Mr lonely

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Rispondi
Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Mr lonely

Messaggio da davide » venerdì 9 settembre 2011, 22:02

Me ne sto in un angoletto della mia nuova camera,nuova casa,nuovo ambiente....tutto nuovo....tutto cosi orribile....il letto e le lacrime sono l'unica cosa che ho di famigliare...e poi...c'è quel nuovo senso di vuoto,di tristezza,di SOLITUDINE che mi pervade.Non vedo luce,non sento calore,non sento nessun affetto,non ho nessuno....ho solo voglia di mollare tutto prima che incomincia ancora qualsiasi cosa...mi chiedo:perchè?perchè? e continuo a piangere senza riuscire a smettere,me ne vergogno ma non ho piu il controllo di me stesso.Ormai sono Mr Lonely...continuo a farmi ancora del male,la solita canzone deprimente che mi lacera il cuore fino a ridurlo a brandelli,il solito pozzo dove cado per rialzarmi sempre più debole...mollerò tutto lo so,lo sento perche in verita gia mi sto lasciando andare....Mi sento cosi solo,cosi fuori dal mondo...non era ciò che mi aspettavo...no....avrei solo bisogno di non essere cosi solo...di non sentirmi solo.....C'è Nessuno?....
:( :( :( :( :( :( :( :( :( :(
http://www.youtube.com/watch?v=-SSApYvnTUQ

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

Grain of Sand
Messaggi: 48
Iscritto il: lunedì 5 settembre 2011, 17:26

Re: Mr lonely

Messaggio da Grain of Sand » venerdì 9 settembre 2011, 22:15

Non sei solo, nessuno lo è...
Tutti noi ci sentiamo tremendamente soli, ma le nostre solitudini messe insieme fanno una grande famiglia!
NON MOLLARE, una persona ora lontana, ma che io stimo un sacco un giorno ci disse "lo stupido non è chi cade nel fango, ma chi non trova la forza per rialzarsi"
La pioggia e l'inverno non possono durare per sempre e quando si tocca il fondo non si può che risalire!
Non sei solo! Siamo qui!
Un grandissimo abbraccio!
Marc

Machilosa
Messaggi: 385
Iscritto il: giovedì 7 luglio 2011, 22:56

Re: Mr lonely

Messaggio da Machilosa » sabato 10 settembre 2011, 1:38

Io non ti conosco, non so dove vivi, cosa fai, quale sia la tua situazione; però pensa sempre che c'è comunque qualcosa di peggio, che quando tutto è nuovo, tutto si può costruire da zero: nuova vita, nuove conoscenze, nuove amicizie. Alza lo sguardo e guardati intorno. Godi della bellezza che c'è nel mondo che, grazie a Dio, è ancora molta di più dello sozzume che l'uomo lascia in giro; ascolta una musica allegra, che possa darti un po' di carica. Accarezza un gatto per la strada. Fai una gentilezza a qualcuno. Conta i lati positivi del tuo carattere, i successi racimolati sinora. Leggi barzellette stupide: http://www.drzap.it/
Lo so, ti dico un paio di banalità insulse che forse ti infastidiranno; quando ho letto il tuo post, ho provato una grande compassione; tuttavia ho pensato: "Ma cosa puoi dirgli di sensato, che non suoni trito e ritrito? Lascia perdere."
Però poi mi sono detto: non importa quanto sia banale; un post qualsiasi è segno che qualcuno si è soffermato sulla tua vicenda, che, pur non conoscendoti, ti ha pensato almeno per un istante. Il mondo è pieno di persone, bisogna solo sforzarsi di incontrarle. Nessuno di noi è solo, se lo vuole.
Scusami se non ho fatto grandi discorsi; non sono psicologo, non so costruire un ragionamento che possa convincerti del contrario di ciò che pensi. Ma credo nella semplicità delle cose e di come un piccolo accorgimento possa cambiare improvvisamente l'umore più nero.
Su col morale! Siamo qui per consolarci l'un l'altro! E scusa ancora se ho scritto solo sciocchezze! ;)

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2410
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Mr lonely

Messaggio da Alyosha » sabato 10 settembre 2011, 4:03

Davide è difficile alzarsi e ricominciare, soprattutto quando si sono prese brutte batoste, quando persone di cui ci si fidava ci deludono e ingannano. Solo non ti scoraggiare. Di fronte a queste cose puoi solo cercare di dimostrare che c'è di più e che quel di più è dentro te. Sei una persona piena di energie, ti ricordo ancora dalle prime battute in questo forum, timido e pieno di confusione, di strada ne hai fatta da allora e tanta ancora te ne aspetta. Il megli la vita te lo deve ancora dare, cerca di non mollare! Un abbraccio fortissimo

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5457
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Mr lonely

Messaggio da progettogayforum » sabato 10 settembre 2011, 7:49

Davide, in una situazione nuova puoi certamente sentirti solo. Capitava anahce a me quando andavo ad abitare lontano da casa mia per ragioni di lavoro. La sensazione all'inizio è sgradevole, ma tu lo si bene, non sei solo, ci siamo noi, e lo hai anche verificato. Quando ti senti solo ricordati che ci siamo veramente, per una pizza o per una chiacchierata, cose banali, forse, ma vere.

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Mr lonely

Messaggio da barbara » sabato 10 settembre 2011, 9:25

La solitudine, caro Davide, è uno stato dell'anima che non coindice necessariamente con l'essere senza amici. Ci si può sentire sereni in una casa silenziosa con un buon libro in mano e ci si può sentire disperatamente soli in mezzo a una festa. Gli eventi che ci capitano sono spesso delle occasioni per ritornare in quello che tu chiami "l'angoletto", una specie di castigo che ci autoinfliggiamo senza nemmeno sapere perchè.
Restare lì e ascoltare la nostra insicurezza è molto difficile, ma vale la pena di farlo. Quel senso di solitudine forse vuole svelarci qualcosa di noi che preferiamo ricacciare nel dimenticatoio. C'è sempre un motivo , vicino o lontano, per cui ci sentiamo così. E spesso ce n'è più di uno.
La nostra voglia di vivere ci chiede di prenderne atto per poter andare oltre.
E per poter andare veramente oltre ci sono dei cambiamenti che dobbiamo fare dentro di noi , oltre che fuori di noi, altrimenti siamo come esuli e non viaggiatori.
Per non sentirci stranieri in una nuova città dobbiamo iniziare a parlare una nuova lingua , adattarci alla cucina di quel luogo , diventare cittadini di un altro posto senza perdere le nostre radici.
Questa solitudine ha un senso ; è sorella delle altre nostre solitudini, ma ha un suo volto ben preciso.
Anche se è stata una nostra scelta, può mettere tristezza il pensiero di dover abbandonare ciò che siamo stati per un futuro ancora da scrivere. Ma in realtà non abbandoniamo proprio nulla. Stiamo solo andando avanti. ;)


PS: e intanto che vai avanti ...vediamo se questo ti fa ridere un pochetto ;)

http://www.youtube.com/watch?v=XnKcWLPOrbY

Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Re: Mr lonely

Messaggio da davide » sabato 10 settembre 2011, 16:43

Non ho molte aspettative di riuscita ultimamente,non trovo nè la forza nè la voglia di uscire dalla mia camera e aprire gli occhi davanti alla luce del giorno.Sono in una prigione che mi sto costruendo da solo ma ci sto cosi bene...odio il mondo esterno,odio la gente che passa sorridente scambiandosi sguardi di affetto e di amicizia.....provo repulsione per tutto ciò che sembra vivo e felice...è brutto da dire lo so ma ho il rigetto....posso solo continuare ad essere la solita persona patetica che piange e basta....crolla e ricrolla....odio la mia fragilità,odio il mio senso di solitudine,odio la mia volontà di non cambiare nulla....se il tempo aiuta e sistema le cose,bè per me non sta funzionando...ormai ci chiacchero con la solitudine,faccio come gianni morandi e le dico:Parlami di te bella signora,Parlami di te che non ho Paura...

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

wax
Messaggi: 3
Iscritto il: mercoledì 10 agosto 2011, 0:46

Re: Mr lonely

Messaggio da wax » domenica 11 settembre 2011, 2:03

Non so se è la stessa cosa ma ci sono passato pure io in passato! E, sì, è una cosa che passa, ma solo quando TU DECIDERAI di farla passare.
Non è vero che il tempo fa passare automaticamente questi stati d'animo... o meglio, li fa passare se c'è la volontà da parte tua di rinascere, di aprirti come un fiore a primavera!
Cogli l'occasione, non dire "che tristezza questa nuova camera, la mia precedente era più bella e ci sono affezionato.." ma affronta la vita a testa alta e dì "bene, un nuovo inizio! Riparto da quì come nuovo e vado avanti! nessuno proverà a fermarmi!"..
Guarda con sorriso alla vita! Non so quanti anni hai, ma sono sicuro che ne hai ancora molta davanti! Quindi perché non prenderne il meglio???

Avatar utente
serpentera
Messaggi: 430
Iscritto il: martedì 24 agosto 2010, 19:37

Re: Mr lonely

Messaggio da serpentera » domenica 11 settembre 2011, 11:31

Dadino,ci siamo ritrovati in tanti nella tua stessa situazione,non penserai di essere l'unico a soffrire la lontananza dei luoghi dove sei cresciuto ed hai vissuto?
Ascolta zio serpe,all'inizio tanti ragazzi provano le tue stesse sensazioni.Lo so,ora starai pensando:"Per me è diverso,non mi adatterò mai a questi posti";beh,credimi,anche io lo pensavo quando a casa mi dicevano che con il tempo,non appena avessi incominciato a conoscere gente,il mio pensiero sarebbe cambiato e non sarei più voluto andare via da lì(parlo della mia esperienza a Milano :P );ecco è stato così come mi avevano predetto,ci sono voluti un anno,anche qualcosina in più per capire che l'unico modo per integrarmi sarebbe stato quello di fare conoscenze sul posto.
Per gradi,ti adatterai alla mentalità della città dove sei andato a vivere ed incomincerai ad apprezzarla.
Vedrai,all'università dopo i primi giorni,incominceranno a nascere nuove amicizie:questo non te lo garantisco,te lo prometto.Però tu non devi mollare,il tempo(è galantuomo,lo sai? :mrgreen: ) ti farà rivedere col sorriso questo periodo che passerà...
Tanto per cominciare,segui il consiglio di papà Project.Qui c'è il forum e la chat,ormai sei uno dei più vecchietti per permanenza :P ,gente di quelle parti ce ne stanno a morire,forse qualcuno l'hai già incontrato prima di trasferirti;ecco loro possono essere la base per costruire nuove amicizie...
...E sappi che quando vuoi io sono sempre disponibile ad ascoltarti,questo non dimenticarlo,ok?
Ti voglio bene,dadino! :)

Avatar utente
il principe
Messaggi: 191
Iscritto il: venerdì 20 novembre 2009, 15:21

Re: Mr lonely

Messaggio da il principe » domenica 11 settembre 2011, 12:31

Non mi esprimerò con una di quelle melensaggini che trovo raccapriccianti del genere: "non sei mai solo" "caduto in fondo non puoi che rialzarti" "ti assicuro che andrà meglio, il futuro sarà roseo, ti prego non suicidarti" perchè le trovo davvero vuote, false, tipizzate e fastidiosamente stucchevoli.

Se vuoi un consiglio concreto da chi ci è passato: sentiti libero di soffrire e di autocommiserarti quanto più ti senti di farlo. Con il tempo (e ce ne vorrà tantissimo) avrai versato tante lacrime sul tuo problema che non sentirai più il bisogno di versarne altre. Se la vita non ti dà la possibilità di risolvere i tuoi affanni questo è l'unico modo per smettere davvero di soffrire a causa loro e per indurirsi contro quelli che verranno.

Solo vivendo le emozioni e affrontandole si cresce.
"Warping the minds of men and shepherding the masses has always been your church's domain. You lure sheep with empty miracles and a dead god".
Sydney Losstarot - Vagrant Story

Rispondi