Instabile

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Re: Instabile

Messaggio da davide » giovedì 17 marzo 2011, 19:22

appena hai accennato al male di vivere mi è venuta in mente la poesia di montale che tra parentesi io adoro...

Spesso il male di vivere ho incontrato
era il rivo strozzato che gorgoglia
era l'incartocciarsi della foglia
riarsa, era il cavallo stramazzato
Bene non seppi, fuori del prodigio
che schiude la divina Indifferenza:
era la statua nella sonnolenza
del meriggio, e la nuvola, e il falco alto levato.

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

Blueboy
Messaggi: 368
Iscritto il: martedì 27 aprile 2010, 23:02

Re: Instabile

Messaggio da Blueboy » giovedì 17 marzo 2011, 20:05

mbs500 ha scritto:Mi sembra di capire che ultimamente siamo quasi tutti affetti dal male di vivere :? . se solo si sapesse come uscirne... forse col tempo. il tempo guarisce tutto. rimargina ogni ferita ma a quel punto non ce ne importerà più nulla
Come uscirne. Scappando dalle alghe che irretiscono, lasciandole sul fondale a languire, nuotare con ampie bracciate attraverso il blocco azzurro, arrivare alla luce, a respirare l'aria in superficie.
Quando il tempo avrà guarito, se avrà guarito, e se non ce ne importerà più nulla, non credo che sarà perché saremo ormai vecchi e avremo perso tutte le possibilità: penso che non ce ne importerà più nulla proprio perché il tempo avrà guarito, e saremo sereni e un po' più in alto di prima.

Ora sono così positivo. Sarà che il mio tè verde di oggi è un buon sencha miscelato con poco bancha fiorito. Sarà che il sencha sa di alghe, è quasi salato, e che il bancha contiene fiori di gelsomino, e che l'ho creato io. Sarà che nella teiera trasparente osservavo le foglie in infusione come alghe in movimento entro una opaca palude, e che il tè nella mia tazza ricorda proprio una verde polla di vita e di mistero. Sarà che Barbara mi ha dato il suo tè, che si è rivelato una scottante pozione magica.
      • Blueboy

Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Re: Instabile

Messaggio da davide » giovedì 17 marzo 2011, 20:43

Sarà che il male non può sempre vincere sul bene...va a giorni alterni come le targhe.......
Sarà che non si può rimanere nel pozzo in cui si è sprofondati........cosi freddo e puzzolente..chi ci vorrebbe stare tutto quel tempo?
Sarà che non può piovere per sempre ma il sole esce con tutto il suo splendore....
Sarà che ad un certo punto ci si stufa pure di stare male e si decide di riprendere le nostre battagli piu determinati di prima....
Sarà che il mondo non è monocromatico ma ha mille sfaccettature come noi ......per tutti i sarà del mondo....QUESTA VITA MERITA DI ESSERE VISSUTA...NEL BENE E NEL MALE

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

Aquilotto
Messaggi: 123
Iscritto il: martedì 20 luglio 2010, 22:05

Re: Instabile

Messaggio da Aquilotto » venerdì 18 marzo 2011, 1:03

boy-com ha scritto:La risposta è viola:). Un bel viola outing
AHAHAHAHA "viola outing" :D
Non mi vestirei mai di viola outing ma la definizione mi ha fatto ridere! :D
Se io sapessi cosa mi fa bene
se io sapessi cosa mi fa male
nella marea di cose e di persone che c'ho intorno
se non tradissi le mie pulsioni vere
potrei sul serio diventare
un uomo pluricentenario
forse eterno


G.Gaber, Se io sapessi, «E pensare che c'era il pensiero»

Avatar utente
Cagliostro
Messaggi: 413
Iscritto il: venerdì 4 febbraio 2011, 23:36

Re: Instabile

Messaggio da Cagliostro » venerdì 18 marzo 2011, 8:33

Sarà che il male è più subdolo e si nasconde dietro volti familiari… Sarà che troppe porte restano chiuse e troppe domande senza risposta… Sarà che continui ad annaspare in cerca di aria pura per riempire i polmoni e avere abbastanza voce per poter gridare e finalmente farti ascoltare...
Sarà che hai incontrato qualcuno che ti ha detto: “mi fido di te”… Sarà che oggi il cielo è terso…
Sarà l’aria fresca del mattino… Sarà che la voglia di vivere preme prepotentemente… Sarà che oggi non ho voglia di perdere… IO ESISTO E TU MONDO NON MI SCHIACCERAI!
Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima
Albert Einstein


Chi semina raccoglie,
ma chi raccoglie si china...
...e a quel punto è un attimo...

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Instabile

Messaggio da barbara » venerdì 18 marzo 2011, 8:38

Proprio così, Cagliostro. La fiducia è un sole che ti porti dentro. Ti scalda anche quando piove tutto intorno a te e ti mostra il lato meraviglioso e segreto della vita.
Nessun diamante brilla così tanto. :D Ma per accoglierla a dispetto di tutto bisogna essere coraggiosi e determinati, come lo sei tu.

Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Re: Instabile

Messaggio da davide » venerdì 18 marzo 2011, 17:31

Ci vuole determinazione e tanta costanta per non arrancare e annaspare in questo mare di sabbie mobili che è la vita.Ne vieni letteralmente travolto e schicciato..hai poco tempo per reagire e impedire di esserne assorbito del tutto.Ci sono giorni in cui ci sentiamo dei leoni nulla ci potrebbe fare paura,altri giorni delle povere gazzelle che vengono inseguite costantemente dai loro predatori...nulla c'è di stabile o di sicuro,è tutto cosi assolutamente relativo,è una scoperta ogni giorno.L'uomo ha bisogno di certezze,noi abbiamo bisogno di certezze,di credere in qualcosa che ci dia sicurezza o per lo meno ci aiuti a scorgere al di là d cio che ci si pone di fronte...

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

Avatar utente
Cagliostro
Messaggi: 413
Iscritto il: venerdì 4 febbraio 2011, 23:36

Re: Instabile

Messaggio da Cagliostro » sabato 19 marzo 2011, 10:36

Questa è una poesia di Emily Dickinson sulla solitudine, esprime chiaramente
tutte quelle sensazioni che si agitano in ognuno di noi e che spesso non
riusciamo a decifrare.

Solitudine

Ha una sua solitudine lo spazio,
solitudine il mare
e solitudine la morte
Eppure tutte queste son folla
in confronto a quel punto più profondo,
segretezza polare,
che è un’anima al cospetto di sé stessa:
infinità finita
.



Ho visto dove l'arcobaleno termina, cammino sul questo sentiero irto di ostacoli, non odo più il dolore, solo il silenzio accompagna il mio cammino.
Siamo fatti di forse e di se, di ieri e domani, di bianco e di nero, di certezze e incertezze, siamo la follia, la ragione, il bene e il male.
Cadiamo e ci rialziamo , siamo guerrieri dai piedi di argilla, fragili come il cristallo ma duri come i diamanti, non abbiamo certezze e sicurezze, ma basta vedere dove l'arcobaleno finisce per credere e ancora credere.
Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima
Albert Einstein


Chi semina raccoglie,
ma chi raccoglie si china...
...e a quel punto è un attimo...

Avatar utente
Volonté Duvall
Messaggi: 195
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 10:34

Re: Instabile

Messaggio da Volonté Duvall » sabato 19 marzo 2011, 13:14

Ostia, vedo che durante il mio soggiorno nella terra gaia gaia d'Espagna mi sono perso parecchie patate bollenti :mrgreen:
Provando a staccare un attimo la sfera relazionale che per me è ottima dal commento, direi che è normale Davide a volte sentirsi così...avere picchi di monotonia mostruosi...ma tutti i giorni sono così, dobbiamo essere noi a mutarli colla nostra folle forza d'animo.
Non capisco la questione del voler cambiare, del bisogno di mutare continuamente situazione...la prospettiva sarebbe lasciar intravedere nero, ma come ha detto il saggio boy-com voglio vederla viola outing :mrgreen:
L'uomo è instabile, insicuro, infedele per natura. Ma può anche imparare a non esserlo. Sta a noi scegliere se essere angeli o bestie, a scegliere se vivere la routine a capo chino o ringraziare sè stessi e gli altri per un'altra giornata da vivere nel bene e nel male.
Bisogna ringraziare la persona che ama per darci la possibilità di amarla, per esserci vicina.
Bisogna ringraziare chici accompagna nelle giornate, siano essi familiari o amici, con sgridate e approvazioni, con litigi e riappacificazioni.
Bisogna ringraziare anche chi ci offende, chi ci fa male, chi si insulta...perchè non fa altro che darci una lezione di vita e ci fortifica.
Scoprii di essere un Nessuno...di non essere completo.
Proprio come tutti loro, ero venuto al mondo senza un cuore.
Avrebbe fatto qualche differenza?
Se avessi un cuore...allora sarei "qualcuno"?

http://shufflecoffee.blogspot.com/

Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Re: Instabile

Messaggio da davide » sabato 19 marzo 2011, 21:11

Una prospettiva fin troppo ottimistica per uno come me che è immerso nel pessimismo di Schopenhuauer fino al collo .Bè mentri tu eri a divertirti qualcuno qui si è dato da fare ahahahaahha scherzo ovviamente :)
A parte gli scherzi ci sono cose che nn si possono nè scegliere nè cambiare.Non tutto nasce per essere trasformato nè per piegarsi ai nostri bisogni e alle nostre necessità...prendiamo ad esempio il carattere.E' una cosa legata alla singola persona,che si sviluppa e cresce con lei.Non può essere modificato è quello e basta però può presentare mille sfumature.
Questo per tornare al discorso dell'instabilità...è incontrollabile,non è oggetto di controllo seppure si possa cercare di limitare gli effetti che essa presenta sugli altri ma sopratutto su di noi.Questa necessità di cambiare nasce dal fatto che nn sempre si accetta come si è si vorrebbe magari essere diversi da come ci si presenta...puoi intravedere nero ma se questo diventa una routine allora non va bene ed ecco che cambiare risulta necessario...

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

Rispondi