Gay e scuola: nessuna via d'uscita

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Nessuna via d'uscita

Messaggioda barbara » mercoledì 11 settembre 2013, 20:48

I tuoi genitori potrebbero pagare una scuola privata? magari se possono permetterselo potrebbe essere una soluzione
oppure cercare un indirizzo di studi come diceva Diabolik dove ci sono più ragazze che ragazzi. Mi pare che siano i maschi i più offensivi. Che tipo di indirizzo vorresti scegliere?

Devil95
Messaggi: 113
Iscritto il: mercoledì 11 luglio 2012, 9:45

Re: Nessuna via d'uscita

Messaggioda Devil95 » giovedì 12 settembre 2013, 10:48

Oggi ho litigato con mio padre, io credo che non capisca il mio disagio, mi dice sempre che sto davanti al pc, mi incolpa per i problemi con la moglie, mia madre , e altre cose...io sono un po stufo di questa famiglia. Come si fa ad andersene?

Avatar utente
IsabellaCucciola
Messaggi: 1386
Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40

Re: Nessuna via d'uscita

Messaggioda IsabellaCucciola » giovedì 12 settembre 2013, 16:46

Devil, come fai notare tu, per tuo papà è difficile riuscire a capirti, e penso che non lo faccia apposta... Molte volte è dura per un genitore riuscire a capire il proprio figlio, soprattutto durante l'adolescenza, e penso ancora di più se il proprio figlio è gay, purtroppo non esiste un "manuale" per essere genitori...
mi dice sempre che sto davanti al pc, mi incolpa per i problemi con la moglie, mia madre , e altre cose...

Molte volte quando si attraversano di momenti in cui abbiamo fra le mani situazioni che non si sanno gestire, questo ci provoca ansia, e ci sentiamo impotenti, e allora succede di sfogrsi con qualcuno che non ha colpa di quella situazione... io penso che tuo papà ti voglia bene, però non sa nemmeno lui come starti vicino questo gli provoca un disagio, e allora decide di "sfogare" questa sua frustrazione con te... non dico che sia giusto, però quante volte ci capita di essere nervosi per qualcosa, e di aggredire verbalmente chi non ha colpa di ciò?
Come si fa ad andersene?

Più che andarsene, bisognerebbe cercare di provare a dialogare con i tuoi genitori, forse provare ad andare da una persona, come uno psicologo, che ti possa stare vicino...

UN ABBRACCIO!!!!!!!!!!!!

Isabella
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.

Devil95
Messaggi: 113
Iscritto il: mercoledì 11 luglio 2012, 9:45

Re: Nessuna via d'uscita

Messaggioda Devil95 » martedì 10 dicembre 2013, 22:55

Un giorno aggiornerò questo topic per mettere qualche notizia positiva!


Torna a “DISAGIO GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti