IL MIO VISSUTO E IL MIO DISAGIO NEL MONDO GAY

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Rispondi
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5450
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: IL MIO VISSUTO E IL MIO DISAGIO NEL MONDO GAY

Messaggio da progettogayforum » mercoledì 18 maggio 2011, 16:18

Concordo pienamnete, avrei dovuto dire non "non sonno gay" ma "non sono I gay"!!

mrpaul
Messaggi: 10
Iscritto il: martedì 10 maggio 2011, 23:09

Re: IL MIO VISSUTO E IL MIO DISAGIO NEL MONDO GAY

Messaggio da mrpaul » venerdì 20 maggio 2011, 16:22

mi piacerebbe ammesso che ne abbia voglia e tempo, che project mi rispondesse in maniera piu approfondita :), altrimenti appena possibile provero' a scrivergli direttamente. ciao :)

Avatar utente
riverdog
Messaggi: 299
Iscritto il: venerdì 9 luglio 2010, 0:27

Re: IL MIO VISSUTO E IL MIO DISAGIO NEL MONDO GAY

Messaggio da riverdog » venerdì 20 maggio 2011, 17:03

No no.... non "emigrate"!!!! ..... che la conversazione mi interessa!!

Anche se francamente non capisco cosa altro dovrebbe aggiungere Project al suo intervento precedente.... :roll:

PS l'ultimissimo post di Project ho fatto un po' fatica a decifrarlo....
progettogayforum ha scritto:Concordo pienamnete, avrei dovuto dire non "non solo gay" ma "non solo I gay"!!
.... immagino che Project volesse intendere che invece di dire che i gay dichiarati, che frequentano luoghi etichettati o chat erotiche, NON SONO GAY, avrebbe dovuto dire che quest'ultimi SONO GAY, MA non sono "I GAY", facendo riferimento ad una sua accezione del termine GAY di enorme moralità, nella quale lui stesso (giustamente!) si identifica.

PS2 ma certo BlackSwan!! sbaciucchiami pure :lol:
Scherzi a parte, visto che sia tu che MrPaul siete iscritti recenti.... BENVENUTI ad entrambi!!
..... dovrei prendere esempio da altri utenti, ad es. Jek70, che sta qua dall'età della pietra ma è sempre tra i primi ad accogliere le new entry.... ahimè :roll:

mrpaul
Messaggi: 10
Iscritto il: martedì 10 maggio 2011, 23:09

Re: IL MIO VISSUTO E IL MIO DISAGIO NEL MONDO GAY

Messaggio da mrpaul » venerdì 20 maggio 2011, 18:16

ciao river e grazie :) . se leggi la mia seconda risposta al topic io chiedevo a project dove ho sbagliato ? cioe' in pratica il tipo di persone che cercavo io sono persone che non si sarebbero mai messe in gioco come ho fatto io per cui non era destino incontrarle oppure ho sbagliato canali, approcci etc. etc. spero di aver reso l'idea scusate il modo in cui scrivo sono connesso col cell.
.

tatos76
Utenti Storici
Messaggi: 152
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2009, 22:16

Re: IL MIO VISSUTO E IL MIO DISAGIO NEL MONDO GAY

Messaggio da tatos76 » venerdì 20 maggio 2011, 23:44

sono un bravo ragazzo gay...uhm...sono solo un inceppatone :D

cmq la mia storia è speculare...per mettermi 'alla prova' ho provato a frequentare in questo anno "chat" e "siti" ma lì sono fuori target...per fisico, perchè non mi sono completamente accettato, perchè non incontro subito, perchè non miro al sesso ecc. anche se con qualche persona sono riuscito ad instaurare un rapporto, ma spesso ritorno qui a 'respirare aria pura', qui da dove un pò è iniziato tutto...

poi ho il mio il paradosso - ma non chiedetemi il perchè...non l'ho capito ancora nemmeno io - ho avuto il coraggio di fare degli incontri frequentando quei siti (incontri non di sesso) ma non ho avuto il coraggio di unirmi al gruppo di ragazzi di cui parlava project e che sarebbe stato sicuramente un ambiente più congeniale...anzi chiedo scusa a quei pochi (in verità a due in particolare) a cui ho detto che ci sarei andato...ma ho razzolato male
[e qui mi beccherò gli improperi di buona parte dei frequentatori del forum che se fossero qui andrebbero ad occhi chiusi, tranquilli non c'è bisogno che me lo ribadite che sono stupido a non andare :oops: ]

forse perchè il bravo ragazzo non vorrebbe essere più bravo ragazzo...
forse perchè l'idea del gruppo un pò mi spaventa...

per il momento resto inceppatone, o come mi dicono "uno che si fa troppe pippe mentali" (scusate il termine ;) )...hanno ragione, per carità...

mrpaul, in sintesi tu in quel mondo ti sei buttato ed hai avuto anche riscontri, io ho cercato di buttarmi ed ho avuto rifiuti

1 - 1 palla al centro (ah ma non seguo e sono una pippa colossale a calcio però i talent li seguo ;) )
Ho fatto un patto sai. Con le mie emozioni. Le lascio vivere. E loro non mi fanno fuori. (Vasco)

pavloss
Messaggi: 192
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2011, 12:08

Re: IL MIO VISSUTO E IL MIO DISAGIO NEL MONDO GAY

Messaggio da pavloss » sabato 21 maggio 2011, 15:50

"Purtroppo certi stereotipi esistono..."

Sì è vero, MrPaul, ma penso che quando sentiamo l'aria non confacente a noi, dobbiamo girare al largo senza tanti problemi. Ti faccio due esempi.

Ho conosciuto un centro arcigay nella mia piccola cittadina. Mi è abbastanza piaciuto: sono persone tranquille, normali, organizzano piccoli eventi serali di tipo culturale o seplicemente tornei di calcetto tra ragazzi e ragazze. In questo ambiente girano anche etero, pure qualche bambino accompagnato dai genitori!!!
Mi è sembrata una realtà aperta al punto che ci sono voltuto tornare spesso.

In seguito, sono andato una festa organizzata da questo centro ma solo per gay e lesbiche. Era stata organizzata quasi fuori città. Ho cercato dove fosse ma mi era difficile travere il posto. Dopo mezz'ora di ricerche, sono riuscito a trovarla, in un capannone nascosto dietro ad altri capannoni commerciali, un poco distante dalla via principale in modo da essere notata il meno possibile.
Immediatamente ho sentito l'aria del ghetto: chiunque entrava doveva esibire una tessera arci altrimenti non ti era consentito l'accesso. All'interno c'erano diversi gay stereotipati e il mondo che imbarazza pure te.

Ecco da queste due esperienze ti ho descritto un modo tranquillo e normale di porsi e un modo forzato, ghettizzato.

Anch'io come te ho sempre amato il primo modo e non ho mai capito il secondo. Non sto a condannare nessuno ma mi trovo bene in un altro modo di essere, meno casinaro e squillante, meno fissato su certe parti del corpo.

Te lo scrivo per mostrare che non sei l'unico a pensarlo. Infatti non tutti rientrano in quei stereotipi che, alla lunga, finiscono per chiudere il mondo gay in se stesso.

Rispondi