dirti che aquilone mi è venuto in mente perchè è una canzone di piero pelu,un artista che adoro!inizio col dirti che invece mi aspettavo che mi avresti consigliato di lasciare stare perchè purtroppo è la scelta piu razionale che posso fare..io volevo un aiuto per interpretare il suo comportamento e le tue parole mi sono state utilissime..tra le tue ipotesi tenderei a scartare quella del superficiale che vuole un avventura omo perchè altrimenti non avrebbe avuto paura a farsi avanti...io la sua natura non la so e forse non la sapro mai..potrebbe essere gay o bisex....la mia impressione quando sono con lui è che ha il terrore di questa situazione e che vuole evitare di affrontarla perchè evita qualunque occasione nella quale ci sarebbe il rischio di parlare di tutto questo..allo stesso tempo non vuole rinunciarci altrimenti non riesco a spiegarmi perchè trova mille scuse ogni volta per farmi andare li..sul termine codardo non so..anch io lo sono perchè sennò magari già gli avrei detto tutto di persona..scorretto di sicuro lo è stato perchè poteva evitare di aggiungermi su msn di nascosto visto che poi non voleva parlare,anchè perchè mi ha solo illuso..cmq la cosa che mi preoccupa molto di me stesso è che,come diceva barbara,continuo a rimanere legato a lui,nonostante le frustrazioni e invece quando mi capita di conoscere un ragazzo che si approccia senza ambiguita ma in modo naturale,non riesco a coltivare e a farmi coinvolgere nel rapporto...grazie ancora boy com e un abbraccio

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2410
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: non sapere se si è corrisposti

Messaggio da Alyosha » martedì 15 febbraio 2011, 10:59

Innanzitutto grazie per la tua risposta vedo che hai capito il senso di quello che ti ho scritto, perché in effetti non avevo nessuna intenzione di giudicare questa persona visto che non la conosco proprio. In genere giudicare è una cattiva abitudine, ma nello specifico quando lo si fa senza neanche conoscere le cose si finisce col giudicare sempre e solo se stessi. L'immagine dell'aquilone che ti ho dato è ovviamente la mia. Da piccolo ero proprio innamorato dell'immagine di questo aquilone, ci ho pure dedicato qualche poesia. Adesso recuperandola mi viene in mente quello che ti ho scritto.
avventura omo perchè altrimenti non avrebbe avuto paura a farsi avanti
Questo però non è affatto detto, potresti confondere la discrezione con la timidezza, conidera il contesto e considera il fatto che può non fidarsi di te fino in fondo. Io però davvero non era così che la volevo discutere, nel senso che parlare addosso alle persone così mi piace poco e tu sei l'unico che lo conosce qua dentro e può concretamente dire qualche cosa. Ti avevo preso solo l'ipotesi che teoricamente poteva sembrare la più conveniente per te, per farti capire che forse sarebbe la peggiore in assoluto.
Io non so se è un gay represso (genuinamente represso insomma), ma considera che se lo è sarebbe veramente, ma veramente dura sbloccarlo da lì. Dieci anni sono un'enormità e in ogni caso questa cosa sarebbe possibile solo se lui, per un suo percorso interno decide di farlo. Vedo molto improbabile che lo faccia perché incontra un altro gay e scopre l'amore (non impossibile, ma altamente improbabile). Non lo può scoprire, perché in effetti rifiuta troppe cose di sé per innamorarsi. Ripeto diverso è se invece è lui stesso, che comincia a sentirsi in crisi a capire che qualcosa da sotto la terra trema. Per farla breve aspetterei che si lasci con la ragazza, se mai lo farà, prima di allora proprio non considereri nulla (anche per una questione di correttezza nei confronti di una terza persona, che comunque non centra nulla). Dico io però con tanti bei ragazzi che ci sono nel mondo, perché mettere testa ad uno già fidanzato e possibilmente etero? Comincerei a pormi nell'ottica di cambiare soggetto e perché no forse anche luogo ;)

Ohi guy: sei sempre tanto gentile con me, se per project intendi "progetto" si sono un "progetto gettato nel mondo", come tutti noi del resto, altrimenti proprio no... Soffro di tante cose, ma di crisi di identità no, almeno questa ce la siamo risparmiata :mrgreen:. Stammi bene fratello!!!!!

aquilone213
Messaggi: 56
Iscritto il: giovedì 11 novembre 2010, 22:46

Re: non sapere se si è corrisposti

Messaggio da aquilone213 » martedì 15 febbraio 2011, 15:49

grazie a te boy com per la tua attenzione,sincerità e sensibilita..non sai quanto è importante per me poter condividere con qualcuno quello che provo..lo so che dovrei guardarmi intorno ed è proprio questo il problema..ho conosciuto dei ragazzi in questo ultimo periodo e in un luogo diverso visto che io studio in città a 100 km dal mio paese,dove c è il ragazzo in questione,e torno solo ogni tanto..purtroppo però non riesco a coltivare questi rapporti perchè la mia testa e il mio cuore sono sempre la..e finisco col perdere queste possibilità..il mio grande dubbio è che in realtà forse ho paura di un rapporto vero e concreto e quindi mi butto in queste storie molto difficili,che da un lato mi fanno sentire vivo nonostante la sofferenza,ma dall altro mi permettono di non rimettermi in discussione...ti abbraccio forte

Rispondi