Cosa mi è successo?

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Rispondi
barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Cosa mi è successo?

Messaggio da barbara » domenica 29 aprile 2012, 13:59

Certo che puoi sconfiggerlo. Per una semplice ragione: sei sempre tu (anzi i tuoi pensieri ) a costruirlo. E quindi puoi anche trovare con la tua forza di volontà il rimedio.
Ti lascio il link di un esercizio per gli attacchi di panico, a titolo di esempio.
Come vedi, qui non si usano farmaci , sei solo tu , il tuo corpo e il tuo respiro.
Ovvio che si tratta di una pratica di consapevolezza che richiede costanza e impegno. Io sto utilizzando esercizi di questo tipo da alcuni mesi e posso dire che mi fanno stare meglio, perchè li ho trovati utili per la gestione dello stress.

Tozeur
Messaggi: 544
Iscritto il: giovedì 29 dicembre 2011, 1:07

Re: Cosa mi è successo?

Messaggio da Tozeur » domenica 29 aprile 2012, 14:56

CuoreAlato ha scritto:Io invece credo che l'omosessualità, e tutta la sofferenza, la violenza psicologica e la mancanza di stabilità affettiva che mi ha portato in tutti questi anni, abbia contribuito non poco a tutto questo!
Barbara spero davvero nelle tue belle parole, e cioè che sia una cosa che prima o poi scomparirà dalla mia vita, un disagio passeggero, qualcosa che può essere sconfitto..
Penso che sia possibile sconfiggerlo, puoi trovare in te stesso un aiuto che magari neanche ti aspetti. Tra l'altro non posso che condividere le parole di Barbara su questi esercizi che, se applicati con costanza, impegno e senza scoraggiarsi possono essere utili; penso che spesso si abusi nel somministrare subito un medicinale che può presentare diversi collaterali.
Alone but not lonely

Rispondi