Instabile

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Rispondi
Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Instabile

Messaggio da davide » mercoledì 16 marzo 2011, 20:14

Mattino presto,cielo limpido e chiaro....sono le sei e mezza,classica routine...sguardo veloce alla finestra,la classica domanda si impone e si fa largo tra i pensieri:di che colore si tingerà la giornata? sarebbe piu semplice vincere un terno a lotto.Metti piedi fuori casa ed ecco la prima sfumatura:malinconia allo stato puro.Passo dopo passo la luce si oscura,il cielo ora è improvvisamente grigio...dov'è finito il sole?....cala il freddo e tutto diventa statico e monotono....è in arrivo un'altra ventata:solitudine...la città è vuota o lo sembra..dove siete cittadini urlanti e chiassosi?..sono le sette e tre quarti corri corri altrimenti farai tardi...ansia,troppa...vertigini...paura di cadere...no non ho voglia di volare..troppo pesante....tic toc tic toc...lancette infide dove correte,rallentate la vostra corsa non tengo il passo...cambia sfondo in lontananza...il sole sta tramontando...ma dov'era finito?..la giornata è andata,bene o nel male...ti fermi cinque minuti...e adesso?nulla da fare...eppure ci vorrebbe un pò di distrazione...subentra la noia...e l'angoscia....aspetta adesso sei felice,no euforico,no ora ti senti onnipotente ma perche? non ricordi piu...ops è gia cambiato tutto...vai a letto è tardi qualcuno grida in lontananza...coperte calde,cuscino morbido e notte insonne...meraviglia!!..e poi...e poi....è un'altro giorno,uguale e diverso a ieri....

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

Avatar utente
naufrago18
Messaggi: 139
Iscritto il: mercoledì 27 ottobre 2010, 16:33

Re: Instabile

Messaggio da naufrago18 » mercoledì 16 marzo 2011, 20:46

ti dico solo che mi hai fatto emozionare xke spesso anch'io sono così :cry:
;)
Panta rei. Sarà, ma io mi sento sempre lo stesso.

Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Re: Instabile

Messaggio da davide » mercoledì 16 marzo 2011, 21:16

forse è l'unica consolazione che posso trovare in tutto questo....

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2405
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Instabile

Messaggio da Alyosha » mercoledì 16 marzo 2011, 21:37

la classica domanda si impone e si fa largo tra i pensieri:di che colore si tingerà la giornata?
Anch'io mi ponevo sempre questa domanda. Viola! La risposta è viola:). Un bel viola outing, sgargio sgargio sgarcio (come il colore della mia polo oggi :)), così tutti possano capire. Poi il prato blu e le strade senza divieti d'accesso. E colorerei di nero cupo tutte le persone che mi stanno antipatiche e poi farei le case di marza pane, così arrivi a casa e stacchi un pezzetto di porta e la mangi. E poi gli ombrelli come quelli di Mery Poppin. E poi vediamo.... Ah si le ciliegine senza torta, i polli cose sei cosce (buonissime le cosce di pollo)... Ecco si più o meno così me lo immagino il mio mondo :mrgreen:. A parte gli schezi Davide, scusa questo intro così mattarello. Capisco perfettamente cosa provi in verita, non è facile, ma nemmeno impossibile se non ottenere almeno cercare di avere quello che si vuole. La domanda giusta è sapere cosa uno vuole. Lo spessore di una persona si misura da quello che sa volere non da quello che riesce ad ottenre.
Un abbraccio Davide:)

Avatar utente
Cagliostro
Messaggi: 413
Iscritto il: venerdì 4 febbraio 2011, 23:36

Re: Instabile

Messaggio da Cagliostro » mercoledì 16 marzo 2011, 21:59

davide ha scritto:e poi....è un'altro giorno,uguale e diverso a ieri....
E ogni giorno perdi un pò di te perchè hai imparato a congelare il cuore, così non può soffrire. Allontani le emozioni e ti vesti di indifferenza.
Il dolore non cambia, non è diverso da ieri e sarà uguale a quello di domani, anche la solitudine sarà la stessa, cambierà solo sfumatura.
Anche la felicità dura un attimo e non sembra che sia appartenuta a te e allora ti volti indietro per cercare di capire dov'è andata e se puoi afferrarla nuovamente. Ma è fuggita, quell'attimo non si ripeterà.
Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima
Albert Einstein


Chi semina raccoglie,
ma chi raccoglie si china...
...e a quel punto è un attimo...

Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Re: Instabile

Messaggio da davide » giovedì 17 marzo 2011, 0:09

Ogni giorno tendi di piu sempre a chiuderti nel tuo bozzolo personale,quello costruito a poco a poco incosciamente...capire cosa si vuole diventa sempre piu difficile,si cambia in un secondo e ci si sente travolti da tutto e da tutti.Fissarsi un punto di arrivo aiuta ma una volta raggiunto riniziare da capo vuol dire fatica e sudore...e non sempre poi si arriva alla fine...ci s può perdere per strada purtroppo...

