Lettera

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Rispondi
Never say never
Messaggi: 34
Iscritto il: mercoledì 5 gennaio 2011, 1:54

Lettera

Messaggio da Never say never » venerdì 18 marzo 2011, 0:57

Solitamente..in una relazione andata male (di qualsiasi tipo) ci preoccupiamo sempre di ciò che sentiamo noi stessi senza pensare che magari dall'altra parte si senta la stessa identica cosa. Oggi leggendo un topic..una frase in particolare di barbara mi ha fatto pensare e mi è venuta l'ispirazione di scrivere una lettera ad una persona che è stata importante. Preciso che non so se mai manderò questa lettera.

Volevo precisare una cosa. Forse risulterò pesante ai tuoi occhi.. forse ti vergognerai di me.. per quello che provo.. ma ci tenevo a dirti una cosa ... "Nome Anonimo" xD. Ormai è passato tanto tempo dall'ultima volta che abbiamo “parlato” e nell'ultima lettera non ho ben spiegato tutto(nell'ultima lettera sempre non inviata mi dichiaro quasi esplicitamente a lui). Mi manchi... e mi manchi anche un bel po'. Io non so se per te io sia stato una parte più o meno importante nella tua vita.. ma una parte proprio piccola e forse non lo saprò mai. Sicuramente non lo sono stato come lo sei stato tu per me. Sarebbe inutile spiegarti cosa abbia suscitato tutta questa emozione in me nei tuoi confronti.. in effetti me lo chiedo anchio. Come è riuscito uno scemo come te a prendermi così tanto? In verità quando l'emozione è lì e vuole uscire non c'è nulla da fare.. la provi e basta! Forse ho amplificato tutto io.. forse ho voluto credere in qualcosa che non è mai esistito... ho una capacità talmente alta di fraintendere le cose ed illudermi! Forse non sono stato neanche un amico per te.. insomma ormai non mi contatti più, non ti fai più sentire, non t'interessi minimamente di me... invece una volta lo facevi sempre! Praticamente ci sentivamo quasi tutte le 24 ore =). Son sempre stato convinto che non te ne fregasse niente di me. Oggi ho letto una frase e mi ha fatto pensare... per questo ho voluto specificare una cosa... anche se probabilmente a te non passa neanche per l'anticamera del cervello.
E mentre io sto lì, roso dall'attesa , e immagino che lui se ne freghi , magari dall'altra parte capita la stessa identica cosa, ma entrambi ci faremmo ammazzare piuttosto che ammetterlo.
Per ammetterlo dovremmo poterci fidare, fidarci che l'altro non approfitterà della nostra debolezza. Fidarci che l'altro non ci giudicherà . Il che è impossibile anche solo pensarlo , perché per noi stessi è insopportabile questa debolezza, perché ci odiamo quando si manifesta. E allora è mille volte meglio che l'altro ci creda stronzi piuttosto che fragili a causa sua. Se non altro conserveremo l'orgoglio, che è l'unica cosa che non ci manca.”
Ecco. Forse il motivo per cui non lo fai più è proprio scritto su queste righe. Forse ti eri solamente stancato di essere sempre tu quello che doveva dimostrare qualcosa.. magari vedevi totale disinteresse da parte mia che hai pensato che non ne valeva veramente la pena. Forse questo è un ulteriore tentativo di dimostrare a me stesso che un minimo ci tenevi a me. Quanti forse.. se solo potessero avere certezza.
Comunque sia volevo solamente spiegarti che la colpa , se così posso definirla, è esclusivamente mia. Io dovevo allontanarmi forzatamente da te.. non avrei mai voluto.. ma ho dovuto.. per me stesso! Ero messo proprio male e se non costruivo velocemente un muro tra di noi diventava solo una sofferenza per me. Ancora adesso non mi è passata del tutto.. ma spero di essere sulla giusta via di guarigione.
Ecco. Volevo solamente dirti che per me sei stato importante e che tu non centri niente con il mio allontanamento. Per me continui ad essere la persona splendida di sempre, che ahimè non potrò più continuare a vivere!
Ti saluto. Spero solamente che un minimo ti abbia lasciato qualcosa.. che non sia stato tutto frutto della mia mente malata!
17-03-2011

Ringrazio barbara per avermi aiutato indirettamente a vedere un punto di vista diverso da quello mio.. da un'altra prospettiva che mi ha permesso di sfogarmi scrivendo queste parole, anche se probabilmente non avranno mai destinazione!
P.s. barbara poi mi spieghi come fai a capirci sempre così profondamente :D

mbs500
Messaggi: 83
Iscritto il: domenica 30 maggio 2010, 17:59

Re: Lettera

Messaggio da mbs500 » venerdì 18 marzo 2011, 1:51

ciao ;)
io non so nulla ne di te ne della tua storia, ma se io ricevessi una lettera cosi tornerei di corsa da chi me l'ha mandata... bella profonda toccante, sincera. mandala. vedrai che le cose cambieranno... ciao!
Memento Audere Semper...

