Illusione o speranza?

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Rispondi
Avatar utente
CuoreAlato
Messaggi: 62
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2011, 20:48

Illusione o speranza?

Messaggio da CuoreAlato » mercoledì 11 maggio 2011, 21:21

Buonasera a tutti :)
Scrivo questo topic perchè vorrei un pò di chiarezza..se ce n'è naturalmente!
Mi capita in palestra ad esempio, ma anche in altri posti, che tendo a distorcere la realtà, a modificare indirettamente ciò che mi circonda..
Ad esempio mi guardo intorno e noto molti ragazzi, me ne piace più di uno, e penso sempre "potrebbe essere che sia"..
Quanto può essere deleterio ed inutile illudersi di vedere ciò che si desidera vedere? Cioè se si è circondati da persone etero, e si spera a tutti i costi che quello sguardo latitante sia indirizzato a noi?
E da li inizia la mia confusione: Perchè mi guarda? Potrei piacergli? Dovrei far conoscenza? Resto sulle mie? ecc ecc... fino alla pazzia!
E' davvero così stupido pensare di incontrare la persona che si desidera, in un luogo comune, frequentato da gente comune? O devo vivere la mia vita mirando in direzioni prestabilite?
Vi prego accendetemi una piccola luce, perchè devo darmi un pò di pace..:)
Ma soltanto vicino al sole, tutte le parole, il mio cuore ascoltò!

Avatar utente
n17
Messaggi: 49
Iscritto il: mercoledì 13 aprile 2011, 14:52

Re: Illusione o speranza?

Messaggio da n17 » mercoledì 11 maggio 2011, 22:39

Domanda legittimissima, ma ti chiedo:
Ti capita mai di guardare una donna, o magari anche un uomo, per cui non provi attrazione e quindi ne noti qualche particolare o ti fai altre domande? Per esempio come si veste, chissà chi è, oppure che strano quel suo dettaglio ecc...
Ti ho solo posto la tua domanda sotto un altro punto di vista per vedere come ti risponderesti da solo :)
Mentre secondo il mio discutibilissimo parere la realizzazione di qualcosa da gesti così piccoli è molto difficile, poichè già sono basse le possibilità che quello che ti guardi sia gay, mi chiedo quanto sia realizzabile che entrambi vi "riconosciate".
Sempre secondo il mio discutibilissimo parere per un omosessuale conoscere qualcun altro da così poco richiede spessissimo che si sappia dell'omosessualità di uno dei 2.
Buona fortuna comunque u.u
Don't dream it, be it.

Avatar utente
Rayden
Messaggi: 66
Iscritto il: sabato 1 gennaio 2011, 19:19

Re: Illusione o speranza?

Messaggio da Rayden » mercoledì 11 maggio 2011, 23:26

Ciao BlackSwan!

Anche a me - ma credo sia un'esperienza piuttosto comune - succede di stare ad osservare con la coda dell'occhio, sperando di incontrare uno sguardo, intercettare un gesto o rubare un sorriso, così da poter pensare che "potrebbe essere che sia..." :)

A volte quello sguardo, quel gesto o quel sorriso arriva, ed ecco che il terribile dilemma mi assale: vorrei che succedesse qualcosa, ma non ho il coraggio di fare la prima mossa, vorrei attaccare discorso, ma temo di dire qualcosa di sconveniente, allora vorrei distogliere lo sguardo da lui, ma mi accorgo di non esserne capace :oops: . E così quell'istante passa senza che nulla accada, di modo che poi sono colto dal rimpianto di non aver provato a superare timori e timidezze e di non essere riuscito a fare un passo in avanti... :(

In realtà credo che nessuno sia più bravo di noi a costruire un mondo fantastico in cui sognare ad occhi aperti, lasciando che la nostra immaginazione cavalchi a briglia sciolta un semplice gesto della persona che ci piace, senza che sia possibile accorgersi che magari è del tutto involontario o casuale oppure, se proprio ha un senso, questo va in una direzione del tutto diversa da quella che crediamo.

Riconosco di condividere con te e con gli altri questa difficoltà, ammettendo di non conoscere la soluzione giusta. Allo stesso tempo, però, non credo affatto che sia stupido desiderare di incontrare la persona che si desidera. Anzi, forse è proprio questo che ci spinge a non darci mai per vinti. ;)

Rayden

Avatar utente
CuoreAlato
Messaggi: 62
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2011, 20:48

Re: Illusione o speranza?

Messaggio da CuoreAlato » giovedì 12 maggio 2011, 11:18

Sono d'accordo con voi!
La verità secondo me è che bisogna vivere in modo spensierato (tra il dire e il fare...) per apprezzare le cose giuste quando arrivano (e se arrivano)
Ma cmq come arrivano i momenti brutti, arriveranno anche i buoni..
Però fondamentalmente rimane un dilemma questa maledetta nostalgia che ci si porta addosso, e questa necessità amplificata e unilaterale di trovare somebody to love.. :)
Stare sereni è difficile.. soprattutto quando senti il tempo scivolarti addosso, e con esso i tuoi sogni.
Chi di speranza vive, diperato muore..cosi si dice, ma io ci spero lo stesso ;)
Ma soltanto vicino al sole, tutte le parole, il mio cuore ascoltò!

Rispondi