post relazione

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Rispondi
fragile
Messaggi: 84
Iscritto il: venerdì 7 maggio 2010, 10:57

post relazione

Messaggio da fragile » lunedì 7 marzo 2011, 4:19

dopo la fine di una storia ci sono equilibri che cambiano, soprattutto se quella persona aveva preso un po molto importante nella tua vita.

questa è una frase che semplifica quello che sto passando.

fina una storia bisogna tornare bruscamente a una vita a cui quasi non eri piu abituato, non hai piu quella persona da chiamare per un semplice incoraggiamento o per sapere cosa fa. Torni a dover vivere in solitudine e senti la mancanza di quella metà con cui eri abituato a convivere molte cose della tua vita. cerchi di sopprire a questa mancanza parlando con gli amici, ma ti rendi conto che loro non sono "quella persona" e la frustrazione sale, lui ti manca ma è finita e tu devi andare avanti, ora è solo un amico. allora che fai ti ributti nel lavoro o nello studio, cerchi nuovi amici e nuovi stimoli per la tua vita che ora non ha piu qualcuno che ti ama. l'amore quello è l'ultima cosa a cui vuoi pensare, perche quando ci pensi ti senti solo (e spesso non lo sei mai). alla che fare ributtarti nella ricerca dell'anima gemella??? da un lato non vuoi perche l'amore ti ha fatto male ed è andato a scombussolare una vita prima che era abituata alla serenità del duo amici-studio, ma dall'altro ti senti incompleto senza avere qualcuno da amare e che ti ami. che fare vivi a fase alterne in cui le due spinte si susseguono. magari in un momento di sconforto inizi una ricerca ma poi ti freni bruscamente perche ora devi pensare a te stesso, a guarire dal male che stai sentendo. nel frattempo cerchi gli amici e cerchi conforto in loro, una risata di gusto ti sembra la conquista di una giornata e i giorni successivi vanno avanti nella speranza che un giorno la tristezza che senti dentro passerà e sarai pronto a vivere di nuovo nella serenità. quel giorno è vicino per me, spero e faccio di tutto per poter riguardare al passato e non avere piu quel magone. solo quando quel magone sarà scomparso il tuo cuore sarà veramente pronto a ricominciare qualcosa o se se fortunato durante questo passaggio qualcuno rapira di nuovo la tua curiosità e tutto ricomincierà. io sono negativo come persona, spero piu nella prima opzione che nella seconda.

perche ho raccontato tutto cio??? non lo so, forse è solo uno sfogo o forse è perche in questo periodo sento il bisogno di ricordare a me stesso che l'amore non è solo carezze e baci, fare l'amore e abbracci ma quando finisce è solitudine e rancore delusione e mancanza.

ma ce si puo fare non si puo vivere senza l'amore e sono fiducioso che un giorno tornero a provare quello che ho provato e a sorridere ancora con gusto per molto e tanto tempo

fragile
Messaggi: 84
Iscritto il: venerdì 7 maggio 2010, 10:57

Re: post relazione

Messaggio da fragile » lunedì 7 marzo 2011, 4:23

p.s scusate probabilmente ci saranno tantissimi errori di ortografia ma la mia tastiera sta partendo ed io ho il vizio di non rileggere mai prima di postare definitivamente l'intervento...

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: post relazione

Messaggio da barbara » lunedì 7 marzo 2011, 8:39

Quanta umanità c'è nelle tue parole ... tu descrivi in fondo la nostra peggiore paura, quella di restare soli dopo la fine di un amore . E' una paura così forte da indurci a volte a rinunciare all'amore stesso , di non iniziare nemmeno una relazione, perché se scelgo in partenza di rimanere solo penso che forse soffrirò di meno.
Il dolore della separazione è l'altra faccia dell'amore e sarà più forte tanto quanto è stato forte il legame che ci ha unito, anche se ognuno di noi ha un diverso modo di viverlo. C'è chi lo prova tutto in una volta e c'è chi lo tiene a distanza e magari ne subisce gli effetti anche dopo molto tempo.
E' un'esperienza ineliminabile , dura, ma necessaria. Almeno secondo me.
Perché necessaria? Perché penso che imparare a sopravvivere a questo dolore, sapere di poterlo dominare, avere la prova che siamo capaci di tornare a vivere nonostante tutto, è molto importante.
E' importante per non vivere continuamente nella paura; è importante per gli amori che verranno, perché non siano delle catene alle quali ci avvolgiamo; è importante perché quando ameremo di nuovo sarà un amore più libero, per noi e per l'altro.
Anche se a volte ti sembra impossibile, Fragile, il dolore passerà e sarai più forte,molto più forte di prima. Quel giorno allora potrai dire , come scrisse De Andrè in una sua canzone..

....Io mi dico è stato meglio lasciarci, che non esserci mai incontrati...

http://www.youtube.com/watch?v=4UI6ycaF5pY


e invece dedico a te un'altra canzone, "Amico fragile" (ma il tuo nick proviene forse da lì ?) , canzone che De Andrè dedicò a se stesso e ai suoi tormenti , al suo sogno inquieto di libertà :
http://www.youtube.com/watch?v=gxC57vPlOO0

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: post relazione

Messaggio da guy21 » lunedì 7 marzo 2011, 12:24

Quanta umanità c'è nelle tue parole ... tu descrivi in fondo la nostra peggiore paura, quella di restare soli dopo la fine di un amore . E' una paura così forte da indurci a volte a rinunciare all'amore stesso , di non iniziare nemmeno una relazione, perché se scelgo in partenza di rimanere solo penso che forse soffrirò di meno.
già barbara è quello che penso anch'io! infatti io voglio soffrire il meno possibile in questo mondo, ho già sofferto abbastanza! amare è soffrire, soffrire è amare!
spero per fragile che possa ritornare felice come una volta!
lo spero tanto per lui, certe ferite dovrebbero rimarginarsi prima o poi anche se non sempre è così purtroppo! non sempre il dolore passa anzi lascia i suoi segni facendo pesare sempre di più il cuore che diventa sempre più duro e meno duttile e quindi poco propenso ad attuire i colpi!

Nemesis

Re: post relazione

Messaggio da Nemesis » lunedì 7 marzo 2011, 13:00

barbara ha scritto: la nostra peggiore paura, quella di restare soli dopo la fine di un amore
Secondo me è proprio questo che frega le persone, non si sta più stare da soli, non si è più abituati alla solitudine che in fondo è la condizione naturale dell'uomo.
Non si è più allenati al distacco ed è per questo che quando finisce qualcosa lo si vive male, diventa una tragedia dell'anima.
Mi dispiace molto per te Fragile, se vuoi un consiglio prova a stare da solo, comincia a stare bene con te stesso poi se è destino che trovi un'altra persona da amare allora avverrà da sè.

Ps- Guy18 dice "io voglio soffrire il meno possibile in questo mondo", ma come si fa se la vita è dolore?

MarchesediPosa67
Messaggi: 62
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2011, 18:34

Re: post relazione

Messaggio da MarchesediPosa67 » lunedì 7 marzo 2011, 14:56

amare è soffrire, soffrire è amare!

Voglio per alleggerire il post ma anche per consolare fragile con una risata di lieve humor mostrarvi una scena da un film di woody allen

http://www.youtube.com/watch?v=9ssboQ1wLs4&feature=fvst

Non voglio sminuire quanto dice fragile, perché dopo una storia di unidici mesi terribile ho impiegato sette mesi a dimenticare quell'amore e so quello che sta passando. Ti posso solo abbracciare, fragile, ricordandoti che:

1- deve passare un periodo di lutto per la mente: la mente ha i ricordi di ogni singola azione e avvenimento e pensiero che si ha compiuto con il nostro ragazzo;
2- deve passare un periodo di lutto per il cuore: infatti si è abituati a riversare il proprio affetto su quella persona e quando l'abitudine crolla il cuore si trova spaesato, perché non sa più dove riversare quell'amore che ha in sé;
3- deve passare un periodo di lutto per il corpo: ogni nostra cellula ha una memoria (e questo è scientificamente provato); se è così, quanto di più il nostro corpo avrà memorizzato la sua maniera di vivere l'intimità con noi. Questa memoria del corpo sarà la più lunga da digerire. Finché non si sarà indebolita completamente, sarà difficile costruire qualcosa, perché il corpo rigetterà carezze e baci che non siano come quelli che ci dava lui.

A questo punto meglio riguardarsi il video, sennò ne posto un altro dallo stesso film :D

http://www.youtube.com/watch?v=BbgzKvRZZoA
Come un Dio redentor, l'orbe inter rinnovate,
V'ergete a vol sublime, sovra d'ogn'altro re!
Per voi si allieti il mondo! Date la libertà!

(G. Verdi, Don Carlos)

fragile
Messaggi: 84
Iscritto il: venerdì 7 maggio 2010, 10:57

Re: post relazione

Messaggio da fragile » lunedì 7 marzo 2011, 16:06

marchese devo dire che hai proprio ragione....è quello che sto provando adesso...

infatti è giusto per ora attendere che tutto ciò finisca, solo allora potrò valutare se voler riaprire il mio cuore a qualcuno o se congelarlo ancora per molto tempo

Rispondi