Avatar utente
jackrabbit
Messaggi: 39
Iscritto il: lunedì 10 gennaio 2011, 2:51

Re: Lettera

Messaggio da jackrabbit » venerdì 18 marzo 2011, 2:43

Da ragazzo che indugia su qualsiasi puttanata per secoli traendo sempre una conclusione quando ormai è troppo tardi ti dico: mandala! Da quello che scrivi sai di avere qualche possibilità, vale la pena di provare!
Certamente, potrebbe andare male, ma almeno non ti trascinerai dietro per anni il peso di non averlo fatto :-)

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1013
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: Lettera

Messaggio da guy21 » venerdì 18 marzo 2011, 16:12

devo dire che mi ha toccato davvero! anzi mi stavo già facendo un film in senso che vorrei ricevere una lettera simile da qualcun'altro ma va bè, continuo sempre a fare castelli, a illudermi pazienza mi passerà questa sindrome dell'illusione, spero che se la mandi possa avere una risposta positiva davvero! ciao! :D

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2405
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Lettera

Messaggio da Alyosha » venerdì 18 marzo 2011, 17:17

Chissà perché devo sempre rompere le uova nel paniere... Io non ho capito la situazione invece :):) Sarà la mia natura (insieme a quell'altra:)), l'hai lasciato tu? Siete mai stati assieme? E' un tuo amico? Da quello che scrivi all'inizio pare che sia stato tu ad allontanarlo (anche dalla frase che cerchi in rosso), e però da tutto il resto del contesto pare invece lui. Tra l'altro cambia notevolmente sapere se il tipo è gay o un etero presunto gay da te (cambierebbe rispetto alal sua scelta di allontanarsi). Se vedo bene suppongo che tu abbia realizzato che anche lui allontanadosi da te sta male e questo non è affatto imporbabile. Fossi in te tuttavia conserverei intatta la sua scelta di farlo (sopratutto se l'unico sforzo che fa è scrivere messaggini su facebook!!!). Insomma direi che qualcunque cosa stia maturando può aspettare e mettergli pressione con una lettera del genere è solo un modo per non lasciarlo pensare fino in fondo. Dubito che una persona che senti 24 ore su 24 sia una di cui non tiu importa nulla in ogni caso, forse ha bisogno di tempo per riflettere. Da quel che capisco hai già scritto una prima lettera e mi pare che l'effetto sia stato un suo allontanamento. Insomma io questa lettera la metterei nel cassetto insieme alle altre che avrai scritto. E' una cosa difficile da fare me ne rendo conto (io che te la consiglio sino ad adesso non sono riuscito a farlo), ma è la più giusta, se gli hai chiarito la situazione, devi solo aspettare i suoi tempi. Altrimenti dopo un primo tentativo di riavvicinamento tornereste a litigare e allontanarvi di nuovo.

Never say never
Messaggi: 34
Iscritto il: mercoledì 5 gennaio 2011, 1:54

Re: Lettera

Messaggio da Never say never » venerdì 18 marzo 2011, 19:05

Grazie per i commenti positivi e per l'incoraggiamento datomi. boy-com non hai capito niente :lol: :lol: no scherzo :D Effettivamente per chi non conosce la storia è un pò complicato interpretare in modo esatto ciò che ho scritto.
Una prima lettera c'è stata.. ma come ho precisato non l'ho mai inviata. Ultimamente sento il bisogno di scrivere ciò che sento.. come una sorta di diario... e così mi sfogo, dato che non è possibile farlo in altro modo. Anche questa sicuramente non arriverà mai al destinatario...
Nella prima lettera avevo immaginato che in un futuro molto ma molto lontano mi sarei "confessato" a lui.. spiegandogli quello che provavo. Volevo fargli capire perchè avevo deciso, così improvvisamente , di allontanarmi. Quando c'era ancora quel poco di conversazione lui si chiedeva il perchè di questo. Mi diceva "ma che t'ho fatto stavolta??Ti sento strano..come se fossi arrabbiato". Io facevo finta di niente, ma in realtà mi arrabbiavo anche solo per la sua scarsa capacità a capire quello che stavo provando.. insomma per me era così evidente e per lui era come se non esistesse proprio la possibilità che lui mi piacesse. AVrei voluto tanto che lo capisse da solo.. così da rendere meno imbarazzante un'eventuale dichiarazione... ma Niente.. a lui proprio non passava per la mente... ed io mi arrabbiavo ancora di più, diventavo nervoso, dandogli una colpa che probabilmente non avrebbe meritato.
Il mio allontanamento è dovuto al fatto che sono sicuro che lui non sia gay..anche se non mi piace usare questa parola... che lui non provi lo stesso interesse mio... ma preferisce altro! Lo noto anche dalle piccole cose che pubblica su facciadalibro, anche se pure lì vedo certe cose ambigue.. ma che come al solito sono pura immaginazione mia. (Maledetto facebook e quando l'hanno inventato :evil: )
Praticamente di dichiararmi a lui non se ne parla... almeno per adesso... e poi sarebbe troppo rischioso..conosciamo alcune persone in comune e si sa come le voci navigano in fretta. Ho ancora troppa paura. Ormai sono mesi che non lo sento... però la mancanza sua si fa sentire e vorrei tanto spiegargli perchè non ci sono più per lui............ anche se ...probabilmente non gliene frega niente!