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

Avatar utente
Cagliostro
Messaggi: 413
Iscritto il: venerdì 4 febbraio 2011, 23:36

Re: Instabile

Messaggio da Cagliostro » giovedì 17 marzo 2011, 9:16

davide ha scritto:e non sempre poi si arriva alla fine...ci s può perdere per strada purtroppo...
Si può cadere e ci si può smarrire e ogni giorno morire un po’.
Ritrovarsi immersi in un silenzio che ti strappa la pelle di dosso , cercare qualcuno che non c’è più,
gridare la tutta la disperazione che abbiamo dentro fino a rimanere senza voce, cadere e ancora cadere,
rimanere impotenti… poi un piccolo soffio di vento… guardi in alto ed ecco il sole, è pallido, sembra un lumicino ma basta per farci rialzare e sperare ancora, per convincerci che possiamo farcela.
Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima
Albert Einstein


Chi semina raccoglie,
ma chi raccoglie si china...
...e a quel punto è un attimo...

Blueboy
Messaggi: 368
Iscritto il: martedì 27 aprile 2010, 23:02

Re: Instabile

Messaggio da Blueboy » giovedì 17 marzo 2011, 13:11

Davide insieme a Cagliostro ha scritto:è un'altro giorno,uguale e diverso a ieri.... E ogni giorno perdi un pò di te perchè hai imparato a congelare il cuore, Il dolore non cambia, non è diverso da ieri e sarà uguale a quello di domani, anche la solitudine sarà la stessa, cambierà solo sfumatura. Ogni giorno tendi di piu sempre a chiuderti nel tuo bozzolo personale,quello costruito a poco a poco incosciamente...capire cosa si vuole diventa sempre piu difficile,si cambia in un secondo e ci si sente travolti da tutto e da tutti. Ritrovarsi immersi in un silenzio che ti strappa la pelle di dosso
Sono le alghe. È l'eco del fondale, il sordo rumore di fondo. La rete illusoria che avvolge, il labirinto flessibile in cui ci si perde. Cercare di trovare una via d'uscita è vano, perché i pertugi tra i fili cambiano sempre, le foglie si muovono. Seguire la logica perversa del dedalo è folle, fidarsi delle pareti che cambiano sempre porta a non trovare mai l'uscita. Le alghe conducono.

Durante la nostra vita nascono ipotesi, possibilità, illusioni. E se ciascuna fosse vera? Seguire le vie di quel labirinto di alghe significa fidarsi di quelle illusioni, significa muoversi secondo esse, significa leggere e cercare di interpretare ciò che è scritto sulle pareti, ciò che le pareti suggeriscono. E il labirinto di alghe ci tiene per sé, non ci lascia uscire. Non vuole.

Pensieri, simboli, illusioni. Ogni alga è un'ipotesi. Ognuna rimane lì, si muove lenta, fluttua irregolare. Nasconde il fondo, si impone alla vista, diafana presenza insinuatrice. La sua stessa incertezza la rende intrascurabile. Nel soffocante ed usuale silenzio stagnante, invischia la coscienza e confonde le direzioni. Confonde, disorienta. E resta lì, si moltiplica, invade; e restiamo lì, nel mezzo, cercando.
      • Blueboy

Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Re: Instabile

Messaggio da davide » giovedì 17 marzo 2011, 14:00

Blueboy sai che ho quasi rischiato di avere un'attacco epilettico con tutti quei colori? ahahahahah ne sono stato travolto senza pieta XXD

Come diceva Kierkegaard:"Esistere è scegliere".Dobbiamo scegliere,è un continuo aut aut e l'uomo deve essere consapevole del fatto che ad ogni scelta è associata una conseguenza e una ripercussione sul suo essere e sugli altri.E' in questa stessa liberta che risiede l'angoscia e il dolore.Il dubbio è il male peggiore...il non sapere,il non conoscere ci fanno sentire fragili,come vetro sottile...tentiamo di costruirci di fronte questo nulla decisionale dei valori a cui appoggiarci,che ci danno una felicità temporanea e infatti quando il vero nudo e crudo si rivela a noi tutto crolla inesorabilmente....ecco come si alternano stati di felicità e di angoscia,di euforia e di malinconia

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

mbs500
Messaggi: 83
Iscritto il: domenica 30 maggio 2010, 17:59

Re: Instabile

Messaggio da mbs500 » giovedì 17 marzo 2011, 19:17

Molto toccante,molto profondo.Spesso mi sento cosi anche io, troppo spesso. Mi sembra di capire che ultimamente siamo quasi tutti affetti dal male di vivere :? . se solo si sapesse come uscirne... forse col tempo. il tempo guarisce tutto. rimargina ogni ferita ma a quel punto non ce ne importerà più nulla. il tempo delle occasioni sarà passato e non ci cureremo più di nulla. ci basterà un grosso cappello fresco in testa, un vestito leggero di lino, e una passeggiata a pieni nudi su una spiaggia al tramonto per renderci sereni. :P
Memento Audere Semper...

Rispondi