Mr lonely

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Avatar utente
marc090
Amministratore
Messaggi: 888
Iscritto il: sabato 23 aprile 2011, 1:00

Re: Mr lonely

Messaggio da marc090 » domenica 11 settembre 2011, 16:07

il principe ha scritto:Non mi esprimerò con una di quelle melensaggini che trovo raccapriccianti del genere: "non sei mai solo" "caduto in fondo non puoi che rialzarti" "ti assicuro che andrà meglio, il futuro sarà roseo, ti prego non suicidarti" perchè le trovo davvero vuote, false, tipizzate e fastidiosamente stucchevoli.

Se vuoi un consiglio concreto da chi ci è passato: sentiti libero di soffrire e di autocommiserarti quanto più ti senti di farlo. Con il tempo (e ce ne vorrà tantissimo) avrai versato tante lacrime sul tuo problema che non sentirai più il bisogno di versarne altre. Se la vita non ti dà la possibilità di risolvere i tuoi affanni questo è l'unico modo per smettere davvero di soffrire a causa loro e per indurirsi contro quelli che verranno.

Solo vivendo le emozioni e affrontandole si cresce.
Si concordo assolutamente con la risposta del principe... non temere di affrontare quello che senti per davvero... a che pro stamparsi un sorriso in faccia per rischiare di cadere nuovamente nello stesso problema?
(p.s spero di non aver sminuito comunque :) )
Per prima cosa portarono via i comunisti, e io rimasi in silenzio perché non ero un comunista. Poi se la presero coi sindacalisti, e io che non ero un sindacalista non dissi nulla. Poi fu il turno degli ebrei, ma non ero ebreo.. E dei cattolici, ma non ero cattolico... Poi vennero da me, e a quel punto non c'era rimasto nessuno che potesse prendere le difese di qualcun altro.
Martin Niemoller


Marc090 -- Amministrazione di ProgettoGay

Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Re: Mr lonely

Messaggio da davide » lunedì 12 settembre 2011, 17:52

Grazie a tutti per i consigli,ma la realtà è davvero dura sopratutto dopo un fatto increscioso come quello che mi è capitato.Bè...ecco...si..diciamo che i miei coinquilini mi hanno molestato sessualmente.A parte lo shock che ora ho addosso,mi sento ancora piu solo di prima.Nessuno mi ha creduto all'inizio,mia madre mi ha preso per un pazzo psicopatico che si inventa le cose dal giorno alla notte,solo la mia amica che vive con me mi ha creduto.Ora si sta sistemando ma purtroppo non mi sento cosi meglio come dovrei essere....il mondò li fuori mi fa ancora piu paura di prima,evito qualsiasi contatto sopratutto fisico adesso,mi sento osservato e guardato come se fossi sporco,la mia camera ora è l'unico posto sicuro...sono cosi lontano da tutto e da tutti....ho gia pianto tutte le mie lacrime,ora sono solo vuoto...non so nè quanto nè se davvero riuscirò a somatizzare tutto ciò....la forza c'è dentro di me ma non la ricordo piu e mi sembra di non averla mai avuta...

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Mr lonely

Messaggio da barbara » lunedì 12 settembre 2011, 18:35

Caro, Davide, ti capisco bene. Già tempo fa altri ragazzi hanno raccontato di episodi simili e ci siamo conforontati sulle conseguenze psicologiche di queste esperienze che lasciano spesso una ferita profonda in chi le subisce.
Tu hai reagito e hai fatto valere i tuoi diritti, raccogliendo tutte le forze che ti rimanevano, ma ora il peso di ciò che è accaduto ti è addosso, con il suo carico di vergogna e di colpa.
Ci si vergogna di non aver capito in tempo oppure di essere fidati oppure di non aver urlato quando si voleva urlare. Il fatto è che ci si vergogna e basta.
Il che è logicamente assurdo , ma è così. E poi ci si sente sporcati da un gesto , come se non ci fosse modo di purificarsi .
Invece il modo per liberarsi da questo peso c'è. Ed è parlare.
E tu, coraggiosamente, (quanto ti ammiro ora Davide!) hai scelto di farlo.
Abbi fiducia , perchè starai meglio . Anche questo passerà e ritroverai in te tutta la purezza che deriva dall'amore.
Un abbraccio forte
Barbara

Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Re: Mr lonely

Messaggio da davide » lunedì 12 settembre 2011, 18:49

Prima avevo poca fiducia del mondo,ora ne ho pochissima se non per niente.Essere delle persone timide,chiuse,estroverse come nel mio caso non aiuta mai in nessuna situazione e poi quando capitano delle situazioni difficili o gravi il peso da sostenere è ancora piu forte.Gli stimoli positivi ci sono,non mancano anche nel mio caso ma basta poco per renderli vani.Sto cercando di andare avanti,indipendentemente da ciò che mi è successo ma mi manca una grande spinta,mi manca qualcuno che riesca a darmi la giusta spinta.Come diceva principe ho pianto,ho pianto tanto forse troppo ma adesso rimane solo un grande senso di vuoto.So che c'è dentro di me la voglia di fare,agire,pensare e cambiare ma c'è sempre quel qualcosa che mi martella nella testa e sminuisce ogni nuova cosa...

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Mr lonely

Messaggio da barbara » lunedì 12 settembre 2011, 18:57

Sei stato sottoposto a un forte stress e ora tutta questa negatività è come un'onda che ti sommerge. Umanamente non puoi pretendere da te stesso più di quanto tu stia già facendo. C'è bisogno di tirare i remi in barca e riprendere le forze ora. E il tempo in questo è un grande alleato.

Felix
Messaggi: 225
Iscritto il: giovedì 25 novembre 2010, 16:24

Re: Mr lonely

Messaggio da Felix » lunedì 12 settembre 2011, 19:45

Sarà che per certi versi ci sono passato, sarà che conosco il senso di sporcizia che deriva da certe situazioni non causate nè volute da me, sarà che ricordo bene sensazioni e annessi e connessi frutto di sedimentazioni di anni di esperienze simili, eppure in casi come questi non riesco proprio a dire cose in generale, nella speranza di dire qualcosa di sensato per consolare chi a sua volta si trova in situazioni simili. Accolgo quello che scrivi, caro Davide, e provo a sentire il tuo dolore e nei limiti del possibile aiutarti a portarlo con te. Anzi no, non posso portare il dolore con te, perchè sei tu che l'hai vissuto e sperimentato, ma di sicuro posso essere con te, accogliendoti e ascoltandoti, sebbene a distanza e forse senza sentirci in modo fisico. Sono, infatti, convinto (e nel forum l'ho scritto più volte) che le distanze non esistono per chi vuole essere vicino ad un'altra persona. Perciò, sentimi vicino e sappi che sono accanto a te ad accoglierti per non lasciarti solo.
E ti vengo a cercare con la scusa di doverti parlare, perché mi piace ciò che pensi e che dici, perché in te vedo le mie radici.
...
E ti vengo a cercare perché sto bene con te.

Perché sei un essere speciale
ed io avrò cura di te


(F. Battiato, E ti vengo a cercare/La cura)

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5450
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Mr lonely

Messaggio da progettogayforum » martedì 13 settembre 2011, 11:30

Davide, non ti dimenticare mai che noi ci siamo veramente. Quello che è successo è indegno, ma devi trovare il modo di reagire. Ricordati che noi ci siamo e ci siamo veramente e che la mentalità dei ragazzi del progetto non ha nulla a che vedere con altre mentalità, quindi se hai bisogno di aria pulita basta una telefonata o una mail. Noi ci siamo e lo hai verificato. Un forte abbraccio e non mollare!

Dado
Messaggi: 18
Iscritto il: venerdì 2 settembre 2011, 15:24

Re: Mr lonely

Messaggio da Dado » martedì 13 settembre 2011, 13:11

Caro Davide, deve essere dura la tua situazione. Il pensiero felice che mi ha aiutato molto personalmente è che non esistono solo persone come quelle che ti hanno violentato, esistono anche brave persone che ci aiutano, ci sostengono e hanno bisogno di noi per la stessa cosa. Anche io non ho avuto un grande desiderio di uscire avendo fatto cattive conoscenze. Spero tu possa passare questo momento difficile.

Avatar utente
davide
Messaggi: 465
Iscritto il: domenica 2 gennaio 2011, 23:38

Re: Mr lonely

Messaggio da davide » martedì 13 settembre 2011, 13:48

la solitudine è una grande bestia,l'ho imparato a mie spese.Un tempo non la pensavo cosi,me ne stavo bene da solo anche se la maggior parte delle volte questa condizione era indotta.Vedevo la solitudine come un beneficio,un modo per stare con chi davvero mi capiva(cioè me stesso),assumeva a tratti delle finiture egoistiche ed egocentriche.Stare solo mi faceva sentire ingenuamente bene ma non è stato cosi poi alla fine.Restare soli,chiusi in se stessi senza nessun contatto logora noi,la nostra voglia di vivere la vita..quello che mi è successo è solo uno dei tanti episodi gia vissuti,piu o meno brutti.Non ho smesso di sperare,continuo a mollare ma dentro di me c'è sempre quella piccola voglia di ricominciare,di dare ancora una volta fiducia a tutto ciò che mi circonda.Ma quante volte può un uomo rialzarsi e ricominciare da capo senza stufarsi?Quante volte si può essere delusi senza essere segnati definitivamente?

sono una foglia che danza portata dal vento. vengo a cercarti...per incontrarti di nuovo come fosse la prima volta

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: Mr lonely

Messaggio da guy21 » martedì 13 settembre 2011, 14:57

mi permetto di esprimermi dato che posso capirti cosa stai passando di certo non come ti senti dopo l'episodio appena avvenuto, una cosa davvero schifosa, per di più da persone che erano intorno e stavano nella stessa abitazione, non so se li conoscevi bene o poco questo non lo so, ma di sicuro è una bella ferita molto profonda, che non si rimarginerà facilmente anzi credo ci vorrà molto tempo prima che tu possa chiuderla. posso dirti però che ho passato anni di solitudine da solo, come te, e di certo come dici tu all'inizio sembra che aiuti stare da soli per anni ma dopo logora e anche molto direi. anche io ho passato molte esperienze negative quest'anno anche molto vicine tra loro e mi hanno messo ko ancora una volta, purtroppo io non sono abituato a riprendermi, è sempre un calvario
e poi sono sempre stato pessimista dato come è sempre andata la mia vita, io cerco di provare a riprendermi ma non è mai felice, alcuni sono molto bravi, altri come me e te no, serve molto più tempo del normale per riprendersi, io non ho cure, ho soluzioni da darti putroppo, ma so che qualcuno là fuori c'è che può darti una mano, ma anche qua ci sono tanti ragazzi più in gamba di me che possono aiutarti e comprenderti, io se vuoi ci sono per parlare, anche se non so quanto possa aiutarti ma ci sono, per cui puoi fare affidamento su di me. non ti preoccupare non sei solo, anche se come me molte volte si pensa il contrario anche ostinatamente, ma vedila così ci sono persone più ostinate di noi che ci faranno cambiare idea e stare meglio! :D :D
ciao, saluti, fatti sentire, e non pensare che sei solo! a presto! :D

Rispondi