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2405
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Lettera

Messaggio da Alyosha » venerdì 18 marzo 2011, 21:04

Ma che sei tenero. In effetti non avevo proprio capito nulla. Solo che bisogna eliminare i contatti FB quando si decide di allontanarli :). E' atroce leggersi quelle due tre frasette e stare così male (io col mio l'ho fatto :):)). Anch'io scrivevo un sacco di lettere che non consegnavo mai ed era esattamente per lo stesso motivo per cui le scrivi tu, provare a mettere su carta cose che avevo dentro (forse anche mettermele da parte per non vivermele non so). Tuttavia dici una cosa che mi ha colpito molto e che mi fa riflettere non poco. Ti da fastidio usare la parola gay riferita a lui e preferisci dire che non è interessato a te (perché stringi stringi si tratta di quello). Dici una copsa molto bella. Ci sono ragazzi che si scoprono gay proprio grazie all'affetto che provato per un ragazzo in particolare. Questo mi permettere di riflettere su una cosa in particolare ovvero che con un minimo di sforzo in più si può cambaire prospetttiva. Infondo si tratta solo di amori non corrisposti, che nella vita di tutti ci sono sempre stati e sempre ci saranno. Dico piuttosto che avvilirsi su sta cosa di essere gay e di far girare tutti i problemi eternamente e solo su questo, a volte semplicemente capita di non essere corrisposti e se vi state dicendo che invece il vostro caso è più particolare degli altri date un occhiata a quanto soffrono per amore tutti i ragazzi della vostra età. Non so se la mia è utopia forse si, forse mi illudo e basta. Ma mi piacerebbe poter arrivare a dire un giorno, che si tratta di problemi normali. Ecco secondo me non tutto dipende dall'omosessualità. Mi piacerebbe la si cominciasse a pensare così, anche un pò per rilassarsi e per togliersi sta pressione di dosso (della serie siccome sono gay sarò sempre triste solo ecc. ecc.).
Ecco off topic come al solito :):):). Un abraccio Never. Mi trovo abbastanza daccordo con quello che hai scritto nell'ultimo topic comunque.
Ultima modifica di Alyosha il venerdì 18 marzo 2011, 22:07, modificato 1 volta in totale.

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1013
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: Lettera

Messaggio da guy21 » venerdì 18 marzo 2011, 21:09

già never ti capisco quando a uno non frega niente di noi è impossibile farli cambiare idea! poi come se ti prendesse per i fondelli o lo facesse apposta ti chiede perchè non li parli più o finge di essere tuo amico anche se sa esattamente che tu non lo consideri tuo amico visto che lo ignori completamente!
le persone sono strane ma di sicuro molto stronze!
spero per te che lui ti tratti bene e che riesca ad aver un pò di cervello nel capire le cose come un pò tutti dovrebbero averlo. secondo me le persone sanno ma non vogliono ammettere l'evidenza o fingere di non sapere. non è che non sanno molte volte fanno finta di non sapere! almeno secondo me è così!

Never say never
Messaggi: 34
Iscritto il: mercoledì 5 gennaio 2011, 1:54

Re: Lettera

Messaggio da Never say never » venerdì 18 marzo 2011, 23:12

spero per te che lui ti tratti bene e che riesca ad aver un pò di cervello nel capire le cose come un pò tutti dovrebbero averlo
Tranquillo guy.. non penso abbia più la possibilità di farlo o non farlo dato che ormai non ci sentiamo più! Comunque per quello che riguarda me(non so se è stato diversamente per te) non penso che lui mi prendesse per i fondelli.. a volte è venuto anche a me il pallino che lo potesse fare apposta a chiedermi perchè mi comportavo in quella maniera.. ma penso sia stato un modo per cercar di trovare a tutti i costi un motivo per "odiarlo"..per scaricare la rabbia. Alla fine è inutile.. la colpa non è loro.. se non provano quell'interesse non c'è nulla da fare!
Una volta c'è stata una cosa che mi ha fatto pensare.. ossia il fatto che suo padre gli dicesse "o ma parli sempre con questo sic". Anche lui negli ultimi periodi era diventato più freddo e allora mi ero detto: forse si sta allontanando per paura di provare qualcosa di troppo. PrecedentementeMi cercava sempre insomma..è strano! però ormai non so più cosa pensare.. meglio metterci una piera sopra e non montare castelli su castelli!
boy-com anche a me piacerebbe parlare di quello che proviamo così come fanno normalmente gli altri. In fin dei conti cosa abbiamo di diverso?Nulla! Cosa esclude che un uomo possa innamorarsi sia di una donna o di uno stesso uomo?Ci s'innamora della persona in sè, di quello che si prova quando stai con l'altro, delle emozioni che ti suscita.. indipendentemente dal genere sessuale! E allora perchè chiamarli problemi gay,etero,bix ecc ecc?BHOOOOOOOOOOOOOO
Chissà se prima o poi si prenderà coscienza di questa cosa.. forse proprio durante l'era del cambiamento che avverrà il 21dicembre del 2012... ma questa è un'altra storia :mrgreen:

Rispondi