SONO GAY MA NON MI INNAMORO DI NESSUNO

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5356
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

SONO GAY MA NON MI INNAMORO DI NESSUNO

Messaggioda progettogayforum » mercoledì 20 maggio 2009, 14:36

Ciao Project,
quando ho trovato progetto gay sono rimasto di stucco, praticamente è una delle pochissime cose serie che esistono in rete sui gay, a me è stato utilissimo, è più di un anno che o seguo. Ti giuro, quando lo apro e non ci trovo niente di nuovo (ma succede di rado) ci resto proprio male. Ho 21 anni e solo adesso sto cominciando a capire il senso delle cose relative al sesso. La mia famiglia è molto cattolica, sono brave persone, non lo posso negare, ma per loro l’idea che si possa essere gay in modo serio è proprio inconcepibile, la vedono necessariamente come una degenerazione morale, una specie di dispetto che uno vuole fare a qualche altro, per loro i gay sono proprio degenerati e se sapessero che hanno un figlio gay ci starebbero malissimo e io probabilmente finirei in terapia da qualche parte, naturalmente, dal loro punto di vista “a fin di bene”. Ma io voglio vivere la mia vita, è quasi un anno che mi sono liberato dai condizionamenti della religione e mi sento molto meglio. Ho letto in progetto gay parecchie cose che ho sperimentato anche personalmente dei condizionamenti che un ragazzo gay può subire se ha avuto un’educazione molto religiosa e molto repressiva, e in quegli articoli mi sono ritrovato. Ho avuto una marea di complessi con la masturbazione, mi sentivo proprio in colpa in modo profondo, era diventata una specie di fissazione con l’idea di confessarsi e di resistere a tutti i costi. Poi mi sono detto: ma che senso ha tutto questo? Ma che sto facendo di male? Ma perché mi devo sentire così? In nome di che cosa? Perché alla fine è proprio una cosa una cosa assurda. Diciamo che adesso complessi di quel genere non ne ho più, ma credo che la mia sessualità si fermerà per sempre lì, perché mi sento condizionatissimo. Se c’è un ragazzo che mi piace lo evito, se mi capita l’occasione di parlarci faccio la figura del deficiente perché non riseco nemmeno a guardarlo in faccia. E poi chi lo vorrebbe uno come me? Bello non lo sono mai stato, anzi. Ho una famiglia che penso scoraggerebbe chiunque e poi mi sento terribilmente imbranato. In pratica io un po’ di cose serie sulla sessualità le ho trovate solo su progetto gay, ma non mi sono mai innamorato di un ragazzo e qui c’è il mio più grosso punto interrogativo: non mi sono mai innamorato perché mi sono represso oppure non mi sono mai innamorato perché in realtà a me dei ragazzi veri non mi interessa nulla e per me sono solo delle immagini sulle quali fantasticare? In fondo che sono gay lo so da tantissimo tempo ma non mi sono mai innamorato di nessuno e mi sento proprio completamente indifferente di fronte alle persone reali. Forse non ho conosciuto i ragazzi giusti, non so che dire ma mi sento freddo dal punto di vista emotivo, incapace di sentimenti veri, io so pensare solo a me stesso. Forse è questo il mio problema più grosso, l’indifferenza. Se vuoi questa lettera pubblicala. Sotto ti riporto il mio contatto msn, se ti va di parlare un po’ con me a me farebbe piacere.

*tommy*
Messaggi: 59
Iscritto il: mercoledì 20 maggio 2009, 9:16

Re: SONO GAY MA NON MI INNAMORO DI NESSUNO

Messaggioda *tommy* » mercoledì 20 maggio 2009, 17:05

Mi rivedo molto nelle parole di questo ragazzo. Anche io,come lui, ho alle spalle uja famiglia di profonda tradizione cattolica che credevo non avrebbe mai accettato la mia natura. E' stato diverso, però. Quando si affrontava l'argomento dell'omosessualità i miei genitori, in particolar modo mio padre, non stentavano a giudicarlo come un disturbo una pervensione. Io non ho mai nascosto il mio parere ovviamente opposto, nemmeno quando l'idea di rivelarmi non mi sfiorava affatto. Poi sono riuscito a dire di me alla mia famiglia...in risposta ho ricevuto un abbraccio. Quando mi sono rivelato avevo una paura matta della loro reazione, già immaginavo la mia valigia fuori dalla porta di casa. Fortunatamente, le cose sono andate diversamente. I sensi di colpa, il malessere sono stati per anni un fardello enorme e la mia educazione rigorosamente cattolica ha reso tutto più complesso...capisco perfettamente ciò che questo ragazzo intende dire. Lo comprendo molto bene.

editore
Messaggi: 111
Iscritto il: giovedì 14 maggio 2009, 21:35

Re: SONO GAY MA NON MI INNAMORO DI NESSUNO

Messaggioda editore » venerdì 22 maggio 2009, 16:23

Probabilmente il ragazzo non si è mai innamorato semplicemente perché innamorarsi davvero è veramente difficile, e non solo nel mondo omosessuale, ma anche eterosessuale, quanti miei amici vedo che stanno insieme più per paura di rimaner solo che per puro e autentico amore...

*tommy*
Messaggi: 59
Iscritto il: mercoledì 20 maggio 2009, 9:16

Re: SONO GAY MA NON MI INNAMORO DI NESSUNO

Messaggioda *tommy* » martedì 26 maggio 2009, 17:15

Non sono d'accordo su questo. Penso che l'autore del messaggio non riesca ad innamorarsi perchè ancora troppo preso ad analizzare se stesso: Per amare qualcuno è necessario amare prima se stessi. ""Amore autentico e puro"?? E chi siamo noi per giudicare quale sia la forma d'amore più alta e quale un semplice surrogato!? L'amore è amore, e non può esserci nulla di meglio...anche quando è il timore della solitudine a generarlo. Ovviamente, è solo la mia opinione.


Torna a “DISAGIO GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti