UN GAY SENZA PROSPETTIVE

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5359
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

UN GAY SENZA PROSPETTIVE

Messaggioda progettogayforum » venerdì 15 maggio 2009, 18:00

admin ha scritto:Ciao Project,
non pensavo proprio di poter parlare con te, per questo ti avevo scritto questa e-mail. Purtroppo dovevo scappare e abbiamo potuto parlare pochissimo e allora di mando anche l’e-mail così puoi capire meglio. Fanne quello che vuoi, cioè, se vuoi bubblicala, anche se realmente potrebbe fare più male che bene. Se posso ti richiamo stasera.
Franco
________

Ciao Project,
non penso che tu possa ricordarti di me, Franco il 23enne (ora 24enne) di Genova, ci siamo conosciuti diversi mesi fa, era estate (i primi di giugno) e ti ho mandato un’e-mail, abbiamo parlato poco. Io allora avevo ancora le idee confuse (storie con ragazze ma anche fantasie gay, anche se solo fantasie, non accettavo proprio l’idea di essere gay). Adesso le cose sono cambiate, non ho più una ragazza ma mi sento solo come un cane. Ho le mie fantasie gay, probabilmente significano che sono gay, certo, ma tanto sono e resteranno solo fantasie. Non sono mai stato uno spaccamontagne, ho vissuto sempre stando in disparte, amici pochi e sono amicizie formali e poco più, comunque ragazzi dei quali non mi posso fidare del tutto. Almeno con le ragazze ci parlavo, non di sesso, ma di tante cose sì, loro pensavano che fosse l’anticamera di una storia d’amore io, almeno nell’ultimo periodo, capivo perfettamente che non era così, ma mi sentivo coccolato, le attenzioni di una ragazza le sentivo, anche se in fondo erano attenzioni rubate. Dovevo driblare e giocare a fare il ragazzo timidissimo e inibitissimo per evitare complicazioni sessuali. Una volta sola ho mollato e ho avuto un rapporto sessuale con una ragazza che, tra l’altro non mi è dispiaciuto affatto, quell’esperienza non l’avrei ripetuta ma non è stata affatto sgradevole e questo mi ha spiazzato ancora di più e mi ci sono voluti dieci mesi in più per capire che non ero comunque etero. Adesso tutta questa fase è passata, ma questo significa che ho solo chiuso con le ragazze, ma sull’altro fronte, che adesso so con certezza che è quello mio, non ho fatto il minimo passo avanti. In locali gay non ci andrò mai e non ne ho nemmeno la curiosità e poi la paura delle malattie mi divora. Non mi sono mai iscritto a chat o a siti, nemmeno a progetto gay, mi potrai dire che forse è troppo, ma per me è così, e anche contattarti mi è costato moltissimo, ho dovuto vincere delle remore profonde, non per te, ma per il fatto che non sono abituato a parlare di certe cose. Project, adesso che faccio? Non ho nessuno, penso solo a lavorare e quando sto a casa passo tutto il tempo a dormire. Sembrerà paradossale ma quando stavo con le ragazze stavo meglio. Allora la notte mi chiudevo nella mia stanza e mi mettevo a cercare contenuti gay su internet, adesso non faccio più nemmeno quello, non ho proprio voglia di andare avanti. Due mesi fa mi ero iscritto a una piscina, sai tutte quelle cose che si dicono sullo spogliatoio ecc. ecc., beh, con me è durata due settimane. Non conoscevo nessuno, c’erano solo due ragazzi che mi piacevano veramente ma stavano sempre tra loro e io non volevo sentirmi il terzo incomodo. Le mie fantasie su quei ragazzi le ho fatte, ma quando poi mi trovavo lì, mi dicevo: ma che ci sto a fare qui? Poi ho smesso di andarci, tanto non potevo nemmeno scambiare due parole con nessuno. Da quando ho mollato la piscina mi sono chiuso ancora di più. In pratica mi resta solo il lavoro, che non mi piace ma ci devo andare per forza e forse è meglio, altrimenti mollerei pure quello perché è pieno di gente che non fa che strillare e litigare dalla mattina alla sera. Non provo gusto nemmeno a masturbarmi, qualche volta lo faccio, ma proprio per ammazzare il tempo, in realtà credo che mi stiano passando anche le fantasie gay, quelle etero non ci sono più da moltissimo tempo, giorni fa ho fatto un esperimento, sono andato su un sito di video porno e ne ho visto uno, dopo un minuto l’ho chiuso, mi sembrava una cosa ridicola. Certe volte spero di avere la febbre per potermene stare a letto tranquillo senza andare a lavorare. La sera, quando comincia a fare buio mi viene una malinconia terribile. Ho l’angoscia del tempo che passa. Quando ho compiuto 24 anni non se lo è ricordato nessuno, nemmeno mia madre, e io ho evitato di fare commenti che tanto non servono a nulla. Ma perché scrivo queste cose a te, che sei in fondo uno sconosciuto? Chi lo sa, forse potresti capire qualcosa in più, o forse ho solo bisogno di sfogarmi senza nemmeno aspettare una risposta.
Trovare un ragazzo che mi voglia bene? Ma a chi? A uno come me, che nella vita non ha concluso nulla? Ma perché un ragazzo dovrebbe volermi bene? Ce ne sono tanti di ragazzi felici, anche gay, sì, ma quelli si innamorano tra loro, e io non ho nulla a che vedere con quei ragazzi.
Project, ti allego il mio contatto msn ( omssis ) , se ti va e mi vedi in linea, chiamami, a me farebbe piacere
Franco

bakuman
Messaggi: 65
Iscritto il: lunedì 15 giugno 2009, 10:44

Re: UN GAY SENZA PROSPETTIVE

Messaggioda bakuman » lunedì 15 giugno 2009, 16:09

Ciao Franco spero che tu possa leggere il mio commento. Ho letto il tuo sfogo e ho deciso di registrarmi sul forum proprio per risponderti e avere un confronto con te ma ho prima inviato una mail a project per sapere se era possibile contattarti. Per corretteza la posto qui di seguito:

Ciao Project,

Ho appena effettuato la registrazione sul Forum e ad essere onesto non sono molto pratico in questo campo (chat, forum, msn...) tra l'altro se devo essere ancora più onesto ho effettuato la registrazione solo per un motivo: Un gay senza prospettive.
Cercavo così per caso in rete qualche storia di vita vera in cui potermi identificare e trovare un confronto, indiretto, ma pur sempre un confronto. Sul tuo forum ho letto una dopo l'altra decine di storie e testimonianze...alcune davvero belle e confortanti, altre scoraggianti, ma nessuna mi ha lasciato un segno, un magone allo stomaco, e soprattutto il bisogno di parlare, quanto la storia che ho sopra citato. Non so perchè, forse ho ritrovato delle parti di me nel racconto di Franco, e durante la lettura mi sentivo sulla sua stessa lunghezza d'onda. Poi però alla fine lui scrive:

"Trovare un ragazzo che mi voglia bene? Ma a chi? A uno come me, che nella vita non ha concluso nulla? Ma perché un ragazzo dovrebbe volermi bene? Ce ne sono tanti di ragazzi felici, anche gay, sì, ma quelli si innamorano tra loro, e io non ho nulla a che vedere con quei ragazzi".

Sono passati due giorni da quando ho letto questo post e non riesco a levarmi dalla testa queste parole, non riesco a capire come si possa ragionare così, ho come una pena continua e immagino questo ragazzo buttato sul letto a non far nulla e vorrei essere lì per mollargli un calcio stratosferico nel didietro e poi abbracciarlo per ore e dirgli che se è riuscito a smuovere un pezzo di ghiaccio come me allora non può non trovare qualcuno che lo ami. Anzi visto che è un post un pò vecchiotto spero che abbia già trovato qualcuno, e soprattutto spero che abbia ritrovato la fiducia in se stesso e l'amore per la vita.
Come ti dicevo sono un impedito nei forum, infatti ho provato a rispondere a quel post...senza successo ovviamente...per questo ho pensato di scriverti una mail. L'oggetto della mia mail è: richiesta.
La richiesta è che tu faccia avere a Franco la mia mail e il mio indirizzo *******, dicendogli che se gli va di parlare sono a sua disposizione. Non so se è possibile ma tentare non nuoce. Sei libero di fare ciò che vuoi con questa lettera a me basta sapere che lui l'ha ricevuta.

Grazie di tutto
Bakuman (Francesco)

Ferro
Messaggi: 232
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2009, 21:34

Re: UN GAY SENZA PROSPETTIVE

Messaggioda Ferro » lunedì 15 giugno 2009, 17:15

Bhè diciamo che la chat a questo serve.

Siamo tutti disponibili a parlare perchè abbiamo tutti gli stessi problemi, io in chat mi sono molto sfogato e in tanti hanno fatto la stessa cosa.

In realtà Franco penso sia depresso e anche io ho vissuto una fase così, fortunatamente è durata poco perchè ho reagito e sto reagendo.
Ho cambiato completamente priorità di vita e vado avanti, non ho risolto ancora niente è vero ma sono ottimista.

Caro Franco io penso che la prima cosa che dovresti fare è aprirti al mondo, penso che la tua difficoltà nello stringere amicizie con ragazzi, sia dovuto proprio al tuo disagio nell'essere gay.
Ma metti da parte la tua sessualità e apriti, stavi andando in piscina bene li si possono conoscere delle persone, meglio ancora se fai qualche sport di squadra si ha modo di stringere conoscenze più profonde che magari possono diventare amicizie.
Poi ovviamente c'è questa chat, se stessimo tutti nella stessa città potremmo incontrarci e uscire tutti insieme ma non è cosi, ma ti assicuro che se invece di dormire la sera passi a farti un giro, non ti annoi.

Io ho sempre detestato le chat che trovo essere perdite di tempo, qui mi ci trovo bene, c'è gente che ha vissuto tutte le esperienze, vabbè forse in questo mese ti sarai anche avvicinato se si io sono Ferro :) se non ancora allora vieni io sono Ferro ;)

Jek70
Utenti Storici
Messaggi: 518
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2009, 19:41

Re: UN GAY SENZA PROSPETTIVE

Messaggioda Jek70 » lunedì 15 giugno 2009, 18:19

"Trovare un ragazzo che mi voglia bene? Ma a chi? A uno come me, che nella vita non ha concluso nulla? Ma perché un ragazzo dovrebbe volermi bene?"


Di motivi ce ne sono un'infinità. Uno fra tanti e più importante è quello che sei un ragazzo, un ragazzo che con la sua presenza può dare del calore umano ad un altro che come te prova le stesse identiche cose.

La sera se puoi vieni in chat del forum, ci sono anche gli altri ragazzi con il quale puoi fare due parole in serenità. Non sei da solo. :)

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1013
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: UN GAY SENZA PROSPETTIVE

Messaggioda guy21 » martedì 16 giugno 2009, 18:59

sai mi dispiace molto sentire le stesse cose che penso io ogni giorno , la situazione che ti trovi tu potrei trovarmela io domani!comunque il tuo disagio lo sento come se lo stessi vivendo io in prima persona , e poi sono arrivato anche a una situazione molto peggiore (non per essere gay ma per altri problemi) per cui ti posso capire molto bene.se vuoi parlare puoi anche iscriverti nei messagisti tranquillamente e parlare con me in modo sereno vedrai che andremo d'accordo però cerca di non pensare che qualche aiuto non possa giovarti anche se pensi che non possa cambiare nulla.io la penso come te ,anche a me parlare sul forum non cambia la mia situazione ma mi fa capire che non solo solo e che tutti qua si aiutano reciprocamente.non mollare dai se molli tu allora dovrei mollare anch'io,dai scrivimi così ne parliamo però fallo non metterti in testa che non serve a niente va bene? ti aspetto ciao!!


Torna a “DISAGIO GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite